SEBASTIANI: il mio “ciclo” è arrivato a termine
01/01/2022
A inizio anno ci vorrà pure un po’ di positività, su!
03/01/2022

Gaetano AUTERI (Allenatore in 1a della Delfino Pescara 1936 SpA):

  • «Le annate nel calcio sono sempre strane, imprevedibili. A Bari abbiamo svolto un buon lavoro, però c’era la Ternana che andava come un missile. A Pescara siamo partiti bene, ma abbiamo raccolto meno di quanto meritavamo. Resto convinto che la squadra abbia enormi potenzialità. Abbiamo commesso alcuni errori, però, è pur vero che la dea bendata ci ha voltato le spalle. Occasioni fallite, gol presi in modo ingenuo e alcune decisioni arbitrali sfavorevoli hanno condizionato il nostro cammino. Nel girone di ritorno dobbiamo accumulare 40 punti: uno lo abbiamo già fatto, ne restano 39. È questo il nostro obiettivo: non sarà facile, ma siamo in grado di centrarlo».
  • «Al mercato di gennaio difficilmente le squadre riescono a rinforzarsi: DE RISIO è un calciatore forte e avevamo bisogno di un elemento con le sue caratteristiche. È integro: in poco tempo sarà al passo degli altri. Poi, ci sarà qualche movimento, però nulla di eclatante. Le risorse sono all’interno, mi aspetto progressi da tanti giocatori, ad esempio NZITA, DIAMBO, DE MARCHI, D’URSI e altri. D’URSI non deve pensare al gol, ma alla prestazione: gliel’ho detto mille volte. Ha solo bisogno di ritrovare la serenità. I giovani – SORRENTINO, VEROLI, DIAMBO, RASI, POMPETTI –  stanno giocando perché sono bravi e hanno una grande cultura del lavoro; sono sempre concentrati. Manca all’appello NZITA, che è un po’ pigro, ma state tranquilli: non lo mollo. Ha qualità stratosferiche; quando capirà che il lavoro è importante farà la differenza. Giochiamo un calcio intenso, fatto di ritmo e velocità di esecuzione, per cui bisogna allenarsi. Quando ero a Nocera prendemmo Farias dal Foggia di ZEMAN: dopo una settimana di allenamenti con noi mi disse ‘Mister, sono andato via perché con il boemo gli allenamenti erano durissimi, ma credo di aver sbagliato i calcoli; quasi quasi torno da lui’! Inoltre, ai tanti giovani già presenti in organico, aggiungeremo BLANUTA e molto probabilmente DELLE MONACHE, che si alleneranno con noi».
  • «Sono un dipendente e gli allenatori non possono mettere veti: su POMPETTI tocca alla Società farlo. In ogni caso credo che Marco debba restare qui fino a giugno: sarebbe il percorso migliore per lui. È forte nella testa, va a cento all’ora negli allenamenti e ha margini di crescita enormi».
  • «La città di Pescara è splendida e i tifosi pescaresi sono molto appassionati. Quando passeggio per le vie del centro non c’è nessuno che non mi parli di calcio. E’ uno stimolo in più; non amo i posti in cui non c’è pressione: mi sento vivo nelle piazze calde. Tocca a noi riportare i tifosi allo stadio, anche se gli strascichi della retrocessione sono difficili da assorbire» (fonte).

 

40mila.it

 

Condividi su:

Lascia un commento

21 Comments

  1. alex74 ha detto:

    Vita hai ragione e te lo dico io che con l’ informatica ci lavoro. Era meglio quando una volta la gente usava i pc per andare sui siti porno.

  2. vitabiancazzurra ha detto:

    Li cabine telefoniche rosce della SIP intendevo ovviamente 😁

  3. vitabiancazzurra ha detto:

    Alex condivido e sottoscrivo e la cosa peggiore che queste cose succedono in tanti ambiti della società . Secondo me in quest’epoca molto è distorto dal mondo social e sarà sempre peggio …ardetec li cabine rosce Che c’entra??? c’entra c’entra !😎

  4. tusciabruzzese ha detto:

    “Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità” …
    Nota curiosa: la frase è stata erroneamente attribuita … cento, mille, un milione di volte(!) a Goebbels, per cui tutti credono infatti che sia di quest’ultimo (in realtà è dello storico Hugh Trevor-Roper)
    sarcastic

  5. alex74 ha detto:

    È il modus operandi dell’ uomo di successo del 2020. Negare sempre l’ evidenza perché prima o poi chi sta dall’ altra parte si convincera’ che effettivamente 2+2 fa 5. È cosi nella politica, nello spettacolo e anche nello sport ,con il calcio in vetta. Questa gente senla suona e se la canta da sola. Continuano a spare stronzate inimmaginabili senza che nessuno si opponga. Alla fine avranno ragione loro fidatevi. Allora vale la pena assecondarli? Io penso di no. Questa è gente che va emarginata perché prima o poi si soffocherà con la propria lingua.

  6. antateavanti ha detto:

    Parla come un allenatore di successo che viene da un girone di andata alla grande …Questa società somiglia sempre più a una compagnia teatrale peccato per il regista e gli attori uno più pessimo dell’altro Avanti Sebastianese

  7. Max1967 ha detto:

    Le interviste a cussù iniziano a darmi fastidio come quelle a cullù.

  8. Milton Tita ha detto:

    .. Questa sessione di cullú supermarket, nn mi appassiona… e manco a lui …….Non g’è biú un gheuro da ingassare… Ber forza…..Non g’è biú nessuno da ventere….

  9. ilfigliodel36 ha detto:

    Caro mister, sempre mio padre mi chiede di d iinformarla che se come lei dice le “Manca all’appello NZITA, che è un po’ pigro, ma state tranquilli: non lo mollo”, la sua società lo sta già vendendo a tutti quelli che lo hanno richiesto mosking.

  10. nemicissim0 ha detto:

    Draculone, nzita è stratosferico nel senso che te la coccia tra le nuvole. Impara a leggere tra le righe.

  11. nemicissim0 ha detto:

    Se quando passeggia per le vie del centro la gente, invece di parlare di calcio, gli mollasse due sardelle, non farebbe una lira di danno.

  12. lufijedigin ha detto:

    A cussu’ la palma di allenatore dell’ ‘anno non glie la toglie nessuno,ma solo per le infinite scuse al suo operato che trova ogni volta.
    Ma ni è che cacchevot aviss sbajat tu, no gnorama’?

  13. caps ha detto:

    Su chiacchiarone ..D’Ursi una pricoca e mo arriva Di Risio ma è fuori Forma.. ergo reggerà 15 minuti.. Mo riconosco la Squadra di Sebastiani , un Talento nel distruggere le Squadre a Gennaio . Fra poco arriverà qualche Vecchiaccio e stapposto. E poi Vendesi…Offro … Trasporto gratuito a Domicilio…

  14. biancazzurri ha detto:

    Marco sPompatti se na da ì all’Inder. À da fa spazio pe valorizzà Mammushaj

  15. draculone ha detto:

    Nzita è stratosferico rofl

  16. alex74 ha detto:

    Quindi pompetti potrebbe già partire da subito? laugh1 laugh1 non c’è mai fine al film comico

  17. Max1967 ha detto:

    “A Bari abbiamo svolto un buon lavoro, però c’era la Ternana che andava come un missile. A Pescara siamo partiti bene, ma abbiamo raccolto meno di quanto meritavamo”.

    Non è che per caso i fenomeni Ternana e Reggiana siano solo la conseguenza del fatto che le squadre più blasonate di quei gironi erano allenate da lei?

  18. nemicissim0 ha detto:

    In poco tempo sarà al passo degli altri. Chiedo per un amico: 1) che significa “poco”? 2) Perché non “è già” al passo degli altri? 3) al passo degli altri significa che farà cagare come molti dei suoi nuovi compagni? 4) perché Auteri/Matteassi/Sebastiani hanno puntato su un giocatore praticamente fuori rosa da mesi?

  19. draculone ha detto:

    “De Risio è integro”. Dove si doveva infortunare, stando seduto in panchina visto che non gioca da ottobre dash2

  20. ilfigliodel36 ha detto:

    Signor Auteri, mio padre la vuole informare che hanno nominato Del Grosso come suo nuovo vice. Mio padre mi dice anche che a Del Grosso piace mangiare la colomba non appena lei termina i resti avanzati del panettone unknw

  21. biancazzurri ha detto:

    Ciào Pompetti. Ciarvedéme su Dàzzon bye