AREZZO – PESCARA 1-2: i 99 MINUTI con i 40mila!
21/01/2024
CREDITO ELIZALDE: L’INDEPENDIENTE PAGA IL PESCARA
23/01/2024

Zdeněk ZEMAN (Allenatore in prima del Pescara):
“Io penso che abbiamo fatto abbastanza bene il primo tempo: abbiamo fatto buone giocate, eravamo aggressivi, ci siamo mossi bene avanti. Nel secondo abbiamo gestito troppo.
Peccato che VERGANI si è fatto male perché con lui si riesce a giocare un po’ di più rispetto a CUPPONE, anche se CUPPONE ha le accelerazioni che mettono in difficoltà gli altri.
VERGANI era ancora primo rigorista: non ha avuto la fortuna di poterlo calciare.
Spero che DI PASQUALE continuerà su questa riga, anche se c’è pure MESIK.
DAGASSO non stava bene, sennò giocava: da mezzala.
TUNJOV ancora non si è espresso: è spesso assente, anche da quando è entrato oggi ha giocato poco. Però, ha fatto la fase difensiva”.

Daniele SEBASTIANI (Presidente Delfino Pescara 1936 S.p.A.):
“Un bel Pescara. Lo era stato anche nella partita in casa. Purtroppo non eravamo stati fortunati. Oggi abbiamo fatto una buona partita. Peccato l’infortunio di VERGANI perché il ragazzo veniva dalla partita contro il Perugia, dove secondo me ha fatto molto bene. Ha iniziato molto bene anche oggi. Speriamo che non sia niente di grave, ma…
il problema è al ginocchio. Speriamo sia solo una distorsione. Il ragazzo non si è mai fatto male, quindi le sensazioni non le conosce nemmeno. Non conosce nemmeno il dolore da dove arriva. Però, la dottoressa dice che ci può essere un problema più serio, quindi speriamo di no.
Sul mercato noi ci siamo, quindi stiamo guardando quello che ci può migliorare, come ho sempre detto. Se esce fuori qualcosa che ci migliora, bene. Altrimenti stiamo (così, n.d.r.). Sassanelli sembra un po’ leggero? Vergani non l’avete mai considerato, adesso è diventato insostituibile? Io che l’ho sempre considerato, so che se si è fatto male VERGANI, ci vuol’ un’altra punta.
In questa categoria, se vuoi fare calcio e vuoi che questa categoria sia ad un buon livello, purtroppo è necessario anche qua il VAR, perché anche stasera abbiamo visto delle cose che non stanno né in cielo né in terra. Sicuramente non è mala fede, ma evidentemente certe cose sfuggono all’occhio umano, perché credo che il gol loro sia viziato dalla spinta su MORUZZI, che è da solo, è davanti, nessuno gli ha sparato, quindi non credo che sia buttato. C’è un rigore sacrosanto su un “mani” che grida vendetta, ma anche tanti falli non fischiati. Anche MORUZZI è stato graziato: poi, la legge delle compensazioni non va mai bene, perché se uno sbaglia una volta, poi sbaglia anche la seconda.
La cosa che mi è piaciuta di più è stata la voglia di portare a casa il risultato e i ragazzi adesso negli spogliatori erano veramente felici; contenti perché sanno di meritare di più.
Sulla mezzala abbiamo le idee molto chiare. Abbiamo due o tre in mente, uno di questi arriverà. Non dico i nomi perché, ripeto, il Pescara è comunque una squadra che, tra virgolette, fa tendenza, quindi se metto i nomi in piazza, probabilmente, arriva pure qualcun altro che fa cose diverse dal Pescara. Noi abbiamo le idee chiare, sicuramente una mezzala arriverà.
Su Sassanelli ci sta lavorando Daniele (DELLI CARRI, n.d.r.): credo che tra domani e dopodomani, se troviamo l’accordo su tutto, il ragazzo arriverà a Pescara.
La squadra voleva questo risultato, lo voleva a tutti i costi perché voleva dimostrare che il Pescara non è quello visto soprattutto nella partita in casa con la Fermana, perché col Perugia non possiamo rimproverare niente ai ragazzi. Oggi la squadra ha voluto a tutti i costi il risultato: l’ha ottenuto contro una buona squadra.
Meazzi è un giocatore dell’Entella e sinceramente quando devi perdere dei ragazzi così, mi metto nei panni dell’altra Società, dici: ‘vabbe’, ok, me lo tengo fino a giugno e poi dopodiché vai dove vuoi’. Con il patron dell’Entella ho un ottimo rapporto e non mi permetterei mai di fare qualcosa contro di loro, perché loro non l’hanno mai fatto contro di noi: abbiamo ottimi rapporti. Se ci sarà la possibilità, Meazzi, l’ho sempre detto, è uno di quei giocatori che stiamo guardando. Non c’è bisogno di fare la telefonata al Presidente, perché loro sanno benissimo quello che vogliono fare e quello che possono fare. Se decidono noi ci siamo, loro lo sanno.
Il livello qualitativo di questa squadra è già alto. Questa squadra deve trovare continuità, deve avere tranquillità e deve pensare a giocare come ha fatto oggi. Quando gioca come ha fatto oggi, ha ragione il mister, nessuno ci ha messo sotto. E quindi vuol dire che te la puoi giocare con tutti. Ci vuole un pizzico di cattiveria in più, un pizzico di attenzione in più, però è una squadra giovane e chiaramente qualcosa lasci per strada. Però, ritengo che se la possa giocare con tutti. Poi noi sul mercato, ripeto, saremo vigili, cercheremo di fare il possibile per portare qualcosa in più, un po’ di valore aggiunto e poi ce la giocheremo fino alla fine.
Saranno (i possibili acquisti, n.d.r.) giocatori – magari non giovanissimi – ma sempre giovani, perché se poi uno a 24-25 anni è vecchio, allora chiudiamo il calcio. Però, sarà sicuramente un giocatore che ha fatto partite.
Io mi auguro che ALOI rinnovi. Gli ho detto quali sono le nostre possibilità. C’è un rapporto bellissimo: è un ragazzo, l’avete visto in campo, che è un professionista esemplare. Se c’è la possibilità anche da parte sua di incontrarsi, noi siamo contenti. Diversamente, ognuno farà le sue scelte. Io credo che nessuno ha capito che il mondo del calcio è cambiato e cambierà ancora di più nei prossimi anni. Quindi ci si deve adeguare. Noi ci adeguiamo, ma i giocatori devono adeguarsi anche loro. Non facciamo condizioni capestro: abbiamo fatto delle condizioni che per un giocatore sono importanti”.

40mila.it

1134 GIORNI di SERIE C, 4582 di PRESIDENZA SEBASTIANI
Condividi su:

Lascia un commento

16 Comments

  1. tusciabruzzese ha detto:

    Le camicie, dici?
    😀

  2. johnny blade ha detto:

    Alegs
    Sei uno smanicato!

  3. alex74 ha detto:

    Però ci stanno le mezze maniche

  4. tusciabruzzese ha detto:

    Non ci sono più le mezze stagioni di una volta.
    E ora neanche più le mezze rovesciate …
    (:hi:)

  5. nico956 ha detto:

    Riva..grande giocatore e grande uomo…lui si che fece una scelta di vita rinunciando alle grandi squadre per restare in Sardegna…RIP..

  6. tusciabruzzese ha detto:

    La scomparsa di Rombo di Tuono …
    Peccato, avremmo potuto prenderlo ora: con un piede solo e da fermo avrebbe ancora fatto più gol dei nostri attaccanti!
    (:cry:)

  7. esiliatomarche ha detto:

    … del nostro calcio…

  8. esiliatomarche ha detto:

    Un campione del nostro ci ha lasciati. E’ morto GIGI RIVA. Lo ricorderemo sempre per la sua bravura e generosità. R.I.P. IN PACE .

  9. tusciabruzzese ha detto:

    Sebastiani: “Ci vuole un pizzico di cattiveria in più, un pizzico di attenzione in più, però è una squadra giovane e chiaramente qualcosa lasci per strada”… Quindi, essendo giovane, quel pizzico in più non ce l’avrai!
    Non ti rendi conto che ti sei contraddetto nella stessa frase?

  10. nemicissim0 ha detto:

    Facciamo tendenza tra virgolette. Però, sempre tra virgolette, siamo a 18 punti dal Cesena.

  11. draculone ha detto:

    CAPESTRATIIIIIIIIIII!

  12. lafestadeicolli ha detto:

    giocatori come aloi sono comunque necessari in una squadra di vertice. spero rinnovi anche perché ha 27 anni non 34

  13. Max1967 ha detto:

    SEBASTIANI VATTENE!

  14. johnny blade ha detto:

    Tutti a Capestrano!

  15. johnny blade ha detto:

    Scapestrato.

  16. tusciabruzzese ha detto:

    Certo che abbiamo questi bei dualismi … Stile Mazzola-Rivera a Messico 1970!
    Noi: Dagasso-Squizzato, Cuppone-Vergani, Mesik-Di Pasquale, Tunjov-Aloi!
    Ne sono eccitatissimo!
    (:bad:)