PESCARA-FIDELIS ANDRIA 3-0: i 99 MINUTI con i 40mila!
15/10/2022
INFO BIGLIETTI GIUGLIANO-PESCARA
16/10/2022

Daniele SEBASTIANI (Presidente Delfino Pescara 1936 s.p.a.): Oggi ho visto un Pescara concreto, che corre su ogni pallone e non molla nulla: mi piace vedere questo tipo di squadra, bravi DELLI CARRI che l’ha assemblata, il mister che la mette in campo e i giocatori che fanno ciò che il mister vuole.
La classifica si guarda a maggio. Fa piacere essere con le prime, ma sappiamo che le calabresi sono obbiettivamente forze importanti. Oggi siamo partiti in sordina e abbiamo anche avuto difficoltà ma poi è venuta fuori la differenza e potevamo anche fare altri gol. Mi piace la voglia di correre su tutti i palloni e non mollare niente.
LESCANO non mi sorprende, l’abbiamo preso apposta, era lecito attendersi qualcosa di importante, sta tenendo fede alle promesse ma non doveva venire qui a dimostrare che può andare in doppia cifra, può farlo ogni anno.
Per quanto ho detto in settimana non devo chiarire nulla, è vero che hanno voluto mettermi i bastoni tra le ruote, in questi anni siamo rimasti in piedi per la tenacia del presidente, altrimenti saremmo morti.
La difesa è molte volte sotto esame ma se le altre due componenti, centrocampo e attacco, non fanno il loro dovere la difesa va in difficoltà. Quest’anno la squadra fa questo tipo di lavoro e i difensori ne beneficiano.
Basta vedere gli allenamenti per vedere che tutti sono tenuti sulla corda, alla fine la partita ne è il risultato. BROSCO c’entra poco con la C come anche altri. In Italia si parla sempre di giovani, e si parla di quelli di 22 anni, mentre all’estero a 16 giocano in Champions. In B si vanno ancora a prendere 36enni anziché far giocare i ragazzi: di questo passo il calcio non cambierà mai marcia.
Alberto COLOMBO (Allenatore in prima del Pescara): Io ho la fortuna di avere giocatori che determinano e il merito va dato a chi ha costruito questa squadra. Io la devo indirizzare e canalizzare sia a livello mentale che tattico, ma se non hai all’interno chi fa le scelte giuste e ha i comportamenti corretti, tutto diventerebbe più complicato…
Possiamo migliorare ancora: io sto pensando a quello che può essere il Pescara in futuro e non a quello che è in questo momento. Potevamo fare alcune cose meglio anche nel primo tempo dove sulle seconde palle in mezzo al campo ci siamo fatti a volte sorprendere e abbiamo concesso troppe palle sulla destra ai cross perché c’era una loro superiorità numerica non ben pareggiata dal lavoro dei nostri esterni offensivi [DELLE MONACHE e CUPPONE – ndr]. Ci sono anche delle cose che vanno sempre migliorate perché poi cambierà la qualità degli avversari e del loro livello: se tu commetti certi errori… lì li puoi pagare. Anche sul 3 a 0: abbiamo fatto un possesso per gestire ed era giusto rifiatare perché i ragazzi sanno benissimo che hanno un’altra partita fra 72 ore, ma da parte mia c’era la volontà di fare un possesso con una finalità, che era quello di tenere palla ma per poi andare a cercare altre soluzioni e altri gol; e non sicuramente solo per tenere palla. Ai ragazzi deve passare il messaggio che noi stiamo costruendo un certo tipo di mentalità che, anche quando vinciamo 3 a 0, è giusto sottolineare cose che non mi sono piaciute. In certe situazioni, all’inizio, arrivavamo sempre tardi e non eravamo ben collegati fra i reparti per poter fare le nostre uscite difensive. E loro ci palleggiavano e hanno avuto qualche opportunità. Ecco ancora dove si può migliorare e per questo dico che c’è tanto margine di miglioramento.
BROSCO e INGROSSO sono una coppia centrale che si può riproporre. La realtà è che uno che sappia ben difendere e non abbia certo problemi nelle impostazioni, come BROSCO, e uno che abbia qualità nelle impostazioni e un piede pulito, come INGROSSO, li vorrebbero tutti gli allenatori. La bravura di un giocatore è saper cogliere eventuali possibilità gli vengano date per infortuni e squalifica: ben venga avere problemi di abbondanza e doverci pensare tanto quando si deve fare la formazione.
Facundo LESCANO (prima punta del Pescara): Siamo un gruppo di giovani e grandi e ci divertiamo molto. Dico sempre ai ragazzi di ringraziare Dio perchè giocano al Pescara e di farsi le foto con la maglia perché vivono e giocano qui. Scherzo sempre con CUPPONE e gli dico di correre perchè qualche palla gliela faccio arrivare, oggi ha anche ricambiato il favore. Sul suo gol ho ricevuto una palla sulla trequarti, ho visto Gigi che partiva e l’ho rimandata di mezzo collo. Sul mio gol sono stati bravi GYABUAA e CANCELLOTTI e poi lui è stato bravissimo a mettermi la palla davanti e io ho anticipato il portiere. Sul rigore, Marco (DELLE MONACHE) l’ha preso e voleva anche tirarlo, ma tempo al tempo: nel calcio ci sono delle gerarchie, anch’io da giovane ho dovuto rispettarle.
Luigi CUPPONE (attaccante del Pescara): Ho recuperato bene dall’incidente, è stato un brutto intervento ma per fortuna poteva andare peggio. Ho preso sei punti sul viso e altri sulla testa. Lo schema del gol lo proviamo, lui sa che se c’è spazio mi butto dentro. Provavamo da settimane anche l’azione del terzo gol. Dobbiamo migliorare i dettagli, ci prepariamo per la prossima di martedì. Le mie caratteristiche sono quelle di aiutare la squadra ed essere sempre disponibile, una corsa in più la faccio sempre volentieri. Era un’emozione che volevo provare, quella di esultare sotto la nord portando in vantaggio la squadra. Ora non bisogna cullarsi, non bisogna stare tranquilli ma preparare subito la prossima.
Highlights del match.

40mila.it

Condividi su:

Lascia un commento

31 Comments

  1. draculone ha detto:

    D’accordissimo con Lapa, ne cessioni ne acquisti a gennaio, così fino alla fine del campionato

  2. lapa ha detto:

    La squadra secondo me è competitiva non so se può ambire al 1 posto Però finora la rosa è di buona qualità e i ricambi sembrano all’altezza A Gennaio secondo me una società seria non tocca nulla ma vallo a dire al petto abbottato Se Colombo riesce a tenere l’asticella alta traendo il massimo dal suoi possiamo ambire alla promozione anche via play off Pinocchio permettendo

  3. tusciabruzzese ha detto:

    Voglio ricordare a Sebastiani che lui è ancora e solo in debito con i tifosi: “hai preso la squadra lanciatissima verso la serie A. Per cui, finché non ci riporti dove ci hai preso, vuol dire che sei colpevole di aver danneggiato i risultati calcistici biancazzurri”. Che me ne faccio di un secondo posto in serie C? C’è qualche tifoso del Pescara che sarebbe contento di 30 anni di fila di secondi posti in serie C? Perché questo è quel che si sta prospettando con questo “presidente a vita”. Quindi, nessuna ‘pietà’: “per ora ci hai solo rovinato, calcisticamente parlando e continui a farlo fino a che non ci riporti in testa alla serie B”. Se non ce la fai, fai entrare altri soci, i quali ci sono eccome se tu ti metti tranquillo in un angolo della gestione societaria. Invece, non ci sono perché pretendi l’assurdo da loro: coprirti le fidejussioni sui debiti e addirittura lasciarti uno spazio più o meno grande nel governo della Società!
    rtfm

  4. tusciabruzzese ha detto:

    caps, la seconda che hai detto

  5. caps ha detto:

    Questa è una Squadra a cui NON MANCA MOLTO x fare il SALTO di QUALITÀ…il punto è… Arriveranno a GENNAIO 1 o 2 Elementi di SPESSORE o INVECE IL PRESIDENTE VENDERÀ x fare CASSA i 2 ELEMENTI di SPICCO ? dash2

  6. draculone ha detto:

    Petto abbottato anche oggi ha perso l’occasione di stare zitto e fare almeno per una volta una bella figura.

  7. nemicissim0 ha detto:

    Anche e soprattutto quando le cose vanno bene, SEBASTIANI VATTENE

  8. UK_Dolphin ha detto:

    Complimenti al mister. Non e’ da tutti costruire un gruppo solido ed efficace dal via vai caotico dei mercati del Ferguson dei colli ( tra l’altro non gli neppure ha ingaggiato il trequartista che richiedeva). Solo Pillon in passato e’ riuscito nell’impresa. Detto cio’ girone C non scarso, di piu’. Secondo posto ampiamente alla portata, mercato di Gennaio permettendo. Avanti cosi e SEBASTIANI VATTENE!

  9. tusciabruzzese ha detto:

    Ottimi i pareggi di Turris-Monopoli e del Latina. +5 sulla quarta, +13 sulla salvezza diretta …
    wink

  10. vitabiancazzurra ha detto:

    Squadra con una buona spina dorsale fatta di leader nei vari reparti Plizzari – Brosco – Mora – Lescano Preghiamo la salute a questi 4 . E a me finora ripeto finora mi sono piaciuti assai Kraja e Gyjabua centrocampisti bravi in entrambe le fasi e intercambiabili Aloi ingiudicabile ma ho forti dubbi sia tanto forte

  11. nemicissim0 ha detto:

    Alex, purtroppo quello temo…

  12. nico956 ha detto:

    Oggi abbiamo vinto come vincono le grandi squadre ti fanno sfogare ti fanno correre poi ripartono e ti fanno gol..il Catanzaro e forte no di più fortissimo ma ho o impressione che sia partito un po’ troppo a tavoletta ..e siccome la squadra nn e giovanissima marzo aprile con i primi caldi potrebbe pagare..ecco se noi ci manteniamo in scia …nn e detto che sia tutto così scontato..intanto ci godiamo sto secondo posto..ne deve passa di acqua sotto i ponti…poi chi dv vincere per forza il campionato sn loro mica noi..stiamo lì ad un tiro di schioppo e vediamo che succede…..e un grande grazie al mister..veramente uno che di pallone ne capisce..!!!!

  13. tusciabruzzese ha detto:

    Ho appena rivisto il terzo gol. Bello schema Cancellotti-Cuppone-Cancellotti-Gyabuaa-Cuppone sulla fascia, con Cancellotti oltre la linea del centrocampo, Cuppone partito in posizione di mezzala e Gyabuaa partito in posizione da ala!
    bravo

  14. alex74 ha detto:

    nemicissimo il problema è che gennaio è alle porte

  15. nemicissim0 ha detto:

    Non oso sperare di fare primo, nè di vincere i playoff. Mi accontenterei della dimostrazione, a fine campionato, che il mister è all’altezza della situazione e il gruppo è una buona base per programmare seriamente la risalita. Purtroppo, se anche questa dimostrazione arrivasse, c’è chi stravolgerebbe tutto per trenta denari. Altro giro di tagadà.

  16. Max1967 ha detto:

    Dobbiamo sperare nel secondo posto per provare a vincere i play-off.
    Ma visto lo scarso valore del girone C e le corazzate del girone A la vedo dura.

  17. nemicissim0 ha detto:

    La viterbese ha trovato due gol casuali e li ha messi in difficoltà. Poi chiaramente sono stati comunque battuti, ma se l’episodio ti gira a favore e sai sfruttarlo, anche il Catanzaro è vulnerabile. Ma a nu nge ne frec nind: avanti con tutte vittorie e saranno loro a dover tenere il nostro passo.

  18. tusciabruzzese ha detto:

    Il Catanzaro è già con 59/97 di piedi in serie B

  19. alex74 ha detto:

    Il catanzaro purtroppo è 10 spanne sopra a tutti. Un rullo compressore.

  20. ilfigliodel36 ha detto:

    E 1 dei 3 è arrivato. Ora altri due dash2

  21. lufijedigin ha detto:

    A me basta che se ne vada cullu’, a patto che non venga un bandito o un morto di fame

  22. ilfigliodel36 ha detto:

    83′ Catanzaro 2 Viterbese 2 . Adesso il Catanzaro gliene fa 3 diablo

  23. madelib ha detto:

    Per quanto mi riguarda, bravi Mister e ragazzi, ma Sebastiani con Delli Carri, ANDATEVENE!!!

  24. nemicissim0 ha detto:

    Viterbese in vantaggio a cacanzaro con un gol assurdo… Finirà 5-2, ma intanto…

  25. nemicissim0 ha detto:

    A fine primo tempo la Viterbese sta pareggiando a cacanzaro. Poi, finirà 5-1, ma intanto…

  26. nemicissim0 ha detto:

    Se noi non ci fermiamo mai e le vinciamo tutte, con loro ci basterà anche un pareggio, tanto qualche punto, anche per sbaglio, lo perderanno per strada. Sta tutto a noi. Vittorie consecutive fino allo scontro diretto.

  27. ilfigliodel36 ha detto:

    alex copione laugh

  28. ilfigliodel36 ha detto:

    Perché Sebastiani dice sempre che bisogna fare il contrario di quello che da sempre fa lui? Chiedo per Mr Hyde

  29. alex74 ha detto:

    catanzaro 1 0 dopo zero secondi

  30. tusciabruzzese ha detto:

    Mister Colombo perfezionista fissato peggio di … me! Un record impossiible!
    laugh
    Davvero bravo a sottolineare tutti gli errori anche dopo un 3 a 0: solo così si arriva alla vetta, sia nel calcio che in altri campi della vita …
    bravo
    D’altra parte, quasi tutti i grandi mister della storia del calcio sono stati così
    yes