“Féich niùs’?” (ep. 30) – … e chiacchiere varie
29/06/2022
“Féich niùs’?” (ep. 31) – Fuori tutto!
30/06/2022

Alberto COLOMBO (allenatore della prima squadra della Delfino Pescara 1936 S.p.A.:

  • “Pescara nasce dalla chiamata del direttore che c’è stata i primi giorni di giugno, tanto è vero che il primo incontro è stato intorno al 4 giugno anche se il direttore mi ha spiegato che sono stato seguito durante tutto l’arco della stagione. Alla fine, fra altri tecnici con cui ero lizza, la scelta è ricaduta su di me.
  • Parlare di progetto ambizioso in C per Pescara è la normalità: lottare per qualcosa di importante. E’ il blasone e l’importanza della piazza che lo richiede. Tutti si aspettano di vedere il Defino lottare per qualcosa di prestigioso. Poi si sa vincere è difficile per tutti, anche per chi spende tanti soldi allestendo delle vere corazzate. L’obiettivo è poter provare a competere.
  • E’ stato un po’ nella natura di Pescara anche negli anni d’oro trovare il giusto connubio tra giocatori esperti e giovani da lanciare. Tutti abbiamo negli occhi quello di ZEMAN con i giovani VERRATTI, INSIGNE e IMMOBILE. Quella è un po’ la filosofia e il club vorrebbe provare a ripristinarla.
  • Credo che tutti i gironi siano difficili. Se i criteri resteranno gli stessi dello scorso anno il B annovera squadre molto forti come la Virtus Entella, il Cesena, la Reggiana; ma credo che anche Gubbio e Ancona saranno protagoniste. Noi vogliamo essere tra queste” (fonte).

Gianluca Fasano (ex collaboratore di COLOMBO):

  • “Ho avuto modo di lavorare insieme al mister in due esperienze molto importanti e formative per me: ad Alessandria e ad Arzignano (…) Per me ogni giorno era come andare a lezione. Sono stato fortunato nel ruolo di vice/collaboratore, ho continuato il mio percorso di crescita.
  • Partiamo dal fatto che Alberto è una persona seria. Vive di calcio e per il calcio, posso garantire ventiquattro ore su ventiquattro. E’ esigente con se stesso (forse troppo) e di conseguenza vuole tanto anche dal gruppo squadra. E’ una persona disponibile al confronto (con tutti), di mentalità aperta proprio perché ha maturato grandi competenze. Si sa adattare e credo sia una sua grande qualità. E’ un allenatore esigente, non trascura nulla. La settimana tipo è chiara.
  • La preparazione della partita è un’altra arma a suo favore. In settimana cura tutti gli aspetti: chi va in campo sa cosa deve fare, sempre. Allena per principi e in base alle caratteristiche dei giocatori che ha a disposizione. Nel periodo trascorso insieme, abbiamo giocato sia con la difesa a 3 che a 4. Abbiamo giocato con il rombo più due punte ma anche con il sistema che usava alla Reggiana, il 4-3-3. So che più o meno ripartirà da quello. Non è un integralista, sa adattarsi.
  • Sono sicuro che con la società starà imbastendo il vestito giusto per il prossimo Pescara. Conosce la Lega Pro molto bene e sa che, per fare prestazioni importanti, servono giocatori di categoria abituati anche al sacrificio. La serie C è un campionato molto difficile, qualunque girone si giochi. Io stesso so cosa vuol dire, avendo sulle spalle più di 300 partite in Serie C.
  • Al mister piacciono calciatori con ‘motore’ e ‘struttura’ – come dice lui – importante, ma soprattutto giocatori che siano mentalizzati alla categoria e ad una piazza esigente come quella di Pescara. Sono sicuro che sia l’allenatore giusto per il Pescara perché ha raggiunto la maturazione giusta per crescere ancora. Pescara gli ha dato questa possibilità e sono certo che farà di tutto per raggiungere obiettivi importanti. Se Pescara vuole risalire, lui vuole migliorarsi ancora.
  • Come già detto, il mister è una persona seria e buona ma, attenzione: sa quello che vuole e ha un carattere forte. In campo si lavora. Chi lotta, corre e si sacrifica per la squadra, con lui va a nozze. Chi si risparmia, diciamo che avrà difficoltà…a meno che il Pescara non acquisti Messi (…)
  • Un grande in bocca al lupo a mister Colombo. Sono felice per lui perché si merita Pescara e Pescara merita una persona in primis, ed un allenatore poi, come lui” ( fonte).

§

A tutti i tifosi biancazzurri ricordiamo che per commentare su questo sito è sufficiente:

  • accedere con il proprio account Facebook, oppure
  • utilizzare il form di registrazione a questo link.

40mila.it

1025 GIORNI di SERIE C, 4473 di PRESIDENZA SEBASTIANI
Condividi su:

Lascia un commento

19 Comments

  1. draculone ha detto:

    Lu giornalista “in pectore” rofl

  2. Max1967 ha detto:

    SEBASTIANI VATTENE!

  3. nemicissim0 ha detto:

    Draculò, tutte le citazioni in latino le ha imparate da la mamm…

  4. ilfigliodel36 ha detto:

    Vogliono fare una squadra di giovani ma stanno vendendo i giovani! Cosa mi sono perso? Chiedo per quel vecchio di mio padre

  5. zico ha detto:

    Nemicissimo, sì, ricordo la prof, poi quando ci conosceremo di persona ti darò i miei dettagli.

  6. draculone ha detto:

    E na mbarat nind da la mamm cool

  7. nemicissim0 ha detto:

    Per Zico: sezione F. La mia prof di italiano e latino al ginnasio era la mamma di un attuale noto giornalista sportivo locale. laugh

  8. draculone ha detto:

    Scamacca alla fine è stato scelto al posto di Borrelli dal PSG che verserà nelle casse del Sassuolo 40 milioni di euro. NON DUDDI CABISGONO DI GALGIO GOME ME, le dichiarazioni del Ferguson dei colli

  9. nico956 ha detto:

    bn giorno…io penso che Colombo sia una brava persona e per quel che ho visto con il monopoli anche un buon allenatore ,il problema é se si rende conto di essere approdato nel porto di pescara unico porto dell Adriatico dove é vero che c e il delfino ma e anche infestato da squali della peggiore specie …e quindi deve stare molto attento altrimenti ,questi sbranano lui con tutto il delfino…..occhio mister!

  10. draculone ha detto:

    L’allenatore lo puoi giudicare se gli viene dato quello che vuole, altrimenti si vede la duttilità dell’allenatore

  11. Max1967 ha detto:

    Nel frattempo gli australiani, quelli veri, hanno acquistato il Catania.

  12. tusciabruzzese ha detto:

    “lottare per qualcosa di importante. E’ il blasone e l’importanza della piazza che lo richiede. Tutti si aspettano di vedere il Defino lottare per qualcosa di prestigioso”.
    Mister, “tutti” meno che Sebastiani & Co. …
    bad

  13. Max1967 ha detto:

    Colombo lo giudicheremo sul campo.
    Ma la società la possiamo giudicare senza se e senza ma, qui progetti ambiziosi non si vedono da anni.

  14. nafettadicitrone ha detto:

    Elizalde è pur vero che quelle poche volte che è stato utilizzato nn ha destato grande impressione però un giovane deve sentire fiducia ed essere utilizzato con costanza…tipo Veroli che non sarà un fulmine di talento ma avendo la stima di Auteri è cresciuto strada facendo pur facendo prestazioni normali…il sudamericano forse era un po timido negli allenamenti ricordo si diceva e quindi se non hai la cazzimma tutta la settimana il mister nn ti calcola tanto Mi auguro che il ricavo della sua vendita venga ben sfruttato per acquisti di giocatori già pronti Perché noi dobbiamo tornare in B !!

  15. johnny blade ha detto:

    Oramai la normalità è sopravvivere in C…un delfino moribondo che galleggia…
    Progetto di sta ceppa.

  16. johnny blade ha detto:

    “Parlare di progetto ambizioso in C per Pescara è la normalità”
    rofl manbaggialamaiell

  17. caps ha detto:

    L’allenatore lo giudicherò in Base a Ciò che dirà il campo . Vorrei Capire meglio Elizalde , dicono che ha fatto bene al Penarol , come avviene questa trasformazione e come lo hanno utilizzato..

  18. DaleCooper ha detto:

    Facciamo almeno un’azione simbolica: firmiamo la petizione contro cullù: https://chng.it/5gWTWL95zn
    SEBASTIANI VATTENE!

  19. draculone ha detto:

    Ma sanno con chi hanno a che fare?