PESCARA-BRESCIA 1-1: I 99 MINUTI CON I … 40MILA!
22/12/2020
I BIANCAZZURRI PRENDONO I VOTI (PESCARA-BRESCIA)
23/12/2020

Daniele SEBASTIANI (Presidente del Pescara): “Sono contento perché anche oggi abbiamo fatto una bella prestazione, soprattutto nel secondo tempo. Poi, l’arbitro è una persona umana e può sbagliare: su MEMUSHAJ ha sbagliato alla grande. Andiamo avanti così perché questa è la strada giusta. E’ stata fatta una partita senza avere nessuna preoccupazione. Anche sotto di uno a zero ero tranquillo perché vedevo che la squadra stava bene.
La squadra sta lavorando, compatibilmente con le partite ravvicinate. Sta giocando un calcio non bello però efficace, che porta punti.
VALDIFIORI è cambiato perché sta meglio e fa in campo quel che sa fare. Se prendi VALDIFIORI devi fargli fare quel gioco lì. Oggi credo abbia fatto la migliore partita da quando è a Pescara.
Con gli allenatori parlo sempre però rispetto le loro scelte. BREDA deve andare avanti nel modo in cui vede lui il calcio. Se le cose non vanno si prendono decisioni. La squadra non è sicuramente una corazzata ma non è una squadra che deve stare lì dietro. Credo che nelle ultime 4-5 partite si sia visto un Pescara completamente trasformato.
Sono d’accordo con il mister che non ci dobbiamo piangere addosso per i torti arbitrali come quello di oggi, che è stato clamoroso.
La gara di Chiavari è difficilissima: l’Entella è un’altra squadra che non merita la posizione di classifica che occupa. Dobbiamo pensare come se fosse la prima in classifica.
Abbiamo sondato ieri il mercato: c’era qui di lunedì a Pescara allo stadio! [ride] … Antonio [BOCCHETTI] e Giorgio [REPETTO] stanno lavorando molto su questo aspetto. Poi, parleremo anche con il mister per capire le sue idee e come vuole giocare prossimamente. Se vuole fare qualcosa sul mercato, dovrà darci le sue indicazioni: poi, i nomi chiaramente li mettiamo sempre noi. Per la nostra difesa, oggi abbiamo visto che se lì dietro giochiamo come sappiamo fare non ce n’è per nessuno. Sono stato invitato a Benevento dal loro Presidente solo per guardare la partita; ma di mercato parlano i direttori con i direttori delle altre Società.
Ci sono allenatori che giocano con il 3-5-2 e lo giocano d’attacco, vedi Stroppa a Crotone; e lo fanno molto bene: dipende da come si interpretano i moduli. Non è vero che il 3-5-2 sia un modulo difensivo.
A centrocampo abbiamo già i giocatori che fanno al nostro caso: abbiamo recuperato OMEONGA e dobbiamo recuperare BUSELLATO. Quel che dobbiamo fare rapidamente e senza aspettare la fine del mercato è sicuramente andare sugli attaccanti. Perché se è vero che stasera il Pescara ha dimostrato di poter giocare senza attaccanti, è pure vero che un attaccante serve. Credo che se oggi CETER avesse avuto i 90 minuti nelle gambe avremmo visto un’altra partita”.

Roberto BREDA (allenatore del Pescara): “Credo che la partita ‘spartiacque’ sia la prossima perché sembra un risultato facile ma io conosco l’ambiente e conosco il terreno di Chiavari; e anche ieri sera non meritavano di perdere contro la prima in classifica. Il nostro percorso è giusto ma bisogna riportare qualcosa da Chiavari per dare continuità. Oggi è stata sicuramente una prestazione di squadra e di qualità perché andare sotto e rimanere in partita, non rischiando quasi niente, significa avere personalità. La serie B richiede continuità e per adesso c’è. Non mi piace parlare di obiettivi ma pensare una partita alla volta: l’importante è migliorarsi sempre. CETER si sta allenando poco e va in fatica; e non riesce a fare partite così ravvicinate: per il minutaggio mi regolo con le sue sensazioni.
Mi è piaciuto il coraggio e l’equilibrio perché abbiamo giocato sempre nella loro metà campo senza rischiare nulla e con le giuste marcature preventive.
Un minimo di gerarchie in campo cerco di metterle, anche per tutte queste partite ravvicinate; ma mi sta piacendo anche chi entra. Insomma, mi sta piacendo tutto il gruppo per come sta interpretando questo percorso intrapreso. Ogni partita è una gara a sé e, per fare un esempio, mi piacerebbe essere ‘brutto’ a Chiavari ma essere efficace.
Bisogna avere più armi e capire quale usare e come usarla. Ho dei ragazzi che mi piacciono un sacco perché dopo il rigore negato [su MEMUSHAJ – ndr] non si sono pianti addosso ma hanno cercato di continuare a giocare, lasciandosi il tutto alle spalle. Non parlo mai degli arbitri perché bisogna pensare a giocare e non protestare: se sono il primo che piange, che messaggio dò ai ragazzi?
A VALDIFIORI ho cercato di far fare in campo quello che sa fare, ricreando in campo, per quello che è possibile, quelle che sono le sue caratteristiche. Tutta la rosa, sono convinto, ha qualità. Abbiamo portato a casa un punto e fatto una prestazione giusta: va bene così”.

Vincenzo FIORILLO (capitano del Pescara): “Sicuramente potevamo ambire a qualcosa di più. Sono orgoglioso dei miei compagni perché hanno fatto sicuramente una prestazione importante. Abbiamo dato continuità ed è importante muovere la classifica. Giocavamo contro una squadra forte: questa prestazione ci deve dare forza.
E’ cambiato forse aver ritrovato la condizione migliore per tanti giocatori importanti, poi lo spirito sicuramente; e aver capito il momento delicato e lavorare giorno per giorno nella maniera giusta
200 presenze è un traguardo importante: un traguardo a cui ambivo. E’ la mia 7a stagione qua e sono veramente felice di aver tagliato questo traguardo. Spero di fare ancora molte presenze e sono contento di aver festeggiato con una prestazione di squadra importante. Ho ricevuto tanto affetto, tanti attestati di stima. Mando un saluto e un abbraccio a tutti i tifosi che mi hano scritto e a tutta la gente di Pescara. La parata più importante è stata quella del rigore ai playout a Perugia. Ha significato tanto per me: essere ancora in questa categoria con questa maglia.


Abbiamo ancora 3 partite prima della sosta: se le interpretiamo bene possiamo far partire un nuovo campionato. A Chiavari per trovare i 3 punti”. ‎

Salvatore BOCCHETTI (giocatore del Pescara): “Preferisco non prendere gol ma se c’è da buttarla dentro va benissimo. Per il vantaggio loro ho subito un rimbalzo strano.
Sul rigore non dato a MEMUSHAJ sono andato dall’arbitro a chiedere spiegazioni perché era evidente.
Allungare la striscia positiva è stato fondamentale: un pareggio va bene contro una grande squadra. Adesso ci sentiamo molto più squadra e siamo più sicuri di noi. Il mister è stato bravo a farci sentire tutti importanti e parte del progetto“.

Davide Dionigi (allenatore del Brescia): “Nel secondo tempo paghiamo dazio [fisico – ndr] ma abbiamo preso il gol solo su un rimpallo e il nostro portiere non aveva fatto nessuna parata. Abbiamo fatto un primo tempo bello, trovando il gol; e con tante altre situazioni. E’ un punto guadagnato ma per come abbiamo giocato il primo tempo, se eravamo più bravi, nel primo tempo chiudevamo la partita. Un episodio fortunoso ha riaperto la partita per loro. Per noi, poi, è venuta fuori l’ennesima prova di carattere. Diciamo che alla fine è un punto giusto. Dobbiamo ripartire dalla prestazione del primo tempo. Mi dispiace perché ci potevano stare uno o due ‘rossi’ per il Pescara per delle brutte entrate. Siamo stati bravi a trovare la situazione del rigore portandoci su vie esterne per imbucare al momento giusto. Il Pescara sta bene dal punto di vista fisico ed agonistico ma è anche vero che nel primo tempo, in casa propria, ha rinunciato a giocare, perché riuscivamo ad ‘entrare’ in superiorità numerica. Poi, quando trovi 10 uomini del Pescara dietro la linea di centrocampo è difficile: infatti, l’avevamo preparata per imbucarla ‘dietro’ e ci è riuscito nel primo tempo. Avevamo abbassato l’avversario. Nel secondo tempo siamo calati ma c’è stata la voglia dei ragazzi di portare a casa la partita. Alla fine, il nostro portiere ha fatto una sola parata. Sul gol del Pescara: un rimpallo e la palla è ‘rimasta lì’ …”.

Ernesto Torregrossa (giocatore del Brescia), al 45′: “Partita molto difficile. Pescara molto organizzato. Stiamo giocando bene ma dobbiamo cercare di più la conclusione”.

40mila.it

 

Condividi su:

Lascia un commento

20 Comments

  1. draculone ha detto:

    Comunque Dionigi è proprio un cascettaro. Non oso immaginare se avesse perso

  2. caps ha detto:

    Il giorno dopo bisogna rendersi conto che l’unico movimento da attaccante l’ha fatto Bocchetti segnando il resto “facciamo una capatina in area ” . È così Ceter non può forzare e con L’ Entella sarà dura. Ma la squadra è cambiata andava tolto Oddo dopo la partita con il Notaresco.. Comunque senza correttivi con questa squadra si rischia di brutto.

  3. pescaraforever ha detto:

    Dionisi pos lu fiasc mbriacó!!!

  4. tusciabruzzese ha detto:

    Lascio stare Dionigi: si vede che deve giustificarsi con la sua Società per la prestazione del Brescia …
    Osservo nelle dichiarazioni di Fiorillo e Bocchetti che si parla di “spirito” e di “farci sentire tutti importanti”. Pare indubbio che Oddo non abbia fatto presa psicologica su alcuni della rosa tanto quanto Breda …

  5. tusciabruzzese ha detto:

    jumbo, siccome odio anche io una simile frase, allora ci ho fatto caso: e meno male che, a parte una volta ma in forma scherzosa, non l’ho mai letta. A quanto pare, almeno qui sopra, non ci siamo ridotti così male da avere in testa solo la salvezza come obiettivo per il Pescara
    drinks

  6. draculone ha detto:

    Fafinho la puoi vedere a gratis sul sito che sponsorizza le scommesse sportive cool

  7. jumbo ha detto:

    Non ho letto i commenti… quante volte è stato scritto “buon punticino salvezza”?

  8. Fafinho ha detto:

    Ernesto Torregrossa allievo di Klaus Dibiasi. Pronto per il campionato europeo tuffi da piattaforma 5 e 10 metri.

  9. Fafinho ha detto:

    Ieri sera ho inviato email di protesta a dazn anche per il commento fazioso del cronista.
    Il Pescara evidentemente sta sulle balle?

  10. Fafinho ha detto:

    Dionigi voccaperto. Fate ridere. Un brutto catenaccio salvato dal culo e da un arbitro incompetente e in malafede.
    Non farai molta strada perché ieri ti sei salvato ma le prossime no.

  11. draculone ha detto:

    Dionigi, ieri, nel dopo gara ha superato nettamente cullu’ nel dire bagianate

  12. lapa ha detto:

    L’Ascoli ha un organico davvero scarso ….Delio Rossi che si va a prendere una squadra così scarsa stava proprio disperato…ecco la fortuna di Breda è stata proprio quella di incontrare i pascolani alla sua prima partita ….preferivo vincere 0-4 peccato

  13. hugobiancazzurro ha detto:

    Passiamo un buon Natale perché finiti alcuni infortuni abbiamo una bella squadra e un buon tecnico. Per chi si lamentava di Sebastiani perché non aveva preso Delio Rossi, l’Ascoli lo ha adesso esonerato. Ha fatto un punto in sei turni. Ora aspettiamo Masciangelo, Busellato, Antei, Drudi e Asencio e siamo apposto.

  14. benitino1936 ha detto:

    Non vedo bene ma tra le foto degli utenti la prima è di un sito di scommesse con un giocatore del Pescara?

  15. lapa ha detto:

    E bravo pettoabbottato …gioco non bello ma porta punti ? Intanto finora non ho visto nessuna dico nessuna squadra giocare in modo brillante e offensivo neanche L’Empoli ….Poi fai squadre al mercato degli svincolati anziani rotti e tutti in prestito cambi 4 allenatori lanno senza preparazione reduce dai play out per colpa tua e vuoi vedere il calcio sciampagn?? ma non ti vergogni ….Anzi Breda è molto meno difensivista di quello che lo si dipinge ….basta osservare parecchi dettagli .Facile dare etichette ma le nozze non le fai coi fichi secchi …Non ci sono i vari Immobile Insigne Verratti Sansovini e i vari Lapadula Caprari Benali hai capito Ferrguson dei colli ? Bastava dare altre 4 nocelle di contratto a un Maniero qualsiasi e con tutti i limiti ora avevi il il terzo centravanti in squadra titolare e qualche golletto oltre a fare reparto lo faceva sicuro CIUCCIO E PRESUNTUOSO COMPRATI IL CHIETI COME HANNO SCRITTO ALTRI !!

  16. vitabiancazzurra ha detto:

    Voccape’ tanto Cellino ti mann a fffkkk insieme alla befana . Se Bocchetti non liscia quando segni ?? e tutte le parate che ha fatto Fiorillo dove stanno ?? Hai fatto catenaccio tutta la partita tu si …il secondo tempo hai fatto dei cambi ridicoli se avevamo un centravanti titolare ci pigliavi tre gol e non solo ci sono due falli in area a nostro favore mooolto dubbi su Naistro il primo e su Memushay il secondo piuttosto evidente nel quale larbitro si porta il fischietto alla bocca per fischiare rigore poi ci ripensa…Sturdilli’

  17. pescaragol ha detto:

    Dionigi l’unico ad essere espulso dovevi essere tu

  18. alex74 ha detto:

    Puzza fallì lu brescia

  19. johnny blade ha detto:

    Dionigi artunete a la cas.
    Buon viaggio.

  20. benitino1936 ha detto:

    Che s’è fumato Dionigi?