FINALMENTE ALL’ALTEZZA DELLE MIGLIORI
28/03/2023
Franco MANCINI, l”ORSO”. Il ricordo di Zdenek ZEMAN
30/03/2023

Dopo aver dedicato una pagina sia al totale dei debiti accumulatisi della Delfino Pescara 1936 Spa che al patrimonio “bruciato” nell’ultima stagione interamente conclusa (2021/2022), passiamo a capire come sono “usciti” i soldi durante lo stesso campionato –

Più precisamente esaminiamo il motivo, la causa, del perché poi “escano”, cioè guardiamo quali sono

i Costi della Delfino Pescara 1936 Spa.

Alcuni fra questi Costi – dati precisi alla mano come tratti direttamente dall’ultimo bilancio – sono:

  • €257 mila per le maglie ERREA;
  • poco più di mezzo milione d’euro per allenamenti, ritiri e trasferte, incluso per le squadre del settore giovanile. La cifra appare stabile rispetto agli anni precedenti;
  • €756 mila andati a professionisti per Consulenze fiscali, legali e sportive, dato anch’esso abbastanza costante da anni;
  • €87 mila per l’affitto dello Stadio G. Cornacchia;
  • €3,5 milioni lordi per i compensi ai 42 calciatori professionisti tesserati per la serie C 2021/22, valore ovviamente in forte calo rispetto ai 6,4 milioni dei 43 tesserati nell’ultimo anno di B. Sono cifre che comprendono anche i premi individuali e collettivi legati ai rendimenti sportivi;
  • €770 mila per i compensi ad allenatori (cioè AUTERI e ZAURI, più altri 17 fra tecnici dei loro team e quelli delle squadre giovanili). Chiaro, il dato è in discesa dal milione e mezzo dei 29 componenti dell’intero staff tecnico della stagione ultima in B (con ODDO, BREDA e GRASSADONIA);
  • €464 mila dovuti per premi di preparazione, valorizzazione e rendimenti di calciatori propri, ma in forze presso terze squadre;
  • €905 mila in interessi passivi a banche (€742 mila) e possessori dei Pescara bond (€163 mila).

Si aggiunge una lunga lista di varie altre cause di costo.
Infine, il bilancio precisa che gli ingaggiati in estate 2022 si sono trasferiti a Pescara TUTTI A TITOLO GRATUITO, con contratti come segue:

  • a titolo definitivo, MORA (da svincolato), ALOI, BROSCO, CUPPONE, KOLAJ, LESCANO, MILANI, PALMIERO, PLIZZARI, SOMMARIVA, PELLACANI, TUPTA (ora via in prestito), VERGANI. Vanno aggiunti GERMINARIO e CRESCENZI (da svincolato). N.B.: attualmente in rosa a titolo di “proprietà” ci sono anche CANCELLOTTI e INGROSSO, nonché – dopo il mercato di gennaio 2023 – MESIK, RAFIA (su cui la Juventus vanta però una percentuale sulla rivendita futura) e CATENA. E’ stato risolto il contratto con D’ALOIA;
  • a titolo temporaneo, BOBEN, DE MARINO (poi andato via a gennaio ultimo), DELLE MONACHE, DESOGUS (su cui ci sono premi presenze), GYABUAA, KRAJA. N.B.: a gennaio 2023 sono arrivati in prestito GOZZI e MEROLA.

Come scritto nero su bianco a bilancio, l’obiettivo degli arrivi a titolo definitivo comprende il “realizzare i plusvalori necessari al recupero dell’equilibrio economico e finanziario”. E per vari, “a titolo definitivo” s’intende comunque solo “fino al 30 giugno 2023”, come per BROSCO, CANCELLOTTI, CUPPONE, CRESCENZI, INGROSSO, MORA.
Ci vediamo alla prossima puntata

40mila.it
1075 GIORNI di SERIE C, 4523 di PRESIDENZA SEBASTIANI

 

Condividi su:

Lascia un commento

26 Comments

  1. tusciabruzzese ha detto:

    caps, sono anni che ripeto che le squadre a costo zero … quanto vuoi che poi valgano? Dì la prima cifra che ti viene in mente …
    (:wink:)

  2. caps ha detto:

    Se ho capito bene , dal Bilancio Si Evince che x Rinforzare la Squadra ( Giocatori Acquistati ) Non ha Mai Speso un Centesimo e poi Ci chiediamo xchè Siamo in C …

  3. tusciabruzzese ha detto:

    Volevo salutare Rafia, finché è ancora da queste parti, ancora per poco …

  4. alex74 ha detto:

    ilfigliodel36 (:laugh1:) (:laugh1:) (:laugh1:)

  5. ilfigliodel36 ha detto:

    I soldi ai procuratori si chiamano “€756 mila andati a professionisti per Consulenze fiscali, legali e sportive”? Chiedo per migliorare chatgpt

  6. Max1967 ha detto:

    nemicissim0, non mi pare che la divisa l’abbia firmata Armani.
    Quindi anche considerando 3 mila euro a calciatore (stima spropositata) al massimo pù arriva a 100 mila euro.
    Inoltre chi fornisce il materiale è una specie di sponsor, quindi i costi sono molto bassi o almeno c’è compartecipazione.

  7. nico956 ha detto:

    Bhe per quanto riguarda le magliette nel bilancio del prossimo anno risparmierà visto che nelle ultime partite di Colombo nn hanno neanche sudato quindi inutile lavarle..o no..??

  8. Harken ha detto:

    Dipende da quante scarpette coi procuratori devi fare…

  9. ilfigliodel36 ha detto:

    42 calciatori ogni anno!! Non è meglio 21 che valgono e sono forti il doppio? Chiedo per l’altra lavatrice (:secret:)

  10. alex74 ha detto:

    nemicissimo non si lavano più gli indumenti? quand è zezz si iett? chiedo per la mia lavatrice

  11. nemicissim0 ha detto:

    I costi tutto sommato sono stabili o scendono e il disavanzo… sale. 😀
    (Alex, io credo che quando si parli di magliette lo si faccia per semplificare e si intenda l’abbigliamento complessivo: considera un kit gara completo per ogni giocatore per ogni partita, oltre a tute, t-shirt, kit da allenamento, giacconi cappelli, guanti, sciarpe, felpe, scaldacollo e cazzi vari. Il costo di 257 pappine ci può stare benissimo)

  12. tusciabruzzese ha detto:

    alex, ma come!?? io mi sto preoccupando di tutto quello che può essere venduto per fare plusvalenze e salvare la società più amata da Antonio!
    (:sarcastic:)

  13. tusciabruzzese ha detto:

    ops, allora aggiorno il 4-3-3 al 1° luglio con i nuovi ingressi dalla rosa pre-UISP :-D:
    – in porta PLIZZARI (SOMMARIVA);
    – in difesa CATENA, BROSCO, PELLACANI (MESIK), MILANI;
    – a centrocampo PALMIERO, RAFIA (ALOI), MORA (GERMINARIO);
    – in attacco TUPTA, LESCANO (VERGANI), KOLAJ.
    Vedo un’altra buona possibilità di lottare per il terzo posto, data la mediocre scoerenza con il calcio di Zeman
    (:bad:)

  14. alex74 ha detto:

    tuscia smittl sennò mo scrive ndonio che non sei un tifoso

  15. 40mila.it ha detto:

    AGGIORNAMENTO
    Fonti giornalistiche riportano che i contratti di BROSCO e MORA sarebbero stati appena rinnovati per la stagione 2023/24 in relazione ad obbligo contrattuale connesso al raggiungimento di un numero mino di presenze.

  16. tusciabruzzese ha detto:

    Dalla formazione virtuale che ho messo qui sotto, penso che potranno essere monetizzati subito già Mesik, Rafia e Lescano. Così, tanto per ripartire da una rosa da media serie C …
    (:help:)

  17. tusciabruzzese ha detto:

    Quindi, al risveglio del primo luglio, se non erro la formazione 4-3-3 residua sarebbe:
    – in porta PLIZZARI (SOMMARIVA);
    – in difesa CATENA, PELLACANI, MESIK, MILANI;
    – a centrocampo PALMIERO, ALOI (GERMINARIO), RAFIA;
    – in attacco TUPTA, LESCANO (VERGANI), KOLAJ,
    A me pare un’ottima base per fallire ancora la promozione diretta in serie B a fine stagione 2023/24, dopo un ottimo campionato in cui ad ottobre il primo posto se ne sarà già andato …
    (:bravo:)

  18. Harken ha detto:

    La parte più interessante di questo articolo, esclusa la conferma al fatto che cullù ha speso 0 euro per fare la squadra grazie alla culata del cambio regole sui prestiti, è il finale.
    Quando la massa di voccaperti si è fatta completamente travolgere da ZZ e dalle successive buone prestazioni sono iniziati a comparire discorsi sul “futuro”: “ah ma questa volta sarà diverso”, “ah ma ci sta ZZ quindi deve fare un minimo di squadra decente”, “ah ma a sto giro ci sarà un progetto” e così via.
    Eppure è lo stesso emiro collinare a scrivere chiaramente il vero obiettivo della Sebastianese: realizzare plusvalenze dalla rivendita dei semilavorati sportivi.
    A me nessuno toglie dalla testa che senza il cambio sulle regole dei prestiti saremmo zompati per l’aria già questa stagione…

  19. johnny blade ha detto:

    Nuova regola in vigore dal prossimo anno.
    Durante il calcio di rigore, il portiere
    non potrà più infastidire l’avversario. Addio ai balletti stile Grobbelaar o Dudek. Maignan: “Poi ci chiederanno di girarci”.

  20. tusciabruzzese ha detto:

    Infinite storie in Italia di società indebitate e pure con perdite pesanti che però arricchivano contemporaneamente i loro proprietari. Storie finite spesso bene, o con fallimenti ma salvando la ricchezza dei proprietari, o con fallimenti e condanne per bancarotta fraudolenta perché i soldi erano stati tirati fuori per non pagare i creditori. E’ un Paese vario e avariato …

  21. tusciabruzzese ha detto:

    Quello della foto è Fantozzi che fa la spesa???
    (:laugh1:)

  22. alex74 ha detto:

    Qualcuno mi deve spiegare come si fanno a spendere 257 mila euro per le magliette. L’ affitto dello stadio costa 3 volte di meno

  23. vitabiancazzurra ha detto:

    C’è poco da fare ….una cosa bisogna ammetterla,è un grande prestigiatore finanziario FINORA.

  24. ilfigliodel36 ha detto:

    Lussoso dice che Sebastiani ha anche Solur sas, Paddle Mania Pescara srl, Micri srl, Blux srl. (:wacko:) Ma a lui come sono finiti i soldi del Pescara per fare tutte queste società? Chiedo per un amico (:mda:)

  25. ilfigliodel36 ha detto:

    Ho letto che l’EKK Hotel è stato dato in gestione alla SMS Investment di Sebastiani, Marinelli e Simeone. I soldi del Pescara escono per la Delfino Servizi che ha l’EKK ma poi i giadagni se li fa la SMS!! E nella Delfino Servizi c’è anche la Dicembre srl di Milano. Amministratore è Sabatino Autorino. Che è anche l’amministratore della Contrader. Che fa lo sponsor del Delfino Pescara 1936 (:wacko:)

  26. alex74 ha detto:

    257mila euro pe le maglie? e quante cazzo di maglie hanno dovuto fare? 100? 2500 euro a maglietta?