CONTESTATO in DIRETTA MONDOVISIONE dai CWY al Giro d’Italia!
12/05/2023
“NUOVO STADIO ADRIATICO”: dai 40mila di Bologna agli oltre 60mila di… 40mila.it!
14/05/2023

Quando i playoff si chiamavano “spareggi”: un ciclo di “battiti del Cuore Biancazzurro”! – Puntata precedente: “La punta del piede“.

Lunedì, 13 giugno 1977 –
Come ampiamente previsto, ieri sera la Rai ha trasmesso la cronaca registrata del secondo tempo di Pescara-Atalanta, telecronista Bruno Pizzul che, a fine partita, ha detto testualmente: “L’Atalanta strappa con i denti un pareggio non meritato all’Adriatico, quasi rubandolo” … dove il “quasi” è praticamente d’obbligo, se non altro per diplomazia professionale.
Hai capito, che roba?
O vogliamo forse accusare il friulano Pizzul di essere un “filo-pescarese”?
Inevitabilmente, questo commento conclusivo del Bruno nazionale è tutta benzina sul fuoco della rabbia, ormai degenerata in “cascetta” un po’ in tutta la città. Oggi è peggio di ieri, e io personalmente sono talmente a terra da chiedermi ripetutamente quale Santo mi stia dando la forza di scrivere queste righe. Non scherzo affatto se dico che, al limite, sarebbe stato meglio perdere: sì, avremmo sofferto l’indicibile, ma poi ci saremmo messi l’animo in pace, e amen!… Invece questo pareggio, arrivato in “quel” modo, serve solo a dannarla, la nostra povera anima … persino quella dei gufi, che pure con la dannazione ci convivono dal primo all’ultimo giorno della loro grama e ignobile vita.
Sto provando odio puro, tanta è la rabbia furiosa, tanta è la delusione, ma non so nemmeno io verso chi o che cosa; il ventaglio dei possibili obiettivi è troppo ampio per poterlo tenere sotto controllo. So solo che, ora come ora, vorrei solo dimenticare al più presto la giornata di ieri, cancellarla, spazzarla via dalla memoria quanto prima possibile, affinché mi possa convincere con totale naturalezza che il 12 giugno 1977 non sia mai esistito. Immagino che nella vita, anche limitatamente a quella di tifoso, possa esistere di peggio, ma in questo momento non riesco a crederlo possibile. Nella nostra mente sta scorrendo un continuo, ossessivo “replay” di quel 90esimo che ci sta uccidendo l’animo.
Il guaio è che nessuno di noi è solo un tifoso. Il guaio è che tutti abbiamo… (clicca qui per continuare a leggere)
Gabriele (“Gaby”) Orlando
[estratto dal (mio e vostro) diario del PESCARA RANGERS]

P.S.: nel ringraziare “Gaby” Orlando per il suo contributo, precisiamo che il contenuto rappresenta sempre e solo un’espressione dell’autore e non impegna il punto di vista del sito 40mila.it. Cogliamo inoltre l’occasione per ricordare a tutti i tifosi biancazzurri che questo sito “appartiene” ai tifosi stessi della Pescara Calcio: sono pertanto benvenute proposte di ulteriori contributi. A tal fine, è possibile utilizzare la mail di contatto info@40mila.it (anche raggiungibile dal link nel menù principale in alto).

Sulla medesima stagione, potete leggere:

 

40mila.it

1140 GIORNI di SERIE C, 4588 di PRESIDENZA SEBASTIANI

 

Condividi su:

Lascia un commento

2 Comments

  1. ilfigliodel36 ha detto:

    Ma non c’è una partita!! E si può scrivere tanto perché facevano così tanto durante la settimana??! E oggi? Chiedo per me

  2. tusciabruzzese ha detto:

    Beh, alla faccia delle cose storiche. Il titolo di Gaby è, semmai involontariamente, un bell’appello alla curva attuale
    (:victory:)