Bocchetti e la via per Ferrara
17/11/2020
Pescara Rangers, oggi, 44 anni fa
18/11/2020

Presente, futuro e passato remODDO

Massimo ODDO durante Pescara-Empoli

Massimo ODDO (allenatore del Pescara):

Il presente

“Peccato perdere CETER e JAROSZYNSKI per infortunio. ASENCIO sembra stare bene. Contro il Lecce si è accesa la scintilla, ora dobbiamo proseguire su questa strada. Con il Cittadella c’è stato anche un pizzico di fortuna in più. Dobbiamo tenere una linea dritta. Serve continuità: finora non c’è stata un’identità precisa. Quanto agli infortuni, paghiamo il fatto di non aver fatto la preparazione. La maggior parte degli infortuni muscolari di quest’anno sono pregressi, dovuti dunque a problemi strutturali dei giocatori“.
“Il Pescara 2015/2016 non giocava ‘il calcio di ODDO’, ma quello che ODDO ritenne ideale ed adatto alle vesti di quella squadra. Il caso ci permise anche di cambiare idea di gioco: per la trasferta di Trapani si ammalò COCCO e provammo CAPRARI e BENALI dietro LAPADULA. Questo è un Pescara con caratteristiche diverse, ma stiamo cercando di trovare la giusta interpretazione a questo tipo di giocatori. Alcune scelte sono state forzate a causa degli infortuni. La squadra ha trovato maggiori certezze stando più bassa e compatta. Il passaggio all’attacco a due punte è stato dovuto all’assenza di una punta di ruolo che in quel momento potesse fare reparto da sola. In questo momento, il 3-4-2-1 è l’assetto migliore per la nostra squadra”.
Non mi sento di accusare la società per il mercato, quest’anno ancor più difficile con il Covid-19. Andare alla ricerca di un giocatore come ASENCIO è stato complesso. Hanno anche provato a soffiarcelo sul gong finale. Quanto a Cacciatore, avevo chiesto un centrale difensivo: lui aveva caratteristiche differenti. Sarebbe stato un doppione nella difesa a 4. Con il futuro passaggio alla difesa a 3, in effetti, sarebbe stato utile.
Al completo, ritengo sia una squadra valida con cui ci si può divertire. Ci sono giovani molto interessanti, insieme ad alcuni senatori assolutamente validi, tra cui BALZANO e MEMUSHAJ. BOCCHETTI all’inizio non si è immedesimato bene in questa realtà: ora si sta mettendo sulla retta via. E’ un difensore che con la Serie B non c’entra niente”.
“Oggi è all’ordine del giorno qualche screzio in seno alla squadra, succede in tutte le Società: una volta forse succedeva meno, per un’educazione diversa. Il mio rapporto con GALANO, però, è buono. La situazione è rientrata. Non mi lego le cose al dito. GALANO è un giocatore importante, ma ora faccio delle scelte in base alle partite. Non ha iniziato benissimo la stagione, forse anche per colpa mia che lo posizionavo in un ruolo non adatto ad accendersi. L’atteggiamento e l’agonismo non devono però mai mancare: nell’ultima partita in cui è entrato ha dimostrato uno spirito diverso. Ho piena fiducia in lui e glielo dimostro quotidianamente”.
“VALDIFIORI è un esempio di umiltà e di spessore. Di comune accordo abbiamo deciso di intraprendere un percorso diverso quando decidemmo di non convocarlo per Lecce. Si era reso conto di avere alcune difficoltà. A MEMUSHAJ voglio bene come un figlio. Mi ha fatto vincere un campionato di B. Quest’ anno però non è mai stato in condizione, dopo l’operazione. E’ un fuoriclasse, è il nostro Maradona. Lo aspettiamo al top”.
“MAISTRO ha grandi qualità, soprattutto in campo aperto. Ha caratteristiche diverse da VOKIĆ, ma entrambi potranno far divertire”.
“Tra i giocatori allenati in passato, CAPONE è un mio cruccio. L’ho portato con me. Ha potenzialità tecniche e fisiche. Mi ricorda CAPRARI: anche lui era un giocatore apatico, con poca grinta, ma con grandi qualità tecniche. Di giocatori con le doti di CAPONE ne ho allenati pochi. Sta a lui dimostrarlo ed affermarsi come CAPRARI”.
“Il fatto di giocare contro l’allenatore sono stronzate: i calciatori pensano a fare il meglio possibile, non all’allenatore. Il giocatore è proiettato all’io, è egoista di natura. Pensa a scendere il campo ed a dare il massimo. Sono stato in squadre dove l’allenatore era odiato ma mai nessuno ha giocato contro di lui”.
“Il calcio è il lavoro, la mia vita. Ci tengo a fare bene nella mia città. Ciò che forse pago è il mio carattere: l’essere diretto e schietto. Sono consapevole dei miei mezzi. I risultati però fanno la differenza. Si passa dall’essere ‘lu pescarese’ allo spocchioso e presuntuoso di turno, a seconda delle vittorie o sconfitte”.

Il futuro

BELLANOVA, se farà il giusto percorso, può arrivare a buoni livelli. Assomiglia all’ODDO giovane terzino. Deve migliorare tanto la fase difensiva. Forse il mio piede era migliore, anche se lui ha più cambio di passo.
VOKIĆ non lo conosceva nessuno: è un giocatore di assoluto valore, seppur con alcuni limiti. Deve migliorare senza palla”.
“Nel momento in cui VALDIFIORI sarà al top, potrà fare la differenza anche nel centrocampo ‘a due’ [del 3-4-2-1 attuale – ndr]. Ha giocato in Nazionale: non penso avrà problemi”.
“Quanto al mercato di gennaio, Non ragiono molto a lungo termine. Dobbiamo pensare alla SPAL” (fonte).

Il passato remODDO

“E’ un momento della mia carriera al ribasso, frutto di tante circostanze ed errori che si fanno nella vita. La prima scelta errata è stata quella di accettare il Crotone. Ad Udine non c’è stata una sola motivazione per le undici sconfitte, peccato perché l’inizio fu ottimo. La scelta di accettare il ritorno a Perugia è stata ponderata: avevo un contratto ed ero convinto di poter salvare la squadra. Ero in sintonia con tutto lo spogliatoio, anche con Iemmello. Il “caso Oddo” lanciato da alcuni avvocati perugini la trovo una forzatura pubblicitaria fine a se stessa. Tutto il mio staff ha dato il massimo. Siamo retrocessi ai rigori. Sono illazioni totalmente infondate. A Perugia stavamo facendo un gran bel lavoro: eravamo dentro i play off a metà anno. Ci siamo ritrovati fuori senza sapere il motivo. Al mio ritorno ho ritrovato una squadra scarica emotivamente, eppure abbiamo rischiato di fare il miracolo salvezza.
Nelle prime giornate della nostra Serie A c’era la convinzione che potessimo fare bene: incisero sul mercato ancora aperto. Fummo sfortunati per l’infortunio di diversi calciatori: avremmo fatto sicuramente meglio. In Serie B giocammo il miglior calcio insieme al Crotone. La promozione nella massima serie il mio punto più alto; tuttavia non mi sono mai montato la testa. Il Pescara che perse lo spareggio a Bologna credo avesse una delle migliori rose della storia biancazzurra degli ultimi vent’anni. L’allenamento in spiaggia fu organizzato per far rendere conto alla squadra che il vento stava cambiando, per dimostrare l’appoggio per la città” (fonte).

40mila.it

 

Lascia un commento

47 Comments

  1. johnny blade ha detto:

    Pur tu draculóooo ma avast ca mi fi mbarazzá. Sol lu top model nzo fatt e nzo mai capit perché..

  2. draculone ha detto:

    Johnny sei il top

  3. johnny blade ha detto:

    Bellanóoo
    Scus lu cognom

  4. jumbo ha detto:

    Partiamo dal presupposto che il cognome Bellanova a me ricorda qualcosa di molto brutto e ignorante. Che sfiga chiamarsi Bellanova in questo periodo.

  5. Max1967 ha detto:

    Bellanova po’ arturna’ da do ha venut

  6. jumbo ha detto:

    Sebastiani è quel tipo di persona che prima ti ruba il portafoglio e poi ti aiuta a cercarlo.

  7. jumbo ha detto:

    Oddo ha la tipica faccia da animatore dei villaggi turistici.

  8. johnny blade ha detto:

    Vero draculóooo. Peggio degli scandali nella sanità. Che pena.

  9. draculone ha detto:

    Ma con lui dovevano imbottirsi con le assicurazioni e ci sono riusciti alla grande

  10. ilfigliodel36 ha detto:

    Chochev ha giocato già 100 minuti in Bulgaria dash

  11. draculone ha detto:

    A Udine, 11 sconfitte consecutive colpa della solita sfortuna, e a Perugia andava d’accordo con tutti, Iemmello compreso rofl

  12. alex74 ha detto:

    Ha dett bellanov che vuole fare bene qua’ perché non vede l’ ora di tornare a atlanta. quess soni profili ideali che ci port cullu’

  13. antateavanti ha detto:

    scusate l’Off Topic

  14. antateavanti ha detto:

    Ci sarebbe una clamorosa indiscrezione secondo la quale il poliziotto Raciti morì a causa di una manovra errata di un collega che lo investì in retromarcia col Defender della polizia e non a causa del pezzo di lavandino scagliato da un giovane
    Mi auguro siano solo chiacchiere… ancora più atroce sarebbe il fatto che un un’innocente prossimo al fine pena abbia subito il carcere ingiustamente con la vita stravolta e che la verità venga a galla vergognosamente così in ritardo perché insabbiata a scapito di un povero Cristo…

  15. Gli infortunati cronici di Sebastiani…………………….. VIA DAL PESCARA !!!!!!

  16. jumbo ha detto:

    Pure i Lesbo show in certi night non sono male…

  17. A me la lotta delle femmine in mezzo al fango. Natru livell

  18. jumbo ha detto:

    A me piace il beach volley femminile ma sono gusti personali. laugh

  19. ilfigliodel36 ha detto:

    Jumbo, io ho fatto judo

  20. pescarese1976 ha detto:

    Cia sand a legg i post di oggi mi sting a schiatta’ pi lu rid laugh1

  21. pescarese1976 ha detto:

    Ci sta gend che da paga’ circa 500 buttij di vin rofl

  22. draculone ha detto:

    Ci sono tante varianti laugh

  23. Mbè sci draculò, tu sei pratico di bocce, li bocc di lu vin rosc🍷 sarcastic

  24. draculone ha detto:

    Le bocce, sport nobilissimo laugh1

  25. lufijedigin ha detto:

    tuscia, hai ragione…. che cazzo mi è venuto in mente di scrivere…

  26. jumbo ha detto:

    Visto che ormai stiamo parlando del sesso degli angeli, vi faccio una domanda: secondo voi qual è lo sport più sano (sia a livello fisico che a livello sociale) che uno può far praticare ai propri figli?
    Scarto a priori Calcio e Ciclismo, ambienti troppo marci.

  27. draculone ha detto:

    Johnny, sommo poeta

  28. tusciabruzzese ha detto:

    lufijedigin, ma tu stai chiedendo a questa Società di applicare una logica di base tipo 2+2=4? Non ti sembra di pretendere troppo?
    sarcastic
    dash2

  29. johnny blade ha detto:

    No mo ting la mascherina.

  30. alex74 ha detto:

    Immaggino si send pur laugh1

  31. johnny blade ha detto:

    Si vist alegs? Ho una bocca ispirata da Tollo.🍷

  32. lufijedigin ha detto:

    “Quanto a Cacciatore, avevo chiesto un centrale difensivo: lui aveva caratteristiche differenti. Sarebbe stato un doppione nella difesa a 4. Con il futuro passaggio alla difesa a 3, in effetti, sarebbe stato utile”
    Guarda che è svincolato, considerati i fenomeni che abbiamo in difesa, anche se ci mettesse un mese arrivare ad una forma accettabile ci servirebbe ancora come il pane…ma tirare fuori 2 euro ora che in ragioniere sta per fare il colpo gobbo non si puo’, giusto?
    Altra piccola considerazione, al netto dei fracichi che abbiamo in rosa: ma ci vuole un genio per capire che se ti alleni sul sintetico e poi giochi sull’erba vera gli infortuni non possono che moltiplicarsi?
    Stendo un velo pietoso sulle capacità diagnostiche dello staff medico tipo Assencio/Presencio che per un “affaticamento muscolare” sta fuori un mese.

  33. alex74 ha detto:

    Cazz di gionni oggi un poeta

  34. tusciabruzzese ha detto:

    vita, quello che hai ben notato tu, non si chiama autogol?
    laugh
    ha detto che il capo gli prende giocatori rotti, praticamente
    rofl

  35. johnny blade ha detto:

    I pensieri sereni di oggi sono i pensieri tristi di domani.

  36. vitabiancazzurra ha detto:

    E bravo il nostro affabulatore allenatore……
    Sugli infortuni fa delle piroette dialettiche ridicole .
    Dicendo che sono problemi pregressi stai dicendo al tuo datore di lavoro che prende giocatori insani ad minkiam (Ceter è dal 2017 che combatte con lo stesso guaio ) visite mediche peggio del medico della mutua di Alberto Sordi, che ha uno staff di incapaci e superficiali con a capo il capostazione lucratore che avalla acquisti con la logica approssimativa : ma tanto qualcosa ci guadagno sempre che me ne frega a me se sta in infermeria e la squadra è zoppa…anzi

  37. benitino1936 ha detto:

    Bocchetti è arrivato e non si era messo sulla retta via? Ma che cazzo significa? Se ne fregava? Bella famiglia!

  38. esiliatopes-pe ha detto:

    Pi me Oddo ha detto cose sacrosante e giuste, cerchiamo di non arrampicarci noi su ogni minima polemica. Sono ottimista, ci farà fare un buon campionato, la società lo deve sostenere. Lo ammetto in alcuni momenti non mi piace la sua spavalderia, rimane pur sempre un allenatore che ci ha fatto vincere un campionato. Anche da 450 Km sempre un solo grido FORZA PESCARA bravo

  39. tusciabruzzese ha detto:

    *ultima serie A

  40. tusciabruzzese ha detto:

    Comunque, complimenti per la sagra degli errori: nell’ultima serie si sono illusi che una rondine (2 partite decenti contro Napoli e Inter che giocavano ancora al rallentatore) bastassero a non prendere la punta e il centrale. Oggi, riammette l’errore di valutazione. Mettere Bellanova a terzino difensivo nella difesa a 4? Ci abbiamo messo tutti 10 minuti a Reggio Calabria per renderci conto che lì non poteva giocare: ma Oddo e Repetto e Bocchetti e il secondo di Oddo che li vedono in allenamento invece non ci arrivarono?! Ma che basso livello è questo??? Ora ve ne dico un’altra: Vokic è lento e corre pure poco: quanto ci metterete per dirlo? Un’altra? Come vi è venuto in mente che Valdifiori potesse reggere nel centrocampo a 3? Ora speriamo in quello a 4, ma … Domanda: visto che anche Oddo ha finalmente detto su Capone quello che tutti diciamo da anni, cioè che “ni té voje”, ce l’ha ordinato il medico di giocarci un posto in rosa per lui?
    Caso Cacciatore: ora dici che sarebbe stato utile???!??!! E che è colpa tua? Strano che però Cacciatore dice che non è stato preso per una telefonata fatta dal presidente del Cagliari a Sebastiani … Dai, Oddo, ma quand’è che diciamo la verità IN TEMPO sulle cose?

  41. Max1967 ha detto:

    A me sembra che, in ogni punto dell’intervista, ci siano sempre scuse o colpe da addossare agli aventi.

  42. hugobiancazzurro ha detto:

    Io insisto nel dire che oggi i giocatori non si possono controllare da parte delle società. Fanno quello che gli pare. E’ difficile farli rendere a massimo quando gli prende la luna storta. Non si può incolpare la società anche per questo.

  43. caps ha detto:

    Ma quale sfortuna ! Asensio si sapeva che ha problemi di cartilagine . Ceter si strappa facilmente. Per non parlare di giocatori dalla salute ballerina Di Grazia etc. Sono SCOMMESSE e x il momento perdenti e penultimi . Basta scuse . Ad Oddo basta con il TikiTaka , gioco semplice e quando ci vuole palla in tribuna.

  44. tusciabruzzese ha detto:

    Oddo continui pure ad arrampicarsi sugli specchi … Intanto veda come arrampicarsi per mettere su i 3 centrali di difesa per Ferrara, dato che per sola sfortuna dash non saranno disponibili Antei (che sfortuna imprevedibile!), Bocchetti (che sfortuna non essere al meglio a quella giovane età!), Drudi (vedi alla voce Bocchetti), Jaroszynsky (capita un infortunio in un campionato ma non dovrebbe essere un problema, a meno che il resto …. vedi sopra)
    help