“FRASI D’AUTERI” pre LUCCHESE-PESCARA
02/04/2022
LUCCHESE-PESCARA 2-1: ’99 minuti’ in 40mila!
03/04/2022

Abbiamo qui riportato asetticamente i comunicati ufficiali riguardanti il deferimento della Delfino Pescara 1936 Spa. Vediamone oggi le possibili conseguenze – 

La certezza è che la Procura Federale abbia deferito la Società di SEBASTIANI & Co. dinnanzi al Tribunale Federale Nazionale-Sezione Disciplinare a titolo di responsabilità ai sensi dell’art. 31 comma 1 del Codice di Giustizia Sportiva. L’accusa è di avere contabilizzato plusvalenze e diritti alle prestazioni dei calciatori per valori eccedenti quelli consentiti. Rammentiamo che, secondo tale comma, si tratterebbe di “illecito amministrativo”, che il medesimo comma fa derivare da:

  • alterazione o falsificazione… dei documenti richiesti…  in relazione al rilascio delle licenze”, ovvero
  • “fornire informazioni mendaci, reticenti o parziali”,
  • “comportamenti comunque diretti a eludere la normativa federale in materia gestionale ed economica”.

Non risulta che la compagine biancazzurra sia stata deferita anche per violazione del comma 2 dell’art. 31, quello per il quale si sarebbe tentato di ottenere o si sia ottenuta “l’iscrizione a una competizione cui non avrebbe potuto essere ammessa” secondo i requisiti federali per il rilascio della Licenza Nazionale. Per tale secondo comma, si legge in giro solo a proposito del coinvolgimento di Parma e Pisa.

Quale sanzione attendersi per il comma 1? Solo “l’ammenda con diffida” come si affrettano a propagandare le testate filo-societarie? Possibilmente sì. O anche no. Infatti, per lo stesso comma 1 è prevista la seguente criptica frase: “Salva l’applicazione delle più gravi sanzioni previste dalle norme … speciali”.

“Colpiti nella difficoltà” in casa Pescara?

Attenzione: non finisce qui. Infatti, sempre la Delfino Pescara 1936 Spa è stata deferita anche a titolo di responsabilità diretta, ai sensi dell’art. 6, comma 1, del medesimo Codice di Giustizia Sportiva, per gli atti e comportamenti posti in essere da propri soggetti apicali dotati di potere di rappresentanza (ad es. SEBASTIANI).
Altro? Sì, altro ancora. Si aggiunge pure il deferimento per responsabilità oggettiva, ai sensi dell’art. art. 6, comma 2, del Codice stesso, per gli atti e comportamenti posti in essere da soggetti apicali non dotati di poteri di rappresentanza (ad esempio, potrebbero essere i consiglieri d’amministrazione BANKOWSKI e DRUDA, nonché ed eventualmente dirigenti, soci e finanche non soci). Concretamente chi? Lo vedremo.
Quali le sanzioni possibili qui per SEBASTIANI & Co…mpagnia bella? Si va dalla blandissima ammonizione, alla pressoché innocua diffida, fino alla squalifica in ambito FIGC con divieto di… accedere all’Adriatico! Idem per gli stadi in trasferta.

Avremo un Presidente da poltrona?

Comunque, tutto qui? Non ancora. C’è anche l’inibizione. Cosa vuol dire? Non poter rappresentare la società in ambito federale – fino a un massimo di 5 anni – nonché “il divieto di rappresentare la società di appartenenza in attività rilevanti per l’ordinamento sportivo” e “il divieto di partecipare a riunioni con tesserati o con agenti sportivi” (procuratori).

Ce ne libereremmo? No!

Infatti, “i soggetti colpiti da tale inibizione possono svolgere, nel periodo in cui la sanzione viene scontata, attività amministrativa nell’ambito delle proprie società nonché partecipare e rappresentare, anche con l’esercizio del diritto di voto, la propria società nelle assemblee della lega di competenza relativamente a questioni di natura patrimoniale poste all’ordine del giorno della assemblea”.

Allora, è tutta una farsa?

INTEGRAZIONE
“Il Procuratore Federale, espletata l’attività istruttoria in sede disciplinare ed esaminati gli atti del procedimento, ha deferito dinnanzi al Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare le Società FC Juventus, UC Sampdoria, SSC Napoli, FC Pro Vercelli 1892, Genoa CFC, Parma Calcio 1913, Pisa Sporting Club, Empoli FC, AC Chievo Verona, Novara Calcio, Delfino Pescara 1936 a titolo di responsabilità propria, ai sensi dell’art. 31 comma 1 del Codice di Giustizia Sportiva, per avere contabilizzato nelle Relazioni finanziarie plusvalenze e diritti alle prestazioni dei calciatori per valori eccedenti quelli consentiti dai principi contabili in misura tale da incidere significativamente, per alcune delle predette Società, sui requisiti federali per il rilascio della Licenza Nazionale, violando in tal modo anche l’art. 31 comma 2 del Codice di Giustizia Sportiva. Le stesse Società sono state deferite a titolo di responsabilità diretta, ai sensi dell’art. 6, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva, per gli atti e comportamenti posti in essere da propri soggetti apicali dotati di potere di rappresentanza e per responsabilità oggettiva, ai sensi dell’art. art. 6, comma 2, del Codice di Giustizia Sportiva, per gli atti e comportamenti posti in essere da soggetti apicali non dotati di poteri di rappresentanza. Con le predette società sono state deferite anche 61 persone fisiche che a vario titolo hanno ricoperto l’incarico di consigliere di amministrazione o di dirigente dotato dei poteri di rappresentanza” (fonte).

§

A tutti i tifosi biancazzurri ricordiamo che per commentare su questo sito è sufficiente:

  • accedere con il proprio account Facebook, oppure
  • registrarsi mandando una mail (anche vuota) a info@40mila.it e indicando nell’oggetto della mail – o nel corpo della stessa – il nickname/nome (anche di fantasia) con il quale si vuole apparire sul sito. In risposta, 40mila.it invierà la password d’accesso, che sarà poi personalizzabile.

 

40mila.it

Condividi su:

Lascia un commento

27 Comments

  1. tusciabruzzese ha detto:

    Dall’85 ad oggi concordo con la classifica di elleffe. In quella dalla mia nascita metterei sul podio Tom Rosati con Galeone. Al terzo ex-aequo Zeman e Cadè …

  2. ELLEFFE ha detto:

    Per me Oddo rimane un grande!
    Solo Galeone ( per distacco) e Zeman sopra di lui!

  3. draculone ha detto:

    Oddo è nu laziale di m… e come hanno detto altri TU DEVI AVERE RISPETTO

  4. tusciabruzzese ha detto:

    Cos’è il PSG? Pescara di Sebastiani e Giuffrida? Chiedo per Tuscia

  5. alex74 ha detto:

    Bravo max

  6. caps ha detto:

    Il calcio non è una soap opera di 38 partite annue , con attori e saltimbanchi . Il calcio si Alimenta dalla passione popolare , dal sentirsi appartenente insomma Radici diverse . Se poi vogliamo fare i distinguo su un allenatore che fa il paraculo x non dire peggio quando è in un posto e poi x 40 Denari lo ritrovi in altri lidi dicendo Altro ..Definitelo Professionismo Definitelo come vi pare ma non porta a Nulla .

  7. Max1967 ha detto:

    nemicissim0 non sono molto d’accordo.
    Le aziende non hanno i tifosi, le squadre di calcio si è per molti è una fede.
    Quindi devi fare i conti con queste cose e non puoi comportanti come un qualunque professionista.
    Purtroppo invece qualcuno ha trasformato il calcio in puro bussiness creando dei mostri sia nei calciatori sia nella squadre (vedi PSG).

  8. alex74 ha detto:

    V’ ASPETT ALL’ AGGGGGIPPPPPONE FRA 27 SECONDI….CHE VI PIACCIA O MENO. INTANTO IO MENO

  9. tusciabruzzese ha detto:

    caps, però penso che rimanbga il fatto che Zeman sappia scovare e/o valorizzare lui gli sconosciuti che poi tu chiami “avere i giocatori”. Fa tutta la differenza del mondo, no? E anche Oddo ha avuto subito il coraggio di buttare nella mischia gente come Torreira o mettere a sedere Valdifiori e Galano quando tutti si pensava fosse impazzito. Insomma, i giocatori si hanno se si sanno o scovare o mettere in campo prima di altri …
    Così penso, almeno. Ed è una mia opinione, che piaccia o meno sarcastic
    bye

  10. alex74 ha detto:

    Allora li levassero i tifosi e ci mettessero delle marionette addestrate sugli spalti…un po come quello che sta accadendo a pescara.

  11. alex74 ha detto:

    Nemicissimo se al calcio gli levi i più piccoli valori non ha più senso di esistere. Certo che un allenatore, ma anche una persona qualcunque, se sa, che con un gesto, può far torto ad un “amico” si sta ferm. È la logica del buon senso.

  12. alex74 ha detto:

    Biancazzu’. Spirem che lu piscar nzi li pije cacche dun di cicago

  13. nemicissim0 ha detto:

    “Capitano della Lazio”, ovviamente. Non “allenatore” no

  14. nemicissim0 ha detto:

    Siamo legati a un’idea di calcio che non ha più nessuna logica da secoli. Quella per cui un professionista debba – non si sa per quale motivo – rimanere fedele a una maglia. Pretendiamo che allenatori e giocatori ragionino come ultras. Beh, non è così, non può essere così. Un allenatore non è un ultras, è uno che LAVORA nel mondo del calcio. Non esiste alcun motivo per cui – una volta allenata la Roma – non possa poi allenare la Lazio. Un allenatore non è un tifoso, è un professionista che è libero di andare a lavorare dove lo pagano meglio o gli offrano migliori possibilità di successo. Punto. Allo stesso modo, un allenatore che abbia allenato la Lazio, salutato dai suoi ex tifosi, li risaluti. Embè? Non lo doveva fare perché è un ultras del pescara? Evidentemente no. E non capisco chi la prende come una offesa alla propria curva. Poi, che l’allenatore in questione sia uno sbruffone voccaperta siamo d’accordo.

  15. biancazzurri ha detto:

    Dète lu Piscare a li Miamesi. Alméne speréme ca quiss MiAmano a lu Piscare! bye

  16. caps ha detto:

    Oddo come Zeman come chiunque Altro Allenatore Vince se ha i giocatori altrimenti NON INCIDE !! Il Foggia quest’Anno Alterna i Risultati e la Squadra Non Mi Sembra Così Debole . Il Padova ha Uno Squadrone c’è Poco da Dire . Oddo e Zeman hanno Una Cosa in Comune I Soldi !! Non ci Rinunciano. Per 40 Denari Vanno dalla Lazio alla Roma Tranquillamente mentre l’Altro Non lo Può fare Solo xchè X ora Non Ha Avuto la Possibilità . I Veri Signori Sono Altri , è una mia Opinione che Vi Piaccia o Meno .

  17. alex74 ha detto:

    Mo vogliamo rimpiangere il laziale?. Quello che a pescara lazio ha salutato i nostri acerrimi rivali? Quello che alla prima flebile contestazione ha piat a parol i tifosi? Si po sta ddo sta. Mai più pescara ai pescaresi vale anche per gli allenatori

  18. ilfigliodel36 ha detto:

    Un bravo da mio padre a Sebastiani. Dice mio padre che Sebastiani ha capito tutto come amministratore. Un bravo amministratore manda via due mesi fa l’allenatore vincente che ha sotto contratto. E’ un genio di capacità! Se lo dice mio padre, io gli credo… pardon

  19. draculone ha detto:

    SENZA PAROLE. W L’ITALIA

  20. vitabiancazzurra ha detto:

    Sono schifato da tutto il sistema Calcio marcio a tutti i livelli pure fra partite amatoriali Il problema è l’uomo Non lo sport.
    Intanto il perfetto fa 7 vittorie di fila e se vince le ultime 3 battendo gli austriaci del sud se ne va in B…A Padova un entusiasmo che non si vedeva da decenni

  21. tusciabruzzese ha detto:

    Mi spiego: ammettiamo per un attimo che vada a finire proprio come dice la Procura. Cioè, che si dimostri che Sebastiani sia colpevole in base al comma 1 dell’art. 31. E cioè che, in sintesi, Sebastiani abbia alterato e falsificato i documenti di bilancio, fornito informazioni mendaci ed eluso la normativa federale in materia gestionale ed economica! Insomma, mica proprio roba da poco! Eppure il massimo che rischia è un’inibizione temporanea!?!? Il massimo, dico!!!
    No, aspettate, perché il bello è altro: cosa comporta l’inibizione? Praticamente NULLA!!! Perché non mi venite a dire che importi qualcosa a uno che, ripeto quanto sopra come da comma 1, abbia eventualmente alterato e falsificato i documenti di bilancio(!), fornito informazioni mendaci(!!) ed eluso la normativa federale in materia gestionale ed economica(!!!), SEMPLICEMENTE essere sanzionato con il “divieto di rappresentare la società” a livello sportivo e di “partecipare a riunioni” con procuratori!!!! UNA FARSA!!!!! Anche perché figurati chi ti controlla se vai al mare e incontri, “PER CASO”, sotto la palma di un amico terzo, un procuratore o un calciatore e ti ci fai un aperitivo insieme!
    E nel frattempo un tale colpevole potrebbe tranquillamente continuare a gestire internamente la Società e addirittura, udite udite, rappresentare e votare per la propria società nelle assemblee della Lega!!!!
    IL SOLITO PAESE SPORTIVO RIDICOLO, CHE FA PURE LE NORME BENE, MA SI GUARDA SEMPRE DALL’ABBINARCI SANZIONI CHE FACCIANO REALMENTE DA DETERRENTE!!!!

  22. tusciabruzzese ha detto:

    Comunque, la risposta alla domanda finale è positiva

  23. draculone ha detto:

    Zaro’ rigor dado gome il biu grande bresidende da boldrona di duddi I dembi. Sdavolda la sdadua a biazza Saloddo ghe il minimo

  24. tusciabruzzese ha detto:

    Una carriera aperta davanti a sé: da presidente semplice a presidente da poltrona, e poi il gran finale come … presidente da tastiera!
    acute

  25. caps ha detto:

    Il Pescara con Questa Società Rischia Tanto in Quanto Vive Sopravvive Fa Affari Con Questo Sistema , Se il Sistema Viene Bloccato Siamo Destinati a Scomparire.

  26. alex74 ha detto:

    Se non gli fanno niente giuro che divento filo sebastiani pure io. Dopo nin mi rumbet li cuiun

  27. biancazzurri ha detto:

    Sci mapperò mo dopo li tifuse da poltrona ciartruvéme pure lu Persidente da poltrona! laugh1 rofl dash2 help