GIA’ RETROCESSI SUL CAMPO MA SALVI… PER CENTODD(O)ANTA MINUTI
06/08/2020
UN VOUCHER PER GLI ABBONATI
07/08/2020

RICORSO E PLAYOUT – SEBASTIANI: “IN CAMPO SIAMO RETROCESSI. MA NON ABBANDONEREI”

Daniele SEBASTIANI (presidente Pescara) ha finalmente ammesso quel che i tifosi sostengono, a ragione:

in campo siamo retrocessi“.

E sulla determinazione che ha respinto il ricorso del Trapani: “il Covid c’è stato per tutte le squadre; ma 19 società hanno ottemperato nei termini prestabiliti. Una, ovvero il Trapani, no. Se fosse passata la causa di forza maggiore, allora al club siciliano il Collegio di Garanzia del Coni avrebbe dovuto restituire 2 punti e non solo 1. L’emergenza o è totale o non c’è. Non può essere parziale. Insomma, c’è stata equità e, soprattutto, giustizia”.
“Ai ragazzi, prima che uscisse la sentenza, ho detto che in campo, sulla carta, siamo retrocessi. La verità è questa. Non possiamo nasconderci. Grazie alla correttezza che ci ha sempre contraddistinti abbiamo avuto la possibilità di tornare in gioco”.
E sui playout: “ora, però, fuori gli attributi [qui il Regolamento dei playout]. La salvezza sarebbe fondamentale non solo per la prima squadra ma anche per il settore giovanile e tutto il resto. E’ chiaro che una squadra di serie C non avrebbe lo stesso appeal di una formazione di B per tanti motivi.
Affrontare Massimo ODDO credo sia una situazione spiacevole per tutti: per noi e per lui che è di Pescara. Ha vinto un grande campionato alla guida del Delfino. Però, tutto questo fa parte dell’essere professionista. Non vorrei stare nelle sue vesti, però sono convinto che – da professionista esemplare – Massimo cercherà di fare il bene della sua squadra. Niente di più falso un suo accordo con noi per il prossimo anno: lo dico con grande tranquillità. Sono dicerie che fanno male al calcio. Massimo è un caro amico: nel periodo del lockdown abbiamo fatto più partite a tressette on line che per tutto il periodo che è stato a Pescara. Tutto il resto è solo mera fantasia. Io non so perché questa città si diverta sempre a fare…”.
Ed ecco la cattiva notizia per tanti tifosi:in caso di retrocessione non abbandonerei la nave. Siamo già pronti per l’iscrizione a qualsiasi campionato a cui parteciperemo. Se qualcuno dovesse farsi avanti sarei a disposizione. Di certo, nelle mie mani, il Pescara non morirà”.

Sulla decisione del Collegio di Garanzia del CONI, Cesare Di Cintio (avvocato del Cosenza): “la città merita la salvezza per il suo grande Presidente. Abbiamo sofferto insieme in questi mesi perché salvare il Cosenza, tanto dentro quanto fuori dal campo, non è stato semplice. Alla fine, siamo riusciti a centrare un obiettivo storico per questa città: prima del lockdown eravamo penultimi, dopo la quarantena invece abbiamo fatto 22 punti in 10 partite, un caso unico in Europa”. “Ora potrebbe essere presentato un ricorso al TAR Lazio, uscendo dal contesto della giustizia sportiva e appellandosi così alla giustizia amministrativa. Potrebbe anche essere richiesta, a titolo cautelare, una sospensione dei playout che sono ormai alle porte. Il Cosenza sarà comunque pronto a far valere quanto conquistato sul campo in ogni genere di situazione. Il termine per ricorrere è di 60 giorni, penso però che il Trapani, se lo volesse fare, dovrà muoversi in tempi brevissimi e richiedere una misura cautelare, sospendendo i playout”.

Sembra però inutile l’eventuale ricorso al TAR e al Consiglio di Stato (cioè all’ordinamento statale), perché quanto ai rapporti tra ordinamento sportivo e quello statale si rammenta che:

  1. è riservata all’ordinamento sportivo la disciplina delle questioni aventi ad oggetto: … b) i comportamenti rilevanti sul piano disciplinare e l’irrogazione ed applicazione delle relative sanzioni disciplinari sportive” (art. 2, co. 1, D.L. 19/08/2003, n. 220, Disposizioni urgenti in materia di giustizia sportiva, conv. L. 17/10/2003, n. 280) e che il – successivo co. 2 aggiunge che
  2. “nelle materie di cui al comma 1, le società, le associazioni, gli affiliati ed i tesserati hanno l’onere di adire … gli organi di giustizia dell’ordinamento sportivo”. Contro ogni diversa interpretazione è già intervenuta la Corte Costituzionale (sentenza 11/02/2011, n. 49) affermando che:
  3. “è infondata … la questione di legittimità costituzionale … nella parte in cui [la norma suddetta – ndr] riserva al giudice sportivo la competenza a decidere in via definitiva le controversie aventi ad oggetto sanzioni disciplinari non tecniche inflitte ad atleti, tesserati, associazioni e società sportive, sottraendole al giudice amministrativo, anche se i loro effetti superano l’ambito dell’ordinamento sportivo, incidendo su diritti ed interessi legittimi”.

Parola conclusiva a Eduardo Chiacchio, legale del Trapani [squadra che ha fatto ben 21 punti dopo il lockdown]: “Le sentenze non si commentano, bensì si rispettano. A ogni modo, ero solo contro tutti. È stata un’udienza intensa. Evidentemente il Collegio di Garanzia non si è sentito di accogliere un ricorso che puntava a riprendere quanto stabilito dal Triburale Federale Nazionale, che aveva inflitto un punto di penalizzazione al Trapani. Il Collegio di Garanzia del CONI si è adeguato a quanto previsto dal Codice di Giustizia Sportiva, che prevede almeno due punti di penalizzazione in caso di mancato rispetto delle scadenze federali. Noi ritenevamo e riteniamo che, con l’articolo 12 comma 1, questo dimezzamento a un punto fosse possibile, soprattutto a causa di un evento unico come il COVID-19″.

 

40mila.it

Lascia un commento

26 Comments

  1. Fafinho ha detto:

    Ma lo striscione dell’Indiano dove lo custodisce Cullù?? A casa sua? A Belvedere? Ai colli ? In qualche cantiere edile?

  2. Milton Tita ha detto:

    ze non bagavo la bolledda del aga ghe dell’ ghenel… i giocatori non zi podevano brebarare ber antare a via baddischti la sera…

  3. nemicissim0 ha detto:

    Ze non bagavo gli sctipenti ai giogadori, quescti ber brodescta si mettevano a fare le vacche, ghe andavamo ai bleiaut.

  4. Milton Tita ha detto:

    Gho breferido pagare gli sctipenti ai ciocadori… aldrinendi vi avrebbi bordado in chambions lig

  5. Milton Tita ha detto:

    Ber pagare le imboscde non gho bodudo aggaddare l’addaggande da dripla cifra

  6. Milton Tita ha detto:

    ghaleghsseddandaguaddro stai avanti…

  7. alex74 ha detto:

    Del comunicato dei rangers non mi fido per niente

  8. galassiapescara ha detto:

    Leggete il comunicato appena tirato fuori dalla nord….

  9. profeta ha detto:

    Le parole del Presidente sono equilibrate per di più dette da vero uomo di sport. Bravo

  10. draculone ha detto:

    Comunque è un vostro lettore, ha detto “che non abbandona la nave”, casualità?

  11. alex74 ha detto:

    Se non c’era sebbbastiani mo comprevamo 10 giocatori a gennaio facevamo 3 in classifica e poi però ci toglievano 2 punti arrivando 4. Ringraziate questo splendido presidente che cia’ purtat direttamente hai playout. Sbecchiatevi

  12. johnny blade ha detto:

    Tutti al belvedere.

  13. johnny blade ha detto:

    Se ci salviamo buffet gratis al belvedere.

  14. Grazie alla correttezza che ci ha sempre contraddistinti! ………………………….. MA VATTENE VIA DAL PESCARA !!!!!!

  15. draculone ha detto:

    Milton non c’è limite alla grandezza della supposta. Comunque adesso cerchiamo di mantenere la categoria

  16. Milton Tita ha detto:

    cussu la supposta l’ha già messa ai tifosi….

  17. draculone ha detto:

    Cussu’ sta preparando una MEGA SUPPOSTA per NOI TIFOSI

  18. caps ha detto:

    X esperienza di scontato non c’è mai nulla , quindi le parole dopo la sentenza sono solo aria. Con il Pescara in C , senza tifosi e con il TAM TAM che lo insegue alla fine il tutto porta al Fallimento. Lo sa bene. Quindi attenzione ai professionisti del Lava..Tutto e poi Fallisci.

  19. tusciabruzzese ha detto:

    La sentenza sul Trapani mi pare ovvia. E’ un po’ come il concetto del fair-play finanziario: per una volta, ha ragione Sebastiani a far notare che non pagare gli stipendi dà più margine di manovra in sede di mercato e quindi permette alle squadre che non li paghino teoricamente di rafforzarsi di più. Però, chissà perché sono convinto che il giorno in cui semmai lui non li pagasse, NON ci rafforzeremmo ugualmente sul mercato
    sarcastic

  20. johnny blade ha detto:

    Sulla carta,del cesso.

  21. Max1967 ha detto:

    Che tristezza

  22. biancazzurri ha detto:

    Nin fi lu tòpe? Nin ti ni vi???? cry dash2 help dash

  23. Milton Tita ha detto:

    cullù…..come va l’ordigaria ?

  24. madelib ha detto:

    Vedere e, soprattutto, ascoltare l’intervista di cullù fa toccare con mano (a chi lo ha conosciuto abbastanza) le innumerevoli dichiarazioni che dovrebbero corrispondere al contrario del relativo contenuto…. Davvero irritante la sua inclinazione a mentire su cose che fa di tutto per rendere credibili… Davvero un attore “patologico”…

  25. antateavanti ha detto:

    Lunedi sera tutti in via Pepe a far sentire fuori lo stadio il nostro incitamento io porto le uova scadute e voi ?

  26. nemicissim0 ha detto:

    “In campo, sulla carta, siamo retrocessi”. Sta pure confuso. In campo sei retrocesso, sulla carta ti giochi i playout.