VICENDA DI TRAPANI E DI FORI
06/08/2020
RICORSO E PLAYOUT – SEBASTIANI: “IN CAMPO SIAMO RETROCESSI. MA NON ABBANDONEREI”
07/08/2020

GIA’ RETROCESSI SUL CAMPO MA SALVI… PER CENTODD(O)ANTA MINUTI

“Chi lotta con i mostri deve guardarsi di non diventare, così facendo, un mostro. E se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te”” [Friedrich Nietzsche] –

RICORSO DEL TRAPANI RESPINTO!

“La Prima Sezione del Collegio di Garanzia, presieduta dal prof. Vito Branca, all’esito dell’udienza tenutasi in data odierna preordinata alla discussione ed alla disamina del ricorso Trapani Cacio contro FIGC avverso decisione CFA FIGC, preordinata alla discussione ed alla disamina del ricorso , ha assunto le seguenti determinazioni:

  • ha dichiarato inammissibile l’intervento della società Delfino Pescara 1936 S.p.A.;
  • ha dichiarato inammissibile la costituzione della società Cosenza Calcio S.r.l..;
  • ha respinto il ricorso della società Trapani Calcio S.r.l. per quanto espresso in parte motiva, confermando la decisione della Corte Federale d’Appello della FIGC n. 88/2019-2020.

Per l’effetto, ha condannato la società Trapani Calcio s.r.l. alla refusione delle spese di lite, liquidate in € 5.000,00, oltre accessori di legge, a favore della FIGC, compensate per la metà.
Nulla per le spese nei confronti delle altre parti” (fonte ufficiale CONI).

Dunque, salvi per 180 minuti. Ancora 180 minuti – 3 ore – di terapia intensiva. E salvi NON sul campo ma grazie alla Corte Federale d’Appello e al Collegio di Garanzia del CONI. Il tribunale del campo aveva invece già dato il suo verdetto:

SEBASTIANI, MARINELLI, DRUDA, BANKOWSKI hanno portato la Pescara Calcio in serie C.

In particolare, SEBASTIANI ci ha – “sul campo” – portato in serie C dopo aver preso la presidenza con una squadra, quella in cui c’erano già ZEMAN, VERRATTI, IMMOBILE, INSIGNE, etc., lanciatissima per andare in serie A. La sua prima gestione dell’intera stagione fu in serie A. L’esito “sul campo” dei suoi otto anni è:

dalla A alla C,

con 23 (VENTITRE) milioni di euro di debiti accertati ad ultimo bilancio (compresi 2,4 milioni di Pescara Bond), 8 milioni di perdite nette (media di un milione di perdita a stagione) e precisi proclami da lui firmati finanche a bilancio – tra cui il “mantenimento della categoria” sul campo  – ma irrealizzati.

E ancora parla(!), si arrampica sugli specchi abituato com’è alla sua corte muta di scrivani locali asserviti, sospesi sul ponte della nave, pronti ad abbandonarla slealmente e ipocritamente: “sappiamo di aver fatto le cose in modo corretto. Che si sia invocata una causa di forza maggiore non esiste al mondo… E’ stata soltanto una società che non ha pagato nei tempi”.
“Abbiamo dei demeriti, non sto scaricando le responsabilità. Siamo i primi responsabili, ma ora siamo in questa situazione e ci giochiamo i playout. Magari abbiamo sbagliato qualche acquisto, ma ci sono tante cose da prendere in considerazione. Se siamo in questa situazione vuol dire che la squadra non è stata all’altezza; abbiamo sbagliato tante partite ma possiamo porre rimedio ai playout. Ci giochiamo centottanta minuti contro un’altra squadra nella stessa situazione nostra perché anche il Perugia era costruito per ben altro campionato”.
“Questo campionato ha dimostrato che ci vuole gente di categoria e che dà tutto e forse qualcosa in più. Qualche capacità in meno e più carattere, la cazzimma è fondamentale e forse sia noi che il Perugia abbiamo pensato di essere troppo belli per rischiare”.
ODDO è un amico. E a noi ha regalato soddisfazioni. Anche con Santopadre ho un ottimo rapporto, nessuno si aspettava questa situazione”.
“SOTTIL sa di dover finire il campionato nel migliore dei modi, poi parleremo anche con lui. La prossima stagione avrà un tempo limitato per fare tutto. Abbiamo una buona squadra, non è malvagia; ma gli infortuni a catena hanno condizionato l’andamento del campionato”.

Ora, tra noi e l’abisso c’è un pescarese, già compagno di merende biancazzurre e possibile prossimo tecnico del Pescara: Massimo ODDO.  Lasciato sulla panchina del Perugia anche per i playout, lui “na punt’ [e nu central’]” ce l’ha. Più d’una. Noi no.

E adesso, da Regolamento Lega Serie B: “in caso di parità dopo i 180′ il regolamento ricalca quello della finale playoff”. Quest’ultimo prevede che: “nel caso in cui le due squadre avessero terminato il campionato con lo stesso punteggio in classifica [è il caso di Pescara e Perugia – ndr], la gara di ritorno prevederebbe anche i tempi supplementari ed eventualmente i calci di rigore“.

E, poi, comunque vada:

VATTENE!

Tu e gli altri, ma questa volta per davvero, non con le solite parole non mantenute, il che già tutto dice di voi.

Serie C, giugno 1983: Casertana-Pescara 0-1 (il Pescara torna in B)

P.S.: lo sapevamo già ma è arrivata la conferma. Ieri Valeri BOJIONV ha detto che: “domani inizierò ad allenarmi con il Levski, ma in questo momento non c’è nulla di concreto. Ho un contratto fino a fine agosto con il Pescara e presto capirete tutto, non ha senso dire ogni giorno le stesse cose. In questo momento dobbiamo tutti pensare al bene della nostra squadra del cuore e sono certo che il Levski sopravviverà”. Lo avete capito: la “squadra del cuore” di cui parla non è la stessa nostra…

Lascia un commento

36 Comments

  1. vitabiancazzurra ha detto:

    Con tutta la buona volontà proprio non riesco a immaginare una squadra che lotta volitiva grintosa e concentrata in un Play out .I più esperti dovrebbero guidare la squadra in campo gente di lungo corso dovrebbe avere un sussulto di orgoglio per non macchiarsi di una bruttissima retrocessione (Galano poi sfigatissimo per lui sarebbe la terza di fila…) Viste le ultime non prestazioni non vedo a chi a cosa ci possiamo attaccare …l’unico che si danna in campo è Maniero…e ho detto tutto . L’ottimismo è il profumo della vita 🐬

  2. johnny blade ha detto:

    Se ha fatto i debiti Zamparini con tutti i soldi incassati…

  3. nemicissim0 ha detto:

    Chamape, ti stimo, ma non nominare neppure per scherzo il boemo. Il suo tempo è finito. Mai più Zeman a Pescara. Voglio un cazzo di allenatore normale: basta guru, basta poppanti.

  4. chamape66 ha detto:

    Vella domanda Tuscia…provabilmente sono stati investiti in qualche sctabbilimendo balneare o in qualche hotel..hahahaha…chi vivra’ vedra’..intanto Forza Pescara..che questa giornata sia l’inizio di una nuova era biancazzurra..sono sicuro se ( a culo..) ci salviamo, torna il traditore boemo e torneremo a sognare..oggi sono felice..buonanotte al delfinario..

  5. tusciabruzzese ha detto:

    D’accordissimo su “le regole vanno rispettate” e perciò ottima la condanna del Trapani. Però, mi chiedo se il Trapani ha fatto un quinto delle nostre plusvalenze negli ultimi 8 anni … Penso di no. E, allora, i nostri soldi dove sono finiti?
    secret

  6. chamape66 ha detto:

    oggi sono molto contento perché abbiamo davvero corso il rischio di essere già retrocessi, la speranza rimane., almeno x qualche giorno…Draculone, ti rispondo al tuo precedente post: Si, mi ricordo benissimo l’imbarazzo dei RANGERS in occasione della celebrazione di Bubu..logicamente ero presente in CURVA e anche io ero indeciso…questo non dovrebbe mai accadere a Pescara

  7. chamape66 ha detto:

    Tuscia, a parte che il nostro BRESIDENDE si sarebbe potuto permettere Messi a gennaio, visto quello che si è messo in tasca nei 10 anni al comando assoluto del nostro Delfino, dico che sul fatto che le altre società ultimamente hanno fatto macelli..Non so se il ciapani ha ” speso” davvero tanto al mercato di riparazione , ma mi ricordo bene del Bari che ” acquisto'”( senza pagarli) giocatori a votamazza e poi falli’..se fosse andato in serie A non sarebbe fallito, Si, ma ha giocato sporco…le regole sono da rispettare sennò si falsano i campionati

  8. tusciabruzzese ha detto:

    Beh, noi però a gennaio non ci siamo potuti permettere Melchiorri per rispettare le regole finanziarie. Quindi, ci siamo meritati avvero di restare nei .. play-out!
    punish

  9. UK_Dolphin ha detto:

    Ah certo mo qualche asservito dira’ “…eh ma se non paghevamo gli stipendi pure noi potevamo fare la corazzata come il Trapani..” Mbe’ certo mica potevamo permetterci Kastrati, Odjer e Coulibaly (?? rofl )

  10. tusciabruzzese ha detto:

    “Questo campionato ha dimostrato che ci vuole gente di categoria”: ma benvenuto in serie B Daniele… E te ne sei accorto adesso che non si può giocare con 8 scommesse su 11????
    rofl
    E pretenderesti anche che crediamo che impari dai tuoi innumerevoli errori????
    rofl rofl
    Ma se non te ne frega niente del risultato calcistico!

  11. antateavanti ha detto:

    Tranquilli comunque andranno i Play out il Pescara farà la B il Brossimo anno

  12. UK_Dolphin ha detto:

    Retrocessi sul campo e ripescati per i play-out…Ripescato RetroCesso Vattene!

  13. pescarese1976 ha detto:

    Gionni lu milanes signem nghi la matita rofl

  14. pescarese1976 ha detto:

    LU SPARAGNIN arimast frigat mo da paga’ laugh1 ma guard tu chi cazz da ess lu president di lu Piscar big_boss

  15. pescarese1976 ha detto:

    So d’accordo nghi dic mo videm chi cazz set capaci di fa laugh

  16. Vinciamo questo spareggio con quei cioccolatini che non sopporto e poi arjetvn piffavor

  17. johnny blade ha detto:

    Manco Manaij tenem in attacco.
    Chi cazzo segna…

  18. lapa ha detto:

    So rmast sempr a qua nzo mai partite Cmq secondo me perdiamo in casa e vinciamo a Perugia

  19. Max1967 ha detto:

    Lapa ma tu da do si arrivat’? gamer4

  20. lapa ha detto:

    Addo’ si fa li byiitt anche n’accredite nzi po mbusca’?

  21. nemicissim0 ha detto:

    Lapa, sci, si fa a Bologna. Organizzano pure le frecce biancazzurre.

  22. lapa ha detto:

    Ma lo spareggio si fa in campo neutro ?

  23. tusciabruzzese ha detto:

    Sentenza andata malissimo: l’anno prossimo Sebastiani deve continuare a pagare gli stipendi …
    sarcastic

  24. Fafinho ha detto:

    Cade anche l’ultimo alibi! Ora vediamo chi si regge in piedi ! Salvateci e poi fuori dalle balle!

  25. tusciabruzzese ha detto:

    “E adesso che non me la posso più prendere con i giudici con chi me la prendo? Con me stesso?”

  26. biancazzurri ha detto:

    Sci ma mo chi le fa lu caffè a lu bar de lu stabbiliment’. Lu méje sta angor impeniàte fine a ferragosto cry

  27. In città c’è un volantino……………………… sui protagonisti della Casa di carta……………………….. mette insieme i nomi di Sebastiani, il procuratore Mario Giuffrida, Mesa, Daniele Faggiano, Piero Ausilio, Fabio Paratici, Simone Pepe, Pietro Pizzarotti, Alessandro Moggi, Marco Sommella, e i procuratori Pisacane e Minieri……………………….. ANDATEVENE VIA DAL PESCARA !!!!!!

  28. hugobiancazzurro ha detto:

    Ve l’avevo detto. E gli affari privati tra Oddo e Sebastiani non ci devono interessare.

  29. caps ha detto:

    Sarà spareggio ma non so immaginare che tipo di squadra scenderà in campo e in quali condizioni . A questo punto posso solo dire Forza Pescara

  30. biancazzurri ha detto:

    BUGGIANOV UNO DI NOI dash2
    E mo CACCETE LE PALLE! aggressive

  31. johnny blade ha detto:

    La ciammarica non è d’accordo con l’articolo.

  32. tusciabruzzese ha detto:

    Non ci sono più scuse!

  33. nemicissim0 ha detto:

    Post scriptum. Onore al Trapani e al Cosenza. Mai domi e salvi sul campo, quando tutti li davano per spacciati.

  34. nemicissim0 ha detto:

    Non cambia assolutamente nulla. Siamo retrocessi sul campo a causa della gestione societaria. Chi ha fallito, si faccia da parte.

  35. Max1967 ha detto:

    SEBASTIANI VATTENE!