BILANCIO 2021 PESCARA CALCIO: I DEBITI
12/01/2022
VALDIFIORI “risolve” il problema!
15/01/2022

Dopo aver dedicato una pagina ai debiti iscritti nell’ultimo bilancio della Delfino Pescara 1936 Spa, pari a €24 milioni, passiamo a parlare della perdita di valore del patrimonio societario nell’ultimo anno –

Mentre i debiti attuali possono essersi accumulati in vari anni passati, ora ci concentriamo sulla sola ultima stagione di serie B, 2020/21 (quella chiusa con la seconda consecutiva retrocessione sul campo). Precisamente, vediamone il cosidetto “risultato economico annuale”, appunto per quei 12 mesi dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2021. Riportiamo – e ripartiamo ancora una volta con – i dati precisi.
Ebbene, durante l’ultimo infausto campionato nella serie cadetta

la perdita di valore del patrimonio societario è stata di ben €7,2 milioni!

Un aspetto che può fare clamore è che gli amministratori Daniele SEBASTIANI (quale Presidente), Gabriele BANKOWSKI (Vice) e Roberto DRUDA (Consigliere) – peraltro rinnovatisi nuovamente il 24 novembre 2021 per i successivi 3 anni – hanno firmato che quella perdita di valore economico di €7,2 milioni in una sola stagione è “determinata, nella sua interezza, dalla emergenza sanitaria” (come riportato nella foto di copertina)! Da notare che, avendo scritto “nella sua interezza dalla emergenza sanitaria”, scatta così la benefica possibilità di rinviare per 5 anni certi obblighi (ex art. 2446 cod. civ.) di cosiddetto “abbattimento” del capitale sociale.

Comunque, quanto è rimasto di Patrimonio Netto? Soli €406.794.
Ecco quanto varrebbe la Società sulla sola base di tale dato! Ovvio che poi, in una negoziazione per la cessione della stessa, tanti altri aspetti possono subentrare, in aumento e in diminuzione.
Ad esempio, il bilancio 2021 in esame legge la sfera di cristallo del futuro dicendo che “è previsto un flusso finanziario derivante dalla campagna trasferimenti stimato in €5 mln per le stagioni 2021/22 e 2022/23, e in €2,5 mln per le stagioni 2023/24 e 2024/25 mediante la cessione di giovani calciatori proveniente dal settore giovanile”!
Inoltre, la relazione al bilancio si sofferma su “i rapporti con la giunta comunale per una condivisione del progetto di riqualificazione dello Stadio Adriatico Giovanni Cornacchia”, cosicché “attraverso la gestione diretta, consenta alla società di incrementare i proventi dalle aree marketing e merchandising”.
Infine, puntualizza che il “paracadute” per la prima stagione di C è di €1,7 milioni, già anticipati dalla Banca Sistema.

In ogni caso, quello scarso patrimonio netto “sopravvive” e residua anche grazie alla decisione, presa a fine novembre 2021, di mettere a bilancio la stima di recuperare €2.281.894 dal Fisco, il che però si fondava – come qui sotto in originale – sul “contenimento della diffusione del Virus Covid 19, con conseguente ripresa… dell’apertura totale degli stadi agli spettatori”.

Vi sembra ad oggi una decisione arrischiata o ragionevole o indovinata? Saranno quindi recuperati questi €2.281.894? E se non lo fossero, allora cosa rimarrebbe del valore della Società, così stando le cose?

Chiudiamo con una curiosità? SEBASTIANI ha messo a verbale come la “retrocessione della squadra al Campionato di Serie C … sia stata conseguenza non già dei valori individuali dei singoli calciatori, quanto piuttosto della mancata coesione tra tutti i componenti lo staff tecnico – che si è alternato alla guida della prima squadra – e tra tutti i calciatori”! E si aggiunge che alla fine è GRASSADONIA che “non è riuscito a raggiungere la salvezza”.

Alla prossima puntata

40mila.it

 

Condividi su:

Lascia un commento

74 Comments

  1. antateavanti ha detto:

    Questo sito sta facendo in modo professionale e inappuntabile un eccellente disamina nei minimi dettagli ai Conti della Sebastianese….ma ci saranno degli extraterrestri in questa redazione?….oppure in una città normale con una stampa normale questo dovrebbe essere il minimo sindacale e segno di onestà intellettuale? Ridate il tesserino dell’ordine che fate più bella figura

  2. tusciabruzzese ha detto:

    Dopo questi dati di bilancio la mia convinzione è quasi certezza: dà via la società anche a zero (che forse manco vale zero) se qualcuno gli copre le fidejussioni personali
    focus

  3. pier66 ha detto:

    PROFETA per fare una domanda vera al tuo presidente devi prendere la pastiglia del coraggio?? rofl

  4. caps ha detto:

    Picche’ la pasta alla trescatora con sugo di papera muta .. ni vulem parla? sarcastic

  5. draculone ha detto:

    Alex, nin ti sbajia’, io di professione faccio il “DRAGULENCER” cool

  6. biancazzurri ha detto:

    Vu le séte lu contrarie di quell che dice SeBastanGliAni. Nin vi manc la coesione ma i valori individuali pe regge lu vine! Nzomm, putete finì in serie A rofl

  7. johnny blade ha detto:

    Aleggs laugh
    Ciá davem a fa na carbonar assiem laugh
    Quando ne faccio una ti vedo sempre a tavola con me..e prima di bere..pinz un po’ laugh

  8. alex74 ha detto:

    Ardetc la gnuranz. No alla ggende accoltorata. Sci ai cafoni come me e draculone

  9. filibusta ha detto:

    E se questi sono i numeri altro che conti a posto. Appost stemm, ah pinocchio…..

  10. lapa ha detto:

    Alex stavolta ti do ragione ….anche mio cugino stammiasentire è d’accordo

  11. ilfigliodel36 ha detto:

    Dice mio padre che Valdifiori è ancora in quarantena. Ma ha quasi rescisso

  12. biancazzurri ha detto:

    nemicissimo-1 FOR JOURNALIST! bravo

  13. alex74 ha detto:

    Sa rmbit di avvocati qua’ dendr. Troppa cultura. Er mej quando parlavamo di carbonara con la cipolla

  14. nemicissim0 ha detto:

    Il bilancio è pubblico. Non c’è bisogno che lui dica che i conti sono a posto o non a posto: lascia il tempo che trova. I conti sono quelli risultanti dal bilancio. Manca solo qualcuno che gli faccia alcune sempici domande. 1) Come fa ad essere certo che dalle future campagne acquisti ricaverà la somma indicata in bilancio? 2) come fa ad essere certo che produrrà utili tali da coprire il credito d’imposta che dice di avere? 3) come fa ad essere certo che le affideranno la gestione dello stadio, visto che siamo ancora a carissimo amico? 4) quali sono gli immobili che Lei ha vantato essere in proprietà, oltre alla fognatura del poggio e a una partecipazione nella società proprietaria dell’EKK? 5) Come fa ad essere certo che gli stadi riapriranno (s’ha vist, na freca…) e questo le consentirà di recuperare gli introiti che ha già praticamente messo a bilancio? 6) Come fa ad affermare che le perdite di sette e passa milioni sono da imputare solo ed esclusivamente al COVID, si che ciò Le consenta di non dover ricapitalizzare? CHI GLIE LE FA QUESTE SEMPLICI DOMANDE, INVECE DI CHIEDERGLI SE SONO INTERESSATI A PINCOPALLINO, L’ATTACCANTE DEL CANICATTI’?

  15. biancazzurri ha detto:

    Maqquì che ziete duddi soldando gommergialisdi e abbogados ? Zolo io sono prezidende? search

  16. 433offensivo ha detto:

    Alla luce del mio post precedente dunque, ritengo
    che uno tra coloro che sostengono che questa società è prossima al fallimento o Sebastiani che invece vanta la società per i conti in ordine menta!
    Se a mentire fosse il secondo, non vorrei essere nei suoi panni, quando tutti gli eventuali scheletri usciranno dagli armadi.

  17. 433offensivo ha detto:

    Harken , ero io a fare gli esempi del paziente in coma. Sai perché mi sorprende che lui nei salotti TV, continui a paventare tanta sicurezza e vantare che i conti sono apposto?
    Perché se e quando si dovesse scoprire l’esatto contrario, essendo pescarese e di Pescara, dove potrebbe nascondersi?
    Io se stessi ingannando un intera città, abbondando il petto vantandomi di una situazione che poi nella realtá è il contrario, dubito riuscirei ad uscire di casa, non solo per la vergogna….

  18. tusciabruzzese ha detto:

    Ah certo harken, senza dubbio concordo che i discorsi sulla riqualificazione dello stadio sono solo una speculazione ipotetica. Un po’ come fa cullù sul futuro dei suoi ricavi?
    sarcastic
    Ne parlavo solo perché dare per scontato una gestione diretta in base a rapporti con la giunta comunale mi era suonato piuttosto … male (eufemisticamente)
    diablo

  19. Harken ha detto:

    433offensivo stiamo parlando di uno soprannominato Pinocchio. Veramente sei sorpreso? Chi dovrebbe manifestare i dubbi, i reggimicrofono?
    Come ha scritto qualcuno sotto, la nostra è una condizione di un paziente in coma: magari campi ancora, ma campi male; probabilmente staccheranno la spina; se ti risvegli è un miracolo.

  20. 433offensivo ha detto:

    Non so se dietro Sebastiani ci sono altri come sostiene caos…tuttavia mi lascia perplesso che Sebastiani ovunque vada, dichiari che la società ha i conti apposto e non manifesti alcun di bio a riguardo.

  21. Milton Tita ha detto:

    Nn ci sono soldi… E nn c’è interesse a che si ammoderni e/o ristrutturi per una squadra in C… Dispiace per il cabosddazione per il mancato business.. avrebbe dovuto pensarci prima di fare le squadre a cazz.. poi questo è il paese degli inventori… Magari vogliono osbidare i gambionadi di baddell….. Cmq il 30/06/22 nn è molto lontano… Una bella tranche di debiti scade tale data boast boast ….secondo me ad oggi questa compagine vale zero, anzi negativo..ma lui deve abbottare il petto sennò s’impicca da solo …

  22. Harken ha detto:

    tuscia l’interesse pubblico (ed elettorale del sindaco, chiunque esso sia) sta nella valorizzazione dello stadio capace di garantire maggiore interesse, maggiore turismo, cioè maggiore moneta.
    Di fatto non esistono realtà ulteriori che possano essere interessate ad uno stadio senza pista di atletica oltre al Pescara (e chi dovrebbe gestirlo? una squadra olandese? per farci cosa? dei concerti? una polisportiva di atletica? e come paga i costi?)

    Stiamo decisamente affrettando i tempi con questi discorsi, proprio come fa cullù che vanta ipotetici fatturati e ipotetici guadagni su uno stadio di cui, non solo non è stato messo in terra 1 mattone, ma non esiste un progetto e nemmeno esiste un bando. Per allora siamo già falliti.

  23. caps ha detto:

    Ragazzi qui alle fiabe Non Crede Più Nessuno . Qui Non si Parla Solo di un Istituto Bancario ma anche di una Covisoc ( se è rimasto lo stesso nome) ma poi c’è un Collegio di Garanzia , un Revisore dei Conti e Non Ultimo un Consiglio di Amministrazione che Approvando un Bilancio si Carica in Percentuale dei Debiti etc… Troppe Componenti devono dire Sì Passa.. Ecco perché Grazie a questi Articoli Appare chiaro che Un Signore seppure Bravo nel Lavoro Finanziario ( indubbiamente il suo lo fa bene) se Non ha un Qualcosa Dietro Non Va Da Nessuna Parte

  24. 433offensivo ha detto:

    Ciaooooo zicoooo che bello leggerti.
    Ti ricordo come una splendida persona.
    Sono felicissimo di leggerti
    Grandeeeeeee

  25. zico ha detto:

    Molto contento di ritrovare Harken su questo muro, a proposito di persone equilibrate e competenti.

  26. zico ha detto:

    Ciao 433offensivo, un abbraccio!

  27. Max1967 ha detto:

    Tuscia ne ho viste anche di peggio.
    Società in concordato che ha acquistato i propri debiti (dei creditori privilegiati) con società create ad hoc facendo altri debiti. E poi hanno postergato in debito in accordo con il tribunale.
    Finché le banche te lo permettono, e nel caso che ho descritto, addirittura il giudice, si tira avanti.

  28. nemicissim0 ha detto:

    E ovviamente concordo con Harken sul fatto che prima o poi si debba per forza arrivare a una regolamentazione del mercato delle vacch… ehm calciatori. Io lo vado dicendo da sempre: il valore – almeno dei giovani – può essere ancorato a parametri oggettivi. Età, ruolo, presenze, infortuni, correttezza, rendimento, categoria in cui gioca ecc. Con ovviamente, una forbice di una certa percentuale in più o in meno per garantire il gioco domanda ed offerta.

  29. draculone ha detto:

    Citazione di Johnny(non Blade ma Stecchino :-D) : “È TUTTO UN MAGNA MAGNA”

  30. tusciabruzzese ha detto:

    433offensivo, sì. O almeno è quello che io intendevo. Finché c’è un direttore di una filiale che continua – anche a livelli per noi incomprensibili – a rischiare su di te, che problema vuoi avere?
    Certo, poi chissà perché una banca di Bari! Ma questo è solo folklore … Spero!
    diablo

  31. tusciabruzzese ha detto:

    Harken, sono un po’ meno in linea sulla tua seconda parte:
    1. intanto non mi pare scontato che in uno stadio polivalente debba essere, come tu scrivi, “ovvio che lo faccia perché sia più funzionale alla squadra di calcio”;
    2. se “cullù viene coinvolto prima, nel definire le caratteristiche che dovrà avere il futuro intervento che saranno scritte nel bando” mi pare logico che lo farà guardando al proprio legittimo interesse, che però non coincide per forza con quello pubblico;
    3. per la gestione, dove dici “penso sia ovvio: a chi mai dovrebbe dare la gestione dello stadio il Comune se non al Pescara?”. Beh, direi che è pieno di società professionistiche di gestione di eventi in tutta la Unione Europea che sanno gestire al meglio queste strutture e che forse offrirebbero anche di più al Comune della Delfino Pescara spa… Di nuovo, come cittadino, m’interessa la gestione pubblica. Non è che chi ci gioca (la Delfino Pescara) debba pure gestire la struttura direttamente. Questo secondo me, almeno …
    In ogni caso, un piacere discutere insieme!
    drinks

  32. nemicissim0 ha detto:

    Ooooooooh… intanto do il mio personale ben arrivato ad Harken, che se non ricordo male è un collega e per tal ragione una mente lucida ed un’ottima penna laugh. Quanto alla vicenda stadio, non si può parlare, ad oggi, di una sua “gestione” da parte del Pescara. Se non ricordo male, il Pescara paga un affitto e si occupa della manutenzione ordinaria del terreno di gioco e di poco altro. La “gestione” di cui si parla nel bilancio sarebbe tutt’altra cosa, e riguarderebbe “tutto” lo stadio, ivi compresi i futuri servizi, ristoranti, negozi ecc. che dovessero esservi ricavati. Quindi, contratto del tutto diverso dall’attuale, che a mio avivso dovrebbe essere conferito con le apposite procedure. Che poi sia il Pescara a vincerlo, è quasi certo: ma sempre a seguito di concorso. Quello che fa rabbrividire è che Sebastiani ne parla come cosa certa e lo spaccia sin da ora come il sistema che consentirà di ripianare le perdite. E quindi i gondi sctanno appscto.

  33. Harken ha detto:

    tuscia il problema di fondo è che in ambito calcistico si trattano oggetti dal valore di fatto indeterminabile, che non hanno un controvalore preciso e oggettivo e che sono estremamente aleatori (da 0 a 10 ml tornando a 0 in 2 anni). Da questa anomalia si è creato il presupposto per tante pratiche discutibili come le plusvalenze fittizie, che consentono alle società di calcio di sopravvivere; se fossero state società “normali” sarebbero fallite da secoli.
    Si arriverà inevitabilmente ad una regolamentazione specifica per legge.

  34. 433offensivo ha detto:

    Quindi se ho ben capito, io posso accumulare debiti, ma se il creditore non mi dice nulla, posso andare avanti senza problemi. Giusto?

  35. 433offensivo ha detto:

    Scusa l’errore Colpa ovviamente del t9 Harken

  36. tusciabruzzese ha detto:

    Ciao harken! Ben ritrovato! Un piacere leggerti.
    Non avevo ancora visto il tuo post mentre scrivevo quest’ultimo …
    Su quello che scrivi: sulla prima parte sostengo lo stesso. La vita della società dipende dalle banche: finché le tengono aperti i rubinetti (chissà poi perché?) non si fallisce
    (proseguo a breve…)

  37. 433offensivo ha detto:

    Benvenuto Harlem. Sono felicissimo di rileggerti.
    Come detto, ti ho sempre stimato.
    Riguardo la cena, evidentemente mi sto confondendo con qualche altro utente.
    Io partecipai a diverse cene.
    Mi ricordo ad esempio con grande piacere di utenti come Kodemodo (figlio del mitico Zanni) , di Zico che rileggerei molto ventieri.
    Ad ogni modo felice di leggerti

  38. 433offensivo ha detto:

    Caps la domanda resta sempre la stessa
    Perché ciò che tu dici da tempo e che tanti sostengono, non viene mai affrontato direttamente anche nei salotti TV o comunque dai media?

  39. Max1967 ha detto:

    Andrebbe letto il contratto il contratto in essere per la gestione e vedere quando scade.
    Può darsi che, fatta la ristrutturazione, sia ancora la Delfino Pescara ad averne la gestione e quindi non è necessaria un’ulteriore gara.

  40. tusciabruzzese ha detto:

    Scusate un’altra domanda giuridica.
    Sono andato ora a rileggermi l’art. 2446 del codice civile, quello che la società dice di non dover “affrontare” dato che la perdita sarebeb causa covid per intero! Ovvio che gli errori gestionali che hanno portato alla retrocessione non c’entrano niente …. ! shock
    Non è però questo di cui voglio chiedere ma del fatto che l’art. 2446, sui cosiddetti obblighi di abbattimento del capitale, come qui scritto, non mi pare richieda il momento del bilancio, ma DEVE essere ottemperato, mi pare, in qualunque momento della vita sociataria in cui (cito appunto il 2446) “risulta che il capitale è diminuito di oltre un terzo in conseguenza di perdite”. Ora, chiedo, siccome è palese che in questo momento il presupposto della riapertura integrale degli stadi già non si è verificato e che quindi è caduta la motivazione che sosteneva l’aggiunta da parte della società, senza altri riscontri o motivazioni, di questi €2.281.894 di crediti verso lo Stato, non dovrebbe Sebastiani immediatamente procedere comunque con l’art. 2446? Cioè, il Covid si può chiamare in causa per fatti esterni, non per tenere viva una voce contabile che è stata aggiunta invece per decisione interna oggi rivelatasi immotivata! Come 433offensivo chiedo: mi sbaglio?
    Sempre ad esperti di materie giuridiche l’ardua sentenza …
    thank_you friends

  41. Harken ha detto:

    Salve gente, stavo giusto leggendo l’articolo e ho notato il post di 433offensivo (p.s. alla cena che dici tu non ci stavo).
    Volendo semplificare al massimo, sono i creditori che decidono: se chiedono i soldi e chi di dovere non paga parte il fallimento; finché non li chiedono, dilazionano le scadenze o credono che possa venirne fuori in qualche modo, la baracca regge.
    @tuscia se ho capito bene la questione: il proprietario (Comune) farà il bando per il nuovo stadio/ristrutturazione ed è ovvio che lo faccia perché sia più funzionale alla squadra di calcio, i cui interessi sono rappresentati dall’innominabile. Se ho capito bene cullù viene coinvolto prima, nel definire le caratteristiche che dovrà avere il futuro intervento che saranno scritte nel bando. Sulla gestione penso sia ovvio: a chi mai dovrebbe dare la gestione dello stadio il Comune se non al Pescara?

  42. 433offensivo ha detto:

    Infatti Tuscia, altra giusta osservazione la tua.
    Verrebbe da pensare che se uno scrive che avrà la gestione di un bene pubblico, sa già che so aggoidicherá l’appalto, Ancor prima che esso venga espletato

  43. caps ha detto:

    Più leggo gli Ottimi Articoli che Illustrano tutta la Situazione Societaria più Sono Convinto che dietro Sebastiani ci sia altro che tiene in piedi il Tutto. I Bilanci Non sono Presentabili o quanto meno fanno sorgere Dubbi . Figuriamoci se viene Esaminato da Personale Addetto. X il Resto Sono cose che dico da Anni ed ora Siamo Vicini al Punto di non Ritorno.

  44. tusciabruzzese ha detto:

    E ho una domanda per chi sa di leggi …
    Ok, allla riqualificazione dello Stadio non crediamo nessuno, ormai. Però, se si facesse, poi non si dovrebbe forse fare una gara pubblica aperta a tutti, in teoria anche europea(!), per decidere chi ne sfrutta le opportunità economiche? Cioè, come fa Sebastiani a scrivere dell’assegnazione della gestione diretta alla Delfino Pescara?!!!
    E se davvero la gara pubblica deve farsi, non è già un’inquinarla far partecipare ai dibattiti sull’oggetto del banco un candidato, che con le sue preferenze può influenzare i contenuti della gara?
    E i rapporti con la giunta comunale finalizzati a questa riqualificazione, lo dice il bilancio (come qui leggo), non diventano motivo per il quale Sebastiani e la Delfino Pescara non possano proprio partecipare a tale eventuale gara futura?
    Ok, non era “una” domanda, ma qualcuna in più! laugh
    Mi rimetto a chi abbia competenze legali per le risposte a quanto sopra, ma da cittadino m’interessa capire la liceità di certe procedure che “preparano” i contenuti di un bando pubblico di assegnazione di una gestione diretta
    cool

  45. 433offensivo ha detto:

    Ecco Tuscia,mi hai anticipato!
    Com’è possibile additare al covid19 un eventuale bilancio in rosso?
    Quindi io posso accumulare debiti e poi dire ai miei creditori che noni pago, causa Covid e poter tranquillamente continuare ad esercitare laia professione?

  46. Max1967 ha detto:

    lo avrei scritto direttamente sul verbale che ” LO SPOGLIATOIO ERA UNA POLVERIERA COME PIU’ VOLTE RIBADITO DALL’UTENTE INDIANO DEL FORUM 40MILA.IT”. laugh1

  47. nemicissim0 ha detto:

    Draculò, statt’attend che pure qua non si scherza… avess’a fa che devi cominciare ad aggiungere le E al nick…

  48. 433offensivo ha detto:

    Il mio problema caro Tuscia, considerata la mia totale incompetenza in questa materia, è che non capendo, pongo domande che non so fino a che punto siamo fondate o meno.
    Detto questo, ad intuito, mi verrebbe da dire:
    Come fa una società praticamente fallita, salvo ricapitalizzazione fatta con soldi propri che presumo non faranno, a poter esprimere, per mezzo del suo presidente, che questa è una societá sana?

  49. draculone ha detto:

    ORGOGLIOSO DI ESSERE STATO PLURI BANNATO E POI BLOCCATO IN TUTTI I MODI DA UN SITO CHE SFRUTTA SPUDORATAMENTE IL NOME “PESCARA” CHE NULLA HA A CHE VEDERE CON TIFO, ORGOGLIO E APPARTENENZA AI COLORI PIÙ BELLI DEL MONDO

  50. tusciabruzzese ha detto:

    Comunque imparo per l’occasione che basta dichiarare che è colpa del virus per rinviare la propria fine! Non sapevo di questa normativa specialistica, certamente emanata per fini nobili … non Nobili …
    sarcastic

  51. nemicissim0 ha detto:

    Ah, la retrocessione è NERO SU BIANCO colpa della mancata coesione! Quindi, hanno certificato in maniera inconfutabile che – come diceva qualcuno – LO SPOGLIATOIO E’ UNA POLVERIERA! laugh

  52. tusciabruzzese ha detto:

    433offensivo, credo che per tutti noi che veniamo da un ex ambiente di comune dibattito, oggi come oggi sepolto, ci poniamo le stesse domande tue e facciamo le stesse riflessioni.
    Personalmente, non so se è più il rigetto o la tenerezza che provo verso tutti coloro che su vari forum e social lanciano o commentano quotidianemente false ipotesi di mercato piuttosto che occuparsi di domande come quelle che poni anche tu.
    Certo, se altri non sono d’accordo con il “tutti noi che veniamo da un ex ambiente di comune dibattito”, lo dica e faccio ammenda volentieri
    sorry

  53. 433offensivo ha detto:

    Scusandomi per gli errori, chiedo , a meno che non ho posto domande assurde , se qualcuno mi risponde.
    Perchè credetemi, non riesco davvero a capire

  54. 433offensivo ha detto:

    Ma faccio domande scomode che nessuno risponde?
    Sto ponendo quesito stupidi? Illogici?

  55. 433offensivo ha detto:

    He senso ha parlare di mercato quando praticamente, leggendo questo bilanci e in base alle considerazioni fatte dall’articolo e dagli utenti più competenti, siamo praticamente falliti?
    Salvo miracoli

  56. 433offensivo ha detto:

    Quindi i colpevoli sono
    Grassadonia per la retrocessione o mancanza coesione squadra.
    Covid per la situazione economica
    Lui?
    È una vittima?
    Fatemi capire vi prego
    Sono un povero idiota che non capisce

  57. ilfigliodel36 ha detto:

    Mio padre ha letto che Sebastiani dice che la retrocessione è colpa della “mancata coesione”. Sta male perché non riesce a smettere di ridere. Sapreste dirmi a chi rivolgermi?

  58. draculone ha detto:

    Io devo rifare la mia rete fognaria e chiedere i danni arrecati i dal Covid. Sapreste dirmi da chi farmi consigliare?

  59. 433offensivo ha detto:

    Io non capisco nulla di bilanci, per questo leggo articoli e commenti e mi piacerebbe conoscere più a fondo la questione.
    Se le cose stanno come questo articolo espone, perché tutto tacciono?
    Non riesco davvero a capire

  60. 433offensivo ha detto:

    Nemicissimo perché ciò che è pubblico (bilanci) quindi visibile a tutti, non viene analizzato allo stesso modo da altre parti?

  61. 433offensivo ha detto:

    Di fronte a questi bilanci, continuare a discutere di Sebastiani, della società è superfluo. È evidente, come mi pare abbia scritto Tuscia, che la società è praticamente in uno stato comatoso, come un paziente morto cerebralmente,ma tenuto in vita da una macchina.
    Allora …. Quali prospettive abbiamo davanti? Fallimento?
    La domanda mi sorge spontanea…
    Perché Sebastiani nei salotti televisivi, continua a cantare che la sua è una società sana?
    Perché quello che riesce a fare emergere questo articolo, non viene discusso nei salotti TV?

  62. nemicissim0 ha detto:

    C’è un sacco di gente equilibrata e competente, sia di calcio giocato che di altre questioni, che continua a scrivere da altre parti. So che ci leggono, ma è un peccato che non vengano a interagire.

  63. 433offensivo ha detto:

    Ad una cena conobbi Warped, Harken, Kodemodo, Presilaquilateatina, recentente scomparso, e altri ancora.
    Peccato averli perso di vista

  64. 433offensivo ha detto:

    Mi piacerebbe moltissimo leggere commenti di altri utenti su questo argomento…utenti ovviamente che abbiano competenze per farlo, o un punto di vista obiettivo.
    Mi ricordo quando scrivevo altrove, di un utente “harken” che leggevo sempre con piacere.
    Sarebbe bello leggere il suo pensiero in merito.

  65. Milton Tita ha detto:

    La cosa bella ghe poi ascoltare i pappaalli dire” scdiamo in regola ghabbiamo risbeddado le leggi… Appiamo radeizzazioni gome la maggior barde delle imbrese italiane”……intanto gli imprenditori si arricchiscono e le imprese sono sempre in perdita ….chissà come mai…

  66. caps ha detto:

    Incomincio a credere che dietro Sebastiani c’è altro , non parlo dei soci . Non conosco nulla e ne ho sentito storie ma una riflessione va fatta.. Con simili bilanci non si ha ne presente e ne futuro.. ergo se sta ancora in piedi Vuol dire che qualcuno regge la situazione . Una mia riflessione senza nessun retropensiero.
    ma dopo la lettura dell’articolo

  67. tusciabruzzese ha detto:

    Praticamente, vista la mancata auspicata “ripresa dell’apertura totale degli stadi” i presupposti per tenere in piedi questo bilancio sono già saltati e l’iscrizione del recupero di oltre 2 milioni di euro dall’AA.EE. si sarebbe al momento dimostrata irragionevole! Quindi, la Società già “non c’è più” visto che il patrimonio netto sarebbe negativo di quasi 2 milioni d’euro!
    dash

  68. tusciabruzzese ha detto:

    Non fa parte della categoria bilanci falsi ma di quella “BILANCI ARRAMPICATI SUGLI SPECCHI”
    laugh

  69. Max1967 ha detto:

    Infatti sono Srl e SPA che godono di una zona franca impressionante per commettere azioni fraudolente.

  70. nemicissim0 ha detto:

    Caro madelib, come ben sai, in TUTTE le società, non solo quelle di calcio, i consulenti finanziari sanno bene come far ridare “zero” il bilancio. Lo fanno tutti. La differenza è che se una società vende mattoni, non può dire che li vende a 10 euro l’uno, perché se poi zompa, tutto questo è bancarotta fraudolenta. Mentre la società di calcio può dire che un cesso delle giovanili lo vende a 5 milioni, perché nessuno può controllarne l’effettivo valore. E i gondi sctanno apposcto.

  71. nemicissim0 ha detto:

    È agghiacciante come menzionino nel bilancio quello che prevedono di incassare dalle campagne acquisti future. Cioè, sanno in anticipo che DEVONO incassare un certo quantitativo di denaro dalla compravendita, vera o fasulla, di giocatori. Questo significa che A) del progetto sportivo non frega nulla a nessuno (compro e vendo a casaccio, purché mi rientri la cifra prevista) e B) che questi soldi rientreranno in ogni caso… se non esce il vero campione che li vale, basta vendere un paio di cessi della primavera a cifre fuori mercato a qualche “società consorella” (cit. bilancio precedente)

  72. biancazzurri ha detto:

    So pure capìte cha già sànn incassate lu paracadute fuss ca fuss ca cacchedune se na da scappà da Piscare nghe tutt la cassa sarcastic punish

  73. biancazzurri ha detto:

    Ji so capìte solo ca su bilancio s’ammanté nghe lu spùte! fool bad

  74. madelib ha detto:

    Forse son queste le 4-5 risate?!!!
    Inutile sprecare parole: l’eccellente disamina della situazione societaria, effettuata dall’autore di quanto pubblicato per questo forum, conferma -se mai ve ne fosse bisogno- il modus operandi in voga al Pescara ed alle società calcistiche in generale: un ginepraio di “genialate” per far tornare i conti…
    …ma più di qualcuno non ha l’anello al naso…