PESCARA – RECANATESE 2-3: i 99 MINUTI con i 40mila!
29/10/2023
30 ottobre, Lazio-Pescara: il germe dell’odio (1/2), di “Gaby”
30/10/2023

Zdeněk ZEMAN (Allenatore in prima del Pescara):
“Penso che non abbiamo fatto bene neanche nel primo tempo. Abbiamo fatto qualche azione, ma non c’è stato gioco di squadra. O si gioca troppo individualmente o troppo lenti. Ripeto che io ho bisogno di difensori che difendono, di centrocampisti che costruiscono, di attaccanti che chiudono; e, invece, finché gli attaccanti mi vanno sulla linea di fondo c’è qualcosa di sbagliato. Non servono sul fondo ma dentro l’area di rigore, per chiudere le azioni.
Non mi è piaciuta la passività: pensiamo che possiamo fare qualsiasi cosa sul campo e invece non si può. Senza movimento e senza velocità non si può giocare.
Nel primo tempo, il centrocampo si è mosso male; e SQUIZZATO non ha la velocità di pensiero e di giocata: e quindi eravamo spesso in ritardo. In più non si difendeva e quanto ti partono in 4-5-6 contro 3-4, paghi. E’ vero poi che secondo e terzo gol ce li siamo fatti noi… Il terzo in un modo che non esiste nel calcio.
Io spero che si guarisce, nel senso che questa è una squadra giovane ed inesperta, lo sapevamo, ma più di qualità. Ha bisogno d’imparare.
Nell’ultimo mese siamo stati sul campo ogni giorno per 30 giorni e non abbiamo mai fatto un giorno di riposo: forse paghiamo anche questo, e sia mentalmente che fisicamente.
Per voi contano solo chi ha fatto gol, ma TOMMASINI l’ho tolto per cercare di dare più velocità davanti, cosa che mi mancava nel primo tempo. E TUNJOV perché non c’era con noi, né in fase offensiva né in fase difensiva.
TOMMASINI ha fatto un bel gol ma, ripeto, io cercavo più velocità e profondità. E sicuramente CUPPONE finora è stato il più veloce e il più propositivo verso l’area. Che poi è sempre in confusione e non riesce a prepararsi la palla pulita… è colpa sua”.

Niccolò SQUIZZATO (Centrocampista del Pescara):
“Credo che abbiamo fatto tutto sommato un buon primo tempo. Eravamo riusciti a schiacciarli nella loro metà campo. Abbiamo sbagliato qualche gol, ma quello che abbiamo sbagliato è stato ancora una volta l’approccio al secondo tempo: non siamo rientrati decisi. Dobbiamo reagire da squadra e uscire da questo brutto momento perché non lo meritano i tifosi.
Probabilmente dovevamo più giocare sull’esterno, però loro si sono difesi bene e stavano sotto la linea della palla: abbiamo fatto fatica a trovare le linee di passaggio”.

Simone FRANCHINI (Centrocampista del Pescara):
“Sono contento di aver messo minuti nelle gambe ma siamo amareggiati. Potevo fare di più io e di più tutta la squadra. In queste occasioni devi essere bravo ad essere squadra e mantenere il risultato. Nei momenti di difficoltà bisogna difendere meglio e pensare che i punti sono importanti”.

Giovanni Pagliari (Allenatore in prima della Recanatese):
“Non c’è discussione sul merito della vittoria. I miei ragazzi sono stati favolosi, sia limitando in fase offensiva il Pescara e sia creando molte palle gol. I miei ragazzi hanno vinto meritatamente, non c’è nulla da dire.
Il primo tempo era già ingiusto finire 0-1 perché avevamo creato 4-5 palle-gol. Anche sul 2-2 i miei ci hanno creduto sempre. Onore a loro e io cerco di fare meno danni possibili.
Conosco ZEMAN da tanti anni e dovevamo aggredirli a centrocampo per ripartirgli dietro le spalle: e ci siamo riusciti. Abbiamo creato in tutto 6-7 palle-gol e abbiamo preso una traversa.
Ci alleniamo per divertirci, non per andare in guerra. I problemi di guerra sono altri.
Il Pescara oggi ha trovato una squadra più forte: chi pensa alla Recanatese pensa alle poesie di Leopardi, invece chi ci segue da 2-3 anni sa che abbiamo dato spettacolo in tutta Italia.
La fortuna nostra è una Società seria e un clima di lavoro straordinario. Lì ho ritrovato le motivazioni di anni prima. Se il giorno prima dei play-off siamo fuori, noi andiamo a mangiarci il pesce perché l’obiettivo nostro è divertirci”.

Federico Melchiorri (Attaccante della Recanatese):
“Sì, ho fatto uno scherzo al Pescara… siamo venuti a giocarcela a viso aperto, non per il pari, sapevamo di potercela giocare. Su entrambi i gol subìti siamo rimasti positivi, pronti ad affondare il colpo. La partita è stata comunque equilibrata, gli episodi hanno determinato il risultato. Anche quando siamo andati sotto o subìto il pareggio non ci siamo abbattuti, non ci siamo chiusi dietro, siamo sempre ripartiti in avanti.
E’ stata una grande emozione tornare a Pescara, ho lasciato qui tanti sentimenti. Mi è piaciuto tornare e vincere. Auguro comunque al Pescara di centrare l’obbiettivo promozione.
Mi ricordo di quando sono tornato col Cagliari ed ho sbagliato panchina, stavolta sono stato più attento!
Proverò a giocare finché le gambe mi reggeranno: a Recanati mi piace tutto, mi trovo benissimo e spero di fare altri campionati”.

40mila.it

1115 GIORNI di SERIE C, 4563 di PRESIDENZA SEBASTIANI
Condividi su:

Lascia un commento

41 Comments

  1. johnny blade ha detto:

    Sebastiáaaa!!!
    Siamo quarti!
    Maledettooooo!!
    Hai rotto il cxxxo.

  2. ilfigliodel36 ha detto:

    Il Cesena si porta a +3 con una partita in meno. Il Perugia ci ha superato. Siamo quarti. Ve ne siete accorti? Chiedo alla società. Che può rispondermi a gennaio

  3. esiliatomarche ha detto:

    Voi raccontatela come vi pare ma due sconfitte con PINERO e RECANATESE nonchè il pareggio con la VIS PESARO, complessivamente ci sono costati ben OTTO Punti! Questa è la realtà purtroppo, ma è anche vero che dobbiamo disputare ancora 27-28 partite abbiamo tutto il tempo per rialzarci. Forza e coraggio. Pedalare e non piangerci addosso.

  4. draculone ha detto:

    SONO RASSEGNATO, BARCOLLO MA NON MOLLO, ma vedere la squadra chiamata sotto la curva, dopo l’ennesima figura di merda, al grido di “NOI VOGLIAMO GENTE CHE LOTTA”, non la digerisco

  5. johnny blade ha detto:

    Per ricordare link

  6. Solo Pescara ha detto:

    Un applauso a tuscia. Condivido le tue esamine al 1000% (tutti e 4 fatti sotto). Sono precise, chiare, e dati di fatto che non si possono contestare in alcun modo – veramente ben fatto!!!! Bravissimo!
    Anche se ci fosse Mourinho in panca mancherebbe sempre il materiale umano dalla quale poterne trarre punti in più per un salto di qualità. La solita frase “E ma cullù li sold nin li tè, che t’aspetti?” non cala più. Non hai i soldi ma comunque non valorizza la primavera svendendoli prima che sguscino dall’uovo e fa la stessa cosa con i pochi giocatori di proprietà sbolognandoli altrove per 2 nocelle … non fa nemmeno più ridere.

  7. caps ha detto:

    Come Era Prevedibile la Squadra Primavera al Suo Primo Campionato di C Combina Cazzate e Cose Buone . A Questi vanno Aggiunti i 3 o 4 Esperti di Cui Uno Brosco è Vergognoso Nelle Prestazioni . Ridicolo . Viene Cercato Nei Tagli in Profondità dagli Avversari xchè Sanno Che Lui è L’Elemento Debole e Facilmente Superabile della Difesa . D’Altronde Se Vendi Solo , Questi Sono i Risultati . Capitolo a Parte Merola , Giocatore di C in Tutto . Tecnicamente Buono Ma Prigioniero di Se Stesso così Non Farà Mai il Salto di Qualità. Andrebbe Messo Fuori x Riflettere e Capire Che Così Non Va .

  8. johnny blade ha detto:

    Ma che STUPORE! È la RASSEGNAZIONE che ci agita.
    E nessuno ce l’ha coi ragazzi alla fine.

  9. nico956 ha detto:

    Nessuno avrebbe scommesso un centesimo su questa squadra..all inizio campionato anzi in moltissimi la davate per già retrocessa ..allora da dove vi viene questo stupore che la squadra ha degli alti e bassi..sn tutti ragazzini di buona tecnica ma nn ancora giocatori..e chi ha giocato sa di cosa sto parlando..il centrocampo e incompleto ..ed il tecnico sta cercando di adattare quelli che ha la prima punta si sapeva che mancava..se aggiungete che quello più anziano ..brosco sta facendo più xappellate che cappellate….allora e già un miracolo che siamo lì davanti..d altronde anche ZZ aveva avvisato che avremmo avuto delle difficoltà che invece di manifestarsi all inizio stanno emergendo adesso….la squadra essendo giovanissima nn regge la pressione di un campionato di testa perché alla vigilia delle due partite in casa si poteva andare in testa ..ma per i ragazzi probabilmente è stato un problema…poi ritorniamo sempre a bomba..se Merola e cuppone continuano a divorarsi gol da tre metri dalla porta..possiamo continuare a parlare all infinito…che poi se nn riesci a fare quei gol ti sbilanci ancora di più e prendi quei contropiedi..quindi..c e poco da fare se nn sperare che il boemo faccia crescere questi ragazzi….e che i pochissimi più anziani siano da esempio agli altri e nn essere un ulteriore problema..!!

  10. alex74 ha detto:

    STACCHET LA CURREND A TUSCIA, PIPPIACIR

  11. tusciabruzzese ha detto:

    Infine, Zeman ha accusato Cuppone “d’essere sempre in confusione”. Qui non c’è nulla da aggiungere se non che dovrebbe accusare anche Merola per nome e cognome. Non lo fa solo perché nessuno degli addetti ai lavori ha perlomeno la stupidità di chiedergli perché non mette Masala al posto di Merola (come invece viene fatto con Tommasini per Cuppone), dato che è un’altra idea ridicola dei tifosi…
    CONCLUSIONE: forse Zeman sbaglia solo con Cuppone e Tommasini, ma il dato di fatto è che, COME OGNI ANNO, LA SQUADRA DATA AL MISTER DI TURNO E’ CARENTE per puntare al primo posto!
    Epperò, tanti, OGNI ANNO, stanno a pensare che si debba cambiare allenatore come soluzione, invece che contestare per 99 minuti allo stadio, durante la partita, l’unico responsabile!!!

  12. tusciabruzzese ha detto:

    Zeman ha detto:
    (4) con riguardo al centrocampo “non si difendeva e quanto ti partono in 4-5-6 contro 3-4, paghi”. Qui l’accusa è ai 3 centrocampisti, quindi incluso Tunjov, di non aiutare la difesa ma di farsi passare avanti i centrocampisti avversari senza rincorrerli… Che deve un mister? Correre dietro lui agli inserimenti degli avversari o prendere a ceffoni i propri giocatori?

  13. tusciabruzzese ha detto:

    Zeman ha pure detto:
    – “senza movimento”, “senza velocità”. Qui ha accusato esplicitamente Squizzato. Come il precedente DS di quest’ultimo ha ben spiegato quest’estate, Squizzato è essenzialmente una mezzala, ma il calciomercato di Sebastiani ha costretto Zeman ad adattarlo a regista basso, di cui non ha la velocità di pensiero né la velocità nel far scorrere palla rapidamente. Né ha il fisico da interdittore. Si può qui parzialmente accusare Zeman di non usare De Marco come regista basso (ci ha giocato), però non avrebbe lo stesso il fisico per bloccare le ripartenze avversarie o fare interdizione o marcature in supporto alla difesa. O si può accusare Zeman di non metterci Aloi (pur se quando lo ha fatto gli stessi criticoni rivolevano Squizzato!): ma anche Aloi è una mezzala e non ha il tocco palla di Squizzato (che, fra i suoi difetti, perlomeno fa assist). Ancora una volta la colpa è della rosa e dei suoli limiti….

  14. tusciabruzzese ha detto:

    Zeman ha anche detto:
    (2) “gli attaccanti mi vanno sulla linea di fondo, c’è qualcosa di sbagliato”. Si riferisce alle ali, ieri Cangiano e Merola, che invece di accentrarsi lasciando spazio all’inserimento dei terzini spesso li ostacolano. Così ci sono due danni: si intasa lo spazio da cui deve partire il cross di Pierno e Moruzzi, nonché non ci sono abbastanza uomini in area avversaria, ad esempio a ricevere gli assist. Altro errore dei nostri giocatori, non del mister …

  15. tusciabruzzese ha detto:

    Vogliamo ripartire da quel che ha detto Zeman? O dobbiamo sempre inventarci esperti di calcio ignorando superficialmente quel che dicono gli allenatori?!? Zeman ha detto:
    (1) “si gioca troppo lenti”. Infatti, più la squadra cerca di accelerare, e perlomeno il tentativo è palese nelle ultime 3-4 gare (salvo cecati), e più diventa imprecisa. Per cui, poi, rallenta pur di non perdere palla. Questa è un’accusa di Zeman ai limiti del nostro centrocampo, ai tempi dei movimenti, ma anche un’accusa per le ali che partecipano all’azione. Ad esempio, sul 3° gol ieri, è Merola ad aver fatto un inutile tocco di troppo, perdendo palla, invece di darla subito a Franchini. Da lì, gli avversari si sono immediatamente trovati all’uno contro uno su Brosco (il quale ha poi completato la frittata). E il bello è che Merola aveva anche la palla – da toccare di prima – sul suo piede preferito, il sinistro, visto che da schema della catena zemaniano era ben venuto incontro, dando spalle alla porta avversaria, a Pierno, il quale era poi subito scattato (anche qui giusta interpretazione della catena zemaniana) avanti, lasciando quindi solo Brosco dietro. Situazione in cui non puoi perdere palla. Insomma, qui colpa di Merola di aver rallentato troppo e avendo cercato il secondo tocco prima di darla a Franchini, colpa di essersi fatto fregare la palla che è poi subito diventata il 2-3. A margine, aggiungo che figuriamoci gli ignoranti che vogliono Accornero o Cangiano al posto di Merola, sulla fascia destra: con il loro piede destro predominante non sarebbero mai in grado di darla, spalle alla porta avversaria, dalla linea del fallo laterale (dove l’ala zemaniana deve sempre venire incontro al terzino) verso il centro del campo alla mezzala (in quell’occasione ieri, Franchini)…. Quindi evitiamo di dare stupidaggini tipo “metti contemporaneamente Accornero e Cangiano come ali”!!!

  16. johnny blade ha detto:

    Lescano è già a 8 gol e ha segnato pure sabato.
    Ferrari a 4.

  17. pier66 ha detto:

    Secondo me è tutta colpa dei gufi e degli pseudo tifosi del Pescara….. ahahahah

  18. draculone ha detto:

    Ieri Zeman c’ha messo del suo

  19. johnny blade ha detto:

    Sebastiani sei un parassita.

  20. Max1967 ha detto:

    Oggi possiamo dire che la squadra è scarsa, ma anche il gioco di Zeman è prevedibile. Quindi senza gli interpreti giusti il disastro è servito.

  21. tusciabruzzese ha detto:

    Coraggio Johnny, il prossimo settembre di speranza è vicino …
    (:help:)

  22. johnny blade ha detto:

    tusciabruzzese ha detto:
    30/10/2023 alle 08:30
    Nel frattempo annoterei che gli ultimi campionati di C finivano – nel senso del primo posto – a novembre.
    Quest’anno nuovo record: il 29 ottobre abbiamo capito che non siamo da primo posto …
    @@@@@@
    È stato il mio primo pensiero ieri, finita la partita. Con Pinocchio le giornate sono diventate tristi. Maledetto.

  23. ilfigliodel36 ha detto:

    Il Pineto ha due partite in meno e se le vince arriva a -1 dal Pescara. Possibile? Chiedo ai due presidenti

  24. pier66 ha detto:

    Ma chi v’aspittet da lì squadr fatt a costo zero? Que è la sebastianese, je aspett Lu Pescar…..

  25. tusciabruzzese ha detto:

    P.S.: nella lista delle magie che qualunque nuovo mister sarà in grado di fare, dimenticavo l’ovvio: farà ringiovanire Brosco!!!
    (:dance:)

  26. tusciabruzzese ha detto:

    Nel frattempo annoterei che gli ultimi campionati di C finivano – nel senso del primo posto – a novembre.
    Quest’anno nuovo record: il 29 ottobre abbiamo capito che non siamo da primo posto …

  27. tusciabruzzese ha detto:

    Buongiorno, durante la notte ho avuto un’illuminazione …. Eccola: ci vuole un nuovo allenatore!!!
    Così, appena arriva, il ginocchio di Pellacani per magia si ristabilisce e possiamo fare a meno di Brosco!
    E Milani e Moruzzi, per magia, imparano a marcare l’uomo nel giro di un paio di settimane dopo anni che non hanno imparato a farlo!
    E Squizzato, sempre per magia, diventa rapido nell’impostare e far correre la palla! E si mette pure a fare il mediano di rottura davanti alla difesa!
    E Dagasso, Mora e Manu per magia diventano esperti e solidi giocatori di serie C!
    E Mora per magia comincia a correre! Non solo, per magia si mette pure, dopo 15 anni di carriera, di colpo a sviluppare doti da interdittore e marcatore davanti alla difesa!!!
    E Merola e Cuppone, per magia, faranno 4 gol a partita pur avendo manco la metà delle 4 occasioni che hanno ogni partita con Zeman!
    E Masala per magia mette le giostre!
    E tutti per magia mettono su centimetri e chili per fare a spallate in serie C!
    E’ FATTA! Arriva il 1936esimo allenatore dell’era Sebastiani e, per magia, questo organico diventa da PRIMO POSTO!!!
    (:yess:)

  28. madelib ha detto:

    La curva è “sebastianamente orientata”, il “settore” (che potrebbe avere un minimo di apparente compattezza anche “canora”) è visibilmente separato in due parti: sopra e sotto. TRISITISSIMO.

    Garantisco che, pur quando il settore tentava di cantare all’unisono (lasciamo perdere le canzoncine lente e melense che cantano anche in curva…), in occasione della partita contro il Pineto, da me vista dalla tribuna Majella, non si sentiva!!!

    …ed è triste vederne i due gruppi separati e distanti, che spesso non incitano nemmeno all’unisono, poiché seguono tempi e velocità diversi…

    Eppure, la vera potenzialità è proprio nel “settore”, che, ieri sera, ha urlato soltanto che vuole gente che lotta, senza altro…

    La canzoncina contenente il riferimento a cullù, intonata durante la partita, non era compresa nemmeno da me che stavo a fianco…

    Sebastiani, VATTENE!

  29. Solo Pescara ha detto:

    Il coro “NOI VOGLIAMO GENTE CHE LOTTA” …totalmente inappropriato!
    Casomai dovreste cantare “NOI VOGLIAMO UNA SOCIETA’ SERIA”
    SEBASTIANI VATTENE
    PS- SEBASTIANI PAGA LA BOLLETTA DELLA LUCE CHE STASERA SI E’ SPENTA NON SOLO QUELLO MA ANCHE QUEL POCO DI ENTUSIASMO ED ORGOGLIO CHE ERA RIMASTO

  30. ilfigliodel36 ha detto:

    Quand’è che i giornalisti ricominceranno a parlare di cessione di quote e cordate? Chiedo per un presidente (:sarcastic:)

  31. johnny blade ha detto:

    Le dichiarazioni non mi interessano più.
    Fate il silenzio stampa se avete le palle, così facciamo a meno anche dei giornalai.

  32. tusciabruzzese ha detto:

    Max, ecco la coppia Memu-Genero sarebbe ottima per alcune … soluzioni tecniche … alla Tom Rosati. Soluzioni pronte “alla mano” intendo ….
    😀

  33. Max1967 ha detto:

    Insomma, si tirerà avanti tra alti e bassi fino alla sosta. E dopo la campagna acquisti avremo il nuovo mister.
    MEMUSHAJ?

  34. nemicissim0 ha detto:

    “Conosco ZEMAN da tanti anni e dovevamo aggredirli a centrocampo per ripartirgli dietro le spalle”. Caro mister della Recanatese, non sei il solo a conoscere Zeman da tanti anni e a metterglielo in quel posto.

  35. Milton Tita ha detto:

    Come da facile pronostico poco c’era negli anni passati poco c’è oggi.cosa vi aspettavate? Vulet fa Lu calcio con il caposcddazione di Alanno… e secondo molti lo dobbiamo anche ringraziare

  36. tusciabruzzese ha detto:

    Non a caso Zeman accusa Squizzato di correre troppo, cosa appunto da mezzala, invece di far correre la palla, cosa da regista basso… Putroppo, con la cessione NON RIMPIAZZATA di Palmiero (non perché io stimi quest’ultimo, eh, ma almeno rimpiazzalo, no?!?) stiamo facendo un campionato senza nessuno in quel ruolo di centrocampo. Tanto da ritenere che addirittura Aloi (pure lui mezzala) sarebbe meglio da regista! Cosa non del tutto peregrina… figuriamoci come stiamo messi male in rosa!!! Però, se mette Aloi si critica Zeman (è già successo) perché si vuole … Squizzato!
    (:rofl:)
    Facessimo invece che ce la prendiamo per un’annata solo con Sebastiani e i suoi organici sempre incompleti? Impossibile?

  37. esiliatomarche ha detto:

    Mi auguro solo una cosa che tutti da Sebastiani a Zeman e a tutti i giocatori provino la stessa vergogna che ho provato io ‘sta sera a perdere una partita del genere. Vergognatevi è il minimo che possiate fare.

  38. tusciabruzzese ha detto:

    Ah, a chi insiste che Squizzato sia invece un regista basso, mentre continuo a dirvi che è una mezzala, voglio ricordare le parole del suo ex DS al Renate, pubblicate il 6 luglio scorso su un sito PS…24Le-ore 😀 :
    “Lei ha avuto Niccolò Squizzato lo scorso anno a Renate: che tipo di giocatore é?”
    “Mezzala di qualità, buona gamba, elegante, Niccolò ha un stile di gioco bello da vedere oltre che un calcio da giocatore vero. E’ una mezzala”.
    Lo stesso aggiungeva (ma solo AGGIUNGEVA), poi (solo POI), che può fare ANCHE il play. E grazie, e che ne vogliamo parlare male in qualche ruolo da parte di un addetto ai lavori? Che deve anche lui sopravvivere nell’ambiente?!?
    Insomma, non si tratta di chi s’intende o meno di calcio su questo muro, ma di se vogliamo leggere attentamente o no quel che gli addetti ai lavori dicono … O inventarci le cose si sana pianta?!?

  39. draculone ha detto:

    Non ho visto la partita, ma il risultato finale dice tutto

  40. tusciabruzzese ha detto:

    Su questo, nemicissim0, sono abbastanza d’accordo anch’io e l’ho scritto a inizio secondo tempo, in un momento non sospetto, appena fatto il cambio. Ho intuito cioè il possibile motivo di Zeman in merito alla velocità scrivendo “ora si gioca più sulle ripartenze veloci con più spazio e quindi è meglio Cuppone”, ma aggiungendo anche che c’era il rischio di perdere più di quel che si guadagnava, in caso di pareggio avversario …
    E anche sull’aspetto motivazionale sono d’accordo che su questo Zeman ha sbagliato….
    Su questo, la fissa per il suo gioco, per il quale Tommasini è lento e/o fa poco movimento (e non c’è dubbio che sia stato preso senza essere adatto al gioco di Zeman), stasera lo ha portato a una scelta che – pure per me – è molto discutibile.
    Però, rimane il fatto che non è Tommasini la punta adatta al gioco di Zeman. Basti ricordarsi che faceva molto più movimento un Lescano, anche venendo incontro ai suoi compagni per supportare l’azione, di quanto ne faccia Tommasini! E già Lescano non è che si possa definire prevalentemente una punta di movimento lui stesso. Figuriamoci Tommasini quanto c’entra con Zeman!

  41. nemicissim0 ha detto:

    Quindi, correggetemi se ho capito male. Tu mister, che stai vincendo per 1-0 grazie al gol di uno che non fai giocare e che ha bisogno di sbloccarsi, recuperare fiducia (e forse grazie al gol l’avrebbe recuperata) cosa fai? Lo sostituisci perché secondo la tua testa e la tua talebana idea di gioco (che infatti stiamo ammirando da 11 giornate) hai bisogno di più velocità. E alla fine perdi 2-3. Ora, non dico che, per un gol che ha fatto, TOMMASINI è il bomber che cerchiamo, ma il signore in panchina ne ha fatta un’altra delle sue.