BUCARO e SEBASTIANI post PESCARA – PINETO 2-0
04/02/2024
DUE DASPO DOPO PESCARA – RIMINI del 13/11/2023
06/02/2024

Pubblichiamo un contributo così come trasmessoci dall’autore –  

Alla terza vittoria consecutiva, il presidente ultradecennale del Delfino, puntuale come una cambiale in scadenza, non ha saputo resistere esternando il suo totale menefreghismo verso la tifoseria che continua a contestarlo. Lo si può offendere o chiedergli insistentemente di andarsene, ma lui fa sapere che resterà al suo posto per sempre; ma non solo, promette anche di pagare alla fine di ogni mese gli stipendi!
Naturalmente se i tifosi fossero in grado di trovare un suo degno sostituto, egli ci metterebbe meno di un minuto a lasciargli il trono, purché, chiaramente, alle sue condizioni. Quali sono? Beh, possiamo provare ad immaginarle e magari ci sbaglieremmo, ma d’altronde lui le confiderà solo al pretendente e a nessun altro. “Ma come?!” – potrebbe ribadire anche l’ultimo degli studenti di economia – “Se io voglio vendere qualcosa e ci tengo, faccio di tutto per pubblicizzarne il prezzo”! Vero, ma nel calcio moderno l’economia più che manageriale è creativa, diciamo così, e percorre strade diverse da quelle consuete. Sono, per intenderci, le stesse che portano una società ad acquistare l’ennesimo fratello Capone e a trattare calciatori non necessariamente idonei al gioco dell’allenatore, purché di “prospetto”. Termine, quest’ultimo, molto in voga in riva all’Adriatico da quando le redini societarie sono rette da un solo uomo.

Nulla di nuovo, insomma, d’altronde che il Pescara vinca o perda ormai interessa poco, giacché la promozione in serie B è già in tasca ai bianconeri del Cesena, dominatori assoluti del girone, con 59 punti fin qui conquistati in 24 gare, frutto di 18 vittorie, solo 5 pareggi e una sconfitta, in aggiunta al miglior attacco (52 le marcature) e all’altrettanto migliore difesa (13 quelle subite). Al popolo biancazzurro resterà l’ormai magra consolazione dei play off, dove sarà atteso, lo ricordiamo spesso, eventualmente da formazioni del calibro di Padova, Triestina, Perugia, Avellino e Benevento, solo per citare le più blasonate fra quelle escluse dai rispettivi primi posti, che oltre al già citato Cesena, vede dominare, al momento, rispettivamente il Mantova nel girone A e la Juve Stabia nel C.
E mentre gongoliamo per la sicura prossima iscrizione al campionato di serie C 2024/2025, al netto di un’eventuale vittoria nei play off, nonché per la felicità dei giocatori biancazzurri i quali riceveranno sicuramente i loro stipendi mensili, ricordiamo che il prossimo match del Delfino avrà luogo in quel di Gubbio – con gli umbri seguono gli adriatici con un solo punto in meno – venerdì 9 febbraio a partire dalle ore 20:45.

Fabio Ros

P.S.: nel ringraziare Fabio Ros per il suo contributo, precisiamo che il contenuto rappresenta sempre e solo un’espressione dell’autore e non impegna il punto di vista del sito 40mila.it. Cogliamo inoltre l’occasione per ricordare a tutti i tifosi biancazzurri che questo sito “appartiene” ai tifosi stessi della Pescara Calcio: sono pertanto benvenute proposte di ulteriori contributi. A tal fine, è possibile utilizzare la mail di contatto info@40mila.it (anche raggiungibile dal link nel menù principale in alto).

40mila.it

1134 GIORNI di SERIE C, 4582 di PRESIDENZA SEBASTIANI
Condividi su:

Lascia un commento

17 Comments

  1. madelib ha detto:

    C’è solo un programma sportivo sul “Pescara” (sui tre principali) che viene trasmesso ed è “fuori dal coro” (e, in giro, si sa qual è, così come si sa quali sono gli altri due e perché…).

  2. alex74 ha detto:

    Al giorno d’oggi chi è che paga ancora gli stipendi? Un monumento a quest’ uomo. Da voxi di corridoio pare che paga pure la bolletta della tari

  3. Max1967 ha detto:

    Pagare gli stipendi ai dipendenti è il minimo sindacale, c’è poco di cui vantarsi.

  4. tusciabruzzese ha detto:

    Pagare gli stipendi con i soldi presi in prestito dalle banche sono capaci in tanti… Finché dura…
    Per quanto riguarda i tifosi che contestano, il cronista poteva ricordargli che questi pagano biglietti ed abbonamenti, per cui contribuiscono a pagare gli stipendi. Oltre, quindi, ad avere il diritto a contestare se lo spettacolo non è gradito, no?

  5. lapa ha detto:

    Ieri sera facevo zapping col telecomando e passando su Tv6 ho visto il nostro ex ds Andrea Iaconi La curiosità di ascoltare il suo pensiero che pensavo andasse oltre le solite frasi di circostanza mi hanno poi incuriosito per vedere se in studio gli altri ospiti facessero delle ovvie e banali osservazioni sulla gestione sebastianesca.Niente da fare Tanti giri di parole ma solo giustificazioni comprensione presa d’atto che tanto questo può fare Nessuno che facesse cenno sulle tante motivazioni dell’avversione della piazza verso il magnate avicolo . Tipo : vuoi provare a viceré il campionato a provare di competere ??? No parti già solo con l’intento di sopravvivere solo facendo girare decine di polletti ogni anno Nessuno che dica che se avesse un briciolo di ambizione e correttezza verso la piazza non avrebbe “regalato” per meno di 500mila € (se le cifre sono vere in quanto sembra una barzelletta) per due anni di fila i capocannonieri di serie C …..Questo sacrificio straordinario lui non è in grado di sopportarlo vero? Però per la stessa cifra compra 3prospetti che in ottica plusvalenza lo faranno felice Questo è l’ambiente creatosi in questa città Vergognatevi tutti stampa cartacea e tv e ospiti che recitate un copione

  6. caps ha detto:

    Una Squadra Che Perde Pubblico Pagante Dovrebbe Preoccupare Il Presidente Della Gestione . Invece Il Gestore Con Una Arroganza Dal Tacco.D’Oro Dice Che Le Flebili Contestazioni ( ed in questo ha ragione) Lui Non La Sente e Che Paga Gli Stipendi . Ma Io Che Sono Ignorante Mi Chiedo Come Mai Le Spese Passive ( segno meno) Aumentano ? Mi Sembra 28 Milioni ed Allora mi Chiedo ? Non è Che Paga Facendo Debiti? Quindi Paga in Modo Fittizio (:sarcastic:) ! Ultima Riflessione, Chi Acquista la Pescata Calcio Compera i Debiti Del Gestore.. Ecco In Pratica Questa Si Che è Alta.Finanza.. Vatt a Jetta a Lu Mare Chiacchiaro’…. Ti Li Pu Venne Solo Alle Lavanderie a Gettone (:sarcastic:)

  7. Harken ha detto:

    Cullù non è la prima volta che fa uscite simili.
    La frase deve essere letta con la classica vena di presunzione da petto abbottato tipica dell”Emiro: “come si permettono a contestarmi quando io pago anche gli stipendi”.
    Letta decontestualizzata è come dici tu. Ma cullù ha sempre fatto uscite analoghe e a simili espressioni sono sempre seguite una serie di frasi del tipo: “tante società sono fallite ma questa non ha mai avuto penalizzazioni”; “gondi abboscdo”; “se mi trovano uno serio che paga le spese (tra cui ci sono ovviamente anche gli stipendi) vendo anche domani”; “non ci guadagno nulla/la società fa tanti sacrifici”.
    Se rileggiamo questo genere di dichiarazioni alla luce di quello che viene sempre dopo, cioè affermazioni legate all’aspetto economico volto ad esaltare qualcosa di assolutamente normale, allora anche questa frase si deve interpretare come la tante uguali dette nel corso del tempo.

  8. nemicissim0 ha detto:

    PS 2: che poi questo Amaolo fosse un tantinello presuntuoso nelle dichiarazioni e fuori dalla realtà, non c’è dubbio.

  9. nemicissim0 ha detto:

    P.S. l’esonero di un allenatore che ha fatto quasi tutta la carriera sulla panchina del Pineto portandolo per la prima volta tra i professionisti e tra l’altro in una posizione di classifica relativamente tranquilla mi pare una cazzata. Ma vabbè, magari il presidente del Pineto pretendeva la promozione. Boh.

  10. nico956 ha detto:

    Si vero il pineto ha esonerato quell’ altro fenomeno me lo hanno detto stamattina….un altro tipo..che in due partite ha fatto un tiro ha preso tre punti e si lamentava pure….purtroppo in serie C ..ci tocca sentire puee sti oersonaggi usciti dall uovo di pasqua..grazie a pinokkio..!!

  11. nemicissim0 ha detto:

    Beh, io non sono certo tenero con Sebastiani, ma questa esternazione sugli stipendi, letta oggettivamente, non voleva essere una vanteria di chissà cosa. Mi pare semplicemente una sua reazione scascettata al fatto dei fischi: del tipo “la gente chissà cosa pretende, ma alla fine quello che deve gestire la baracca sono io”. Che poi c’è la stampa e molta gente che gli va appresso con la cantilena che “ci fa vedere il calcio”, non c’è dubbio. Ma la frase in sé, stavolta, mi pareva più una uscita estemporanea che un vantarsi di qualcosa.

  12. Harken ha detto:

    In una città con una stampa libera e non completamente a riporto del Padrone collinare, ci sarebbe stata una semplicissima osservazione: “Presidente, guardi che pagare gli stipendi è il minimo sindacale, non una questione meritoria tanto da potersene vantare”.
    Tanto bastava.
    E invece, panegirici su quanto sia bravo visto che ci garantisce il calcio (e che calcio! dalla Recanatese al Gelbison) a Pescara; indubbiamente un discorso che su alcuni fa presa, visto che simili scemenze ogni tanto vengono pure ripetute da alcuni utenti.

  13. ilfigliodel36 ha detto:

    Mi ha detto mio padre che il Pineto ha esonerato Amaolo!! Cosa volevano? Andare diretti in B? Chiedo per un amico della Pineta

  14. draculone ha detto:

    SOLO PER GLI STIPENDI A FINE MESE!

  15. ilfigliodel36 ha detto:

    Dice mio padre che gli hanno detto che di recente c’erano invece problemi sugli stipendi. Ha voluto dire che ce l’ha fatta a pagarli dopo alcune difficoltà? Chiedo per le voci

  16. madelib ha detto:

    “Preghiamo”!

    (:diablo:)

  17. Solo Pescara ha detto:

    Non siamo NOI che dovremo trovare il degno sostituto. Spero solo che chi lo sostituisca sia degno della città, la squadra ed i tifosi. Peggio di Cullù sarà difficile.