SCIBILIA e OLIVERI
03/12/2022
ALLA RICERCA DI STIMOLI POSITIVI
05/12/2022

Nella conferenza stampa pre Pescara-Taranto, il tecnico biancazzurro Alberto COLOMBO ha più o meno detto che:

  1. “La squadra è al completo salvo Pellacani e lo squalificato Mora. Ha recuperato Brosco.
  2. So che molto spesso il giudizio viene influenzato dal risultato. Io ho portato avanti una linea di obiettività anche quando la squadra vinceva, cercando di far passare il messaggio che si poteva fare meglio. Per mercoledì scorso ci si può appuntare che abbiamo commesso degli errori e che la sconfitta sia giusta, ma dal punto di vista propositivo la squadra si è espressa a livelli superiori rispetto a quelle ultime partite dove siamo usciti con risultato favorevole.
  3. Non mi aspetto onestà intellettuale da tutti: se vedo una prestazione positiva, anche dentro una sconfitta ci tengo a sottolineare la prestazione. E’ stata fatta una buona partita, dove però ci sono stati errori: in altre partite, siamo stati più cinici e attenti ai dettagli a livello difensivo, non pagando un gioco di non buona qualità. Conosco il calcio: certe opinioni cambiano nel giro di una settimana.
  4. Neanche noi abbiamo tutte le risposte sulle cause: se fosse mancata la condizione forse non avremmo spinto fino alla fine; o forse abbiamo spinto solo sui nervi? A volte le risposte non si riescono a centrare.
  5. Chiaro che se stacchi la spina poi diventa difficile riallacciarla: mi avevano dato fastidio i gol subiti a Torre del Greco perché lì avevamo staccato la spina. E abbiamo subito per certi versi due gol simili col Catanzaro e col Francavilla. Sui cross, ci siamo fatti sorprendere da uomini in inserimento.
  6. Chiaramente l’aspetto mentale è sempre un aspetto determinante. Se mi devo sbilanciare penso sia stato più un fattore mentale e di attenzione.
  7. A Francavilla, tutti hanno dato il loro apporto come prestazione corale, il che ci ha fatto fare meglio nel gioco offensivo rispetto alle ultime partite.
  8. Cuppone è piaciuto per come è entrato, con il piglio di chi era incazzato e voleva dimostrare che non voleva starci alla decisione del mister [di metterlo in panchina – ndr]. Questo è un esempio, al di là del gol, dell’atteggiamento. Lui nasce più da seconda punta e sicuramente libero su tutto il fronte offensivo; quindi, vincolarlo in una certa zona lo si mortifica. Certo però che volendo noi una organizzazione, certe posizioni devono ‘prese’ e fissate.
  9. Il Taranto è una squadra ostica e organizzata: dal punto di vista mentale sta anche meglio di noi perché arriva da un pareggio con il Crotone, dove ha avuto anche la possibilità di vincere. E’ forte nell’organizzazione difensiva, nella fase di non possesso; attende, chiude gli spazi. Alcuni giocatori sono molto pericolosi sulle palle inattive.
  10. Il 4-2-3-1 nel secondo tempo a Francavilla ci stava, per l’atteggiamento mentale nostro e quello tattico degli avversari, ma io credo che se abbiamo il giusto atteggiamento si va oltre il sistema di gioco. Se invece iniziamo a ‘gestire’, o a perdere attenzione, siamo vulnerabili e, come tutte le squadre, punibili da tutti gli avversari.
  11. Ora è il momento di fare meno parole, contano alla fine i fatti e tornare a vincere: l’avevamo detto dopo la partita contro il Catanzaro ma abbiamo peccato in disattenzione. Ci sono momenti nella stagione in cui la prestazione conta meno: conta vincere”.

40mila.it
4082 GIORNI di PRESIDENZA SEBASTIANI
Condividi su:

Lascia un commento

39 Comments

  1. johnny blade ha detto:

    *la vedo

  2. johnny blade ha detto:

    La vedi come Tuscia.
    Se c’è Sebastiano l’anno prossimo già so dove giocheremo.

  3. tusciabruzzese ha detto:

    Allo stadio c’era poca gente anche all’inizio dei campionati di D e di C degli ultimi 50 anni. Poi, la lotta per il primo posto li ha riempiti, altro che chiacchiere…
    Sebastiani però influisce pesantemente perché tutti sanno che con le squadre fatte da lui la risalita in B è quasi impossibile … Per un breve momento poteva esserci stato il dubbio, o l’illusione, fino al match con il Catanzaro. Poi, siamo tornati alla triste e dissennatrice realtà sebastianesca: squadre mai costruite per il risultato sportivo, in questo caso per la promozione diretta in B. Quindi, no emozioni, no speranze, no entusiasmo. Finché c’è lui …
    Sebastiani rimane la causa principale della mancanza dei risultati. E quindi dello scarso pubblico.
    La seconda causa è che i Rangers non compattano più anche perché non contestano durante la partita.
    La differenza con il Pescara Rangers descritto da Gaby in queste pagine è tale che possiamo dire che oggi è rimasto solo il nome, che fra l’altro, come ho proposto più volte, andrebbe deposto temporaneamente come gesto volontario, coraggioso, di mentalità, clamoroso e di richiamo di un più vasto tifo organizzato alla Nord, senza un’etichetta (ormai non è altro che questo) che pretenda (senza averne più la credibilità) di farne da leader o da riferimento. Queste non sono accuse agli attuali Rangers ma la semplice realtà e verità che è davanti agli occhi di migliaia di tifosi biancazzurri, per gli errori strategici di capi che andrebbero rimpiazzati da gente più adatta a tornare a coinvolgere

  4. nemicissim0 ha detto:

    La presenza di Sebastiani influisce direttamente sull’afflusso allo stadio per non più del 10%. Il restante 90% dei disertori non ci va perché siamo in C/non siamo primi/non abbiamo una squadra da primato/i risultati degli ultimi anni hanno fatto cacare. Voi mi direte che questi ultimi fattori dipendono sempre da Sebastiani: vero, ma col Catanzaro c’erano 12mila persone e il presidente era sempre lui e i precedenti erano sempre quelli. Contano i risultati, con o senza Sebastiani.

  5. 40mila.it ha detto:

    NOTA
    In seguito alla risoluzione del contratto con il Pescara, Alessio RASI ha firmato con il Roma City, che milita in serie D, a circa euro 4.000 mensili e rinnovo automatico alla stessa cifra in caso di salvezza.

  6. nico956 ha detto:

    Bn giorno….purtroppo le due batoste sn pesanti c e poco da dire..ma io a casa nn so stare ….l anno che poi arrivo lerda le prime tre partite Lee giocammo con la squadra primavera ..Pescara lucchese0 3….paganti 325 .io ed un mio amico eravamo tra quei 325…quindi si va e basta…i 12000…affari loro tor nn stanno nn toeneranno…certo che riportare gente allo stadio con pinokkio ok presente …e tosta!!

  7. alex74 ha detto:

    Non è una questione andare o nom andare
    È come ci vai e secondo me è peggio una curva presente ma passiva che un tifoso occasionale

  8. johnny blade ha detto:

    Probabilmente se abitassi vicino sarei pure io tenrato ad andare. Chi lo sa..
    Così da lontano è come un lutto. Ma credo lo sia per tanti anche lí.

  9. johnny blade ha detto:

    Probabilmente se abitassi vicino sarei pure io tenrato ad andare. Chi lo sa..
    Così da lontano è come un lutto.

  10. Max1967 ha detto:

    Un pubblico che plaude un squadra che è stata umiliata in casa merita l’eccellenza.

  11. draculone ha detto:

    Perché è più forte di me

  12. johnny blade ha detto:

    Perché sta vicino a la casa te..😊

  13. draculone ha detto:

    Io andrò anche in terza categoria senza nessun obbiettivo

  14. johnny blade ha detto:

    Quindi a chi si accontenterebbe del terzo posto dico “auguri”.
    Già non derve arrivare secondi, figuriamoci….
    Andate a giocare al lotto.

  15. johnny blade ha detto:

    Gli altri no.
    Solo per la maglia un cazzo.

  16. johnny blade ha detto:

    Mica l’avrete capito mo che cullú ci ha tolto tutte le emozioni? Solo chi è oggi triste e incazzato dimostra di avere ancora un’anima,

  17. tusciabruzzese ha detto:

    draculone, i 12000 erano giustamente venuti a vedere due squadre che lottavano per la B diretta.
    SOLO PER IL RISULTATO!
    E da parte loro, che non sono tifo organizzato, mi pare pure giusto: si paga se c’è l’emozione della promozione. Se Sebastiani toglie tutte le emozioni e uccide da anni le speranze, ora con una squadra che probabilmente resta invischiata in C salvo miracoli ai play-off, capisco che i pescaresi possano avere di meglio da fare

  18. tusciabruzzese ha detto:

    galassia, se vuoi sapere quale succederà tra le tue due “che cullù o rimetta sul pescara quello che s’ha impulpat o si levi dai coglioni”, io direi che è più probabile la terza: nessuna delle due.
    Purtroppo

  19. alex74 ha detto:

    draculo’ secondo me la domanda non è dove sono finiti ma perché sono venuti una settimana fa.

  20. draculone ha detto:

    Dove sono finiti i 12000 di appena una settimana fa?

  21. galassiapescara ha detto:

    Alex74 : l’unico rammarico di non poter, eventualmente , andare in B, è di non incontrare quelli coi colori della bandiera ucraina ( perchè sono a rischio retrocessione dalla A , e voci di corridoio dal veneto rischio di ridimensionamento forte se ricalano) , per il resto non mi faccio alcuna illusione, se risaliamo bene, sennò amen , l’importante è che cullù o rimetta sul pescara quello che s’ha impulpat o si levi dai coglioni . Se restiamo in C, spero l’anno prossimo di tornare nel girone B , se dobbiamo vedere partite senza tifosi ospiti, o non poter andare a fogna , meglio che ce ne stiamo nel girone centrale .

  22. alex74 ha detto:

    io ve lo sto dicendo da mesi, anche quando la lotta al primo posto sembrava possibile, che era in arrivo gennaio e si sfasciava tutto come al solito. E per sfasciarsi tutto non intendevo solo la squadra ma anche e soprattutto l’ambiente. E’ vero che prima c’erano 4000 tifosi allo stadio ma dopo queste due disarmanti prestazioni, frutto del periodo a cullu’ piu’ profitto pe farsi li cazza su, non ci saranno manco piu’ quelli. Infatti per domani previsti scarsi 3000 spettatori. E voi continuate a sperare e farvi del male. Sinceramenete e senza offesa mi sembrate un po coglioni.

  23. nafettadicitrone ha detto:

    Post un po lunghetto …vi ho inviato l’intero cocomero invece di una fetta 🤣

  24. nafettadicitrone ha detto:

    Ci eravamo un po tutti illusi di poter lottare alla pari con le Calabresi ma era più il sogno da tifosie e l’essere ottimisti vedendo una squadra finalmente all’altezza Siamo realisti prendere il terzo posto da play off è un obbligo imprescindibile Tentare per il secondo è un dovere Il mister deve essere bravo a tenere il motore sempre a pieni giri coi suoi dei quali purtroppo piu di qualcuno che dava sicurezza comincia a scricchiolare Un po tutti quelli che finora ci hanno tenuto nei piani alti con prestazioni super ora arrancano Parliamo di un po tutto il reparto difensivo di Mora ( a cui vanno solo applausi finora ma non ha 25 anni) di Lescano e Cuppone Fin quando loro hanno giocato al top fino a 4-5 partite fa trascinavano con se anche altre prestazioni di giocatori volenterosi ma non eccelsi ( vedi Cancellotti e Milani)…Vediamo di ripartire vincendo il posticipo Quello ora è vitale altrimenti comincia a subentrare paura in.una.squadra un po troppo giovane spesso leziosa difetto mortale in C e non solo Due grossi nodi da sistemare al più presto Lescano cos’ha?? ora ci fa giocare 1 in meno O il mister è disperato e sa che i sostituti sono peggio e lo fagiocare anche infortunato oppure il giocatore bleffa dicendo sto bene pur di giocare danneggiando gravemente la.squadra (atteggiamenti egoistici che accadono spesso ma si scoprono a distanza ma i tifosi ci prendono sempre…) Poi Palmiero che ha i suoi sponsor (saranno tutti parenti amici di amici ?)che lo vedono giocare bene pure quando cammina cioè sempre e sbaglia 4 passaggi di fila quindi giochiamo 2 in meno

  25. alex74 ha detto:

    Venduti 800 biglietti per domani. E so pure troppi a mio avviso

  26. ilfigliodel36 ha detto:

    Mi dice mio padre che parquet in francese vuole dire magistrato inquirente. sarà adatto ai soldi spesi allo stadio? secret

  27. draculone ha detto:

    Nemicissim0 che si sono ripresi l’accredito con relativo buffet e parquet?

  28. esiliatomarche ha detto:

    Secondo tutte queste critiche al mister e alla squadra sono di parte esagerate a8 da parte dei soliti capisciotti che odiano >Sebastiani. Restiamo uniti noi tifosi, giocatori, ecc. <solo uniti si vince. A questo punto manca più di mezzo campionato e già qualcuno celebra il de profundis,

  29. tusciabruzzese ha detto:

    Il calcio è fatto spesso di episodi: per esempio, se uno o due dei tuoi difensore si distrae e ti fa partire 0-1 o 0-2, e un tuo centrocampista si gioca un gol fatto, puoi fare la prestazione che ti pare, ma di solito la perdi.
    In campo ci vanno pur sempre i singoli giocatori … incluso quelli che a gennaio hanno mercato
    sorry

  30. nemicissim0 ha detto:

    Mister, per cortesia… ci sono “momenti” in cui conta vincere e la prestazione conta meno? Mi dispiace, ma no. Deve essere SEMPRE E SOLO così. Quello che conta è SOLO la vittoria perché non stiamo in serie C per partecipare. Mica sono le Olimpiadi, con de coubertin e mammocci simili. Non è il parco giochi dell’asilo. NOI DOBBIAMO VINCERE, se poi giochiamo anche bene è un inutile dettaglio. Vedi di pensarci due volte prima di relegare a “momenti” quello che deve essere il credo fisso e costante della squadra. VINCERE.

  31. johnny blade ha detto:

    Sono finiti i sogni della B diretta (ma probabilmente non erano mai iniziati) ma anche quelli del secondo posto. Queste sono le uniche certezze che riporta l’ambiente a ridimensionarsi. Ci è rimasto il terzo posto se domani non vinciamo. Un po’ poco dopo un inizio quasi entusiasmante. Facile mo andare in cascetta.
    Sebastiáaaa, se non andiamo in B vedi di sparire.

  32. 40mila.it ha detto:

    NOTA
    Le dichiarazione di COLOMBO sono state integrate.

  33. alex74 ha detto:

    max notavo la stessa cosa. Ha finit l’ aplomb del mister? Non si puo’ fare una critica?

  34. Max1967 ha detto:

    Noto un po’ di cascetta nelle dichiarazioni del mister.
    E questo non è positivo.

  35. nico956 ha detto:

    Si Tuscia ..e vero cappellate a turno di tutti tra portiere e difensori..ma alla fine della storia ..tu nn la metti dentro neanche a porta vuota il Catanzaro con gli attaccanti che ha tre occasioni tre gol….sono esageratamente più forti ..per la serie C..

  36. tusciabruzzese ha detto:

    Mah, il primo gol dei diversamente francavillesi è su dormita di Cancellotti, che appunto non segue l’inserimento avversario: una mossa degna del Cancellotti colpevolmente accidioso della scorsa stagione …
    Pazzesco poi il liscio di Mora sullo 0-1a pochi metri dalla porta avversaria e senza portiere!
    Il 2 a 0 viene dal fatto che uno dei nostri proprio si disinteressa di saltare sul corner avversario: chi ha raddoppiato lo ha fatto saltando in solitudine.
    Sul loro palo è Brosco a non allungare la gamba per stoppare il tiro: lì ci è andata bene.
    SUl terzo gol subito, compartecipazione di Plizzari, Cancellotti e un centrale, mi pare ancora Brosco.
    Cosa vuol dire tutto ciò? Che abbiamo rivisto il Pescara delle 3 precedenti stagioni, quelle in cui mentalmente ci si rilassava e si prendeva alla leggere le occasioni specifiche. Sufficienza mentale, convinti di potersela cavare lo stesso senza “sputare sangue” o sudare la maglia 90 minuti su 90!

  37. nico956 ha detto:

    Catanzaro dopo mezz’ora già due a zero…e che cazzo!!!!iemmello bombagi..capito dove è la differenza tra noi e loro..!!

  38. draculone ha detto:

    “Ora pero devono parlare i fatti e dobbiamo tornare a vincere”. SANTE PAROLE