SEBASTIANI: “inutile trovare giustificazioni per questo momento infelice”
11/05/2021
C..HE C…O HANNO C…OMBINATO UNO x UNO? Parte 3a: gli AVANT(Z)I
12/05/2021

Dopo la prima parte sul reparto arretrato, proseguiamo l’analisi dei protagonisti sul rettangolo verde della funesta stagione biancazzurra 2020/21, che resterà agli annali come un’ulteriore vergognosa retrocessione, la quarta sul campo su 9 anni di presidenza SEBASTIANI! Un record che resterà imbattuto a lungo… e che speriamo non “migliori” nel prossimo campionato di C! Un dato che conferma la verità nuda e cruda, da ripetere all’infinito: la retrocessione in serie C è colpa di SEBASTIANI, coadiuvato onorariamente da MARINELLI nonché dagli amministratori BANKOWSKI e DRUDA. Punto. Come già scritto nella precedente puntata, se i calciatori non sono in grado o sono mal assortiti o amalgamati, non ne hanno colpa. Ciò premesso, per i calciatori, vediamo però almeno

SE e C…OME hanno DISONORATO LA MAGLIA in C…AMPO. 

E lo facciamo passando all’analisi dei centrocampisti:

  • OMEONGA: al di là della lunga assenza, è stato comunque molto deludente. E’ apparso chiaro perché, ultimamente, “squadra che cambiava, panchina che occupava”. Lento nel ragionare, insicuro: in qualunque ruolo, più esterno o interno che sia stato. Né abbastanza tecnico, né abbastanza tattico, né abbastanza fisico, né abbastanza di gamba, né … Insomma, né carne né pesce. Voto: 4 e mezzo.
  • CRECCO: mandato via a gennaio, siamo arrivati a rimpiangerlo… E’ tutto dire su questa annata… da non rimpiangere! Messo fuori squadra da ODDO, come un cane ad allenarsi da solo, recuperato in fretta e furia come elemento decisivo(!) di equilibrio tattico, con tanta corsa e sacrificio ma sempre secondi alla quadratura pedestre. Per il girone d’andata in biancazzurro, è cattivo il nostro voto: 5 meno meno, ma solo perché a un certo punto stava rischiando di salvare il Cosenza con un suo raro bel gol.
  • DESSENA: non bene nelle prime apparizioni, poi, una volta iniziato a carburare, spesso profeta solitario nel deserto del centrocampo biancazzurro. Solo contro tutti non poteva risolvere, ma ci ha provato. Interdizione, corsa, tenacia e gol da voto 6,5.
  • MACHIN: qualche sprazzo e bel numero ma a lungo col vecchio vizietto di giocare per sé più che per la squadra. E quindi tanta meritata panchina finché non ha capito che il calcio non è fatto solo di attacco ma anche di interdizione, filtro e sudore. Doveva essere la svolta per i nostri colori se fosse tornato come quel che era partito per Monza. E invece è tornato come il MACHIN arrivato la prima volta a Pescara, quello un po’ irritante dei “primi tempi” (non delle partite) in biancazzurro; e pertanto, per il girone giocato a Pescara, si prende lo stesso voto fisso di quei tempi lì: 5 meno meno.
  • FERNANDES: altra scommessa in classico stile SEBASTIANI. Marchetta a un prestatore blasonato o scelta tecnica? Non si sa quale sarebbe peggio sapere come verità dietro all’arrivo di un ragazzo che ci ha provato ma era palesemente inesperto per la B. E, ricorderete, la società si è anche vantata per averlo individuato! Un po’ di tecnica e buona volontà, ma soprattutto buono da rispedire indietro al mittente, salvo averlo fatto – solita lungimiranza societaria – proprio nel momento sbagliato, quando non avevamo centrocampisti abili e arruolabili. Voto 5 meno meno anche a lui, perché chi lo ha conosciuto a Pescara dice che pare un bravo ragazzo.
  • VALDIFIORI: il disastro del centrocampo lo vede da subito protagonista. E’ parso subito un modello di “svernatore”… ops, “senatore”… perfetto: saranno stati gli strascichi del Covid (di cui però non si era manco accorto), ma a noi sono parsi più gli strascichi di una carriera che non ha lasciato grandi motivazioni. Mai volenteroso in marcatura, davanti alla difesa è stato un “buco” continuo a favore degli avversari. Interventi in ritardo, passeggiate tranquille in campo, anzi camminate per un’oretta (e poi era pure già stanco). Chiaro, da fermo il tocco per il lancio ce l’ha, bello come un’epoca fa, ma qui non siamo al Subbuteo. Voto: 4 e mezzo (il quattro, generoso per la stagione, tiene conto della carriera e dei modi sempre “gentili” e rispettosi davanti ai reggimicrofono).
  • BUSELLATO: diciamoci la verità… l’essere umano – figuriamoci il tifoso – ricorda le cose recenti e dimentica quelle precedenti. Un finale di stagione con GRASSADONIA encomiabile per sacrificio e sostanza davanti alla difesa. Però, non si può dimenticare la pochezza del resto del campionato precedente, quello con BREDA e ODDO: un pesce un po’ fuor d’acqua da mezzala negli spazi stretti e affollati di certe fasi di possesso palla nelle trequarti avversarie dei campi della B. La qualità non è il suo pezzo forte, l’inserimento un po’ di più: ma la squadra non glie ne ha dato troppe occasioni. “Una vita…”, anzi, un finale “… da mediano” con voto 6+ non può far dimenticare gli altri due terzi di campionato, entrambi da 5 meno. Voto medio: 5+ e rotti (anche se lui non si è “rotto” come vari altri).
  • MEMUSHAJ: con un ginocchio partito male e proseguito pure… è stato un “ex”; glorioso sì ma che solo la mentalità UISP di SEBASTIANI scommetteva come ancora adatto. Siamo ingenerosi e gli diamo quattro meno come voto, perché questo si è visto e perché vale il discorso “spogliatoio” fatto per FIORILLO. Ovviamente, voto da dimezzare per il presidente ancora scommettitore su di lui.
  • MAISTRO: partito come il “CR7 dei poveri” è presto tornato alla casella di partenza come un povero “scappato di casa”, dopo una cerca vana di se stesso. Infatti, troppo raramente si è (ri)trovato: una grande delusione, incomprensibile, in ogni ruolo o mezzo ruolo avuto. Forse uno che ha bisogno degli altri affinché gli altri possano aver bisogno di lui? Tutto fuorché uno che possa caricarsi una squadra sulle spalle come ci stava inizialmente illudendo. Voto: 5 meno meno.
  • RIGONI: mah, forse era il fratello sbagliato; il nostro staff tecnico si sarà confuso (il che è cosa ordinaria: ricordate Pogba?). Un po’ di ordine qua, un po’ d’impegno là, ma il totale non fa la somma, cioè la sufficienza, seppur rimane in parte giustificato dall’essere stato catapultato nella nullità complessiva della mediana. Insomma, non ha fatto la differenza, né addizionato valore. Voto: 5 scarso.
  • TABANELLI: quasi sufficiente in campo… ma chi l’ha visto in campo? Resterà uno dei misteri fra i tanti misteri buffi della Storia di quel che è ormai bollato dai tifosi come il peggior presidente della Storia pescarese: di certo nella comunicazione. Voto: 5 e mezzo al giocatore quando ha giocato e ZERO alla trasparenza societaria.

(segue…)

 

W. RED ACTION

 

Condividi su:

Lascia un commento

18 Comments

  1. tusciabruzzese ha detto:

    Crecco e Busellato per la C potrebbero funzionare. Il resto a riporre le sdraio a fine giornata
    beach

  2. johnny blade ha detto:

    Scusa Chirichetti non volevo offenderti. È il t9.
    Cmq anche negli ultimi due minuti avrà commesso degli errori. Sicuro..

  3. johnny blade ha detto:

    Scusa Chirichetti non volevo offenderti. È il t9.

  4. draculone ha detto:

    Milton ma io la penso e mi auguro quello che dici tu

  5. Milton Tita ha detto:

    draculone… x me i furbi (almeno coloro che pensano di esserlo ma, poi, si fanno male da soli) dovrebbero schiattare (imprenditorialmente parlando ovviamente),, perchè rovinano la piazza alle persone serie …

  6. Italo Cicconetti ha detto:

    johnny nessuno ti ha chiesto nessun giudizio. Se non ti sta bene quello che scrivo non me ne può fregare di meno. In ogni caso vai a prendere per il culo tuo fratello. Capito *****!

  7. johnny blade ha detto:

    Negli ultimi 2 mesi pure.

  8. draculone ha detto:

    Siamo riusciti a far ragionare Italo, ma nghi cullu’ è na causa persa in partenza

  9. Secondo me Sebastiani ha fatto malissimo in questi ultimi due anni… sarcastic sarcastic sarcastic crazy
    Oddio mo mi mor, mi vuij murì

  10. draculone ha detto:

    Milton, giustissimo, ma chi ne paga le conseguenze siamo noi tifosi, purtroppo

  11. Milton Tita ha detto:

    Migliorare la società? nessuno è disposto a togliere le castagne dal fuoco a cullu’ ( e fanno benissimo).. la presunzione andò a cavallo e tornò a piedi…

  12. johnny blade ha detto:

    Madonna cheppalle ****netti..

  13. draculone ha detto:

    I giocatori sono quasi tutti scarsi e presi senza una logica sportiva. Se a questo ci aggiungi che la società permette di fare il c.. o del comodo loro, ecco che la frittata è fatta

  14. Italo Cicconetti ha detto:

    Con i giocatori che abbiamo avuto quest’anno, quello di dare dei voti mi sembra una cosa inutile e superflua. Secondo me dovremmo essere più impegnati a cercare di creare una società Pescara Calcio nuova guidata da persone serie e valide. Secondo me Sebastiani ha fatto malissimo in questi ultimi due anni, intervallando con alcuni buoni, altri discreti campionati di serie B, le altrettanto brutte prestazioni in serie A: Che farà Sebastiani con questa serie C nessuno lo sa, nè se rimane nè se va via. Che noi tifosi abbiamo la memoria corta è saputo da tutti e tendiamo a ricordare sempre di più le delusioni che le cose positive che questo signore (sic!) ci ha fatto fare. Ma la vita stessa è fatta di cose del genere e qui stiamo parlando di calcio che è e rimane uno sport, un divertimento. Dovremmo ricordarcelo sempre e tutti.

  15. biancazzurri ha detto:

    A me memusciaj me l’àmmosciato st’anne no

  16. antateavanti ha detto:

    D’accordo coi giudizi
    A mio avviso però se invece di giocare a moscaceca al mercato estivo…un Odggard un Dessena flinprendevamo dall’inizio campionato ……….facevamo2 punti in più 😁
    Ma di cosa parliamo….non ce un ruolo un reparto che ha funzionato e anche i giocatori fra di loro si sono scoraggiati perché strada facendo hanno compreso la scarsezza e l’inadeguatezza ognuno dei propri compagni difesa orribile con a capo l’ex trapani vergognoso centrocampo INESISTENTE Attacco chi lha visto La retrocessione è stata la logica conseguenza ….Un ringraziamento alla stampa locale per continuare ad assillare chiedendo al ragioniere se tutte queste gravi colpe non bastano per dimettersi e abbandonare il Delfino stuprato

  17. Max1967 ha detto:

    In questo momento sono già preoccupato per prossimo centrocampo

  18. tusciabruzzese ha detto:

    Buona seconda alba in C a tutti!
    Per me, il centrocampo è stato corresponsabile chiaro dei 60 gol presi dalla difesa. Dessena a parte, la retroCESSIone si vede dal tutti gli altri insufficienti
    bad