COMUNICATO QUESTURA POST PESCARA-ANCONA e TRASFERTA a FERMO VIETATA
26/04/2024
FERMANA – PESCARA 1-3: 99 MINUTI con i 40mila!
28/04/2024

Emmanuel CASCIONE (Allenatore in prima del Pescara), sabato 27 aprile 2024, in conferenza stampa pre Fermana-Pescara:

  1. Con l’Ancona “hanno capito di aver fatto un passo indietro: ma poi c’è stata più concentrazione e cattiveria in allenamento.
  2. Le scelte di formazione le rifarei, non mi sono pentito. Altrimenti ci sarebbero stati problemi fin dall’inizio. Magari non abbiamo alzato il ritmo nella fase difensiva: poco aggressivi sul portatore di palla, arrivando in ritardo. Siamo arrivati in ritardo sulle uscite: poca aggressività sul portatore, altrimenti non ci sarebbe stata l’azione del gol subito. Vale anche per la marcatura di Ivan [MESIK] su Spagnoli: era messo bene, era attaccato, ma poi meno determinato. E questo l’ho visto un po’ in tutta la squadra dopo i primi 20 minuti: la gamba un po’ sgonfia. Un po’ mosci. MESIK l’ho detto solo come esempio, ma sta facendo molto bene, un periodo di grande affidabilità. E’ stato un episodio.
  3. Il secondo gol l’abbiamo preso per mancanza di pazienza nel possesso: siamo stati frettolosi e sulla seconda palla ci siamo fatti trovare disattenti. La prima cosa che chiedo da quando siamo arrivati è la marcatura in area; di rimanere attaccati agli uomini. Quando arriva un cross, se si rimane attaccati con la giusta aggressività e cattiveria, gli avversari fanno fatica a concretizzare. Invece, in quell’azione del secondo gol eravamo un po’ tutti lontani: abbiamo fatto una corsa in meno. Se fossimo tornati, non ci sarebbero stati pericoli: con tre uomini nostri su Spagnoli, bastava che uno marcasse. E’ stata una questione di voglia, di atteggiamento sbagliato in quelle occasioni. Ho chiesto concentrazione, attenzione e cattiveria. Per il resto sono fiducioso.
  4. Davide [DI PASQUALE] mi sta dando una grandissima mano nello spogliatoio, ma questo non esclude un suo impiego, in generale. Ho fiducia anche in STAVER, che impressiona come si allena: ha le qualità fisiche e mentali.
  5. MEROLA si porta dietro un piccolo fastidio, da valutare prima della partita [ALOI continua a lavorare a parte; PELLACANI è in gruppo ma non ha la condizione ottimale; ancora out MASALA – ndr].
  6. Niccolò [SQUIZZATO, squalificato] è fondamentale in quel ruolo [play] per dare ordine e aiutare la difesa. Dall’altra c’è Sasà [ALOI] giocatore d’esperienza e che si fa sentire in mezzo al campo.
  7. DE MARCO e FRANCHINI hanno caratteristiche diverse: DE MARCO è più aggressivo e rapido, specialmente nell’aggressione dei primi metri; FRANCHINI è un giocatore di ‘passo’, d’inserimento. Georgi [TUNJOV] ha fatto una partita un po’ sottotono, come tutti, ma lo vedo in crescendo negli allenamenti. DAGASSO ha personalità e si adatta più davanti alla difesa, anche se pure TUNJOV può giocare in quel ruolo [play]. Lorenzo [MEAZZI] può fare benissimo: ci può giocare lì, da mezzala. Lo stesso Andrea CAPONE lo sto provando lì, perché molto intelligente tatticamente e, a livello di qualità, uno dei più bravi che abbiamo in rosa.
  8. Edoardo [VERGANI] ha avuto difficoltà nell’ultima partita perché non è stato servito molto e ha avuto solo un’occasione. Non ha trovato spazi, ma si è sacrificato in fase difensiva. A livello offensivo non ha avuto grandi chance d’andare in profondità; è venuto spesso incontro. Ha bisogno di continuità di gioco. Gigi [CUPPONE] spazia per tutto l’attacco e riesce ad avere una grande facilità di corsa: da solo si crea la profondità rispetto a Edoardo, che deve essere servito più in maniera precisa: dopo, può diventare importante. Gigi se lo cerca di più da sé: ha meno capacità offensive in area di rigore, ma più bravo negli spazi in campo aperto” (fonte).

40mila.it
1115 GIORNI di SERIE C, 4563 di PRESIDENZA SEBASTIANI
Condividi su:

Lascia un commento

36 Comments

  1. Solo Pescara ha detto:

    @UK – sono pienamente d’accordo con te.

  2. tusciabruzzese ha detto:

    Il noto fondo tedesco “Toccat’en Iniziar’ a Szgavhar Gmbh”

  3. UK_Dolphin ha detto:

    SoloPescara. La ns. e’ una piazza di tutto rispetto. Sono convinto che non sarebbe difficile trovare acquirenti per la società se fosse realmente in vendita per un valore ragionevole. Il punto e’ che Cullu’ non vuole/puo’ vendere. Ergo tutte le cazzate su cordate fantasiose e fondi esotici. L’unico fondo reale e’ quello che dobbiamo ancora toccare scivolando sempre più verso il basso.

  4. Solo Pescara ha detto:

    Ipoteticamente, se il Pescara fosse promossa dalla C alla B e poi subito dalla B alla serie A, gli abbonati farebbero a botte per avere il posto assicurato sugli spalti …. ma questo sappiamo già che non succederà ne sarà l’intenzione di Cullù. Poi, sempre continuando con ipotesi, la città investe nelle modernizzazioni dello stadio ed il progetto diventa realtà, allora agevoli non solo i tifosi ma anche altri imprenditori a saltare sul carro.

  5. Solo Pescara ha detto:

    Se ci fosse un minimo di progettazione e qualche acquisto serio questa piazza esploderebbe. Il problema è che il migliore di tutti i tempi non costruisce ma distrugge a priori, come ha sempre fatto anche con i suoi lavori precedenti. Esploderebbe per modo di dire poi ma sicuramente i numeri di abbonati aumenterebbero. Con Cullù, non aspettatevi queste cose che non sono sulla sua agenda. Prepariamoci per il 10mo-14mo posto per il prossimo campionato di C perché non vedo la botta di culo di una promozione. Poi, considerando che Cullù non tarpa le ali a nessuno e che il suo obiettivo non è sportivo ma soltanto la moneta posso solo affermare “a buon intenditore”.

  6. tusciabruzzese ha detto:

    Il dubbio di non battere neanche una squadra con 1935/1936 di piedi in serie D: benvenuti alla Sebastianese!

  7. Max1967 ha detto:

    È da settembre che sentiamo dire che in allenamento sono tutti fenomeni, ma poi in campo sono una massa di debosciati.
    Un po’ come quello che va male all’interrogazione ma si giustifica dicendo che però aveva studiato.

  8. UK_Dolphin ha detto:

    Problema degli incassi da stadio vs. pay tv e’ un fenomeno italiano limitato. Stadi vecchi e inadeguati, senza copertura e con pessima visuale che non invogliano il tifoso ad essere presente e non giustificano un costo del biglietto adeguato. A titolo di esempio le presenze medie stadio di League 1 e 2 (rispettivamente terza e quarta categoria inglese) sono 10mila e 6mila con piazze come Bolton, Derby o Portsmouth con oltre 20mila di media, con incassi da stadio & ristorazione/merchandising decuplicati. Situazioni paradossali di piazze come Sassuolo, Empoli, Carpi, Chievo etc. in massima serie impensabili altrove.

  9. alex74 ha detto:

    Andatevi a sentire le interviste di capuano, altro che la flemma che incute ssu’ cascione o qualunque pseudo allenatore che ci ha propinato negli anni il BUFFONE. Ma il suo trucco è proprio questo, circondarsi di gente incapace brava però a far credere cose diverse dalla realtà. Ma vi sembra normale sentir dire da un allenatore che all’ ultima partita di campionato le giocatroci non ancora trovano la concentrazione? A me sembra una presa per il culo. poi fate voi

  10. chamape66 ha detto:

    Buongiorno , buona domenica, forza Pescara e Pinocchio vattene!Sono d’accordo con nemicissimo: speriamo che i salernicani faccia almeno 1 punto( difficile però), per far restare nella Storia Biancazzurra cullu’ il peggior bresidende della Serie A di tutti i tempi…poi bravo a 433, ha detto cose perfette, il calcio è cambiato sugli spalti da quando si incontrano in A, B, C squadre amatoriali come rivalità…è da tanto che penso che si dovrebbe fare come la NBA americana, dove esistono solo.squadre gloriose con pubblico numeroso! Qui siamo scaduti molto in basso

  11. nemicissim0 ha detto:

    433off, non sono d’accordo. Il record di peggior squadra di serie A di tutti i tempi deve restare appannaggio della Sebastianese. Quindi, mi auguro vivamente che la salernitana faccia 3 punti. Anzi, glie ne basta uno, perché la Sebastianese di punti “sul campo” ne fece 15.

  12. 433offensivo ha detto:

    Intanto…ho notato che la Salernitana a tre giornate dalla fine, ha 15 punti e deve affrontare Atalanta, Juve e Verona che lotterà per salvarsi. Ne consegue che il nostro ricordo negativo di 18 punti, potrebbe essere superato….
    Morale: dobbiamo sperare che qualche altra squadra superi i nostri record negativi….e questo basta e avanza per disegnare la gestione del ragioniere

  13. 433offensivo ha detto:

    Sulle Percentuali Tuscia non saprei . Faccio un esempio su Immobile per spiegare il mio concetto di allenatore.
    Che
    Verratti ed Immobile erano dei predestinati lo sapevamo, ma quando Immobile venne a Pescara era aveva segnato si è non7/8 gol nei precedenti campionati.
    Zeman ebbe l’indubbio merito di riuscire a farlo esplodere, magari con un qualsiasi altro allenatore n9n sarebbe accaduto.

  14. tusciabruzzese ha detto:

    Senza dubbio, 433: la combinazione è sempre “giocatori” + “allenatore”. Se manca uno dei due, l’altra metà non riesce. Dopodiché, ci si può divertire a discutere in che percentuale incide una parte rispetto all’altra… Vogliamo fare 60% vs 40%?

  15. 433offensivo ha detto:

    Il punto per me é e resta sempre lo stesso.
    Un allenatore può anche incidere, ma i se non hai una rosa forte, i campionati non li vinci.
    Provate a mettere verstappen su una Sauber e vediamo se domina il mondiale

  16. 433offensivo ha detto:

    Scusa gli errori Tuscia. Scarso volevo scrivere non sacro

  17. 433offensivo ha detto:

    Tuscia da che mondo é mondo….
    Ad un violinista scadente, anche se gli metti in mano U o stradivari, sempre di merda suonerà.
    Ad un tennista scarsissimo anche se gli dai una racchetta d’oro sempre sacro resterà.
    Viceversa se a Sinner oggi dai anziché una raccchetta , un pezzo di legno, contro di me e te vincerebbe lo stesso perché siamo nulla rispetto a lui.

  18. tusciabruzzese ha detto:

    433, il disamoramento dipende in parte da un cambio generazionale, come tu evidenzi, però dall’altra anche dai risultati del campo: in serie A o lottando per la serie A, pur sempre il triplo/quadruplo di oggi va allo stadio, giovani compresi

  19. tusciabruzzese ha detto:

    433offensivo, verissimo quel che dici. La paytv, come ricorda sempre harken, ha segnato un cambiamento epocale degli introiti, rendendo i tifosi allo stadio irrilevanti.
    Chiaro, non ci sono ormai rimedi, c’è poco da fare …

  20. 433offensivo ha detto:

    Un altra riflessione :
    Negli anni 70/80 e 90 , a Pescara , in qualsiasi categoria si giocava, l’altro presenza allo stadio era nettamente superiore a quella attuale. Anche quando disputavamo campionati mediocri ( inizi anni 80) , allo stadio la curva era sempre piena ed anche negli altri settori il numero dei tifosi era maggiore.
    Domanda:
    Siamo certi che questi disamoramento della piazza , più che al ragioniere, non possa essere imputabile ad una sorta di disamoramento delle nuove generazioni?

  21. tusciabruzzese ha detto:

    Riepilogando secondo Cascione:
    – Mesik poco determinato;
    – Di Pasquale più allenatore in seconda che giocatore;
    – Staver ha qualità … ma per restare in panchina (figuriamoci che qualità, allora);
    – Pellacani eterno messo male, poveraccio;
    – De Marco buono per aggressività … alla panchina;
    – Franchini non è manco aggressivo (né rapido);
    – Tunjov “se la crede” e già bisogna ringraziarlo se s’allena;
    – Meazzi non è una mezzala ma prima o poi gli troveremo un ruolo in questo rosa;
    – Capone, a fine campionato, non gli troviamo un ruolo perché con questo organico non si sposa per niente;
    – Vergani ha bisogno della palla precisa sui piedi e facile (“dopo”, semmai, la spinge in rete … però, allora, forse anch’io lo saprei fare);
    – Cuppone manco con quella …
    COMPLIMENTI AGLI ORGANICI DELLA SEBASTIANESE A COSTO ZERO!!!
    Aggiungiamo Brosco con la continuità dell’età, Moruzzi e Milani che non sanno marcare in difesa, Squizzato ch’è meglio darlo agli avversari, Accornero leggerino, Cangiano che ci prova ma non ci riesce …
    Roba da avere ambizioni grandi!!!
    “Eh, ma è tutta colpa di Cascione, Bucaro, Zeman, Colombo, Zauri, Auteri, … (un’altra decina) … Bucchi, Bergodi, Stroppa”

  22. 433offensivo ha detto:

    Ieri sera girando in rete, lèggevo alcuni commenti di varie tifoserie.
    I salernitani scrivono che la loro curva non merita di retrocedere, i foggiani che la loro piazza non merita di restare in C, i baresi che é vergognoso che rischiano di retrocedere in C mentre piazze come Cittadella o Sudtirol o Feralpisaló, anche se quest’ultima é destinata a retrocedere, sono in B a discapito di piazze gloriose.
    A Campobasso e sambenedetto dicono che due tifoserie del genere non meritano di marcire nel calcio dilettantistico ecc. ecc.

    Riflessione: fino alla fine fine degli anni 80, ovvero prima dell’avvento della paytv,, le società avevano come introiti i soli incassi del botteghino oltre qualche contributo lega. Di certo non potevano contare sulla pioggia di milioni che garantiscono le tv.
    Questo faceva si che società con un numero esiguo di tifosi come Sassuolo o Monza in A o Sudtirol ,, Feralpisalo, o Cittadella in B, difficilmente avrebbero potuto calcare i campi professionistici .
    Tutto questo ha arricchito il calcio materialmente, ma lo ha impoverito in un certo senso “ storicamente ed emotivamente”. Gradualmente la gente ha perso interesse verso il calcio perché per il tifoso non é importante solo la categoria, ma anche il pathos della partita. Vedere Pescara – Sestri Levante o Pescara – Gelbison, non ê la stessa cosa di Pescara- Sanbenedettese . In B incontrare il sudtirol o la feralpisalo, non é la stessa cosa di incontrare Avellino o Foggia .
    Questo numero crescente di società senza storia e senza rivalità storica , ha spento l’entusiasmo di molti tifosi che lentamente hanno perso il gusto di andare allo stadio…il gusto della partita (sugli spalti) nella partita ( quella sul campo).

  23. ilfigliodel36 ha detto:

    Tra qualche partita diventeranno più concentrati e cattivi? Chiedo per le amichevoli estive

  24. alex74 ha detto:

    Non ancora sento le scuse per aver regalato la vittoria ai dorici. Cascione sei l’ ennesimo chiacchierone della banda bastiani?

  25. nemicissim0 ha detto:

    In allenamento siamo una squadra fortissimi.

  26. madelib ha detto:

    Domani mi disintossicherò: disdetta abbonamento a Now, niente partita, niente trasferta…
    … ‘n m’ n’ freg’ nind!!!

  27. lapa ha detto:

    Io sono il migliore e un giorno ma sarà troppo tardi mi rimpiangerete …..guardate Zauri un altra mia creatura Oggi ha vinto il rinomato e duro campionato Maltese I besgaresi non mi meridano abbena i miei amigi dedeschi brendono la sogieda mi gombro il Nodaresgo e gon mio genero abriro ‘ un giglo vingende

  28. antateavanti ha detto:

    Sarà una partita fintamente combattuta 3-2 x loro e noi facciamo noni Belli gasati e lanciatissimi per il play loff Menomale che atesso arrivano Imprentitori teteschi ja

  29. OsvaldoSoriano ha detto:

    Per carità non è che l’allenatore possa dire apertamente che ha una squadra di cessi, ma a me quelli che guardano gli allenamenti più delle partite mi mettono inquietudine.

  30. lacazzima ha detto:

    Il flipper ha fatto game over secondo non ci sta a capire più niente 😁

  31. dolphin ha detto:

    Chiacchiaroooooo il campionato è finitooooo vatti a fare una partita a bigliardino e fa vedere come si gioca a ste 4 rape

  32. caps ha detto:

    Dire : . X Vedere un Allenamento Fatto Bene c’è Stato Bisogno Della Sconfitta!!!! Vergognosa l ‘Analisi , Vergognoso sul Campo il Comportamento di Queste Femminucce , Vergognoso Sentir Dire da Queste Signorine di Essere Dei Giocatori!!!… Vattene Via !!!!

  33. tusciabruzzese ha detto:

    … per il resto, come altri commenti qua sotto, non si può che notare che per ogni mister “va sempre tutto bene madama la marchesa” e che sono tutti ottimo giocatori.
    Purtroppo, devono diventare tutti mister patetici e autoridicoli alla corte di uno che gli mette in mano sempre rape inadeguate al sangue da spremere …

  34. tusciabruzzese ha detto:

    Conferenza stampa estremamente rivelatrice. Una conferma, ma esplicita, di quel che ripetiamo come tifosi da tanti anni. E cioè che il clima che si respira con Sebastiani è quello per cui “poco aggressivi”, “in ritardo”, “meno determinato”, “gamba un po’ sgonfia”, “un po’ mosci”, “disattenti”, mancanza di “aggressività e cattiveria”, “una corsa in meno”, “bastava che uno marcasse”, “questione di voglia”, “di atteggiamento sbagliato”, “partita un po’ sottotono, come tutti”!!!
    Tutte parole di Cascione!
    Si torna a bomba: alla Sebastianese non ci si stressa, non si rischia la gamba, ma la si mette sotto teca in vista del mercatino delle plusvalenze intascabili.
    Ci attende la serie C per sempre, se ci va bene. Oppure…
    #SOLO_LA_MORTE_IL_FALLIMENTO_LA_GIUSTIZIA (non è un augurio, ma un dato di fatto)
    O toccare il Fondo? (dei tedeschi 🙂 )

  35. lufijedigin ha detto:

    Mi pare di aver capito che in allenamento sono dei fenomeni (le lo diceva pure ZZ) in partita delle merde e che tutti noi non abbiamo capito un cazzo quando dicevamo che sta squadra non aveva un play, per Cascione lo possono fare tutti!
    E sono veramente rinfrancato dal fatto che “poi c’è stata più concentrazione e cattiveria in allenamento”.Che importa se le partite le perdiamo, è tutto a posto, ripartiamo dall’allenamento 🤣😅🤣😅.
    Perché non ci aveva pensato nessuno prima…

  36. lafestadeicolli ha detto:

    quindi a centrocampo mi sembra di aver capito che più i meno tutti possono fare tutto. io aggiungerei male, giusto per essere precisi