5 MARZO: QUEL PESCARA-LAZIO DI… FERRO!
05/03/2021
PESCARA-SPAL 0-1: i 99 minuti live con i … 40mila!
06/03/2021

Gli 11 delfini biancazzurri oggi saranno 16! Agli 11 “aggressivi” e “rabbiosi”, come li vuole GRASSADONIA e che saranno schierati in campo, si aggiungeranno oggi VALOTI, TUMMINELLO, ASENCIO, DI FRANCESCO e VIVIANI! Tutti capitati nelle mani di SEBASTIANI e tutti parte di un vero progetto di lungo corso grazie a una Società, la Delfino Pescara 1936 Spa, che investe sul futuro dei giovani, creando così i presupposti per una squadra forte e che può puntare in alto. E i numeri parlano da sé:

  • VALOTI 27enne ora, ma arrivato a Pescara a 23 anni, affermato centrocampista d’attacco, di livello da serie A. Se non fosse rimasto in riva all’Adriatico avrebbe, chissà, un’ottantina di presenze in A;
  • TUMMINELLO, giunto in maglia biancazzurra da 20enne e certamente sfortunato; ma la tenacia della nostra Società, nel dapprima recuperare gli infortunati per poi tenerseli quando sono di nuovo in forma, ha premiato anche stavolta! Su di lui sono puntati gli occhi per il girone di ritorno, da qui alla fine;
  • VIVIANI, acerbo 21enne quando calcò la prima volta l’erba dell’Adriatico ma, ancora una volta grazie alla lungimiranza della Delfino Pescara 1936, ora perno imprescindibile. Forse fin troppo forte per la serie B: molto bene, quindi, averne atteso i tempi di maturazione. E fortunati che siamo ad avere con noi un maturo 28enne che avrebbe potuto fare ottime serie A! Solo una tonsillite lo ferma oggi;
  • ASENCIO è storia recente. Con la nostra cronica mancanza di punte (da 439 giorni effettivi di campionato – dice il nostro contatore), meno male che non appena lo abbiamo recuperato lo abbiamo, ovviamente, tenuto. E infatti lui ripaga oggi con già 4 titolarità consecutive ! D’altra parte, tenercelo, non avendo una punta su cui fare stabile affidamento era ovvio, diremmo “il minimo”. Ancora un “bravo” alla nostra gestione societaria per averlo fatto;
  • DI FRANCESCO rappresenta la vera essenza della programmazione gestionale SEBASTIANI-MARINELLI-BANKOWSKI-DRUDA. Cresciuto nelle nostre giovanili e poi mantenuto a forza a Pescara, malgrado il rischio evidente di tarpargli le ali. Ma noi le ali le tarpiamo eccome se serve alla crescita della squadra, al progetto tecnico e al futuro dei risultati calcistici dei colori biancazzurri. Forte? Beh, fate voi: uno che avrebbe potuto fare oltre 90 presenze in A.

Insomma, solo applausi ancora una volta. E’ proprio così, infatti, che si crea quel “gruppo” determinato, responsabilie, granitico e compatto, come chiede il mister.

E, a proposito di allenatore: e che non vogliamo parlare del nostro staff tecnico? Permettersi da 7-8 anni in qua un Pasquale MARINO è la riprova che investiamo anche in allenatori  e in un percorso tecnico-tattico stabile, con un nucleo coeso mister-giocatori. A proposito, il mister ha ieri dichiarato: “ASENCIO sta diventando un giocatore fondamentale. Eʼ il tipo di giocatore che ci è mancato tanto, che ci fa salire quando siamo in difficoltà e sa dialogare coi compagni”!

E, sotto l’ala di MARINO, l’altro nostro mister – GRASSADONIA – sta crescendo in esperienza e potrà succedere un giorno al primo… Ma diteci voi quale altra Società può vantare mai un progetto tecnico come il nostro?! Non ci sono dubbi su quel che SEBASTIANI dice di sé: “non mi ritengo un mangia allenatori“. Anzi, a quale cronista è mai venuto in mente di chiederglielo?!?!

Insomma, è la Società che tutti gli altri tifosi vorrebbero avere e non possono invece neanche sognare. E invece noi sì! Vedere che noi possiamo sentirci “attaccati” a dei calciatori da sentire “nostri” negli anni, con loro stessi che arrivano così a sentire il senso di appartenenza alla nostra maglia, la quale vestono da anni ed anni, è quanto di più ci si possa attendere, come tifosi, da un Presidente. E’ proprio vero:

PESCARA AI PESCARESI! Non dimenticatelo!

Pescara, 6 marzo 2021

40mila.it

 

Condividi su:

Lascia un commento

21 Comments

  1. johnny blade ha detto:

    S T R E A M I N G ?

  2. johnny blade ha detto:

    streaminghia?

  3. johnny blade ha detto:

    Due personggi con la testa montata.

  4. Max1967 ha detto:

    Su Di Francesco anche io credo che dietro abbia manovrato il padre, e ci stà tutto.

  5. draculone ha detto:

    A DI Francesco ha orchestrato tutto il padre. Sarà Stata una delle poche operazioni, se non l’unica in cui non ha potuto mettere mano

  6. johnny blade ha detto:

    E’ vero Tuscia, che ti credi? Anche Ceter e Fracibeck, sono la stessa persona. Fa parte della Operescion Imbbozzibol. Roba segreta.

  7. caps ha detto:

    Dal risultato di oggi dipende la stagione. Questo è un fatto . Inutile dire il perché , è ovvio. Sull’operazione commerciale Di Francesco c’è l’essenza di Pettoabbottato. Prima o poi qualcuno ci metterà le mani ..

  8. tusciabruzzese ha detto:

    Bocchetti non c’è. Ma c’è Drudi. O viceversa in passato. Forse sono lo stesso giocatore, a cui cambiano parrucchino
    laugh

  9. biancazzurri ha detto:

    Ma oggi mo addavère tenéme du punte e mezzo? Mi stingh a emozionà! Mo mi ci scappe na lacrimuccia da quant a tempe nin succedéve. blush

  10. draculone ha detto:

    Vi siete equilibrati?

  11. alex74 ha detto:

    Io ho determinato na.cosa talmente grossa che se entrava al contrario mi vedevate sul palco di sanremo insieme a fiorella a sfilare con le pagliette

  12. nemicissim0 ha detto:

    Io di solito vado a determinare prima di colazione. Ma dipende da quello che ho mangiato la sera prima.

  13. tusciabruzzese ha detto:

    Buongiorno. Sì, ho determinato di contestare.
    mosking
    Anche se si vince
    wink

  14. nemicissim0 ha detto:

    Buongiorno. Avete determinato, stamattina?

  15. INGRASSADONIATORE DI CAPI CURVA E PROCURATORI ………………………………….. VATTENE VIA DAL PESCARA !!!!!

  16. draculone ha detto:

    Mai più PESCARA AI PESCARESI

  17. pkpe ha detto:

    Con una società un pò più seria credo che a quest’ora potevamo tranquillamente fare quello che il merdona o lo spezia stanno facendo adesso.
    E non è solo una questione di forza economica della società.
    Ma tanto ha detto che manco in C se ne va qullù..

  18. ilfigliodel36 ha detto:

    Qualche anno fa potevamo prendere Paloschi. Tutto l’attacco della SPAL poteva essere il nostro attacco dash

  19. antateavanti ha detto:

    Valoti si vedeva che era bravo ma si infortuno’ subito l’anno di Oddo e quando era guarito ormai Oddo aveva trovato la formula fortunata e vincente con Caprari Lapadula davanti a Benali Menushay e Mandragora sopratutto .Lo scandalo e’ stato quello di regalare al Parma degli intrallazzi 2 giocatori di grande prospettiva Prima Daniel Ciofani con il quale potevi fare campionati di gran livello reduce da quasi 40 gol in 2 anni con la Cisco Roma in C e poi Di Francesco che se allevato un altro po con noi ci si guadagnava sul campo e in seguito come valorizzazione…ma di che parliamo?? la logica di Cullu è vendere con urgenza anche facendo plusvalenze da morto di fame …poi al bar col procuratore sicuramente un cappuccino glielo offrono sempre

  20. tusciabruzzese ha detto:

    Praticamente Sebastiani ha fatto mezza SPAL, che guarda caso è nei play-off mentre il nostro obiettivo sono i play-out!
    bad

  21. vitabiancazzurra ha detto:

    Si sulla carta Pescara ai Pescaresi sarà un sogno che non si avvererà mai perché qui sono tutti buoni a fare chiacchiere ma di investire con competenza passione e in po di onestà nn si vede nulla da sempre…dai tempi di Caldora Capacchietti e De Leinardis .
    Invece ad oggi possiamo dire senza essere smentiti che il più grande presidente è stato un calabrese.Il Commendatore dall’inseparabile cappotto color cammello e la sua Renault 21 malandata vento uomo di sport prima nel ciclismo e poi nel pallone ..Io stesso mi pento di averlo contestato a volte …ma non ci rendevamo conto soprattutto cosa ci attendeva dopo di lui …il deserto assoluto