NIENTE FOGGIA: CONFERMATO
23/09/2022
In ABRUZZO il calcio NON c’è più
24/09/2022

Nella conferenza stampa pre Foggia-Pescara, il tecnico biancazzurro Alberto COLOMBO ha più o meno detto che:

  1. Si va in un ambiente caldo e si deve saper gestire le emozioni. Si deve fare una gara che rasenti la perfezione, soprattutto dal punto di vista tattico
  2. Una piacevole notizia è che CRECCO ci sarà: lontano dalla condizione ma è un primo passo.
  3. La mancanza dei nostri tifosi è un aspetto a sfavore.
  4. CRESCENZI, partendo dalla base che è comunque uno svincolato, fra i “meno preparati” è il più preparato, perché ha comunque già un livello sufficiente a livello atletico. Molte volte invece ci sono svincolati che inseriti in un contesto di intensità possono soffrire. Gli stiamo dosando i carichi ma è già arrivato con un buon livello di preparazione, grazie alla sua professionalità.
  5. Siamo soddisfatti di queste prime partite ma è solo un punto di partenza. Dobbiamo essere organizzati: sono una persona organizzata su ogni minimo dettaglio e alla squadra chiedo organizzazione. Non ci sono limiti per migliorarsi: vorremmo creare una manovra più fluida e più efficace nella sua pericolosità. Su questo stiamo lavorando, ora che abbiamo una connotazione difensiva ben solida (anche se di partita in partita le certezze possono sempre venire sgretolate, ma faremo di tutto perché non accada). Dobbiamo cercare di migliorare le aree di sviluppo e finalizzazione della manovra; e lavorare nel costruirla di più tutti insieme, per renderla più snella e fluida. E stiamo dando ai ragazzi il concetto che dev’essere un piacere giocare l’uno per l’altro.
  6. La settimana è stata positiva per tutti e ho quindi molti dubbi di formazione perché tanti hanno fatto bene in questi giorni: bisogna però presumere un canovaccio tattico e farci sopra delle scelte. BOBEN e INGROSSO hanno dato ottime risposte dal punto di vista fisico, ma non posso dimenticare quel che Matija [BOBEN] ha fatto la settimana scorsa: ho un debito di riconoscenza per i miei che danno l’anima e si mettono anche a rischio di dover poi saltare diverse settimane per quello che fanno. BOBEN lo ha fatto e devo tener conto della dedizione che ha messo per la causa: si è conquistato una maglia grazie al comportamento; ha dato tutto quello che aveva per la causa in un momento di difficoltà.
  7. KRAJA o PALMIERO è una valutazione su cui devo riflettere a fondo: PALMIERO non è 100% ma ha la personalità e l’esperienza per gestire certi tipi di pressione in campo, dato che mi aspetto un Foggia che voglia dare una svolta alla sua stagione, con la spinta del suo pubblico. Per loro può essere sempre un nuovo inizio. Quindi ci sarà da aspettarsi una partita ad alta intensità: questa è una riflessione su cui basare delle scelte fra i nostri giocatori.
  8. KOLAJ ha fatto una buona settimana, ma come altri. Quando ci sono più giocatori che nello stesso ruolo fanno una buona settimana, è lì il dubbio che ogni allenatore vorrebbe avere, invece che dover scegliere il “meno peggio”. Si va su quella che pensi possa essere una caratteristica dell’uno che possa incidere all’inizio più di un altro. Siamo in un grande club, che vuole ambire alle alte sfere: credo che avere competizione e competitività nei ruoli debba portare ad accettare – per chi viene in piazze del genere – il non avere di sicuro la maglia da titolare. Ogni domenica ci può essere un compagno che compete per il tuo stesso posto. Se uno invece rimugina sul non giocare dall’inizio, allora deve scegliere altre piazze, in cui il suo nome possa essere quello di un titolare. Noi qui abbiamo diverse soluzioni per lo stesso ruolo.
  9. Non c’è ZEMAN in panchina per nessuna delle due squadre: nessuno è replicabile. Abbiamo un grandissimo rispetto per il Maestro ZEMAN, ma ogni allenatore deve dare la sua identità alla sua squadra. Perciò, anche se vedremo una partita con due squadre che cercheranno di “giocare”… ma ZEMAN è ZEMAN e rimane ZEMAN.

NOTA
E’ arrivato il nullaosta della Federazione per avere a disposizione il portiere titolare PLIZZARI a Foggia. Nulla da fare, invece, per DELLE MONACHE, che rimane con il gruppo della sua Nazionale Under.

40mila.it
Condividi su:

Lascia un commento

11 Comments

  1. ilfigliodel36 ha detto:

    Delle Monache non autorizzato alla trasferta perché residente della provincia di Pescara? Chiedo per Crecco, residente a Francavilla e Plizzari residente a Chieti Scalo mosking

  2. Max1967 ha detto:

    Draculone sei pronto all’aperitivo della diserzione?

  3. 40mila.it ha detto:

    AGGIORNAMENTO
    Fra i convocati c’è CRECCO ma, oltre a DELLE MONACHE (in Nazionale), non c’è nemmeno ALOI.

  4. nemicissim0 ha detto:

    Tuscia, esatto, stessa cosa che ho pensato io. Altro che dieci giorni di prova… tutto bello che deciso dal lider maximo.

  5. ilfigliodel36 ha detto:

    Chi era quell’allenatore del Pescara che l’anno scorso diceva sempre che la squadra si era allenata bene durante la settimana? Chiedo per uno che sta a Messina

  6. caps ha detto:

    Parla na frega il Colombaccio… lavorando possiamo migliorare .. e va bene , parole scontate , a Domani .

  7. tusciabruzzese ha detto:

    Praticamente hanno detto che per Crescenzi hanno già deciso!

  8. nemicissim0 ha detto:

    Colombo, ti voglio bene ma sono tutte chiacchiere inutili. Unico risultato accettabile è una larga vittoria, perchè le altre hanno turno favorevole e abbiamo già tre punti di distacco. Vedete che dovete fare: ESPURGARE FOGNA

  9. antateavanti ha detto:

    In C a Foggia abbiamo sempre perso tranne una volta. Invece con la Sebastianese in B abbiamo vinto le ultime 2 consecutive allo ZACCHERIA grazie ai gol di Mancuso Bisogna tenere d’occhio Schenetti buon elemento in C che quando ci incrocia fa il fenomeno

  10. Max1967 ha detto:

    Mi sembra che la conferenza stampa sia stata incentrata esclusivamente sul discorso caratteriale della squadra.

  11. nemicissim0 ha detto:

    Tutta quella chiosa su Zeman significa che gli hanno fatto domande sul boemo. ANCORA?!?!? Che tristezza di giornalisti.