RISULTATI SONDAGGIO 40mila.it: “SEBASTIANI VATTENE! PAVANATI VATTENE!”
15/11/2020
Spal-Pescara: un futuro all’Atalanta contro un passato all’Atalanta
16/11/2020

Mirko e Gennaro sulla strada per Ferrara

Mirko VALDIFIORI in Napoli-Pescara Agosto 2020

Mirko VALDIFIORI:

“Sono stato due anni alla SPAL e ho ricordi importanti. Mi farà uno strano effetto giocarci contro. Con i giocatori che ha in rosa – e molti sono gli stessi dello scorso anno in serie A – ha un organico di valore. E’ una delle squadre più attrezzate per provare a vincere il campionato. Ho dei ricordi bellissimi come la vittoria a Roma e la gara con la Juventus in casa. Sono cose che mi porterò sempre dentro, anche se ora sono concentrato sul Pescara. A Pescara sono stato accolto benissimo dal gruppo composto da bravi ragazzi e ottimi calciatori. E’ importante fare squadra perché i risultati si ottengono se alla base c’è una grande gruppo. Siamo sulla strada giusta. Da questo momento si esce insieme e con il lavoro. Dobbiamo seguire le indicazioni del mister. Solo in questo modo possiamo invertire la rotta. I tifosi ci hanno sempre fatto sentire la loro vicinanza e dunque dovremo essere bravi a dare continuità alla vittoria con il Cittadella” (fonte).

Gennaro SCOGNAMIGLIO:

“Ora copriamo meglio il campo. Siamo più attrezzati dello scorso anno. Di certo, questa classifica non rispecchia il valore della rosa ma bisogna dimostrarlo. Secondo me siamo sulla buona strada. Col Cittadella, specie nel primo tempo, abbiamo giocato una partita intelligente. Linee strette, distanze rispettate tra i reparti. In sintesi grande compattezza, ma senza rinunciare. In questo momento non c’è altro da fare, ovvero coprirsi bene e ripartire negli spazi. Siamo meno attrezzati di due stagioni orsono ma più competitivi dello scorso anno. Questa è una buona squadra. L’attuale classifica non rispecchia il valore dell’organico. Bisogna, naturalmente, dimostrarlo a partire da sabato prossimo. La Spal è una delle big del torneo. Sarà per noi un difficile ma stimolante banco di prova. Contento della mia prova. Finalmente una buona prestazione. Fisicamente sto molto meglio e si è visto. Nella difesa a tre meglio da centrale di sinistra ma per il bene della squadra faccio volentieri ciò che mi chiede il mister con cui non ci sono mai stati problemi ma solo confronti costruttivi. La trattativa per la cessione della società non ci condiziona affatto. Non sappiamo cosa succederà ma una cosa voglio dirla: il Presidente Sebastiani non ci ha fatto mai mancare nulla” (fonte).

40mila.it

 

Lascia un commento