PESCARA-MESSINA 1-0: I VOTI BIANCAZZURRI
14/11/2022
SEBASTIANI: con previsioni meteo avverse, chi volete che venga?
16/11/2022

Pubblichiamo un contributo così come trasmessoci dall’autore – 
Una giornata di transizione e senza troppi sussulti, la 13ª disputatasi domenica scorsa, con le tre rivali candidate al successo finale che hanno svolto il compitino e incassato i rispettivi tre punti.
Mister Colombo ha approfittato del turno casalingo contro un’avversaria non trascendentale, il Messina dell’ex Gaetano Auteri, penultimo in classifica, per far riposare alcuni titolari, ma il suo Delfino ha sofferto oltre il dovuto e lo striminzito 1-0 finale parla da solo. Il reparto che ha particolarmente deluso è stato quello nevralgico del centrocampo, poco incisivo nel servire gli attaccanti, ma soprattutto con poco filtro per la difesa, al punto che Riccardo Brosco, ieri uno dei migliori, ha dovuto spesso incitare i compagni ad un impegno maggiore.
Il livello tecnico di questo girone C sembra talmente basso che l’unico rischio appare proprio quello di non riuscire a mantenere alta la concentrazione, impegno dopo impegno. Problema questo che, va detto, è da condividere anche con le due rivali calabresi. Quindi, al netto dell’importanza di vincere gli scontri diretti, probabilmente la spunterà chi avrà la maggiore capacità di rimanere sul pezzo, senza pause pericolose, anche di fronte ad avversari poco impegnativi.
Da segnalare però l’ottima prestazione e la rete decisiva di Edoardo Vergani, che si sta rivelando non più solo una riserva del bomber Facundo Lescano, quanto piuttosto una sua valida alternativa.
Il prossimo turno sarà impegnativo più sul piano psicologico che su quello tecnico. Nel posticipo serale di lunedì 21 novembre il Pescara giocherà infatti sul campo della Turris, che naviga nelle zone basse della classifica. Il match farà però da preludio al forse decisivo scontro promozione contro il Catanzaro, in programma all’Adriatico sei giorni dopo. Ci vorrà tutta la bravura e l’impegno di Mister Colombo e della squadra nella sua interezza per non perdere di vista l’obiettivo immediato (i tre punti esterni che manterrebbero a tiro i rivali giallorossi), rinviando al giorno seguente il pensiero verso la capolista.

Fabio Ros

P.S.: nel ringraziare Fabio Ros per il suo contributo, precisiamo che il contenuto rappresenta sempre e solo un’espressione dell’autore e non impegna il punto di vista del sito 40mila.it. Cogliamo inoltre l’occasione per ricordare a tutti i tifosi biancazzurri che questo sito “appartiene” ai tifosi stessi della Pescara Calcio: sono pertanto benvenute proposte di ulteriori contributi. A tal fine, è possibile utilizzare la mail di contatto info@40mila.it (anche raggiungibile dal link nel menù principale in alto).

 

40mila.it

Condividi su:

Lascia un commento

22 Comments

  1. alex74 ha detto:

    Ma domenica giochiamo contro la turris val pescara? chiedo per un campano

  2. Max1967 ha detto:

    Vedrete che Pinocchio a gennaio vi stupirà.

  3. nico956 ha detto:

    Bn giorno a tutti…bhe mi sembra che a questo punto un po’ tutte comincino a fare un po’ più fatica..dopo una partenza a tavoletta …e mi sembra normale..ora bisogna vedere la squadra che riesce a tenere…però viste le immagini mi sembra che il Crotone ha vinto ..ma ha rischiato l osso del collo perché ha rischiato di prendere lo 0 2 e poi 1 2….ma di brutto…ed il Catanzaro ha vinto una partita ..dopo aver creato poco o niente….risolvendo una mischia confusionaria dopo un calcio d angolo…ecco mi sembra che le passeggiate a suon di gol siano finite….noi si abbiamo dato un po’ troppo spazio nel finale ma rischiando quasi zero ..insomma tutto nella norma….anche se i gol sbagliati ..continuano ad essere troppi..e se nn miglioriamo potrebbero costarci molto caro..!!

  4. ilfigliodel36 ha detto:

    Il norvegese Kristoffersen al posto di Lescano? Chiedo per un ds

  5. draculone ha detto:

    Vergani è stato preso non a caso come sostituto di Lescano. Cussu’ a gennaio vende anche Brosco e Milani

  6. tusciabruzzese ha detto:

    Io mi porto dentro il dubbio che Lescano sia un Ferrari 2.0 a livello fisico. Ferrari non reggeva i 90 minuti, né troppe partite consecutive …

  7. caps ha detto:

    Sbaglierò ma PettoAbbottato sta preparando la vendita in pacchetto regalo x Natale di Lescano e non vorrei che lo scadimento di rendimento nelle ultime giornate sia dovuto a questo . Gennaio Arriverà big_boss

  8. vitabiancazzurra ha detto:

    Sbagliato concentrare tutti i pensieri allo scontro col Catanzaro …ammesso che li battiamo e andiamo primi (se i risultati del prossimo turno lo consentano perchè non darei x scontato i 3 punti di Torre del Greco) Poi bisogna fare stile Modena l’anno scorso e anche meglio visto la forza dei calabresi…Se in seguito allo scontro diretto le vinciamo tutte allora si Elementare Watson . Comunque i Campionati al vertice con distacchi minimi si decidono le ultime 4-5 partite ora ogni discorso può illudere o anche deprimere .Certo batterli o cmq non perdere con loro in casa sarebbe di grande autostima per le nostre ambizioni….Poi ci pensa petto abbottato a fare lo show del mercato… Lescano resta sicuro per questo campuionato ma lo promette a qualcuno in B specie se noi non saliamo e allora Facundo che farà ? comportamento stile Ragusa?….gli infami l’ha sempr fatt a pescara

  9. nemicissim0 ha detto:

    Non bodevamo dire di no al ragazzo, ghe voleva balgoscenigi imbordandi gome Giddadella ghe Derni.

  10. ilfigliodel36 ha detto:

    I giornalisti dicono che Lescano è richiesto da Ternana, Reggina, Cittadella, Venezia e Ascoli!! Presidente vuole tarpargli le ali? Chiedo per Gennaio

  11. nemicissim0 ha detto:

    In ogni caso, io sono fino a questo momento soddisfatto di quello che vedo. Il calo di condizione ci può stare, tocca ai preparatori atletici e allo staff medico regolare le cose. Per ora basta rimanere agganciati con le unghie e coi denti al Catanzaro (e al Crotone, nel caso): se ci riusciamo, la fase decisiva del campionato sarà come sempre a primavera. In questo senso, anche non perdere lo scontro diretto sarebbe buono: se lo perdi vai a meno 6 e diventa dura.

  12. draculone ha detto:

    lucidità

  13. draculone ha detto:

    È normale che la stanchezza porta ad avere meno lucidi3

  14. Max1967 ha detto:

    Più che un calo di concentrazione potrebbe essere un calo di tenuta fisica. E visto che questa squadra ha sempre fatto dell’intensità la sua arma vincente, il mister dovrebbe valutare meglio questo aspetto.

  15. nemicissim0 ha detto:

    Totalmente d’accordo con gli ultimi due post di Alex. Se uno fa i leziosismi del cazzo non è questione di mancata concentrazione, ma di incapacità di assimilare schemi e movimenti, e quindi un difetto intrinseco di qualità del giocatore. Se in allenamento il mister ti spiega 300 volte cosa devi fare in una certa situazione e tu, in campo, invece di applicare quello che DEVI per forza aver sentito ti metti a fare i leziosismi, le cose sono due: o non hai imparato schemi e movimenti (e non è quindi questione di concentrazione ma ci devi lavorare di più in allenamento) oppure – pur avendoli imparati – non sei capace di riprodurli (e non è quindi questione di concentrazione ma di capacità tecniche individuali). Non posso credere che se uno non riesce a fare in gara quello che gli è stato sicuramente spiegato in allenamento è perché… se lo è improvvisamente dimenticato per difetto di concentrazione. A maggior ragione se queste “amnesie” riguardano gesti tecnici individuali: tiri, cross, dribbling, piazzamento, parate ecc.

  16. alex74 ha detto:

    Poi ci stanno i leziosismi del cazzo tipo molti giocatori che hanno giocato domanica, e che probabilmente non giocheranno più. Anche qui la concentrazione c’entra poco. Qui c’entra di più il fatto che sono delle teste si cazzo e che gennaio è alle porte. Comunque il girone c è di una pochezza disarmante. Le uniche 3 squadre decenti hanno fatto un vuoto mai visto.

  17. alex74 ha detto:

    Draculone colombo martella sempre sul fatto che davanti la porta sbagliamo 4 gol fatti a partita. E li la concentrazione c’entra poco. C’entrano molto di più i piedi e colombo giustamente si incazza perché il suo gran lavoro spesso viene vanifcato da qualche piede a banana.

  18. nemicissim0 ha detto:

    Tecnica individuale, capacità di eseguire schemi e movimenti, condizione fisica incidono per il 90% sulle prestazioni. Sulla prima c’è poco da fare, sulle altre due ci si può lavorare. Il rimanente 10% dipende dalla fantomatica “concentrazione”. Mica fanno un lavoro di concetto… Poi, ovviamente, quando il mister ne parla, non può certo dire “cuppone ha due ferri da stiro ed è egoista”, ma dice che “è mancata la concentrazione”.

  19. draculone ha detto:

    Colombo infatti martella la squadra sempre per i cali di concentrazione, anche quando vince

  20. nemicissim0 ha detto:

    Se a due metri dalla porta il tiro va in curva, hai voglia a parlare di concentrazione… è questione tecnica. Non credo che i gol si facciano con la forza del pensiero. Se l’avversario ti scappa, ti anticipa, sbagli a scalare, fallisci un fuorigioco, dipende al 10% dalla mancata concentrazione e al 90% dalla tecnica individuale e dalla capacità di eseguire gli schemi. Ma d’altro canto parliamo di gente di serie C, che non a caso gioca in serie C.

  21. alex74 ha detto:

    BIGLIETTO FATTO. Ansioso di far parte della bolgia dei 3000. Grazie Sebastiani

  22. tusciabruzzese ha detto:

    “Il livello tecnico di questo girone C sembra talmente basso che l’unico rischio appare proprio quello di non riuscire a mantenere alta la concentrazione”: non fa una piega. Ànche se mi chiedo sempre come mai gente che debba solo giocare a calcio non si concentri poi nei 90 veri minuti di lavoro settimanale!
    dash2