CITTADELLA-PESCARA 0-1: i 99 minuti live con i … 40mila!
02/03/2021
I BIANCAZZURRI PRENDONO I VOTI (CITTADELLA-PESCARA)
03/03/2021

Gianluca GRASSADONIA (allenatore del Pescara): “La squadra sta lavorando tanto e bene, cercando di coinvolgere più giocatori possibile. Ognuno deve mettersi a disposizione dell’altro e lo stanno facendo. La squadra ha spirito e voglia di tirarsi fuori da questa situazione. Complimenti a loro, ma non abbiamo fatto ancora niente. Bisogna continuare a lavorare, come i ragazzi stanno facendo con grande dedizione. C’è molto da fare e ogni giorno cerchiamo di mettere qualcosa di nuovo, anche andando incontro a degli errori. Sappiamo di dover ottimizzare i giorni di allenamento e i video, che per noi sono fondamentali: dico ai ragazzi che una seduta video equivale a 10 allenamenti.
Dobbiamo saper soffrire, stringerci le mani e combattere e migliorare la fase di possesso palla. Stiamo cercando di avere una identità e determinare noi le partite. Oggi abbiamo affrontato una squadra forte, che gioca insieme da tempo ed abbiamo reagito bene. Ma dobbiamo metterla da parte e pensiamo già a fare bene il prossimo allenamento. Stiamo cercando di lavorare sulla mentalità, sull’autostima, sul sapere cosa fare in mezzo al campo senza paura. La classifica condiziona, ma voglio che i calciatori giochino liberi. E’ una partita di calcio, devono divertirsi. Come dico sempre,

siamo il Pescara: rispettiamo tutti ma dobbiamo imparare a farci rispettare.

L’inserimento di un giocatore di qualità, prima MAISTRO e poi MACHIN, ha aiutato la fase offensiva, ma questa è una squadra che deve trovare equilibrio. Oggi, in base allo studio e ai video visionati, abbiamo ritenuto di poter fare questo tipo di partita, e così dovrà essere fino alla fine: una squadra che sappia imporre il proprio gioco e capire i punti deboli dell’avversario.
Io penso che le case si costruiscono dalle fondamenta: chiaro che vorremmo essere più aggressivi ma bisogna ancora lavorarci e trovare i meccanismi giusti. Oggi sobbiamo giocare in un certo modo per essere compatti.
Oggi il merito è dei ragazzi che stanno cercando di dare tutto quello che hanno: qualcuno è più indietro dal punto di vista tattico o fisico.
Devono capire chi stanno affrontano di volta in volta. Il campionato è ancora lunghissimo e non abbiamo fatto niente.
Vittoria merito soprattutto di una sana rabbia.
Poi, in settimana, cerchiamo di metterci dentro i concetti con tutto lo staff, uno staff di grande supporto e impegno. Oggi stiamo lavorando su una buona base di partenza ma si deve crescere, spingere forte sull’acceleratore.
Oggi non era una partita da ultima spiaggia ma era importante: e così saranno tutte le altre.
Ieri un mio calciatore parlava della sconfitta della Reggiana ma io gli ho detto che noi dobbiamo guardare solo a noi stessi e lavorare, lavorare, lavorare. Io non consoco neanche gli altri risultati di oggi: non li ho visti. Non so neanche con chi giochiamo la prossima in casa. In B ci sono solo partite difficili, mai facili. Da domani cominceremo a pensare alla prossima.
A me piace sottolineare che chi è entrato ha ‘determinato’. Mi piace pensare a chi è fuori e rientra: dobbiamo creare un gruppo granitico e forte; e dobbiamo trovare dentro di noi le condizioni migliori per salvare il Pescara. Questa è una squadra forte, l’ho sempre detto, al di là di chi gioca.
DRUDI ha avuto crampi. BALZANO ha sentito un problemino al ginocchio ma mi ha detto: “mister, pensavo peggio”; spero non sia una cosa importante. Certamente è stata una partita dispendiosa perché il Cittadella accorcia e ci mette tanta intensità.
GALANO è un giocatore fondamentale per questa squadra e lo sarà da qui alla fine, come anche gli altri che in questo momento stanno mordendo un po’ il freno. Questa è una squadra che ha molta responsabilità e che ha a cuore il Pescara. Sta ritrovando autostima, compattezza all’interno: i ragazzi sanno che chi spinge di più in settimana, chi si applica di più, gioca. Andiamo avanti a testa bassa verso l’obiettivo”.

Marco SANSOVINI (staff tecnico del Pescara): “Vittoria eccezionale per lo spirito di questa squadra; meritata per come si allena. ODGAARD ha lo spirito di sacrificio di questa squadra. Dobbiamo essere pazienti, non dobbiamo essere frettolosi e restare in partita fino alla fine: ed infatti oggi abbiamo vinto nel finale. Abbiamo avuto, penso, delle occasioni più nitide noi. Partita molto tattica e soprattutto molto fisica. Al di là del gol annullato, abbiamo avuto altre occasioni. Non mi sembra che abbiamo sofferto più di tanto.
Complimenti ai ragazzi per la prestazione.
Non lancio nessun messaggio e posso semplicemente dire che la squadra ci crede tantissimo; e oggi l’ha dimostrato. Dobbiamo prendere questa vittoria come punto di partenza per dare una continuità che manca da parecchio”.

Antonio BOCCHETTI (DS del Pescara): “Forse oggi si è visto qualcosa in più in avanti. Abbiamo fatto dei cross importanti sia con MASCIANGELO sia con BELLANOVA; abbiamo attaccato bene la porta. E prima c’era un gol regolarissimo: oggi abbiamo vinto e siamo sereni anche se l’arbitro ha detto che ODGAARD ha spinto il difensore, ma onestamente era un gol regolarissimo. ODGAARD si sta creando una palla gol a partita: ottima media: contro il Lecce ha fatto il miracolo il portiere; contro il Frosinone ha sbagliato un po’ lui e oggi ha fatto praticamente due gol. Normale che più gli arrivano palloni e più il ragazzo mette in risalto le sue qualità. Noi dobbiamo pensare partita su partita: e vincere le partite sì, ma se non riesci a vincerle non devi perderle, per dare morale e risultato. GALANO è un giocatore importantissimo per noi: abbiamo fatto 2 partite in pochi giorni e il mister deve gestire le situazioni.
Tutto giusto quel che ha detto il mister: non abbiamo fatto ancora niente; dobbiamo migliorare la fase di palleggio per abbassare il ritmo e avere un predominio nel campo avversario. Siamo ancora un po’ carenti là. Noi dobbiamo rincorrere, quindi i pareggi e stare bene in campo compatti e con equilibrio sì, ma dobbiamo anche vincerle.
SORENSEN e CETER dovrebbero cominciare domani a fare allenamenti in gruppo. Per TABANELLI bisogna ancora aspettare gli esami strumentali: non penso sia qualcosa di gravissimo, forse una settimana ancora. BALZANO ha avuto una distorsione ma nulla di grave.
GRASSADONIA non è un tecnico che ama questo tipo di gare ma dobbiamo ancora avere equilibrio. Non è possible che un paio di giocatori riescono a fare la fase difensiva ma non riesconono a fare quella offensiva o il contrario. Dobbiamo tutti essere capaci di fare le due fasi.
Se oggi corri tanto quanto corre il Cittadella allora riesci a dettare la partita. Se non riesci a fare la stessa partita, mettendo giocatori di qualità scende un po’ la pressione. Dobbiamo correre“.

Roberto Venturato (allenatore del Cittadella): “Non ho visto un Cittadella stanco; ho visto una squadra che ha giocato per novanta minuti di partita nella metà campo avversaria contro una squadra che non ha fatto niente e che è ripartita una volta nel primo tempo e una volta nel secondo tempo. Creare situazioni che non esistono non lo trovo corretto. Non avevamo Baldini, che non aveva recuperato completamente dalla partita dell’altro giorno. Mi dispiace molto per la sconfitta: accetto le critiche e me le prendo tutte ma anche oggi abbiamo dimostrato di avere capacità e di stare dentro la partita. Subiamo le critiche continue della nostra stampa, le accettiamo e cercheremo di migliorare”.

40mila.it

 

Lascia un commento

37 Comments

  1. draculone ha detto:

    concordo Max, PESCARESE PORTA SFIGA. Speriamo che gli continuino a tenere sequestrato SIM e telefono laugh

  2. Max1967 ha detto:

    Ribadisco che ieri, a fare la differenza, sono state le assenze sul muro di pescarese76 e Vitabiancazzurra.

  3. johnny blade ha detto:

    Grazie Sebastiàaaa per la vittoria di ieri. Sei in grande.
    Giorno indimenticabile.
    Me lo sono segnato sul calendario.

  4. johnny blade ha detto:

    Caciunetti tu sí che si’ un tifoso modello..vatt a fa na sfilat va pe’strad, va…
    Più che limitarti a constatare, constati i limiti.

  5. alex74 ha detto:

    Anche noi ci limitiamo a constatare che razza di rimbambiti di tifosi ci stanno apresso a cullu’. Sci perche’ questi sono tifosi di cullu’ non del Pescara. Il vero tifoso del pescara è sanguigno, polemico, incazzoso ma che ti da il cuore a prescindere. I tifosi di cullu’ sono quanto di piu’ vomitevole ci po sta sulla faccia della terra. Ma questo è un mio parere. Se ndi sta bbon sono cazzi tuoi e lasc perd moieme alla quale non sei degno di lucidare nemmeno l’unghia del piede destro.

  6. draculone ha detto:

    Zanghi, vincere gli scontri diretti è fondamentale, ma li abbiamo purtroppo fino ad ora steccato di brutto. Italo, siamo tifosi più di quanto credi, ecco perché la stragrande maggioranza degli utenti vuole una pulizia totale

  7. Italo Cicconetti ha detto:

    Io non voglio provocare niente. Mi limito a constatare il tipo di tifosi che abbiamo a Pescara tutto qua. Se poi rompo il cazzo a qualcuno è un problema sua. Cmq Alex il tuo è un fregno lavoro, complimenti. Tua moglie non ti dice niente? Ciao e come sempre FORZA PESCARA

  8. alex74 ha detto:

    Pietro Zanchi se vuoi provare a salvarti a mio avviso non basta fare partite sparagnine tipo ieri. Ti puo’ andare di culo al 92 una volta ogni tanto. Al netto che se grassadonia fa il miracolo questa societa’ merita assolutamente di retrocedere. E con essa gran parte di tifoseria e carta stampata. Non si salva un cazzo di questa stagione e gente tipo italo farebbe bene a non provocare perche’ un conto è il dialogo tranquillo un conto è rompere il cazzo per partito preso.

  9. alex74 ha detto:

    Draculo’ lavoro di notte. Faccio il gigolo’

  10. Pietro Zanghi ha detto:

    L’importante è che non stecchiamo contro Cosenza e Ascoli li assolutamente 6 punti poi le altre si vedrà.certo vincerle quasi tutte verrebbe da dire.ma avendo 36 punti a disposizione se ne fai 18 cioè la metà ti salvi a 46 punti!se ne vinci un paio mo è fatta, psicologicamente ci darebbe una carica non indifferente

  11. johnny blade ha detto:

    Ma piov ?

  12. Pietro Zanghi ha detto:

    Vittoria d’orgoglio! aldilà delle poche occasioni create come al solito alla fine in qualche modo l’abbiamo vinta è così che d’ora in avanti dovrà andare!non esistono più le scuse del tipo”è uno squadrone”!in questa categoria siamo tutti scarsi te la puoi giocare con tutti!l’unica cosa che non capisco è: perché aspettare sempre il maledetto 80 esimo per svegliarsi???machin Vokic maistro galano possono giocare quanto meno un tempo a testa e fare sì che puoi giocartela almeno sul piano qualitativo con uomini più pericolosi?il catenaccio semmai lo farei una volta in vantaggio piuttosto che rischiare di prenderlo come contro il Lecce per poi rifarlo in extremis,so 2 volte che ci salviamo!!

  13. benitino1936 ha detto:

    Siamo penultimi. va bene godersi un successo ma non rimane un annata fallimentare? Non aveva Sebastiani detto che voleva fare un campionato con una salvezza tranquilla? Non ha fallito ancora?

  14. Italo Cicconetti ha detto:

    Certi tifosi (sic!) qui sopra non riescono ad essere contenti nemmeno quando vinciamo: Loro gioiscono solo quando perdiamo solo perchè pensano che se ricaliamo o peggio si fallisse l’odiato Sebastiani sparisce dal calcio pescarese e potrebbero andare a vedere un bel campionato di eccellenza. Povere a vu’ nghe se cocce.

  15. esiliatofc ha detto:

    Credo che a parte le doppie sedute e le analisi tattiche, oltre che la mano di due collaboratori tecnici non da poco per fase difensiva e offensiva, la chiave sia stata mettere finalmente due attaccanti veri (galano, maistro, machin non lo sono) che si completano assieme. E anche mettere una mezzala dai piedi buoni (prima maistro, poi Machin) accanto a due uomini di gamba e corsa come busellato e dessena, abbia dato più reattività alla manovra, tenendo finalmente un po’palla e liberando gli esterni per gli inserimenti e il cross. Ho notato con piacere che anche le rimesse laterali sono passate da farle battere agli esterni, ai due centrali laterali per creare superiorità in avanti e non dover ripiegare indietro come sempre. Comunque se la squadra ha avuto un grosso calo psicologico fin da inizio campionato, l’artefice oltre al padrone è stato sicuramente qualcuno molto spocchioso che avrà spesso fatto specchiare la squadra nei propri successi personali, creando frustrazione…

  16. draculone ha detto:

    Ultimo post di Alex all’1,36, primo alle 8,32. Ma dormi il giorno? laugh

  17. draculone ha detto:

    SOCIETÀ VATTENE

  18. alex74 ha detto:

    Ne parlavo proprio stamattina con gente che ha fatto la storia della carbonara senza cipolla. Come cazzo ci ha ridotto quella merda. Ad esultare per una vittoria ancora alquanto inutile manco avessimo vinto la cembions. Questo è il vero potere di cullu’ unito agli zerbinisti. Un potere fortussimo. Il mio parere è che non avete fatto un cazzo di niente e anche se dovessero salvarsi a culo non avranno fatto niente lo stesso e cullu’ SE NA DA J senza se e ma.

  19. tusciabruzzese ha detto:

    Adesso Scognamiglio è passato dal killer di squadra col Verona e dal dannoso perditore di attaccanti avversari (con sospetti aggravati di “farci”) ad eroe nazionale! E solo per aver fatto un cross indovinato a fine partita sulla testa di Odgaard. Che poi, quest’ultimo ha dovuto fare un bel tuffo, non da tutti, visto che la palla di Scognamiglio, proprio così precisa, in realtà non era.
    Ah, l’italiano dalla memoria corta!
    Pari pari a: i medici ospedalieri prima del Covid “tutti svogliati”, poi “eroi nazionali”, adesso sono “quelli che vaccinano prima i familiari”!
    Ma un po’ di stabilità mentale fa male? Un po’ di vita meno da sempliciotti e con meno generalizzazioni e luoghi comuni?
    Torniamo sulla terra: ieri Scognamiglio non ha fatto errori in difesa e questo è solo il minimo sindacale. E, poi, ha fatto un buon cross: e anche questo non mi pare eroico! Quando usciranno le pagelle, se avrà preso un 6/6,5 mi starà bene, ma da qui ad osannarlo vuol dire che ci sono seri problemi mentali nel tifoso medio … uguale all’italiano medio

  20. antateavanti ha detto:

    Ma allora abbiamo forti ?? dai che ci salviamo ! d’altronde su 12 partite rimaste che ci vuole a vincerne solo 7…un gioco da ragazzi per la Sebastianese

  21. alex74 ha detto:

    Li sti a di dal 1987. Prima o poi ha sa succed

  22. nafettadicitrone ha detto:

    Che vi avevo detto che si vinceva stavolta….diamo fiducia . Ancora prima della classifica molti tifosi che si ritengono tali già hanno condannato il Delfino . Dimostrate l’attaccamento vero a questi colori e moderate i toni …un consiglio senza offesa eh

  23. nemicissim0 ha detto:

    Vi piac lu fesctivàl, ah? Nessuno li vede, ma tutti là davanti sctet? rofl

  24. draculone ha detto:

    Iamm cillò, nin fa lu vrivugnos, salvemc e festeggiamo tutti all’aggippone con una figurina di Sebastiani sulla parte esposta laugh

  25. draculone ha detto:

    Effettivamente Masciangelo nel secondo tempo è stato devastante

  26. nemicissim0 ha detto:

    A me il catenaccio sta benissimo, ma di quelle otto, dieci possibilità di contropiede che ti capitano, almeno cinque le devi trasformare in occasioni e un paio di golletti li devi fare. Questi, invece, nell’80% dei casi sbagliano passaggi facili e sprecano tutto in partenza.

  27. UK_Dolphin ha detto:

    Fondamentale le due punte e le ripartenze sulle fascie si vuole adottare il catenaccio e contropiede.
    Un video equivale a 10 allenamenti? Chi c….di video ji fa vide’ a quiss? laugh

  28. caps ha detto:

    C’è solo da imparare . Venturato mostra ciò che in campionato un allenatore deve essere, determinato poco incline a fare il ruffiano voglia sempre e comunque di fare risultato. Dimenticavo con giocatori nei ruoli specifici danno una logica di squadra.

  29. tusciabruzzese ha detto:

    Bocchetti voleva fare un complimento ad Odgaard e invece l’ha ucciso: “ODGAARD si sta creando una palla gol a partita: ottima media”
    rofl

  30. sarcastic allor mo non lo so se devo sperare nella salvezz cialamaiell laugh1

  31. draculone ha detto:

    Vittoria meritata

  32. nemicissim0 ha detto:

    A proposito: la prossima è con la SPAL!!!! In settimana potremo chiamare PAVANATI PRESIDENTE!

  33. benitino1936 ha detto:

    anche in quel buco di Cittadella la stampa critica. Da noi avete per caso visto una stampa?

  34. nemicissim0 ha detto:

    Bene così. Un punticino oggi ci avrebbe condannato. Una vittoria, pur senza aver creato chissà cosa, è una buona iniezione. Ma non serve a nulla se non la doppiamo alla prossima.

  35. alex74 ha detto:

    Se grassadonia riesce a salvare ssa banda di scappati di casa porto cillone all aggggipppone e gli facc caccia la picc per la contentezza di max

  36. tusciabruzzese ha detto:

    Partita parecchio insulsa per 80 minuti. Abbottonati e coperti. Però, alla fine attaccavamo in tanti, e senza scoprirci. Quindi il gol ci stava. E’ andata bene e siamo ancora in corsa mentre poteva essere finita già da un paio di giornate

  37. johnny blade ha detto:

    Roberto Venturato ngula a sorrete.