BAFFO 65! Pillon: le frasi famose
08/02/2021
Highlights 21a giornata Serie B
08/02/2021

C’è chi si vanta di pagare gli stipendi con puntualità, come se non fosse l’ABC di ogni impresa. Però, andrebbe anche detto se si pagano con i soldi propri o quelli degli altri (cioè tramite i debiti contratti) –

I “conti apposto”? Dipende. E dipende molto dai debiti che hai accumulato negli anni e se riuscirai sempre a pagarli. Intanto, nel nuovo bilancio della Delfino Pescara 1936 Spa (come disponibile presso la Camera di Commercio)

i debiti aumentano.

Riportiamo, come sempre, i dati precisi, incontestabili (si veda la foto di copertina), su cui si può commentare ma non discutere.
Da ultimo bilancio, cioè quello appena pubblicato e che riporta i dati al 30 giugno 2020,

i debiti totali sono € 24,2 milioni,

in aumento di un milione da 365 giorni prima (qui l’analisi dei debiti nei bilanci precedenti). Precisamente, sono due anni che non scendono. Ed € 10,7 milioni di questi debiti esistenti a fine giugno scorso hanno scadenza – cioè vanno pagati – entro il 30 giugno 2021.

Nel dettaglio, dentro quel totale di € 24,2 milioni sono compresi, fra gli altri:

  • i debiti verso banche, saliti a quasi € 5,1 milioni rispetto ai circa € 4,6 milioni precedenti, anche se quelli scadenti entro un anno sono rimasti pressoché costanti (€ 3,9 milioni rispetto a € 4,1 milioni). Sono quindi aumentati quelli a più lunga scadenza. Sono principalmente debiti verso la Popolare di Bari, la Banca Sistema e il Credito Sportivo (quest’ultimo per un mutuo di un milione “per esigenze di liquidità legate al sostenimento della gestione societaria corrente danneggiata dall’emergenza sanitaria COVID-19. Il rimborso è previsto con rata unica il 30 settembre 2021”). Poi, ci sono:
  • i debiti verso fornitori, rimasti più o meno costanti negli anni:  2,1  milioni al 30/06/2020;
  • quelli per i noti “Pescara Bond“: circa € 2,4 milioni da pagare per fine 2023;
  • i debiti tributari, che erano di € 7 milioni al momento dell’ultima promozione, € 9,8 milioni a fine stagione 2018/19 (quella chiusa con lo spareggio contro il Verona) e sono arrivati a € 11 milioni (a fine campionato ultimo, quello dello spareggio di Perugia). Degli € 11 milioni da pagare al Fisco, € 5 milioni scadono entro il 30 giugno 2021. Da notare che il bilancio dice che “il graduale rientro delle esposizioni tributarie… si fonda sui seguenti assunti:
    • Mantenimento della categoria e, quindi, consolidamento del flusso di proventi derivanti dalla mutualità;
    • Realizzazione di plusvalori mediante la cessione dei diritti dei giovani calciatori del settore giovanile”.

Insomma, se non si trovano acquirenti bendisposti per i nostri giovani e/o si va in serie C, salta il piano finanziario di pagamento dei debiti tributari.

N.B.: ricordiamo che i debiti e i crediti verso società calcistiche confluiscono in stanza di compensazione tenuta dalla Lega Nazionale Professionisti Serie B. Le cifre riportate a riguardo sono già al netto del valore ceduto alla relativa Banca Sistema.

Bisogna considerare, poi, che se si vuole valutare la capacità di pagare i suddetti debiti di oltre 24 milioni d’euro (se non se ne fosse capaci, si cadrebbe in stato d’insolvenza, cioè il fallimento), occorre tenere conto di tanti aspetti, qui impossibili da analizzare tutti. Di certo, fra questi aspetti si possono perlomeno considerare:

  • la disponibilità di € 9,3 milioni di crediti, valore in diminuzione rispetto a un anno prima. Però, del totale dei 9,3 milioni, solo 3,2 risultano incassabili entro giugno 2021:

  • la liquidità spicciola in c/c e in cassa: € 531 mila;
  • il presunto valore del patrimonio/parco calciatori (esattamente, per come sono indicati nei bilanci, i “diritti pluriennali alle prestazioni dei calciatori”). Il dato più recente dice € 12,8 milioni, aumentati dai € 9,5 milioni di un anno prima. Si tratta ovviamente di un dato tutto da verificare nel momento in cui i calciatori venissero venduti, altrimenti rimane un valore internamente valutato senza riscontro di mercato.

Che rimane nel patrimonio della Delfino Pescara 1936 Spa? In linea di massima:

  1. in primis, c’è in bilancio l’ipotesi che i giovani del vivaio abbiano un valore di vendita futuro (€ 3,3 milioni ne è la stima ultima a bilancio, valutazione che rimane però – com’è ovvio – fortemente incerta nella sua “concretizzazione” futura):
  2. € 2,3 milioni di valore ad oggi di una raccolta di immagini video delle prestazioni sportive e non della squadra del Pescara (libreria storica, materiali e diritti), registrata su supporti digitali e acquisiti nel 2013, in corso di progressiva svalorizzazione.

Chiudiamo questa prima analisi sul bilancio 2020 della nostra “amata” Società, ricordando che i debiti residui di cui sopra (cioè, i soldi paria € 24,2 milioni da dover prima o poi pagare pena fallimento) non vanno confusi con gli utili e le perdite di una stagione precisa. Insomma, i debiti danno la “fotografia” di quanto a una data precisa (normalmente, nelle società di calcio, è il 30 giugno di ogni anno) residua da pagare da lì in avanti di tutti i debiti accumulatisi negli anni. Invece, utili/perdite sono tutt’altro: dicono “com’è andata” un’intera e sola stagione di 365 giorni (ad esempio dal 1° luglio 2019 al 30 giugno 2020). Quindi, si può essere indebitati come sopra detto (€ 24,2 milioni) indipendentemente se nell’ultimo anno si sia invece avuto un Utile; si può cioè rischiare di fallire (per accumuli totali di debiti pregressi) anche se nell’ultimo anno si sia guadagnato (con ricavi – ad esempio, plusvalenze – maggiori dei costi).

Ma di questo parleremo nella prossima puntata

40mila.it

 

Condividi su:

Lascia un commento

89 Comments

  1. antateavanti ha detto:

    Menomale che domani si gioca alle 19 e sarò ancora in giro per lavoro …in altri tempi avrei disdetto tutti gli impegni lavorativi e non pur di presenziare alla partita stadio o tv che sia .
    Con quanti gol l’Empoli di Mancuso ci sotterrerà ?…Allegria che poi arriva Bucchi per la contentezza dell’ebete toscano e il visionario marchigiano

  2. benitino1936 ha detto:

    Per tenere la media annuale i debiti sono aumentati di 3000 euro da quando avete pubblicato questi numeri?

  3. caps ha detto:

    Ma ci rendiamo conto che ad oggi non abbiamo il Centravanti e quello preso è affaticato!!! dash2

  4. draculone ha detto:

    Lufjidigin, io porto la birretta e primo o poi ne passeranno

  5. Milton Tita ha detto:

    Alex.. ti posso dire che non è cosa da poco una eventuale insolvenza e le fideiussioni hanno un valore ,altrimenti le banche non te le fanno firmare se nn valgono nulla…

  6. alex74 ha detto:

    gionni laugh1 laugh1

  7. johnny blade ha detto:

    Italo Cicchetto ma tu che sostieni la squadra in pratica cosa fai che noi non facciamo? Stiri le maglie? Che fai? Metti i bulloni alle scarpette? Non ci arrivo. Spiega. Ciao👋

  8. jumbo ha detto:

    Sta aperto Capitol Kebab?

  9. jumbo ha detto:

    Infatti nelle interviste non è nervoso manco per il caxxo, non glie ne frega niente, li fatt a su se l’ha fatt.

    PS. Stasera ci sta l’asporto o mi tocca digiunare? Mi serve na femmina va, che andare avanti a piadine e panini non è il massimo LOL

  10. alex74 ha detto:

    Milton secondo me.non glie ne fotte un cazzo. Quello che doveva fare l ha fatto grazie alle merde che lo hanno appoggiato. Ormai è tutto troppo tardi. Ma ha da spera’ di non incrociare qualche pazzo per strada

  11. Milton Tita ha detto:

    per chi capisce un poco di societa’, sarebbe bastato mantenere la categoria (per contributi lega,pubblicita’,dazon e vetrina per giocatori da rivendere)…. ma per fare cio’ era necessario INVESTIRE SULLA SQUADRA, cosa non fatta. adesso non ci dorme la notte.. e io sono contento.

  12. alex74 ha detto:

    Italo è fregno perché t arfa’ facc. Adoro questo tipo di persone no i ******** o un altro paio di “profeti” qua dendr

  13. UK_Dolphin ha detto:

    Meji nu marchigian che sebbasctian’… laugh

  14. jumbo ha detto:

    Ma come c****o era sto proverbio?

  15. jumbo ha detto:

    Cioè meglio una casa in un marchigiano che un marchigiano dentro la porta

  16. jumbo ha detto:

    Tra un po’ partono gli insulti, è proprio vero: meglio un morto alla porta che un marchigiano in casa.

  17. tusciabruzzese ha detto:

    Ma si dai, vogliamo mica metterci a tacere da noi stessi solo perché qualche ingenuo a vita od ottimista cronico vuole parlare! Basta un “non ti curar di loro ma guarda e passa” …. o, semmai, cogliere l’occasione per farcisi una simpatica risata.
    drinks
    Ripeto: per me, il problema unico è con quelli in malafede per interessi personali che cercano di deviare il dibattito fra semplici ma liberi tifosi

  18. Italo Cicconetti ha detto:

    Alessa’: forse non mi sono spiegato bene: io faccio una questione di tifare o meno per la squadra, gli altri fanno una questione di soldi finiti nelle saccocce di Sebastiani. Non dimenticate che costui fa il commerciante e come tale da questa attività vuole ricavare il massimo guadagno. Sr è vero che ha 24 milioni di debiti non sarò nè io nè voi a pagarli. Saranno cazzi suoi. Mi dispiace per la squadra ma me farò una ragione. Ciao statte bbone.

  19. nemicissim0 ha detto:

    Lufijedigin, fammi una cortesia. Lascia perdere alefirenze, non considerare quello che scrive e punto. Qui c’è parecchia gente a cui interessano i tuoi pareri, ed è un peccato che tu vada in silenzio stampa senza motivo.

  20. tusciabruzzese ha detto:

    … fra 37 secondi e 2 decimi!
    rofl

  21. tusciabruzzese ha detto:

    alefirenze, REAGISCI! Dai appuntamento ad alex all’Agippone di Piazzale Donatello
    laugh

  22. tusciabruzzese ha detto:

    “bisogna anche dargli rispetto fra un vaffaculo e un altro” (cit. alex)
    rofl

  23. madelib ha detto:

    Il nervoso, la frustrazione e l’impotenza crescono esponenzialmente in me al sol pensiero (figuriamoci alla lettura) delle farneticazioni delle quali si alimentano presunti benpensanti menefreghisti, bravi solo a dire frasi fatte, fumose, ma vacue…
    È per gente così fintamente “filosofeggiante” che chi si strugge è costretto a vedere -e vivere- la lunga e lenta agonia con autentico disprezzo per chi l’ha inizialmente causata…

    …e tale stato d’animo è ancor più pregnante quando la consapevolezza di quanto sta accadendo c’è da nove anni e mezzo (come nel mio caso…).

    ‘sta gente continua a “vaneggiare” (con piena consapevolezza), ma, magari, è la prima a non pagare il biglietto o l’abbonamento, nutrendo un “debito” di “ossequiosa riconoscenza” nei confronti di chi gliel’ha consentito…

    Quanta gente cieca e sorda, ma mai MUTA!!!!!

  24. UK_Dolphin ha detto:

    Non vi preoccupate adesso arriva Pavanati e rimette i conti apposcto….

  25. alex74 ha detto:

    Jumbo la differenza fra alefirenze e ndonio da crueia è che il primo è entrato qui per prendere per il culo(uno che viene maltrattano a destra e a.manca senza mai reagire o lo fa apposta o ha seri ma seri problemi mentali) il secondo ngi sta cchiu’ con la coccia per via dell’ età e quindi bisogna anche dargli rispetto fra un vaffaculo e un altro. Alefirenze è proprio insopportabile

  26. draculone ha detto:

    Sentendo certi raggionamenti capisco perchè cullù ha potuto fare il cavolo del comodo suo a Pescara

  27. lufijedigin ha detto:

    Draculone, faccio una eccezione ( ho detto che non avrei scritto piu’ finchè non fosse sparito da qui alefirenze , non ho capito perchè Jumbo dice che e’ stato cacciato da questo muro…non mi risulta e non ne voglio fare una crociata, perchè di base ho torto, scazzacazzo o no il troll ha il diritto di scrivere dove quando e quanto gli pare…) . A me pare evidente che il nostro ragioniere ha un bel piano B (o C a sto punto…) in caso di retrocessione. I conti sono chiari, come è chiaro che non ci rimettera’ mai un euro anche in caso di fallimento ( parla sempre delle sue fideiussioni, se fallisce sarebbero cazzi suoi, ma li fara’ diventare cazzi di qualcun altro). Sono anni che vorremmo sapere che fine hanno fatto tutti i soldi di Verratti, Lapadula Torreira ecc ecc, e come e’ possibile che i debiti da 10 anni siano sempre gli stessi piu’ o meno. Io ho deciso di fregarmene, mi dispiace solo che la serie C sia praticamente certa. Attendo seduto sulla riva del fiume… vorrei veder passare qualcuno…

  28. draculone ha detto:

    Ma i debiti per i fornitori includono anche quelli ad un nota cantina? Chiedo per un amico laugh

  29. Max1967 ha detto:

    Quindi la colpa non è di chi ha accumulato 24 milioni di debiti ma di chi non si compra il Pescara.
    Come andare a sbattere contro un muro perchè corri e dare la colpa dell’incidente ha chi lo ha costruito in quel punto …

  30. Italo Cicconetti ha detto:

    Io penso che sostenere la squadra sia il compito , il dovere principale di ogni tifoso a prescindere da chi allena o da chi è a capo della società. A qualcuno piace rovinarsi il fegato, lo faccia pure, sono cavoli suoi. Io sosterrò la squadra sempre come sempre ho fatto anche quando eravamo in serie D. Certo non sono contento manco niente se caliamo o se il Pescara fallisce. Ma Pescara è questa. La colpa per me sta nel fatto che nessuno a Pescara è disposto a cacciare un euro per la squadra.

  31. tusciabruzzese ha detto:

    Italo, io sono per non dividere i tifosi tra quelli pro e quelli contro Sebastiani, ma tra quelli in buona fede e quelli in cattiva fede. Quelli in cattiva fede, da una parte e dall’altra, commentano per interesse personale. Dando per scontato che sei in buona fede, ti rispondo: il punto non è che si tifa solo quando le cose vanno bene. Non è vero che in tanti si ragioni così. Si è disposti a tifare anche quando si soffre. A patto però che si soffra in un contesto onesto. Qui si soffre perché qualcuno ci prende in giro da anni, il che è molto diverso. Qui si contesta perché si ritiene di avere uno in malafede in cima al tutto

  32. jumbo ha detto:

    Cioè avete cacciato dal muro Alefirenze mentre questo Italo può dire tutte le sue c….avolate liberamente.
    Preferirei 10 Alefirenze a questo qua.

  33. Max1967 ha detto:

    Italo siamo ultimi con un piede in C e 24 milioni di debiti.
    Se non trovi neanche uno spunto per criticare hai bisogno di qualcuno che ti aiuti a relazionarti meglio con la realtà che ti circonda.

  34. benitino1936 ha detto:

    italo, anche domani sera tiferò per la nostra maglia anche se non nel senso finto di qualcuno con la coscienza sporca in curva. Ma anche se vinciamo 24 a zero rimangono 24 milioni di debiti. O diminuiscono secondo te?

  35. Italo Cicconetti ha detto:

    Premesso che secondo me se domani sera prendiamo meno di 4 gol sarà un successo. Ma per una ipotesi, mera ipotesi, assurda dovessimo (ah, ah, mi viene da ridere!!!9 dovessimo vincere (ricordo che il pallone à rotondo- vedi l’Ascoli con il Lecce!) che fate? Vi rimangiate tutte ‘ste parole contro il nostro Pescara e ve ne andate tutti a… E’ facile tifare quando le cose vanno bene, adesso che vanno male dovremmo essere più vicini alla squadra invece scagliate camionate di merda. Bravi. bravi veramente Lo so che è un manipolo di scappati di casa, ma quessi sono.

  36. johnny blade ha detto:

    Il mondo è davvero malato.

  37. draculone ha detto:

    Le dichiarazioni , i video e i comunicati dell’addeddo sdamba non hanno un vlore quantificabile, come un guadro di Van gogg rofl

  38. nemicissim0 ha detto:

    …ma soprattutto le interviste di Sebastiani!

  39. nemicissim0 ha detto:

    a scherziamo? Tu non pagheresti qualche centinaio di migliaia di euro per avere in esclusiva i video delle prodezze di guth, le sgroppate bellanova, la buonanima di Jaroszynski, le uscite di fiorillo, le cannonate di Galano ecc. ecc.?

  40. tusciabruzzese ha detto:

    Cioè, se dei video che possiedi solo tu ti permettono di venderne le immagini, allora hanno un valore (residuo). Mi chiedo che video possano essere mai tali da trovare qualcuno che se li voglia vedere/comprare/commercializzare per un valore di … oltre 2 milioni di euro!
    Boh …
    wacko

  41. jumbo ha detto:

    Voglio fare il politico, quanto è facile prendere per il culo la gente….

  42. nemicissim0 ha detto:

    Max, se è Pavanati, si! 😂

  43. Max1967 ha detto:

    Quindi qualunque azienda può mettere nell’attivo anche i video del titolare in vacanza?

  44. nemicissim0 ha detto:

    Tuscia, tra l’altro i video del pescara non è che mostrino tutto questo spettacolo da almanacco del calcio 😂😂😂😂

  45. Max1967 ha detto:

    Come d’incanto è risbucato Pavanati …
    erano giorni che chiedevo che fine avesse fatto search

  46. esiliatofc ha detto:

    Ora è chiaro che Pavanati sia un Rizzuto dei giorni nostri…

  47. tusciabruzzese ha detto:

    Nell’attivo ci sono quindi oltre 2 milioni per video che secondo me possono non valere nulla: cioè, qualcuno mi spieghi come ti rendono ancora, nell’era di youtube, dei diritti su video della squadra??
    unknw

  48. alex74 ha detto:

    2 al prezzo di uno laugh1 laugh1

  49. draculone ha detto:

    Robert, se si manteneva Sottil non stavamo così messi male sul lato sportivo, ma i debiti erano gli stessi, penso

  50. johnny blade ha detto:

    Più che il Pescara soltanto mi chiedo come possa ancora esistere ancora il calcio in generale.

  51. robert ha detto:

    Al di’ la del dispiacere, della sofferenza che ci procurera’ , davvero credo che la retrocessione ci liberera’ per sempre, certo non abbiamo la certezza che arriveranno subito investitori ma da qualche parte tocca riniziare e quanto mi girano i c…..che a 100 km da noi, stanno a fare il miracolo con Sottil e l’acquisto di un bomber.

  52. johnny blade ha detto:

    Beh ma trovare una squadra coi debiti è scoprire l’acqua calda.
    Le altre invece?
    4 anni fa il Pescara aveva 37.9 mln di debiti che poi ha ammortizzato col paracadute..

  53. draculone ha detto:

    ma lufjidigin che fine ha fatto? Mi piacerebbe leggere il suo pensiero a riguardo

  54. draculone ha detto:

    ma mi domando e dico, ma è possibile che chi è pagato per controllare non si accorge che da anni si vende il possibile e l’impossibile e si acquista a zero e i conti sono sempre in nero? Chiedo per un amico

  55. hugobiancazzurro ha detto:

    Il settore giovanile ci ha portato milioni di euro. Io spero che continui a farlo. Grazie ai giovani e ai diritti tv e contributi la società non fallirà. L’importante è salvarsi.

  56. Fafinho ha detto:

    Reset totale stavolta sarà dolorosissimo.
    Chi verrebbe a investire per fare la D ex novo?
    La crisi, il covid….il calcio in declino come interessi e sponsor…..
    Solo lo stadio da ristrutturare unico volano per attirare capitali ma sappiamo tutti che è pressoché impossibile toccare anche un solo mattone. La vedo nerissima.

  57. draculone ha detto:

    Tutti colpevoli, stampa, autorità, tifo organizzato. RESET TOTALE.

  58. biancazzurri ha detto:

    Avéte sbajàte lu titolo: BILANGIO DA ORTIGARIA! laugh

  59. Delfinocurioso74 ha detto:

    È proprio nu cenciaro, che brutta fine!VERGOGNATI!!NOI TIFOSI CHE CI FACCIAMO ANCORA IL SANGUE AMARO.

  60. Fafinho ha detto:

    Lacchè infiltrati svenduti. Game over.

  61. DEBITORE SERIALE A UFO …………………………………… VATTENE VIA DAL PESCARA !!!!!

  62. caps ha detto:

    A tutti i giornalai e reggimicrofono .. il prossimo anno se vi va bene andrete a scodinzolare al vostro padrone a Castelnuovo ma se va un po’ meno bene dovrete andare a Bitonto Cerignola… Se poi va male Game Over e x degli istruiti del Cepu e la giusta fine.

  63. jumbo ha detto:

    Scusate ma state cadendo dalle nuvole? Non si sapeva che avremmo fatto questa fine?

    Qua 8 utenti su 10 dovrebbero chiedere scusa a chi queste cose le aveva previste da anni; tutti quelli che davano del “gufo chietino” a chi diceva che dovevamo liberarci di cullù il prima possibile, a costo di andare in C.

    Adesso scoprite: i debiti, che non compriamo giocatori da anni e che forse qualche milione è finito sui (autocensura)……….. BUONGIORNOOOOO ANIME BELLE

  64. insertcoin ha detto:

    Bye Bye bresidente, l’unico capace di mantenerci nel calcio che conta giusto? Quello delle squadre da 8 che poi facevano 18 punti a stagione, quello che se non si arriva ai play off viene l’orticaria, quello del vendo al primo serio…..che si accolla i debiti di cui sopra più i soldi che vuole la società, quello dei 4 scemi, quello del miglior presidente che verrà ricordato per………
    Bye bye

  65. Fafinho ha detto:

    Finito tutto. Grazie alla connivenza di tanti indegni. Svenduti per quattro spicci o qualche favoruccio. Meritiamo il NULLA che poi non è peggiore di ciò che stiamo vivendo ora.

  66. nemicissim0 ha detto:

    Se anche il saggio Germano, di solito molto equilibrato nei commenti, si abbandona allo sconforto e usa termini così diretti, è segno che le cose si avviano al termine.

  67. Max1967 ha detto:

    Lo scoglio di Schettino era inevitabile.
    Puoi nascondere la polvere sotto al tappeto quanto vuoi ma prima o dopo la monnezza ariesc’ fuori.

  68. germanodacuneo ha detto:

    Mi sa che ora è troppo tardi per raddrizzare la barca, penso che affonderà prima di aver visto la meta della salvezza. E’ duro dire certe cose che i super ottimisti non ci vorranno credere, ma è la prova dei fatti che mi fa fare certe affermazioni. Le squadre pericolanti, Reggina, Ascoli, Cosenza, Cremonese si sono veramente rinforzate, tirando fuori i soldi, con giocatori veri, (Ascoli Dionisi e Reggina Montaldo) mentre il TIRCHIO ha preso, senza spendere una lira, giocatori che nelle loro squadre vedevano il campo solo dalla panchina. Perché i giocatori, visitati dallo staff medico pescarese, dichiarati sani ed idonei per giocare, dopo un paio di partite hanno problemi di varia natura? Si pensa alla sfortuna o c’è qualcosa sotto che non riusciamo a comprendere? Io ho una mia idea…. Inoltre arrivano giocatori dichiarati infortunati e lungo degenti come Chochev, Antei e l’ultimo arrivato Volta che sono stati subito dirottati al C.R.O.M.P. (Centro Riabilitativo Ossa & Muscoli Pescarese). Concludo dicendo: se si perde in casa, e non si doveva, con Cremonese e Reggina, squadre che si devono salvare, sono convinto che non c’è alcuna speranza di salvezza… ed inoltre perché prendere tanti centrocampisti e non un paio di veri e buoni difensori? La serie C, e sarà una tragedia per i tifosi e per la città stessa, è sempre più vicina e difficile da evitarla anche con le tante candele accese a San Cetteo… La mia idea per quei giocatori che arrivano già “fracichi” che il TIRCHIO riempie il suo borsello personale anche con questi. Può essere? A pensar male si fa peccato, ma ha volte ci si azzecca. Ciao e buona giornata a tutti i tifosi che sperano ancora. GermanodaCuneo

  69. ilfigliodel36 ha detto:

    Una società che appartiene alle banche!

  70. Fafinho ha detto:

    È finito il ” progetto “. Finito il calcio professionistico a Pescara. Grazie al Capostazione ma soprattutto agli imperdonabili corifei e lacchè che hanno retto il moccolo per 4 spiccioli…
    Colpevole numero 1 resta la piazza assente e/o connivente. Meritiamo tutti di tornare nei dilettanti.

  71. pkpe ha detto:

    Il miglior presidente della storia. Un vincente nato; manager a tutto tondo, dal campo alla finanza. Percassi ha confessato: “ho imparato molto da Sebastiani, un modello per la gestione della mia Atalanta”.
    I giocatori fanno a gara per venire a Pescara (Ormai centro di riabilitazione marittimo e dove si sta alla grande, puntualmente stipendiati). Gli allenatori fanno la fila al citofono.
    I giovani li vendiamo a 15 anni in quanto garanzie da champions league… Strutture d’avanguardia e un laboratorio che fa risuscitare i morti! (Ogni tanto..).
    Poi voi che siete i soliti denigratori fate caso a queste inezie (24 milioni di debiti e la serie C in tasca), quando pago gli stipendi puntualmente. Ingrati!!!!
    Ps. E a rete18 tocca sentire ancora che la colpa è dell’allenatore che non ha messo questo o quell’altro al posto giusto.

  72. draculone ha detto:

    PINOCCHIO, PINOCCHIO dash2

  73. pescaraforever ha detto:

    GAME OVER! Speriamo di salvare se non la categoria almeno la dignità lottando sul campo in ogni partita senza falsare il campionato. Il Broggeddo è concluso!

  74. tusciabruzzese ha detto:

    Quello che più mi colpisce leggendo i dati qui riportati è che si tratta di una società fondamentalmente priva di valore, se non la speranza che i ragazzini delle giovanili e i giocatori in rosa di proprietà abbiano sul serio un valore da ricavare cedendoli (per una quindicina di milioni)!
    fool

  75. tusciabruzzese ha detto:

    alex, fino a quando le banche ti mantengono in vita facendoti affidamenti, puoi andare avanti a fare debiti ad oltranza e non pagarli “mai”

  76. jumbo ha detto:

    Quando falliamo dovremo cambiare nome per forza…

  77. draculone ha detto:

    A tutto c’è una soluzione Alex, meno che alla morte

  78. alex74 ha detto:

    Sci ma qualcuno dovrà pur pagare per questi 24 milioni di debiti? Oppure in italia basta fare debiti e arrivederci e grazie?

  79. alex74 ha detto:

    E se falliamo leviamo pure so “delfino” pescara che mi sembr na strunzat. Pescara e basta. Via anche la munnezza fra tifosi, stampa e addetti ai lavori che abbiamo visto in questi ultimi anni. Solo tifosi veri che non hanno pura ad andare ad atessa a fa a pezzamate. Ricominciamo da 1000 tifosi

  80. benitino1936 ha detto:

    Dal blog: giannilussoso.it
    È TUTTA COLPA DEL MERCANTE?
    “La risposta è no.
    Infatti, Sebastiani non ha fatto altro che fare il suo lavoro, ha sfruttato il mondo del calcio e la passione dei tifosi, per rientrare delle perdite subite con le sue attività di leasing, e per assicurarsi un “tesoretto” (non proprio piccolo), con il quale vivere agiatamente nei prossimi anni a divenire.
    Qualcuno, ironicamente li scrive sui social: “Trovati ‘na fatijie”, senza riflettere che non ha più bisogno di trovarsi un lavoro ma il suo prossimo impegno sarà solo quello di investire quanto incassato dai movimenti dei mercati che ha condotto in prima persona.
    La colpa è di chi gli ha consentito di fare il mercante sulla pelle della passione biancazzurra, di chi ha osannato ogni suo atto, ancorché fasullo, e ha presentato ogni acquisto come un “colpi del Pescara” salvo poi rivedere le situazioni fisiche di giocatori arrivati, alcuni in “ambulanza” (chiara l’ironia), altri da ricostruire a beneficio delle società di partenza, e giovincelli da inserire nel calcio che conta puntando sul premio di valorizzazione.
    Come rispondono quei giornalisti genuflessi che hanno avuto solo il compito di reggere i microfoni per i monologhi presidenziali, ora che hanno visto miseramente fallire tutto ciò che a suo tempo hanno esaltato?
    Cosa rispondono quei politici e amministratori pubblici che hanno avallato con le loro presenze le presentazioni farlocche di operazioni che avrebbero dovuto dare lustro alla città?
    In definitiva Sebastiani ha fatto il suo comodo, ha guadagnato conoscenze, competenze e soldini da investire nel suo prossimo futuro extra Pescara, e alla città resta solo la possibilità di gridare, a tempo scaduto, la sua ira.”

  81. tusciabruzzese ha detto:

    Il patrimonio è praticamente “vuoto”! Una volta che usi crediti e cassa (cioè una decina di milioni scarsi) per pagare una parte dei debiti, rimani fuori con l’accuso di circa 14 milioni d’euro! A quel punto devi sperare di vendere sia i “senior” che i ragazzini per coprirli. E ai valori attuali, anche se ci riuscissi, cosa resterebbe? Pochi spiccioli che non giustificano le valutazioni (erano 11 milioni) richieste a Pavanati e compagnia bella!
    rtfm

  82. alex74 ha detto:

    Il fallimento è dietro l’ angolo, e ci ting piacir

  83. nemicissim0 ha detto:

    Scta tutto sotto gondrollo: ghe ne sabete voi di guando mi hanno offerto ber Giafardini, Rossi e Zugaro de Maddeis…

  84. madelib ha detto:

    Due anni fa, dopo un commento giornalistico del bilancio allora pubblicato dalla “Pescara calcio” (seguìto da ulteriori commenti anche in occasione di trasmissioni su tv locali), si verificò una triste “presa di posizione” per tentare di spostare il focus (qualcuno, però, non ci è cascato…)…

  85. benitino1936 ha detto:

    Quindi sono le banche a pagare gli stipendi?

  86. caps ha detto:

    In arrivo il Pincione di turno… Un lava asciuga pronto all’uso.. il girone F della D …

  87. draculone ha detto:

    ZIEDE DUDDI GOMMERGIALISDI, MA IO ZONO RAGGIONIERE