Notte del 24-25/06/2022: striscione di “Gradinata Adriatica 1936”
25/06/2022
“Féich niùs’?” (ep. 28) – Cuppone sì! Anzi, Cuppone no!
26/06/2022

In una pagina precedente, un utente di 40mila.it (johnny blade) ha postato una “Difficile la vita a…”. Poiché ci sembra meritevole di rappresentare la vita di ogni esiliato biancazzurro, ci permettiamo di mettere in evidenza tale post in un’apposita pagina:

Difficile la vita a Milano da tifoso del Pescara.

Si rischia facilmente di cedere alle tentazioni… questo grazie alla situazione creata dal *** che ha azzerato una realtà, sportiva ma anche sociale.
Il clima che si respira è lo stesso che si prova facendo due passi nel deserto del Sahara. Bene o male uno a Pescara può sempre confrontarsi e parlare con qualche tifoso superstite; qui a 600km, invece, oltre ad essere solo, non riesci più a percepire nulla che ti possa catturare, ammaliare..
Non è come anni fa, che c’era risonanza mediatica.
Addirittura scorrevano notizie sul Pescara sui programmi sportivi delle tv private come Telelombardia o Top calcio, perché c’era una realtà viva e forte.

Ora, stando a Milano, mi sento vergognosamente più doppiofedista, perché ho bisogno della comunella al bar per divertirmi, bere una birra…
Non riesco più ad alimentare il mio spirito col solo Pescara; sarebbe troppo poco. Questa cosa oramai si è acuita negli ultimi 3 anni circa. Questo grazie al ***. Fino a quando eravamo in B avevo l’opportunità di farmi le trasferte al nord.

Vivevo!

Con la serie B il Pescara era argomento in tv anche qui al nord.
Ricordo quando anni fa una volta uscito dal supermercato, come stavo per aprire il baule dell’auto, uno mi disse “grande Pescara!” . Vide la sciarpa sul lunotto. E io: “grazie”.
Adesso è impossibile.
Erano gli anni che indossavo la maglietta, la tuta o la polo del Pescara con tanto tanto vanto.
Questa cosa di vivere le emozioni, se pur lontano, mi gasava e non mi faceva sentire “solo”. Ero visibile! Esistevo!
Adesso mi sento sfigato e depresso. E allora butto un occhio sempre più verso il rossonero, sperando solo che sia un momento di passaggio.
Ma il persistere della presenza di questa disgrazia che ci è caduta addosso e che ha un nome e un cognome, non mi lascia fiducioso.
Questa persona non si rende per niente conto di cosa continua a provocare.
Azzeramento totale.
Come il post bomba atomica: il deserto nucleare.

La morte.

johnny blade

§

A tutti i tifosi biancazzurri ricordiamo che per commentare su questo sito è sufficiente:

  • accedere con il proprio account Facebook, oppure
  • utilizzare il form di registrazione a questo link.

40mila.it

Condividi su:

Lascia un commento

45 Comments

  1. draculone ha detto:

    Questo è la dimostrazione che è riuscito nel suo intento, quello di mettere contro chi tiene veramente al Pescara, ognuno o a suo modo, in modo da poter continuare a fare i suoi sporchi comodi. In questo è stato un grande, ha allattato tre quattro giornalai in cambio di esclusive e reso una vita più che dignitosa chi aveva influenza in altri settori al calcio collegato. Oi ci sono i VOCCAPERT che fanno i “cavallucci” come si dice in gergo. Chi vo’ capi’, capisce, altro che leoni

  2. antateavanti ha detto:

    Solo per la maglia ? è un nickname o una domanda che può dare tante risposte?….il tuo tempo invece come lo impieghi oltre che usare la stessa tastiera in modo così nobile ? cmq faccio i complimenti a te e i tuoi simili tutta la città vi è grata per tenere in alto il nome della tifoseria Intanto sto attento alle sarache che fanno piu male rispetto alle sardelle e a non passare sulla riviera nord non è che poi faccio brutti incontri …Intanto mo mi compro una confezione di pannolini e me la porto sempre dietro

  3. soloilpescara ha detto:

    Per soloperlamaglia1936 👏👏👏👏👏👍

  4. biancazzurri ha detto:

    solo perle, sci mapperò a le proposte si PRr t’arspònnen di nin cacà lu c…zz sad

  5. Milton Tita ha detto:

    Il monto ghe pello berghe ghe vario…

  6. @alex74 il solito leone da tastiera, mi fai tenerezza.
    @antateavanti il tuo nome parla da solo, riassume la mentalità evidentemente.

    Passet lu temp a lamentarvi qua sopra. A che pro? Che pensate di risolvere? O disertando cosa pensate di ottenere? Sta sempre la Sebastiani. Andate a dirglielo in faccia a quello che pensate, sta a Belvedere, non ci vuole tanto. Andate alla Croce dai Rangers a fare qualche proposta, visto che le cose non vanno bene. C’avete paura delle sardelle eh?
    Putet parlà solo qua sopra, er na vot Pescar…il problema non sono gli emigrati come me, il problema è che sono rimasti solo gli impauriti come voi a Pescara.

  7. alex74 ha detto:

    Solopirla

  8. antateavanti ha detto:

    Solo perlamaglia tutto regolare …fai parte di quella schiera che vive una dimensione furi realtà come quella descritta dal post più in basso di vitabiancazzurra

  9. tusciabruzzese ha detto:

    soloperla….., il fatto è che chi in Curva Nord ha provato a lamentarsi, da tanti anni o non ha trovato supporto o è stato minacciato da capi Rangers venduti o manipolati, o se ne è dovuto andare ai distinti.
    Oppure ha mandato tutto a quel Paese e si vede la partita da casa …

  10. alex74 ha detto:

    E certo la colpa è dei tifosi che si lamentano no dell’ infame maledetto. Ochisciccis. Soloperlamaglia statt a milano e restaci

  11. Caro Johnny, anch’io vivo a Milano dal 2010, famiglia, lavoro, tutti gli interessi qui ormai. Capisco il momento, non si riesce nemmeno a guardare una partita in tv perché tra giocatori e spalti è veramente uno spettacolo indecente, chi sta a Pescara non si rende conto. Personalmente una buona parte di tutto schifo l’attribuisco anche alla tifoseria che si lamenta su internet ma si ferma lì…cmq….Saranno le centinaia di trasferte, la mia militanza ultras, il confronto via whatsapp con gli amici a Pescara…alla fine il Pescara è sempre tra i primi pensieri. TIENI DURO, TORNEREMO JONHHY, TORNEREMO…È POCO MA SICURO…

  12. Max1967 ha detto:

    Le due retrocessioni umilianti dalla A hanno inciso in modo determinante … e il colpo di grazia lo hanno dato le due consecutive dalla B alla C.
    La peggior gestione di tutti i tempi non poteva che avere queste conseguenze.

  13. ilfigliodel36 ha detto:

    Da quando andiamo male nei risultati, i miei amici giovani come me non parlano più del Pescara e di andare allo stadio. Sebastiani di chi è la colpa dei risultati degli ultimi 3 anni? Chiedo per i giovani assenti

  14. madelib ha detto:

    johnny blande, ti conforti il fatto che io, pur stando a Pescara, vivo la maggior frustrazione di aver predetto la situazione attuale oltre dieci anni fa, con l’aggravante dover continuare a viverla da vicino e disamorato (non dei colori, ma della squadra)…

  15. UK_Dolphin ha detto:

    Disertare poteva essere efficace quando c’era ancora qualcosa da salvare ( Esempio: Dopo la retrocessione dalla serie A). Oggi si aspetta tristemente per poi rinascere. Mille o duemila presenze a partita fanno poca differenza a livello mediatico, ma poi chi cazzo avrebbe il coraggio di andarsi a vedere partite in serie C di una squadra allestita a costo zero da Cullu’, RDG e procuratori Napoletani in mano ad un allenatore semisconosciuto che predilige il calcio “operaio”….Manca solo la maglia neroverde.

  16. draculone ha detto:

    SEBASTIANI VATTENE

  17. caps ha detto:

    Ma , Scusate , Uno Che Dice che Il DS Indica il Giocatore o una Lista di Giocatori e Poi Lui Va a Contrattare !! Ecco i 75 Terzini , i Contratti Lunghi ai Suoi Amici.. etc… I Prestiti con Premio etc.. ..Un Centrocampo senza Giocatori…x parlare solo di Quest’Anno . Ora il Poggio è di Proprietà ! e via dicendo . Non è Credibile .Venda Tutto e Scompaia

  18. Milton Tita ha detto:

    Tuscia….. Ci sta ancora chi nn riesce a capire perché molti nn vanno più allo stadio…. Chi dice che è fisiologico.. chi che causa dele strisciate. Io nn ci vado perché ci sta chi fa li cazz a su (giustamente) a discapito di altro(ingiustamente)… Allor per me il tuo “brant” seguitelo tu .

  19. Max1967 ha detto:

    Se la curva, invece di stare piegata a 90 gradi per servire il padrone, portasse avanti una contestazione degna di questo nome, forse allo stadio ci sarebbero molte più presenze.
    La colpa è anche la loro.

  20. tusciabruzzese ha detto:

    Milton, per il sondaggio ti piace vincere facile, eh?!
    sarcastic

  21. tusciabruzzese ha detto:

    Alex, diciamo allora “obiettivo sotto i 1000” = “Adratico desertificato”.
    L’anno scorso eravamo primi dopo 5 giornate circa. Questo ha fatto salire la media fino a tutto Ottobre, almeno fino alle sconfitte interne con Reggiana e Modena, poiché ancora si sognava il primo posto o quasi.
    Se quest’anno non si parte subito fra i primissimi, penso che con una serie C anonima, e per giunta la seconda consecutiva e la consapevolezza che i playoff non servono a risalire in B, la media scenderà di parecchio.
    L’unico evento alternativo che può ricreare entusiasmo e presenze è la scomparsa di Sebastiani (checché ne pensi quest’ultimo, è proprio lui la palla al piede che non fa più appassionare i tifosi, poiché sanno che sotto quella maglia non c’è più il Pescara né obiettivi calcistici ma solo affarismo di pochi) …
    dash2

  22. Milton Tita ha detto:

    Lancio un sondaggio :Tra tutte le dirigenze passate da queste parti chissà chi ha avuto maggiori vantaggi pstrimoniaki,economici e finanziari e quant’altro dalla società ? Chiedo anche per il nipote di Mario draghi

  23. Milton Tita ha detto:

    Quand il calcio viene utilizzato per tutto tranne fini sportivi e primeggiare nelle competizioni,chi cazz ci vuole andare allo stadio? hotel , campi padel…costruzioni e dopo,guardi dentro la scatola che per anni ha permesso di realizzare quanto sopra , e ci trovi katzs ….applicate il principio dei vasi comunicanti e fatevi ddu domande … Avoj a fare la vittima , pettabbottsto e verginelli…. Cacchedun ha sbajate a farsi ddu conti oppure a mett le firme ….menomale sennò ormai stavam seppelliti e non ancora nel fosso.

  24. biancazzurri ha detto:

    Gnà si chiaméve lu’tente ca dicéve “à finite tutt”? Tenéve rraggione cry

  25. alex74 ha detto:

    Tuscia il pescara la stagione scorsa ha fatto una media di 2400 spettatori. Solo 3 squadre hanno fatto piu6 di noi, reggiana, modena e cesena e non parliamo di numeri chisa’che. Parliamo di 4/5000 presenze. Questo per dire che nonostante tutto e nonostante il momento generale, la gente allo stadio c’è pure andata. Bisogna veramente lasciare lo stadio con 7/800 presenze perché zero, come dicevo anche tu, è impossibile farlo. L’ unica protesta fattibile è questa

  26. tusciabruzzese ha detto:

    Ho sempre sostenuto che la contestazione si fa dentro lo stadio. Ancor più, vorrei precisare, quando ascoltabile in diretta TV. Faccio la precisazione della diretta TV per chiarire che i Rangers “o ci sono o ci fanno” quando fanno il coro di contestazione solo durante l’intervallo o a partita conclusa, dato che i loro capi sanno bene che quei cori non danno nessun fastidio a Sebastiani, visto che vengono fatti quando la TV non li rimbalza a livello nazionale. E nessuno crede alla scusa che possono essere fatti solo in tali momenti per invece “incoraggiare la squadra durante la partita”. Tutte farse quando sono state raccontate così. Farse di gente o in mala fede (“ci fanno”) o che non capisce nulla (“ci sono”).
    Il discorso che voglio qui fare è però diverso: vale ancora la pena, come ho sempre sostenuto, protestare dentro lo stadio (e durante il gioco)? E soprattutto, è ancora fattibile in numeri significativi?
    Oppure è anche efficace “desertificare” l’Adriatico? Resta fermo che non si può convincere una parte del pubblico a non andarci: qui 1000-2000 ci saranno comunque, anche alla luce dei biglietti omaggio per quelli della Majella, per i ragazzini, e la presenza di quel residuo di tifo organizzato (70-80 PR e 50 in Gradinata). Per cui quando dico “desertificare” vuole comunque dire avere un migliaio di presenze. Che è un po’ quel che è già successo durante la stagione trascorsa, più o meno …
    unknw

  27. pescaragol ha detto:

    Johnny Blade io ieri qui a Roma sono andato in giro con i pantaloncini del Pescara con tanto di scudetto stampato del delfino errea dell’ ultima B che abbiamo fatto purtroppo è vero non l indosso più con l’orgoglio di prima ….tutta colpa di chi ci ha affossato tutti i nostri sentimenti….solo per i suoi sporchi interessi

  28. allegri10 ha detto:

    Grande Johnny… minchia Johnny. Effettivamente per chi è lontano è ancora peggio search. Oramai ci ricordano solo per quell’anno del Boemo, ma io rispondo sempre ricordando gli anni del Profeta… il libro POVERI MA BELLI è sempre sul mio comodino blush. Leggo sempre la stessa pagina… e cmq non ho visto nulla di meglio da allora. Oggi si fa fatica… preferisco tifare che perdermi l’anima trattenendo le mie emozioni. Tifo e basta victory

  29. tusciabruzzese ha detto:

    Vediamo se ho capito: se si va allo stadio e lo si contesta in diretta TV lui sbrocca. Se in diretta TV si vede che nessuno va allo stadio, lui sbrocca.
    Ho capito bene?
    sorry
    In entrambi i casi la colpa è dei tifosi: questo è facile capirlo
    boast

  30. draculone ha detto:

    Johnny se ti può consolare laugh due anni fa andavo costantemente a Firenze e hanno scambiato la mia sciarpa per quella dell’Empoli

  31. Max1967 ha detto:

    + jhonny e – Sebastiani

  32. biancazzurri ha detto:

    A Cullù gli fa piacere d’armané da sole. Sole ess’ e li sòlde bad

  33. caps ha detto:

    Forza Johnny , mentre a Cullu’ dico Di Crearsi Una Nuova Attività Lontana Più di 1 MT Dalle Ciappette Dei Tifosi del Pescara . Direi Che Adesso Basta . Buona Serata .

  34. draculone ha detto:

    Dai che con i nuovi soci tra un anno torneremo in B e tra due in A per il bene e la felicità di tutti gli esiliati

  35. nico956 ha detto:

    Bhe caro Johnny ..io sn stato un po’ più fortunato di te ..ero esiliato anche io dal 1980 al 1990….ero a Como..ma in quel periodo ero orgoglioso di andare in giro con la mia 127 targataPE….erano anni di grandi vittorie..e i bauscia impararono a loro spese che PE era Pescara ..e nn Pesaro..come mi dicevano appena mi vedevano la targa..la qualcosa mi mandava in bestia e li prendevo per culo..dicendogli ma voi un po’ giografia no..almeno le targhe..ma dopo il trionfo di San Siro..tutti mi dicevano wei pescarese….ed io gli facevo il pollice su .dai questa condanna di pinokkio dovrà finire….e torneremo come in quegli anni… 👍👍👍👍👍👍👍

  36. guerriero ha detto:

    JOHNNY VERO ULTRA’

  37. Adriatikaos ha detto:

    Grande Johnny. Sono anch’io a Milano, se hai piacere sentiamoci. Mi sono trasferito da poco e mi piacerebbe riappicciare un po’ di spirito biancazzurro in città. Un abbraccio

  38. 40mila.it ha detto:

    @johnny, facciamo che è meglio *** e così evitiamo ogni possibile problema

  39. vitabiancazzurra ha detto:

    Ottimo johnny le tue sensazioni sono le stesse che provo io…chiaro che da esiliato è tutto amplificato anzi rispetto ad altri residenti fuori Pescara non hai la sindrome del prosciutto alle orecchie e delle zucchine agli occhi di chi pervaso dalla nostalgia anzi malinconia piu triste sta ancora a vedere i lati positivi del capostazione….

  40. johnny blade ha detto:

    Onorato.
    Suggerirei di sostituire
    c****one
    con
    ce***one
    prima che si confonda com
    co***one
    che risulterebbe secondo me troppo riduttivo.
    Saluti

  41. draculone ha detto:

    Anche io onoratissimo di averlo conosciuto di persona, GRANDE JOHNNY, UNO DI NOI friends

  42. tusciabruzzese ha detto:

    Da johnny, “URLA NEL SILENZIO”! UN URLO HEAVY METAL!
    bravo drinks hi

  43. nemicissim0 ha detto:

    …e SEBASTIANI VATTENE.

  44. nemicissim0 ha detto:

    Ho avuto il piacere di incontrare johnny blade in occasione di un paio di partite. Ragazzo simpatico e vero Pescarese. In queste righe se ne percepisce l’amarezza, ma l’orgoglio è ancora vivo. Mai ammainare la bandiera in terra d’esilio!