20/11/2023, COMUNICATO TSALAGI: “SIAMO TUTTI COLPEVOLI”
20/11/2023
ERA GIA’ TUTTO PREVISTO: BOND 2024!
21/11/2023

Pubblichiamo un contributo così come trasmessoci dall’autore – 

Approfittiamo della sosta “forzata” del Delfino, giacché come sappiamo la gara di Pontedera è stata posticipata a causa dei nazionali convocati, per fare l’ennesimo punto della situazione su ciò che è ormai diventato il Calcio a Pescara.
La frase che tiene banco fra i tifosi in questi ultimi giorni, al termine di un periodo davvero buio, quanto meno in termini di risultati, è senz’altro “anche quest’anno vinceremo l’anno prossimo”, un triste ritornello che da troppe stagioni imperversa da queste parti, come unica magra consolazione, per quella che fino a poco più di un decennio fa era una passione speciale, un amore viscerale per i colori biancazzurri, che fra alti e bassi non aveva mai fine.
Da quando Daniele Sebastiani si è impossessato di questo ex bene comune di un intero popolo, che spesso varcava anche i confini provinciali, l’unica certezza rimasta è la sopravvivenza, non importa in quale categoria e con quali giocatori e tecnici; ma l’importante è potersi iscrivere ad ogni campionato che si succede, senza mai un reale progetto tecnico, ma semplicemente reclutando calciatori o pseudo tali, donati per lo più in prestito o con altre modalità finanziarie tipiche del calcio “moderno”, da società “amiche”. Il tutto con la certezza di poterci guadagnare abbastanza per poter tirare avanti, in modo da restare agganciati in qualsiasi modo al dorato mondo del pallone, intorno al quale girano vorticosamente affari di ogni tipo, come ad esempio l’organizzazione di tornei di Padel o possedere quote in una miriade di partite IVA.
A questo imprenditore tanto scaltro e intelligente, quanto poco propenso all’empatia, il noto giornalista e saggista Gianni Lussoso ha dedicato parecchi tomi, alcuni “indiretti”, dove il riferimento a lui era più evidente, benché non conclamato, come “Lo sterco del diavolo – I mercanti e lo stadio”, che già alcuni anni or sono profetizzava ciò che oggi appare evidente; e diversi altri dove invece il nome di Sebastiani spunta fin dalla copertina. Erano e sono avvisi di quanto accade a Pescara da molti, troppi anni. Tutti, per lo più, inascoltati, perché si sa, la verità – quando è crudele – fa male e spesso si preferisce negarla, come molti tifosi hanno sempre fatto e continuano imperterriti. Il vero professionista, sa però che è solo questione di tempo. Giungerà, magari troppo tardi, ma alla fine, un giorno, qualcuno o qualcosa racconterà quest’epoca a tinte biancazzurre e, magari, magra, ma reale soddisfazione, lo farà citando proprio quei volumi oggi quasi condannati come “I versi satanici” di Salman Rushdie. Chi ama davvero la sua squadra o il suo popolo scrive sempre e solo la verità, senza farsi condizionare, a rischio di essere condannati e crocifissi, perché sa che non è mai il presente a consegnare medaglie, ma sempre e solo il futuro, che volgendo le spalle a ciò che è stato, legge la Storia senza pietà, nella sua totale e nuda crudezza.
Coloro che, invece, spargono fiumi di parole di circostanza, magari incensando a mo’ di salvatore, colui che ha condotto verso il “nulla” un’intera generazione di tifosi, sono solo patetici “profeti”, ascoltati a bocca aperta dalla massa, in quanto veri incantatori, dotati sì di favella, ma non di libertà nel pensiero.
Sabato prossimo, 25 novembre, con inizio alle ore 20:45, ci sarà il tanto atteso scontro con la nuova capolista del girone, la favoritissima per la vittoria finale Cesena. Al momento i punti che separano le due squadre sono ben 12 (dodici), seppure con una gara in meno per il Pescara. Un’eventuale vittoria degli uomini di Zeman ridurrebbe lo svantaggio a un teorico meno sei, fermo restando che fra le due, al momento, troviamo anche altre compagini (Torres, Carrarese, Perugia, oltre a Pineto, Recanatese e Pontedera praticamente affiancate). Per ciò che si è visto in campo nelle ultime settimane, rispettivamente, sconfiggere i romagnoli appare quasi un Everest da scalare, ma d’altronde sono anni che andiamo avanti in questo modo, proseguiamo pure a sognare, almeno finché non ci verrà tolta pure questa possibilità.

 

Fabio Ros

P.S.: nel ringraziare Fabio Ros per il suo contributo, precisiamo che il contenuto rappresenta sempre e solo un’espressione dell’autore e non impegna il punto di vista del sito 40mila.it. Cogliamo inoltre l’occasione per ricordare a tutti i tifosi biancazzurri che questo sito “appartiene” ai tifosi stessi della Pescara Calcio: sono pertanto benvenute proposte di ulteriori contributi. A tal fine, è possibile utilizzare la mail di contatto info@40mila.it (anche raggiungibile dal link nel menù principale in alto).

40mila.it

1134 GIORNI di SERIE C, 4582 di PRESIDENZA SEBASTIANI
Condividi su:

Lascia un commento

28 Comments

  1. Solo Pescara ha detto:

    10 e lode tuscia!!! Bravo

  2. tusciabruzzese ha detto:

    Forse, dico forse, tutto quel che si sta capendo, tutti, è che non si vede più differenza tra il tifoso pescarese non ultras e quello che pretende ancora di dirsi ultras. Lo dico come constatazione, in modo neutrale, ma temo che per i sedicenti ultras sia un’offesa (involontaria da parte mia).
    E dove sarebbe la differenza ormai?
    Due paroline allo stadio, ma proprio due, gliele dicono tutti, ultras o meno. Anzi, gli ultras della Nord … meno.
    Amore per i colori? Entrambe le categorie, uguali uguali.
    Gesti fuori dalle righe? Nessuno dei due, pari pari (“e va bene anche così”, cantava Vasco)….
    Fratellanza? Ultras sì, ma idem io con il mio gruppo di amici storico….
    Codice d’onore? Beh, qui ci offendiamo noi “non-ultras” se qualche ultras ha la presunzione di avercelo di più… Abbassate la cresta su questo!
    Mentalità? Quella per cui i conti si regolano senza mai chiamare le forze dell’ordine? Certo, lo fa anche la mafia, ma anche mio padre a ceffoni con me! 😀
    Sostenere la squadra? E che non lo fa anche il tifoso non ultras? Vogliamo farne una differenza di sgolatura? Vabbe’, se proprio ci tenete …
    Scontrarsi solo a mani nude? A parte che non se ne vede l’esigenza, ma anche il non ultras non userebbe mai altro! E a parte che ormai, meno male, scontri non si fanno più a Pescara….
    Altri esempi? Questi qui? https://vivereultras.forumcommunity.net/?t=512887 Ancora, anche il tifoso “normale” lo fa.
    Insomma, l’unica vera differenza oggi all’Adriatico la farebbe la contestazione ORGANIZZATA e COSTANTE, cosa che spetta appunto alla tifoseria ORGANIZZATA, ma qui … “nisba”.
    Attendo, e ci mancherebbe altro, correzioni dal lato ultras. Ben vengano a farmi/farci capire la differenza ….

  3. Solo Pescara ha detto:

    Blah blah blah blah …. fatemi sapere quando arriverà una vera contestazione verso l’essere spregevole. Il resto solo chiacchiere da bar.
    PS- Vaffanculo Bresidende

  4. alex74 ha detto:

    Vado a magna’. buona cena a tutti. E sempre SEBASTIANI VATTENE

  5. alex74 ha detto:

    Si quell’ email l ho chiusa. Mi scrivevano solo chietini che mi volevano fare la pelle (:laugh1:)

  6. vecchiock ha detto:

    Mail rimbalzata: indirizzo inesistente. Hai cambiato parrocchia (provider) negli ultimi 2 anni? (:sorry:)

  7. vecchiock ha detto:

    @Alex74: ti ho scritto una mail (:mail:)

  8. vecchiock ha detto:

    @Alex74: non ce l’ho con te. Ti ho preso come cavia visto il tuo commento dove dicevi di aver incontrato il presidente e di avergli detto le parole. Ero curioso di sapere “come” le avevi dette, se apertamente o solo nella tua mente. Per digli le parole non serve mica venire allo stadio. Può farlo anche uno come te che per i tuoi validi motivi ci manca da 3 anni. Il resto era ironia che si riallacciava a quanto scritto ieri nell’altro post dove “rimproveravo” genericamente gli utenti di questo sito di stare sempre a dire mare agli ultras (e alla curva in particolare) di non agire abbastanza contro il presidente, salvo poi però fermarsi lì cioè a piagnucolare. Non si legge un contributo vero, una proposta sensata, o magari se poi si incontra davvero per caso l’innominabile non si ha il coraggio nemmeno di andargli a dire educatamente due parole, di esprimere il proprio amaro dissenso. Quindi una sorta di predicare bene e razzolare male, o di fare il frocio col culo degli altri. (?? Si può ancora dire in questo momento di politically correct dominante?)

  9. alex74 ha detto:

    vita io comunque le parole in faccia da dentro la macchina glie le ho dette e non una volta. Forse questo non mi fa essere un ultras moderno ma sai cosa me ne frega? Io sono rimasto agli ultras di una volta, quelli che ” se tocchi un pescarese ci prendi tante botte”. Ora ci pigliamo a parole fra di noi invece di fare quadrato contro il male comune.

  10. vitabiancazzurra ha detto:

    Alex e vecchiock se io incontrassi il presidente di sta cippa gli direi educatamente: mi sia consentito esprimerle il mio più fermo e deciso disappunto per il suo operato 😀 Non condivido le sue azioni che stanno penalizzando una città e la squadra del cuore dei suoi concittadini Quando pensa di farsi da parte ? Potrei offenderla ma nn mi sporco la bocca d’altra parte già prende abbondanti insulti da una parte di tifoseria inferocita tutte le domeniche fuori e dentro casa . (:no:)
    PS: ma se le contestazioni quelle verbali forti e costanti senza rischiare nemmeno i daspo nn le facciamo allo stadio mi spiegate perché un singolo tifoso (brava persona che ha tutto da perdere) che si trova faccia a faccia con questo “signore” debba farlo rischiando denunce e forse anche reagire….alla reazione andandosi a compromettere di brutto ? Se invece fossimo davvero uniti allo Stadio nell’urlare il nostro disprezzo allora si forse il capetto potrebbe scscettare e mollare Credo manchino delle guide toste che convincano tutti ma proprio tutti a questo atteggiamento non me ne vogliano gli attuali Il gruppo ai distinti apprezzabile si ma all’inizio erano partiti bene il coretto viene ripetuto pochissime volte e non da tutti insomma molto annacquato L’unico passo avanti è la pezza Seba Vattene mi sembra una goccia nel deserto Bisogna sfancularlo di continuo 1 coro per la squadra e 3 per lui MA PER 99 minuti Io dal 2013 che lo contestavo praticamente da solo ai distinti la gente mi guardava come fossi un alieno ( e spesso mi hanno anche sfanculato ! A me capito !!??

  11. alex74 ha detto:

    Ho già spiegato 20 volte che io allo stadio non posso andare piu, saranno 3 anni, per problemi fisici. Il massimo che posso fare è esprimere il mio parere qui dentro. Se non posso nemmeno più fare quello, e mi sembra strano visto che esprimo un parere che dovrebbe essere condiviso da tutti, non scrivo nemmeno più. Cazz me ne freg. Basta saperlo

  12. alex74 ha detto:

    si ma non ho capito. il problema per te siamo noi qui dentro oppure cullu? no perché sembra quasi che entri qui solo per prendere per il culo.

  13. vecchiock ha detto:

    @Alex74: “…pure stamattina gli ho tirato la mia dose quotidiana di ngul a mammete..”
    Ma glieli hai detti in faccia, oppure un po’ da lontano, oppure li hai solo pensati fra te e te modello ave maria del rosario?
    Quindi hai dato il tuo piccolo contributo concreto stile ultrà? oppure sei fra quelli che si lamentano che gli ultrà non fanno o dicono nulla e poi quando gli capita l’occasione fa la stessa cosa cioè nulla?
    Io purtroppo non lo incontro mai.

  14. alex74 ha detto:

    A me non sembra che cullu’ sta molto preoccupato. La mattina lo vedi ridere e scherzare al bar e pure stamattina gli ho tirato la mia dose quotidiana di ngul a mammete. Speriamo serva a qualcosa.

  15. vecchiock ha detto:

    Nella mia parodia dell’opera di Collodi in salsa Furgusson dei Colli avevo previsto che si doveva chiamare uno 007 per risolvere i problemi del burattino Pinocchio. Serviva ritrovare lo scomparso James.. BOND. Purtroppo lo ritroveranno non prima del 07/12/2024:
    https://www.forzapescara.com/articolo/19733/bond-pescara-sebastiani-slittiamo-il-pagamento-a-dicembre-2024.html

  16. tusciabruzzese ha detto:

    Allora, siccome gli voglio bene, volevo fare un favore ai giornalisti di R8, PS24, fp.vom, IlCentro, eccetera eccetera.
    Il favore è fargli un prezioso assist … Eccolo:
    PRENDETE QUESTA PAGINA, FATE COPIA-INCOLLA da voi! E vedrete che avrete un incremento di credibilità e stima.
    Sono convinto che coglierete immediatamente e non vi farete scappare quest’occasione eccezionale di libertà redazionale!!!
    (:rtfm:)
    P.S.: non lo dite a Ros. Resta fra noi (:secret:)
    (:laugh1:)

  17. tusciabruzzese ha detto:

    Però, Ros! Il Ros che non t’aspetti!!! Pagina notevole!
    Complimenti!
    Quando ci vuole, ci vuole
    (:bravo:)

  18. johnny blade ha detto:

    La realtà alla fine che viviamo sulla pella è che sono anni che arriviamo a novembre, Massimo dicembre, e già ci siamo rotti il cazzo.
    The Illusionist.

  19. madelib ha detto:

    Bravo, Fabio Ros.

    Una chiosa della verità e dell’evidenza.

    …oltre che dell’opportunistica ipocrisia altrui…

  20. alex74 ha detto:

    Stavolta devo complimentarmi con ros. Ottimo articolo se non altro per il fatto che illustra la realtà che tanti fanno finta di non vedere.

  21. alex74 ha detto:

    Io invece piu semplicemente mi auguro che muore male.

  22. lapa ha detto:

    Non si potrebbe

  23. lapa ha detto:

    Come scritto da vecchiock che chiede “aiuto” e collaborazione e questo è un pregio non si trebbie appunto fargli avere una lista di Belle Parole da gridare allo stadio nei confronti del duca scalzo ….Un elenco che tenga al riparo da eventuali daspo etc etc Dal modo di scrivere e dai loro contenuti qui sopra mi sembra di intuire ci siano forse professionisti che di leggi e norme ne capiscono più di altri
    Detto ciò fra il serio e il faceto credo che i cori possano essere efficaci SOLAMENTE prima durante e dopo le partite !!! IN MODO INCESSANTE E COSTANTE cosa che non succederà mai

  24. draculone ha detto:

    IL PRESIDENTE ILLUSIONISTA

  25. johnny blade ha detto:

    E anche quest’anno la depressione.
    Grazie Pinocchio.

  26. nemicissim0 ha detto:

    Muttlay, nessuna novità. Nei due anni precedenti sia la prima che la seconda in classifica ci hanno SEMPRE abbottato la coccia, sia in casa che in trasferta, con l’eccezione del pareggio in casa di un catanzaro già matematicamente promosso o quasi, che ha giocato con crema solare in faccia e mojito in mano.

  27. ilfigliodel36 ha detto:

    Ha detto ros “proseguiamo pure a sognare”. Ha detto mio padre “speriamo di no, si chiama illusione”. Chi ha ragione? Si chiama sogno o illusione? Chiedo per me

  28. Muttlay ha detto:

    Sabato sera il cesena c’abbott la cocce.