“COS’E’ UNA PLUSVALENZA??”, di “Eddy” Farias
03/02/2023
4 febbraio 2023, STRISCIONE PR: “CHI TRADISCE…”
04/02/2023

Andiamo al sodo dell’uovo di COLOMBO pre Pescara-Potenza:

  1. “E’ la terza partita [in una settimana] e abbiamo bisogno di forze fresche. Abbiamo lavorato prevalentemente sul recupero. Le defezioni sono di MORA, PELLACANI  e GOZZI.
  2. Ci aspettiamo freschezza mentale dai nuovi: da MEROLA che sta sicuramente bene; da RAFIA, che ha già dato un apporto; ché siano contagiosi per il resto della squadra.
  3. Quando i tifosi manifestano il disappunto deve anche nascere della rabbia dentro di noi e dell’orgoglio per poter ritrovare il feeling con la tifoseria: un sotto-obiettivo di quello della vittoria.
  4. Quel che è successo è per l’aspetto caratteriale della squadra in momenti di difficoltà. L’idea è dare freschezza a livello mentale: l’inserimento di RAFIA, buttato nella mischia appena arrivato, è stato per dare quella leggerezza mentale che manca in buona parte della squadra. L’aspetto tecnico e fisico è influenzato molto dalla testa: chi ha subito meno le situazioni che stiamo vivendo può essere da traino per il resto del gruppo. Così, cerco di buttare in campo il prima possibile chi sta meglio di testa, anche senza avere le conoscenze di un gioco che, tanto, comunque dobbiamo ritrovare.
  5. Il Potenza sta cambiando spesso disposizione, magari a gara in corso, con di base una linea ‘a 3’, ma è poi tornata anche a una linea difensiva ‘a 4′. Guardando i dati, è una squadra con alta percentuale di possesso palla. E’ una squadra che ha pareggiato tanto, quindi con molti valori simili agli avversari; e le partite quindi le tiene in bilico.
  6. Per noi il 4-2-3-1 è una soluzione relativa. L’atteggiamento, la voglia di lottare e soffrire, l’orgoglio di uscire da questa situazione – magari a volte con prestazioni ‘sporche’ – portano in dote la vittoria; e poi la spensieratezza e la gioia di giocare, che oggi ci mancano.
  7. MESIK sta migliorando e beneficia del fatto che TUPTA, come traduttore, è andato via: oggi, si deve mettere lui da solo a cercare di capire la lingua e vivere senza un appoggio, anche fuori dal campo. Dal punto di vista calcistico, si sta adeguando al modo di pensare difensivo italiano. KOLAJ potrebbe aver subito un contraccolpo mentale e aver bisogno di qualche giorno per recuperare, perché aveva accettato il trasferimento in un’altra Società, che per situazioni particolari non è andato in porto: sa che non viene escluso a priori per quel che non è stato.
  8. Con un sistema di gioco diverso, è chiaro che ci possono essere sacrifici diversi da fare [il riferimento è a MORA – ndr]: 4-2-3-1 o 4-3-3… ma tutti li definiscono ormai ‘sistemi fluidi’, per cui sarà l’abilità del giocatore a leggere le situazioni e gli spazi liberi dove andare a posizionarsi. Chiaro che lo può fare più uno rispetto ad altri… Semmai ci saranno indicazioni, ad esempio a RAFIA, di poter andare a occupare certi spazi, e dovrà essere il giocatore a saper cogliere i momenti.
  9. Per il terzino, in caso d’indisponibilità, stiamo vagliando diverse situazioni, come più ‘bloccate’ con MESIK, o con una mezzala, come GERMINARIO. Però, speriamo che non accada una catastrofe e che l’indisponibilità sia solo di un elemento, avendone tre [CANCELLOTTI, MILANI, CRESCENZI].
  10. Soddisfatto del mercato per l’arrivo di due giocatori di qualità come MEROLA e RAFIA. E GOZZI ci potrebbe dare una mano in più ruoli, quando rientrasse dall’infortunio: anche come terzino più ‘bloccato’, perché lui è più difensore”.

Daniele DELLI CARRI (DS del Pescara):

  • “Non riesco a fare un’analisi tecnica della partita [a Viterbo] perché il terreno di gioco era impraticabile”. Il risultato più giusto “è lo 0-3 a tavolino, perché non era possibile giocare a calcio. Ed è un peccato: avevo la sensazione che la squadra stesse davvero molto bene.
  • Ai giocatori chiedo una sola cosa: di tornare a divertirsi come facevano ad inizio stagione e di ridare tanto entusiasmo ad un pubblico che oggi è deluso ed amareggiato” (fonte).

40mila.it
1115 GIORNI di SERIE C, 4563 di PRESIDENZA SEBASTIANI
Condividi su:

Lascia un commento

9 Comments

  1. nico956 ha detto:

    Poi ..ma mesic che deve fa una tesi universitaria in lingua italiana o deve giocare a pallone…bhooo!!

  2. nico956 ha detto:

    Ahhh ecco..mi stavo chiedendo ma questo anno uno rotto nn lo prendiamo??eccolo gozzi..mo siamo al completo..!!!

  3. dolphin ha detto:

    RDG ma ti rendi contoooooo dovresti sta solo zitt e sti ncora a feacassà ma vatt a durm va chillatr mi sembra l’oracolo venuto dal nord ma ci rendem conto come ci siamo ridotti (:dash2:)

  4. tusciabruzzese ha detto:

    Dopo 3 mesi a Pescara, Mesik non è pronto per il campionato italiano e perché si adagiava sul fatto che Tupta gli facesse da traduttore?!!?!?
    (:dash:)

  5. Max1967 ha detto:

    Solito bla bla bla bla bla bla

  6. tusciabruzzese ha detto:

    Scopro ora che Gozzi è infortunato!!!
    Eccolo il sovvenzionatore della clinica e indirettamente del giornalismo locale… Immancabilmente di ritorno come ogni gennaio?
    (:bad:)

  7. madelib ha detto:

    Quoto in toto vitabiancazzurra

  8. tusciabruzzese ha detto:

    Copio e incollo dalle parole del mister: freschezza mentale, orgoglio, rabbia, aspetto caratteriale, leggerezza, testa, atteggiamento, voglia, contraccolpo mentale, vivere senza un appoggio…
    Beh, meno male che c’è il bonus psicologo del Governo. (:bad:) Affidiamo questi poveri “disadattati” (… a vincere) a uno psicologo? O a Milan Kundera? … (:sarcastic:) … Il quale, per chi non lo sapesse, è un ceco emergente, erede del boemo …
    (:laugh1:)

  9. vitabiancazzurra ha detto:

    Avete fracassato le palle tutti Non vedo l’ora che finisca quest’altro campionato farsa Solo una passerella ridicola in attesa del prossimo mercato delle vacche Voglio ripartire dalla Promozione nemmeno dell’Eccellenza Delli Carri tu sei il primo che deve stare zitto vai fare il ds nella tua Foggia