IL “MISTER”… QUELLO VERO! E IL “SINDACO”… QUELLO VERO!
11/11/2022
PESCARA-MESSINA 1-0: i 99 MINUTI con i 40mila!
13/11/2022

Nella conferenza stampa pre Pescara-Messina, il tecnico biancazzurro Alberto COLOMBO ha più o meno detto che:

  1. Tutti sono convocati: non abbiamo nessun tipo di defezione. MORA potrebbe riposare: è una possibilità perché ho l’obbligo di mettere in campo la formazione migliore e quelli che stanno meglio in questo momento.
  2. E’ una partita che, per certi versi, è diversa dalle ultime giocate in casa. E’ complicata perché nella costruzione ci saranno molti più problemi per l’aggressività che porta la squadra del Mister AUTERI. Accanto a dati negativi, nel Messina ci sono dati positivi come sia la seconda squadra del girone (con davanti solo il Catanzaro) come “meno passaggi concessi prima di recuperare la palla”. Quindi ha un’intensità di pressing molto elevata e questo dà l’idea del gioco in certi frangenti. Soprattutto il Messina è fra le prime quattro del girone come “passaggi nella trequarti avversaria”. Quindi, tende a venire ad aggredirti e giocare nella tua metà campo. Rispetto alle uscite precedenti non mi aspetto una squadra rintanata nella sua metà campo per lucrare sulla sua fase difensiva per ripartire. Anzi, mi aspetto il contrario: una squadra molto aggressiva e che, quando entra in possesso palla, ti viene a giocare nella tua metà campo. Quindi, dovremo essere bravi ad essere “più verticali” noi.
  3. Il Messina arriva da vittorie e prestazioni buone per cui, se io noto una flessione nei nostri, ho il dovere di non aspettare. Poi, posso anche sbagliare ma non devo aspettare le sconfitte o partite molto negative per poter incidere. Se noto che c’è una flessione fisiologica, umana, da parte di qualche giocatore, allora sta a me cercare d’intervenire, sperando di vederci bene nell’avere un maggiore turnover. Sono sfumature e dettagli che un allenatore che li vede tutti i giorni può notare.
  4. Se dovesse essere fatto il turnover. e c’è questa possibilità, non è per sottovalutare il Messina; anzi, è perché vogliamo tenere l’intensità che è stata la nostra forza, soprattutto nella prima parte di campionato. Oggi è venuta un po’ meno soprattutto nella fase difensiva, mentre siamo migliorati nei concetti di gioco offensivi, anche se non sempre applicati anche per i problemi che gli avversari ci creano. Domani dovremo essere una squadra intensa perché avremo davanti una squadra che sarà intensa per mentalità dell’allenatore. Di conseguenza, devo controbattere con freschezza ed alta intensità e non ci si può non aspettare da chi entri un contributo alla sua altezza.
  5. DESOGUS  e KOLAJ hanno avuto una settimana con alti e bassi. Ci sta quando dobbiamo lavorare con dei ragazzi che possono avere delle pause. Lì ci vuole un lavoro un po’ più lungo da parte dello staff e del Direttore nel ridurre i tempi di queste pause mentali. Sono giocatori che devono trovare una continuità di rendimento, non solo in campo ma anche durante la settimana. E’ chiaro poi che un KOLAJ è più avanti di un DESOGUS per una questione semplicement di età: però, le risposte non sono poi sempre in senso positivo. Noi allenatori siamo notai e non facciamo che annotare una giornata positiva o una meno positiva. Sappiamo che inevitabilmente nella squadra ci saranno alti e bassi, con curve di rendimento positive o negative di ogni giocatore.
  6. Non so se è il gruppo che fa i risultati o i risultati che fanno il gruppo. E’ un gruppo coeso, dove regna l’armonia: nei momenti di difficoltà ha sempre reagito, come nell’essere andati “sotto” a Castellammare. Questo viene nella capacità di stare insieme agli altri, nel rispetto delle regole e del vivere in una comunità. E il merito va dato soprattutto a chi gioca meno, perché sono questi giocatori che ti possono sballare l’umore di un gruppo o meno. Quindi, quando hai giocatori che possono essere incazzatti tantissimo con l’allenatore ma poi si comportano in modo altamente professionale, questo vuol dire avere un gruppo sano. Poi, ci sta che, nel subentrare 10 volte, 3 volte, per un contesto tattico o perché non riesci a “rompere il fiato”, chi entra possa non dare il contributo sperato; ma, ad oggi, chi è entrato, spesso ha inciso in modo positivo sulla partita.
  7. AUTERI è sempre stato un allenatore ritenuto all’avanguardia per un gioco offensivo, molto offensivo, dove le punte e i giocatori vengono valorizzati. E’ un allenatore che ha vinto tantissimo in categoria e, quindi, fra i più quotati. Come per tutti, ci possono essere annate meno positive.
40mila.it
Condividi su:

Lascia un commento

32 Comments

  1. vitabiancazzurra ha detto:

    si po sape’ che kazz vu ??

  2. vitabiancazzurra ha detto:

    ma su secerasoreme fa colazione co la grappa scaduta …di colpo ti attacca a capocchia senza senso …riporta i post da cui ti sei ispirato e cosa ti turba tanto no mettere insieme una lista di nick a caso e fa na cosa va a scrivere dai tuoi amici di la

  3. Max1967 ha detto:

    Draculò oggi ai coretti lamentosi aggiungete anche un “Singing in the rain”.
    Forse esce pure meglio come coro.

  4. tusciabruzzese ha detto:

    secerapagano, tu sei quello che non si era accorto che Pillon dopo qualche giornata aveva lasciato la fase difensiva con il 4-3-3 ed era passato a difendere con il 4-5-1 e solo da allora la squadra ingranò? Vuoi che ti faccio uno schizzo su una lavagnetta? Vai a comprare i gessetti colorati vai

  5. alex74 ha detto:

    ha finit a piov e non ricomincia. IET A FA LU BIETT PERIDDIO

  6. draculone ha detto:

    Ora ho finito di prendere le difese immunitarie cool (nu litrozz di montepulciano arturnat a dovere con annesso caffè e ammazza caffè) e si parte. SOLO PER LA PIOGGIA E SOLO PER LA QUAGLIA

  7. secerapagano ha detto:

    vitabiancazzurra stai sereno… hai cambiato forum ma hai la stessa confusione in testa. Io umidità nella capa? Rispetta la mia opinione, se la capisci. Se non la capisci fai sempre più bella figura se stai zitto. Se sei capace di avere un’opinione dì la tua

  8. draculone ha detto:

    Nico d’avvordissimo, ma ci vuole il materiale. Avevano in rosa gente come Garella, Elkjiaer, Briegel, Fanna, Di Gennaro, Tricella ecc ecc.

  9. 1936 ha detto:

    La pioggia non fermerà il nostro entusiasmo.
    Presente come sempre, speriamo di essere in tanti.

  10. nico956 ha detto:

    Bn giorno a tutti….qui nn si tratta di rinnegare nessuno il bel calcio si può fare in tanti modi..nn dipende dai moduli ..ma dai concetti che dai alla squadra..tanti anni fa il Verona vinse il campionato con BAgnoli..che faceva difesa e contropiede ma era spettacolare lo stesso perché ripartivano i 5 o 6 ed era un bel vedere certo aveva anche dei giocatori giusti per fare quel calcio..a Pescara la storia delle promozioni inizio con il grande Tom Rosati ..e come giocava…difesa e contropiede..e che contropiede..ciò nn toglie che se lo sai fare bn..e spettacolo anche quello..l importante e avere le idee da trasferire alla squadra..!!

  11. vitabiancazzurra ha detto:

    Lapa eh questo gentleman era stato già condannato per gli stessi reati tempo fa ma questo non ha impedito ai suoi sodali di dargli una carica meritevole . E poi vengono a fare i moralizzatori e gli illusionisti del gregge ….rispetto per gli istituzioni e tanti paroloni impregnati di ipocrisia . Professionisti stimatissimi e integerrimi in doppio petto . Sono più nascosti(si proteggono a vicenda perché mangiano lo stesso vomito) ma sono i più numerosi.

  12. vitabiancazzurra ha detto:

    Utente del post delle 10.29 …..quando cammini sotto la pioggia mittete lu cappell sennò ti fa l’umidità la capa . Ma quando chi cosa perché quale galeone e Zeman incoerenza su cosa ? Avrei parlato male di Colombo Vabbo’ avast già ti steng a da troppa importanza

  13. draculone ha detto:

    Grande secerapagano, mi hai tolto le parole dalla bocca. Quelli da te nominati attaccavano pure Pillon dash2

  14. Max1967 ha detto:

    SOLO PER LA PIOGGIA!

  15. nemicissim0 ha detto:

    SOLO PER LA MEDAGLIA!

  16. secerapagano ha detto:

    sarcastic sarcastic Con Colombo sono finiti i calciochampagnisti zemaniani e galeoniani qui sopra. 433offensivo, tuscia, pescarese1976, pierr66, vitabiancazzurra siete come sempre coerenti sarcastic sarcastic

  17. alex74 ha detto:

    draculo’ esist le previsioni meteo nel 2022. e comunque alle 3 smett. solo pe lu maglion

  18. draculone ha detto:

    Ngulo che gufo Alex, piove. SOTTO LA PIOGGIA, SOLO PER LA QUAGLIA

  19. lapa ha detto:

    Ecco come si spiegano certi arbitraggi …..stupefacenti.
    Se a capo dell’Associazione Arbitri c’era un narcotrafficante ecco svelato il mistero .
    Tranquilli….passata la bufera ritroveremo il tizio bello tranquillo su qualche altra poltrona . Cane mangia cane

  20. nemicissim0 ha detto:

    Mi pare che Colombo voglia affrontare la partita con il giusto approccio. Sottovalutando il Messina, proporrà un ampio turnover per dare spazio alle seconde e terze linee. Finalmente una scelta sensata.

  21. ilfigliodel36 ha detto:

    Rosario D’Onofrio, presidente della procura dell’Aia, l’Associazione nazionale arbitri, arrestato per associazione per delinquere nell’ambito di un’inchiesta della Dda milanese che ha portato a smantellare un traffico di stupefacenti tra Italia e Spagna. L’11 marzo 2021 la Sezione di Cinisello Balsamo comunica: «Il nostro associato Rosario D’Onofrio è stato meritatamente nominato Procuratore Nazionale. Il presidente Giuseppe Esposito, il consiglio direttivo e tutti gli associati inviano a Rosario le migliori congratulazioni e un sentito ringraziamento per l’immagine di prestigio che la sua nomina conferisce a tutta la sezione Cinisellese!». Peccato che si trattasse dello stesso Rosario D’Onofrio che era già stato arrestato una prima volta nel maggio 2020 per essere stato trovato in possesso di un carico di 40 chili di marijuana. bad

  22. ilfigliodel36 ha detto:

    Mio padre gira per casa ripetendo “Messina Pescara qualcuno li separa Messina Pescara qualcuno li separa Messina Pescara qualcuno li separa Messina Pescara qualcuno li separa”!! Ma chi li separa? Chiedo per uno dello stretto

  23. secerapagano ha detto:

    Siete dei REVISIONISTI. Vi voglio ricordare che dei giocatori come Falco, che si fece male qua, all’epoca illustri utenti sostennero che fosse un giocatore finito che tutti “gli addetti ai lavori” lo sapevano e che il Bologna ce lo aveva sbolognato per questo motivo e per finire che le infiltrazioni a cui si sottoponeva per giocare ne avevano “seriamente” messo a repentaglio la vita stessa!!!

  24. tusciabruzzese ha detto:

    johnny, forse perché ha capito che a forza di far passare soldi da Via delle Cliniche stava arrivando a far fallire Via del Poggio. Invece, ci vuole quel minimo di contegno di bilancio prima del fischio finale ….
    wink

  25. lafestadeicolli ha detto:

    domani impossibile non vincere contro penso il peggior allenatore sotto tutti i punti di vista visto a pescara (peggio anche di viscidi per dirne uno)

  26. johnny blade ha detto:

    Era da secoli che non ci presentavamo senza infortunati.
    Ca success?

  27. nemicissim0 ha detto:

    È tra le migliori 4 come passaggi nella trequarti avversaria… e certo, perché arrivati sulla trequarti non sanno cosa cazzo farsene del pallone. Film già visto con gli “schemi” di Auteri. Un solo verbo: SOTTOVALUTARE IL MESSINA. D’altro canto, se non batti un Messina di 4 o 5 gol di scarto, non meriti la promozione.

  28. ilfigliodel36 ha detto:

    Auteri concede meno passaggi perché in due passaggi gli avversari già arrivano in porta? mosking Chiedo per le statistiche

  29. nemicissim0 ha detto:

    Colombo è il NOTAIO, l’ha detto lui stesso!

  30. tusciabruzzese ha detto:

    Se Galeone è il Profeta e Zeman il Maestro, (Cristoforo) Colombo è il Navigatore o il Capitano? Chiedo per la Storia!
    wink

  31. nemicissim0 ha detto:

    Mister, ti stimo ma CHI STI ‘DDI? Ma che statistiche stiamo a guardare? Il Messina è primi nei “meno passaggi concessi prima di recuperare palla”? E ALLORA? Questo dato è importante più o meno come “minor numero di righe nella canottiera del massaggiatore”. MA CHE CAZZ CE NE FRECA DI DATI SIMILI? Qua conta solo che il Messina è penultimo, allenato da un cafone, mentre noi siamo secondi e siamo IL PESCARA. Quindi, il credo deve essere solo quello di SOTTOVALUTARE il Messina, fargli quattro pere nei primi venti minuti e continuare col torello fino al fischio finale. Altro che statistiche inutili.

  32. tusciabruzzese ha detto:

    “Non so se è il gruppo che fa i risultati o i risultati che fanno il gruppo”, questo è il problema, Shakespeare!
    laugh