TATTICA E DISTANZA: VIDEO, DRONI E PORTIERI ALLA CRUIJFF
17/05/2020
AI TEMPI DEL CORONAVIRUS (38): 13 GIUGNO, 14… CHI OFFRE DI PIU’?
19/05/2020

AI TEMPI DEL CORONAVIRUS (37): “PARTIRA’, LA NAVE PARTIRA’…”?

"... ma dove arriverà? Questo non si sa..."

Paola Ballarini e Gabriele Straccini (consiglieri comunali Montesilvano): “’Una figata’… ma anche no! Una figata secondo l’Assessore allo Sport di Montesilvano, Pompei, la trattativa per far gestire alla Pescara Calcio lo stadio di Montesilvano in Via Senna. Noi invece abbiamo delle perplessità su quanto questa trattativa convenga davvero alla città o se sia solo un affare per la società sportiva pescarese. Le nostre perplessità sono molteplici. La prima domanda che ci poniamo è, visto che la Pescara Calcio è già morosa nei confronti del comune di Pescara per quanto riguarda il canone dello stadio Adriatico, chi ci garantirà di non subire la stessa sorte? Se, come l’assessore asserisce, la società si impegna a realizzare una serie di opere di riqualificazione e migliorie per un importo pari a 500/600 mila euro, con una convenzione di 10/15 anni a 0 canone o al massimo simbolico, con il solo pagamento delle utenze da parte del Pescara, quale sarà il guadagno per i cittadini di Montesilvano? Rischiamo di perdere l’utilizzo dello stadio che sarebbe quasi a totale appannaggio della Pescara Calcio. La società quindi non pagherà affitti ad altri stadi e avrà un guadagno sui proventi della pubblicità e i biglietti d’ingresso. La città, nella migliore delle ipotesi, a convenzione scaduta si troverà una struttura da dover rimaneggiare, e nel frattempo le società sportive locali saranno costrette a continuare ad allenarsi in 2/3 squadre contemporaneamente nel campo di via Ugo Foscolo”.

Daniele SEBASTIANI, in merito alla gestione della struttura di via Senna a Montesilvano: “voglio chiarire alcune cose a partire dal fatto che siamo stati contattati, non viceversa, e solo in seguito abbiamo fatto la nostra proposta. Non abbiamo quindi chiamato nessuno; siamo stati contattati dal Comune per sapere se fossimo interessati. Abbiamo dato la disponibilità”. “Oltre al Poggio degli Ulivi servono altre strutture e per questo siamo interessati pure al campo Zanni. Dovremmo accollarci i costi di gestione e ristrutturazione: e una simile somma basterebbe per trovare un terreno e realizzare due campi in erba sintetica. Non c’è quindi nessuna speculazione, ma solo la volontà del Comune di tenere viva la struttura e darle lustro coinvolgendo il Pescara”. “Il Poggio resta a totale disposizione. Non è stato possibile acquisirlo perché la struttura ha delle criticità documentali che il Pescara sta mettendo a posto. Alla fine di questo iter ci accolleremo il leasing, come già previsto dagli accordi con DE CECCO. Il campo di Montesilvano è in più”.
Sui canoni dovuti al Comune di Pescara per lo stadio Adriatico: “a suo tempo, l’anno della Serie A, fu stabilito che il Pescara avrebbe rifatto il campo [all’Adriatico] a spese sue e avrebbe scontato l’equivalente per i canoni di una stagione”; cioè “il Pescara nell’anno della seconda serie A, in accordo con l’Ente e l’allora Amministrazione comunale, spesò il rifacimento del campo con l’accordo che l’importo anticipato dal club sarebbe stato scontato nell’annualità successiva. Nel momento in cui siamo arrivati allo sconto della cifra, abbiamo ricominciato a versare il canone dello stadio, che paghiamo, ancora prima che ci vengano consegnate le chiavi, partita per partita. Quindi, a oggi il Pescara è assolutamente in posizione regolare. E non solo: è l’unica società che paga le partite prima di giocarle”.
Sulla ripartenza: “già la Serie A contesta il protocollo; è evidente che ci siano dei problemi da limare. Figuriamoci allora in Serie B come possiamo applicarlo”.
“Non dobbiamo dimenticare che ci sono tante categorie che non si sono fermate o che stanno riprendendo la propria attività, allora perché non può farlo il calcio? Non è pensabile che con un solo positivo si fermi di nuovo tutto, altrimenti dovrebbe valere lo stesso anche per il cassiere del supermercato. E lo stesso vale per il ritiro: il cassiere non deve dormire a casa sua? Se viene trovato un positivo e tutta la squadra deve andare in quarantena non ha senso ricominciare i campionati. Siamo disposti a fare sacrifici per ripartire, ma se fossimo costretti a fermarci alla prima positività sarebbe solo uno spreco inutile di denaro. Non capisco perché in molti Paesi europei verrà isolato solo il calciatore positivo, invece qui si chiede la quarantena generalizzata. Così com’è strutturato, il protocollo è di difficile attuazione, anche per motivi logistici. Contiamo di ricevere un testo più elastico e, qualora la A iniziasse gli allenamenti collettivi lunedì, noi partiremmo il 28 maggio. Se tutto va bene torneremo a giocare subito dopo la metà di giugno per chiudere il torneo prima della fine di agosto”.

Antonio BOCCHETTI (DS Pescara): “Bisogna capire come perfezionare il protocollo. Anche la Lega di serie A chiederà degli accorgimenti diversi. Il calcio è uno sport di contatto, il distanziamento è quasi impossibile e tutte queste norme comportano spese importanti. Non tutti hanno mezzi e strutture idonee. Vietare certi gesti tecnici o movimenti ai giocatori significherebbe inventarsi un altro sport. Interrompere i campionati implicherebbe guai economici notevoli. Ancora peggio sarebbe riprendere e poi fermarsi di nuovo per un singolo contagiato. Un patron spende migliaia di euro per adeguarsi al protocollo, non avrebbe senso dare un altro stop poche settimane dopo. Per me bisogna riprendere, il calcio ha un valore sociale fondamentale e la gente ha bisogno di ritagliarsi uno spazio di ‘normalità’. Ci sono famiglie che lavorano intorno al calcio. Sostanzialmente, il nuovo protocollo è di difficile applicazione perché richiede investimenti importanti e strutture di cui non tutti dispongono. Per il bene di tutti è palese che i presidenti e i dirigenti si adegueranno, ma bisogna venirsi incontro l’un l’altro. A luglio e agosto farebbe caldo, immaginiamo la fatica in caso di turni infrasettimanali. Dopo un lungo stop il rischio infortuni è alto”.
Sulla stagione del Pescara: “volevamo fare un gran campionato valorizzando talenti come sempre fatto negli ultimi anni, ma la fortuna non è stata dalla nostra. Tanti giocatori hanno avuto infortuni non di poco conto. Se si riprendesse sarebbe davvero un nuovo campionato e vincerà chi si farà trovare pronto soprattutto sul piano mentale”.

Hugo CAMPAGNARO: “Sarà molto difficile riprendere, ma più di una speranza c’è e noi dobbiamo lavorare su questo, sapendo che ci sono cose più importanti in questo momento. Comunque dovrà essere in totale sicurezza. Non sarà facile, ma bisognerà provarci: vorrei che la stagione si completasse; essendo il mio ultimo campionato da calciatore, vorrei chiuderlo bene giocando qualche altra gara se possibile, anche se a livello di carriera poco sposterebbe”.
“Poi, il mio obiettivo è quello di fare il corso di allenatore. Mi piacerebbe provarci per restare in questo ambiente. Con quello che sta accadendo forse ci sarà da aspettare un po’, ma il mio desiderio è questo. Se poi potessi rimanere nel Pescara dopo aver chiuso con il calcio giocato, ancora meglio, perché a questa società sono molto affezionato visto che mi sono sempre sentito stimato e apprezzato dai dirigenti e dai tifosi. E con la mia famiglia la volontà è quella di continuare a vivere in Abruzzo dove con mia moglie e i figli ci siamo trovati benissimo. Il futuro non lo possiamo prevedere, ma oggi restare in questa città è quello che io vorrei”.

Gabriele Gravina (presidente FIGC): “C’è una difficoltà oggettiva: l’impossibilità di reperire strutture recettive disponibili per i ritiri. Quindi dobbiamo consentire, condividendo il percorso con Spadafora e Speranza, una piccola variazione al protocollo che possa consentire di continuare ad allenarsi, trasformando gli allenamenti da individuali a collettivi”. “Quello che ci preoccupa rimane il tema del positivo che manda tutta la squadra in quarantena. E’ un tema che affrontiamo con determinazione e anche con attenzione per evitare un rapporto stressato che porti tensioni e il blocco del campionato”.

Lega Serie A: “Si è tenuto l’incontro tra la Figc, la Lega Serie A, il presidente della Fmsi e il rappresentante dei medici della Serie A. Sono stati analizzati i punti del protocollo difficilmente attuabili e sono state costruttivamente elaborate alcune integrazioni atte a risolvere problematiche oggettive. Vi è stata una generale condivisione delle proposte finali, formulate per garantire una ripresa in piena sicurezza degli allenamenti di gruppo, che verranno tempestivamente sottoposte al Ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport, al Ministro della Salute e al CTS”.

Vincenzo Spadafora (ministro dello Sport): “Lunedì dovevano ripartire gli allenamenti delle squadre di calcio sulla base di un protocollo che non ho deciso io, ma Figc e Lega. Ora scopro con stupore che la stessa Lega dice di essere in difficoltà e che per autoisolarsi i club non trovano le strutture adatte. Ne prendo atto. Studieremo il problema. Ma il ritiro non lo avevamo chiesto noi, né il Comitato tecnico scientifico [in realtà lo aveva chiesto la FIGC – ndr]. Per me i giocatori si possono allenare tornando a casa la sera, ma rispettando il distanziamento”.

Giuseppe Conte (presidente del Consiglio dei ministri): “Prima di tutto dovremo capire se si realizzano le condizioni per giocare i campionati, e non solo quello di calcio, in massima sicurezza. Per avventurarsi a dare una data [di ripresa del campionato] serve qualche garanzia in più che in questo momento, parlando con Spadafora, non c’è ancora”.

Marcello Lippi: “Certo che bisogna ripartire. Ci dicono da un sacco di tempo che dobbiamo convivere col virus e allora perché il calcio non può ripartire? Adesso il virus ha perso potenza, non è più come 2 mesi fa quando fummo travolti da uno tsunami. E’ gestibile in maniera diversa il problema; gli ospedali possono organizzarsi e allora perché non deve ripartire il calcio? Sul calcio c’è una demagogia impressionante. Il calcio può piacere o meno, ma il calcio professionistico è un’industria e va trattata come tale”.

Alfredo Donnarumma (Brescia): “Nell’estate 2015, quando arrivai a Pescara, dopo l’annata di Teramo, è normale che c’erano tante aspettative. Anch’io ero pronto e carico per fare una stagione da protagonista in Serie B. Poi, notai che all’interno dell’ambiente non c’era molta fiducia nei miei confronti. Sono un giocatore che percepisce la fiducia e la stima: lì nel complesso non la percepii. Tra ODDO e SEBASTIANI, onestamente, non so chi non mi apprezzò”.

40mila.it

Lascia un commento

58 Comments

  1. vitabiancazzurra ha detto:

    Pe76 …la tua profezia potrebbe diventare realtà D’altra parte il ferguson dei colli quali altre cartucce avrebbe da sparare per mantenere e rinvigorire quei consensi di tutti quegli oppositori morbidi ? Non per i 4 scemi però e io che sono tra quelli dico : pure se mi porti Mourinho in panchina TE NE DEVI ANDARE !!

  2. alex74 ha detto:

    Erano anni che non rivedevo retebiscotto e pe sbaglio ci sono passato ma la coccia matt mi ha detto di fermarmi vedendo gli ospiti. Bhe che dire. Gente di altri tempi. Gente che non stufa, mai banale, gente che merita. Se c era cullu’ mi veniva il nervoso solo a vedere la sua faccia di merda al netto di quello di cui si è parlato.

  3. alex74 ha detto:

    Per il calcio si doveva fare come il grande fratello ma si doveva pensare già da un mese fa. Mo ormai è troppo tardi

  4. alex74 ha detto:

    100 ne penzi e 1 ne fai76 laugh1

  5. pescarese1976 ha detto:

    Quando vi dico na cosa è quella, vi so dett tropp cos laugh1 Oddo al 60% ha un piede nel Pescara è Hugo un piede e mezzo come secondo. Sol na sana retrocessione bloccherà tutt mail aricurdetiv sti laugh parol

  6. vitabiancazzurra ha detto:

    Fafinho…focherello

  7. johnny blade ha detto:

    Torre Antica di Moscufo si sta organizzando.
    A luglio scendo. Ci ijem?

  8. alex74 ha detto:

    Era meglio sentire il covid che le cazzate di cullu

  9. Fafinho ha detto:

    Pescarello…Montesilvano….IL PERFETTO….l’estate è lunga….chissà quante ne sentiremo dal nostro amato cazzaro…

  10. Fafinho ha detto:

    Il Capostazione ha già individuato prossima arma di distrazione di massa. Il ritorno del ” Perfetto”

  11. biancazzurro86 ha detto:

    Sinceri… sono l’unico che quando parlano di Ronaldo pensa al fenomeno degli anni ’90?

  12. johnny blade ha detto:

    Eh appunto non partiamo da zero.

  13. biancazzurro86 ha detto:

    (Non siamo ripartiti da zero come a Febbraio eh..).
    Oltretutto fino a qualche settimana fa c’era gente che per il tampone aspettava anche 1 mese, mentre adesso arriva tra le 48 ore ed i 5 giorni.
    Ad ogni modo la fase 2 ha funzionato, dire il contrario è negare l’evidenza, su.
    Adesso vediamo ‘sta fase 3, a me questa preoccupa…

    Dal discorso di Conte mi pare di capire che anche lui si sia messo in testa che il vaccino potrebbe arrivare tra molto tempo (o forse mai), e che bisogna conviverci con ‘sto virus.

    Appropò… pare che la Digos stia indagando per le minacce verso quei Rom che hanno fatto scoppiare il focolaio in Abruzzo e Molise per quel funerale… strano, pensavano di ricevere applausi? Bbbbbbah

  14. johnny blade ha detto:

    Dopo due settimane non li vedi gli effetti della fase 2.
    Abbiamo scoperto il virus il 28 febbraio quando erano già due mesi che girava.

  15. biancazzurro86 ha detto:

    Situazione nazionale dopo 2 settimane di fase 2:

    451 nuovi contagi (numero più basso dallo scorso 2 Marzo)
    99 morti: numero più basso dal 9 Marzo.
    Curva degli attualmente positivi che scende di circa 2 mila unità.
    749 pazienti nelle terapie intensive di tutta Italia.

    Situazione abruzzese dopo 18 Giorni di Fase 2 (qui fu anticipata il 1º Maggio): 7 nuovi positivi di cui 6 alla sola Asl di Chieti (probabilmente gli strascichi della vicenda di Campobasso/Vasto…? A pensar male…).
    6 pazienti in terapia intensiva: 1 a L’Aquila, 1 a Chieti, 2 a Pescara, 2 a Teramo.
    3 decessi: 88 anni, 78 anni, 70 anni.

    Quindi non siamo morti tutti…

    Curioso il fatto che oggi ci sia un solo positivo a Pescara, dopo che gli “assembramenti” sulla strada parco divennero un caso nazionale…

    SECONDO ME… per il momento abbiamo numeri ottimi.

  16. Max1967 ha detto:

    io sto ancora aspettando l’inizio dei lavori per il nuovo stadio

  17. 433offensivo ha detto:

    E sono d’accordissimo con Alex quando scrive che dopo che uno sta per i0 minuti appiccicato all’avversario tra contrasti, marcature strette ecc, non puó esultare….ma dai, non si baceranno mica un bocca….

  18. 433offensivo ha detto:

    Profeta onestamente nemmeno io ho capito il tuo post

  19. johnny blade ha detto:

    La buona volontà e caparbietà.

  20. alex74 ha detto:

    profeta cosa ci sarebbe da applaudire? non l ho capito serio

  21. Max1967 ha detto:

    io sto ancora aspettando l’inaugurazione del centro sportivo di Silvi

  22. johnny blade ha detto:

    Tuscia. Cullú per farsi bello ti direbbe pure che le luci le ha cambiate lui allo stadio.
    Si scrivo su un settimanale “muri dei cessi”. laugh

  23. profeta ha detto:

    visto che le indovinate tutte fateci anche un pronostico su quando ricominciano le attività laugh si critica quando c’è da criticare e si applaude quando c’è da applaudire o mi sbaglio? mail

  24. lecote ha detto:

    La cosa che mi ha fatto schiattare di più è cullu’del Borussia Dortmund che ha sputato dentro la maglietta perché non ce la faceva più ahahahah rofl

  25. tusciabruzzese ha detto:

    Grazie Johnny. Però allora noto 2 cose: 1) quel che ha detto Sebastiani mi pare diverso, 2) Johnny, fossi un giornalista tu?
    laugh rofl

  26. alex74 ha detto:

    Ma che è ssa’ strunzat che si deve esultare distanti? Cioè stann 90 minuti appiccicati fra zampate, sputazze e alitate e stann a fa caso ad una esultanza

  27. johnny blade ha detto:

    Tuscia. In internet c’è un pdf del comune che assegna il bando a una ditta.

  28. tusciabruzzese ha detto:

    Johnny, ti leggo ora: quello che ho capito è che Sebastiani si riferisce appunto alla stagione a partire dal 2016/17. Quindi, se lui non fosse stato il fornitore più economico, questo vorrebbe dire che maggiori costi sono stati poi scaricati sul Comune (come minori incassi per i canoni per lo stadio). Ecco perché se la Pescara Calcio, che come dice il presidente ha fatto i lavori per quella serie A, non fosse la società più conveniente, allora qualcuno al Comune avrebbe sbagliato (e questo, legalmente, ha un nome preciso). E stabilire questo, se il Comune abbia fatto una gara pubblica o no, è roba per giornalisti liberi e d’inchiesta, e siccome ce ne sono tanti …
    rtfm

  29. alex74 ha detto:

    Sti cullegat in streaming? laugh1

  30. johnny blade ha detto:

    Alex laugh
    Sì fatt rid a me e mezz palazz

  31. draculone ha detto:

    Gli anziani, che tra l’altro sono i più a rischio, sono i più cocciuti. Ma torno a ripetere, quello che più mi fa scascettare sono quelli che anziani non sono. Io in fabbrica vedo di tutto di piu

  32. alex74 ha detto:

    biancazzurro86 ti capisco bene. sto ora e momento a fa le cazziate a mio padre che si sente invincibile. Uno di sti giorni gli rido’ una delle tante sardelle che ma’ dat ess quand er piccol cusci’ poi vediamo se è indistruttibile. Mannaccia quel porco

  33. biancazzurri ha detto:

    SeBastaAni, tingh’ ma domanda: ma picché pure le commesse (o si dette Scommesse?) a dann’ da marca’ stretto a uomo i clienti sui corner (…corna di chi già li si)? E pure le (s)commesse dei SuPerIMercati sputano sui piedi dei clienti? O stann’ a la cassa (quest’è na parola che capisci di sicuro) affilati e appiccicate come in barriera quando tira MEMU? Ma va a fa pace nghe la coccia, jammm’ su, ca tante 5 miliuni li pirde tu comunque com’a si fatte già nghe l’ultime 5 Bilanci fool

  34. draculone ha detto:

    Basta un po’ di accortezza per ridurre il rischio contagio ma la gente vedo che ha gran parte la patente “c” da cog….ne

  35. johnny blade ha detto:

    biancazzurro86
    Ti dico solo na cosa
    Ieri tantissima gente davanti a una gelateria nel mio quartiere in uno spazio grande come un campo di pallavolo. 80 90 persone a leccarè il gelato e a parlare vicine. Su 10 persone forse 3 avevano la mascherina.stamane dal barbiere da fuori ho visto due operatori e due clienti senza mascherine. Da foto. Ma ho detto: che cazzo me ne frega. Il mondo è pieno di merda . Avanti così.

    T9

  36. johnny blade ha detto:

    biancazzurro86
    Ti dico solo na cosa
    Ieri tantissima gente davanti a una gelateria nel mio quartiere in uno spazio grande come un campo di pallavolo. 80 90 persone a leccarè il gelato 3 a parlare vicine. Su 10 persone forse 3 avevano la mascherina.stamane dal barbiere da fuoristrutturare ho visto due operatori e due clienti senza mascherine. Da foto. Ma ho detto: che cazzo me ne frega. Il mondo è pieno di merda . Avanti così.

  37. biancazzurro86 ha detto:

    Johnny, infatti ieri una buona metà dei nuovi contagi è avvenuto in Lombardia. Tuttavia i numeri di oggi sono sicuramente post-fase 2.

    Il virus ognuno lo vive a modo suo.
    . C’è gente con lo stipendio sicuro che magari abita al centro, col parco sotto casa e la moglie a casa. Questi chiaramente vorrebbero una fase 1 eterna.

    . Poi ci sono gli impauriti-ipocondriaci che vorrebbero che tutto il mondo (TUTTO IL MONDO) restasse a casa per poter uscire senza incontri e “senza rischi” (ne ho conosciuti…).

    Personalmente sono arrivato ad una conclusione: è ora di prendersi le proprie responsabilità individuali. Il virus non arriva con un elicottero dentro il nostro naso.
    Distanziamento sociale (anche nelle nostre case), mascherine nei luoghi chiusi o affollati, lavarsi spesso (e bene) le mani… fatto questo il rischio è 0.

    A proposito, la fase 3 sarà un disastro, hanno aperto troppo le gabbie. Praticamente si può uscire senza motivo e motivazioni.

    Non va bene.

    Ho appena finito di litigare con mio padre che, tornato a casa dall’ospedale, non si è voluto andare a lavare le mani (ed alla fine NON se le è lavate).
    Posso dire una cosa cattiva? Se questo è il comportamento dei “vecchi”, se gli anziani hanno una testa così dura, se sono allergici ad applicare qualsiasi minima regola di buon senso, nonostante stiano incollati H24 a vedere la D’Urso che dispensa il non plus ultra della paura… tanto vale lasciare il virus libero e far lavorare Darwin.

    Scusate ma sto abbastanza (molto) inca22ato.

  38. johnny blade ha detto:

    Tuscia,credo che i lavori non li abbia fatti la pescara Calcio. So che fino al 2016 gli appalti erano fatti dal comune.
    La Pescara Calcio si è addebitata solo i costi.

  39. tusciabruzzese ha detto:

    Avrei una domanda da fare, alla quale nessuno risponderà: OK, la Pescara Calcio ha fatto dei lavori al manto dell’Adriatico, che avrebbe potuto o no fare il Comune od altri in appalto dal Comune. Quindi, giustamente, invece di farsi pagare, la società si è fatta scontare lo stesso importo dai canoni di utilizzo dell’Adriatico. Fin qui, nulla da eccepire. Ma, a monte, perché il Comune ha affidato quei lavori alla Pescara Calcio? E’ stato fatto un bando e la Pescara Calcio ha presentato un’offerta a prezzi inferiori rispetto ad altri? La Pescara Calcio è una società che ha nello statuto qualcosa tipo “rifacimento manti erbosi”? Non ci sono invece società specializzate nel farlo a livello nazionale ed internazionale?
    unknw

  40. draculone ha detto:

    Ma infatti, ci sono regioni dove il contagio è sceso di poco, quindi non si può fare un discorso nazionale, ma regionale, tutt’al più.

  41. johnny blade ha detto:

    Tutte le curve lombarde sono contro la ripresa campionato.

  42. johnny blade ha detto:

    biancazzurro86 siamo ancora sotto effetto fase 1. Aspettiamo la fine del mese. E poi qui in Lombardia è un caso a parte. Non generalizzare.

  43. 433offensivo ha detto:

    Hugo….ti diranno che c’è fame di calcio, la gente non sa come arrivare a fine mese, ma continua ad avere soldi per pagare abbonamento Sky….

  44. alex74 ha detto:

    A zanni ci pensiamo io e chamape

  45. hugobiancazzurro ha detto:

    Quasi un milione di italiani a vedere il calcio tedesco. Di che stiamo parlando? Gli italiani non sanno stare senza guardare il calcio

  46. draculone ha detto:

    Su questo muro poi siete solo capaci di parlare male del BENEFATTORE, ha aggiustato il Cornacchia ed è uno dei pochi che paga prima di entrare allo stadio mentre voi, al pari dei consiglieri comunali di Montesilvano, parlate di morosità. VERGOGNATEVI, UN GIORNO, UNA REGIONE INTERA LO RIMPIANGERA’, INDEGNI

  47. draculone ha detto:

    Che il Poggio fosse in movimento rofl era cosa nota. La cosa che più mi preoccupa Alex, e che cullu’ ha messo gli occhi su Zanni crazy . MO’C’ARVULESS LI CHEROKEE

  48. alex74 ha detto:

    Cuss è in procinto di accollarsi tutte le spese di gestione dei campi di pescara e non riesce a cumbra’ un attaccante sano. Le stranezze del calcio. Ma quindi è lu ver che se ne sta a cala’ lu poggio. Aveva sempre negato come suo stile fare.

  49. biancazzurro86 ha detto:

    Ieri il numero dei nuovi contagi è stato il più basso dal 4 Marzo ed i morti (*per CV ma soprattutto “CON” CV…) a quota 145, mai così basso dallo scorso 7 Marzo… mentre la curva dei contagi attivi continua a scendere di oltre 2.000 unità. Inoltre scendono a quota 762 le persone in terapia intensiva in tutta Italia.

    Ma oggi (ieri) non era la fatidica data in cui dovevamo morire tutti? E i Navigli? E il lungomare di Pescara del 1º maggio?
    Nessuna apocalisse zombie?
    Non dovevamo tornare alla fase 1? laugh

    Chissà quante persone sono rimaste deluse…

    VIVA L’ITALIA! 🇮🇹❤🇮🇹

  50. antateavanti ha detto:

    Pesettantasei anche stasera ci hai dispensato le tue perle di saggezza…pu fa lu chierichiett a padre nicolino Secondo te chi sarà il prossimo allenatore del delfino sia in B che nel caso in C

  51. tusciabruzzese ha detto:

    Ma il Sebastiani di questa pagina è lo stesso di quello che si arruffianava la curva due giorni fa dicendo che senza tifosi allo stadio non ha senso riprendere? O è un caso di omonimia?

  52. pescarese1976 ha detto:

    Manc lu Real Madrid e il Barca hanno 2 strutture su cui allenarsi e a LU SPARAGNIN E tutt la combriccola n’avast uno rofl ma coma cazz fa a crederti ancora la gente? sarcastic smittil pippiacir e vatt ariponn victory

  53. pescarese1976 ha detto:

    Ando’ tu pippiacir statt zitt ca fi chiu’ bella figur pu fa lu top managger a lu regbi laugh1

  54. pescarese1976 ha detto:

    Gnorima’ ma com vi set miss d’accordo davanti un panino di purchett e na tazz di birr alla festa di li cull? Allo’ si nu busciard? laugh1

  55. pescarese1976 ha detto:

    ZERBINISTI va vu la vrivugn ndo cazz li tinet sott la schin rofl

  56. pescarese1976 ha detto:

    Cia sand è vero giustamente la cullin si ni sta pi cala’ sarcastic

  57. pescarese1976 ha detto:

    Evviva la sincerità meno male lo ha detto che IL POGGIO non è suo oh cazzo allor tinev raggion laugh1

  58. 40mila.it ha detto:

    AGGIORNAMENTO NEWS –
    Dati audience “Diretta Gol”, live ieri dalle 15.30 su Sky Sport Uno con la diretta in contemporanea di cinque partite (Borussia Dortmund-Schalke 04, Lipsia-Friburgo, Hoffenheim-Hertha Berlino, Augsburg-Wolfsburg, Fortuna Dusseldorf-Paderborn): 707.580 spettatori unici.