POST VENEZIA-PESCARA: “FRASI CELEBRI”
21/10/2020
Highlights 4a giornata di B
21/10/2020

I BIANCAZZURRI PRENDONO I VOTI (VENEZIA-PESCARA)

Le pagelle di Venezia-Pescara, di G. D’Intino –  

TOP…ONE! (7 in sù): 

nessuno.

TOP…less (da 6 a 6,5): 

nessuno

TOP…pato! (da 5 a 5,5): 

FIORILLO: 5,5
Quattro gol incassati ma poche responsabilità, eccezion fatta per il secondo sul quale non è irreprensibile. Salva in più occasioni la sua squadra da un passivo peggiore.
OMEONGA: 5,5
Il centrocampista belga è uno di quelli che lotta sempre e prova a costruire qualcosa di buono, pur sbagliando in più occasioni.
MASCIANGELO: 5,5
Non sfigura, in una partita in cui è difficile riuscirci. Comincia da esterno di centrocampo, per poi passare terzino dopo l’espulsione di Nzita.
DIAMBO: 5,5
Il classe 2001 gioca con la sfrontatezza di un ragazzino ma con la personalità dei un veterano. E l’unico del Pescara che riesce a tirare in porta.
BOCIC: 5,5
Il serbo si conferma più efficace come subentrato che non come titolare. Prova qualche accelerazione e qualche spunto ma è solo contro la difesa veneta.
DRUDI: 5
Nonostante la pessima prestazione del reparto difensivo e della squadra in generale, non è mai coinvolto personalmente nei gol dei lagunari.
RICCARDI: 5
All’esordio da titolare in serie B prova a metterci qualcosa del suo. Di certo non viene aiutato del clima generale e dalla squadra.
BUSELLATO: 5
Entra al posto di Diambo ma non riesce ad aggiungere niente ad una squadra spenta.

sTòP…pati! (da 4,5 in giù): 

BOCCHETTI: 4,5
Dopo un’anno di inattività probabilmente anche lui deve trovare la condizione migliore. Errori di posizionamento e disattenzioni troppo gravi per un giocatore del suo calibro.
NZITA: 4,5
Partita dai due volti quella del secondo belga del Delfino. Attacca in modo propositivo e difende bene, ma rimedia anche due gialli e condanna la sua squadra ad un poker.
MEMUSHAJ: 4,5
Questo non è il Memushaj che siamo abituati a vedere, quello che nei momenti di difficoltà si carica la squadra sulle spalle. Manca la condizione fisica ma manca anche lo spirito.
VENTOLA: 4,5
Impreciso in fase offensiva e male, come tutta la squadra, in difesa.
GALANO: 4,5
Finalmente abbiamo visto la prima cosa buona della sua stagione, il bel controllo con dribbling annesso su Molinaro. Poi basta.
CAPONE: 4,5
Sicuramente la punta non è il suo ruolo, ma l’atteggiamento visto è quello di due anni fa. È sicuramente questo l’aspetto da migliorare.
BALZANO: 4
È appena tornato dall’infortunio e si vede. Non ha minuti nelle gambe, quindi non riesce a spingere ed [ lento in difesa. Dormita clamorosa sul gol che apre le marcature.
ODDO (allenatore): 4
Se con l’Empoli c’era stato un passo avanti con il Venezia ci sono stati due o tre passi indietro. La difesa si conferma un colabrodo, a volte per errori individuali, a volte perché non è aiutata dal resto della squadra. Nonostante ciò la cosa che preoccupa di più è l’attacco. Se il fatto di non avere punte può essere una giustificazione per non aver segnato di certo non può esserlo per aver fatto un solo tiro in porta.

TOP secret (senza voto): 

BELLONI: s.v.
Il Pescara non si avvicina più alla porta avversaria e lui non vede nemmeno l’ombra del pallone

G. D’Intino

P.S.: nel ringraziare l’utente D’Intino per averci inviato il suo contributo, cogliamo l’occasione per ricordare a tutti gli utenti che sono benvenute proposte di contenuti. A tal fine, è possibile utilizzare la mail di contatto info@40mila.it (anche raggiungibile dal link nel menù principale in alto).

 

Lascia un commento

26 Comments

  1. johnny blade ha detto:

    Da mo che avem finit di sogná..

  2. vitabiancazzurra ha detto:

    in pratica la colpa del 4-0 è tutta di Nzita a leggere le pagelle Che sia ancora acerbo Che deve essere meno focoso che deve crescere daccordo….ma intanto il secondo giallo è eccessivo molti arbitri avrebbero fischiato la punizione ma neanche tanto e poi cosa si poteva pretendere da un ragazzo che cmqnel marasma di questa squadra il suo lo ha fatto….Ripeto non bersagliate i giocatori il male sta in cima …al massimo si può essere critici verso i vecchietti ma è colpa loro essere tesserati e giocare titolari ? Fare un campionato senza un difensore centrale veloce di gambe e di testa è un suicidio …siamo solo allinizio

  3. tusciabruzzese ha detto:

    @warhua: STANDING OVATION A TE! Il “SOGNO”, quello che dico da 8 anni che non puoi togliere al tifoso e che invece il DISSENNATORE ha tolto a tutti. Lui e, come dice Claudio, la tifoseria assente; e penso si riferisca a quella organizzata, anch’essa responsabile di stare uccidendo il “sogno”, giorno dopo giorno, come una goccia cinese

  4. warhua ha detto:

    (doppio post per errore nell’altro topic)

  5. warhua ha detto:

    L’Atalanta può trattenere giocatori per due-tre anni, il Pescara no. Basta vedere chi è Percassi.
    Ora, a me non interesserebbe nulla se si vendessero i vari Lapadula o i Verratti a 9 e 12 milioni (peraltro) o chiunque vuole a 3-4 milioni, se poi…si portassero in squadra gente come Pazzini (integro), 35-enni ovvio.
    Quanto mi sono divertito e quanto ho gioito nel vedere Andrea Carnevale con la maglia del Pescara? Troppo.
    Certo, mi si potrebbe dire che la mia “strategia” non porta a nulla. Porta solo a una squadra di “vecchi”.
    Innanzitutto, magari avere “vecchi” come Andrea Carnevale in campo, ma soprattutto…
    perché, dove dobbiamo andare? Dobbiamo forse andare in Champions League? Oppure installarci permanentemente in serie A? Ma quando? Ma soprattutto, perché?
    Io chiedo una cosa diversa: una serie B dove posso SOGNARE.
    Con Andrea Carnevale, io sognavo a prescindere dalla posizione in classifica.
    Quando l’arbitro fischiava l’inizio della partita, noi avevamo già vinto.
    Ora, non voglio ripetermi con un esempio simile a quello che già ho fatto ma…
    ora, quando l’arbitro fischia l’inizio della partita, noi abbiamo già perso.
    L’unica cosa che potremmo avere noi è il Sogno e Scibilia lo aveva capito.
    Lo aveva capito quando portava Junior, Dunga e Carnevale.
    Non possiamo vincere la Champions, ma almeno divertiamoci.
    Almeno sogniamo alla grande.
    Quello che ci è stato tolto non è la Champions League o un percorso tipo l’Atalanta, ma il sogno.
    Vendere giovani promettenti per far arrivare giovani sconosciuti, è qui che crolla tutto.
    Che cos’è stato vedere Junior e gli altri con la maglia biancazzurra se non un sogno?
    Eravamo tutti consapevoli che non avremmo fatto sfracelli, ma chi se ne fregava?
    Chi se ne frega tuttora? La vittoria era vedere quei giocatori con la maglia del Pescara e sapere, anche inconsciamente, che c’era un presidente tifoso a capo di tutto. E a noi bastava così, anche se poi si contestava ugualmente.

  6. johnny blade ha detto:

    Poi uno dice che ci stanno i doppiofedisti a Pescara. E che devono fare? Prendere le pallette per l’acidità allo stomaco? I psicofarmaci? ‘cciasand..

  7. claudio ha detto:

    tifoseria assente…

  8. draculone ha detto:

    Warhua se non capisse solo questo, staremmo a cavallo. La difesa? Una società dove ognuno svolge il proprio compito? Uno zoccolo duro su cui fare affidamento? Giocatori non venduti allo stato embrionale?

  9. warhua ha detto:

    Quello che la società non riesce a capire è che un campione in attacco serve anche a prendere in mano situazioni come queste.
    Un faro in attacco.

  10. tusciabruzzese ha detto:

    Quasi andrebbero abolite le pagelle ai calciatori: un solo voto, sempre 2, alla società … Il resto è di conseguenza …

  11. johnny blade ha detto:

    Si leggono pagliacciate (quasiasi sia la verità) di un esonero della panchina per un altro “sconosciuto” allenatore, uno che in verità non ha mai allenato…se fosse così veramente basta. Ma basta. Solo la morte c’armast.

  12. Milton Tita ha detto:

    per me investire, vuol dire tirare fuori soldini, comperare un giocatore, farlo crescere professionalmente per poi rivenderlo al prezzo giusto. fate un bel elenco dei giocatori acquistati dal caboscdazione(con i soldi e non con le alchimie contabili), mi sembra NESSUNO, oppure qualcuno puo’ smentirmi. noi attiriamo i soliti “giocatori”, quelli rotti, oppure con gravi infortuni, ex giocatori di un certo rilievo, prossimi al ritiro, prestiti di giovani con poche o nessuna presenza in campionato., da affiancare ai pochi di proprieta’ che nessuno ha voluto (parere personale ovviamente)… come si puo pensare di creare un squadra con queste premesse? come si puo pensare di creare un senso di attaccamento tra i giocatori e la piazza? tanto domani me ne vado…come si puo pensare di fare la B con zero investimenti? infatti, l’anno scorso sei retrocesso sul campo. oggi giochi in b, grazie al trapani, non grazie ghalle tue scdradeggie

  13. draculone ha detto:

    Torno a ripetere che tralasciando la rosa a disposizione, non è un gioco ed un atteggiamento di una squadra che deve salvarsi. Ci vo’ nu sumar a la Braglia

  14. johnny blade ha detto:

    Sfortuna voto 8.5

  15. harken1936 ha detto:

    Ma i vari zerbinisti (come qualcuno qui dentro li chiama) certificati e riconosciuti da alcuni anni dell’innominabile, che si aggiravano nei vari social con atteggiamenti da presuntuosi e saputoni con post perculatorio a chi osava dire una verità assoluta a mo di divieto di accesso ( unico non colpevole l’innominabile), dove state? Molti di noi deve fare un esame di coscienza approfondito.

  16. alex74 ha detto:

    La partita di ieri non fa testo laugh1 laugh1 laugh1 Immagino che comincerà a fare testo la prima che vinciamo vero? Stu ddu’ di copp

  17. caps ha detto:

    Come volevasi dimostrare viene fuori che la squadra non è stata costruita bene….vai con le distanze…pronto x l’esonero. Occorre un allenatore normalizzatore…un DS Vero..7 giocatori Veri….rimandare quasi tutti alle squadre di appartenenza …rosa corta niente doppioni e Cullu’ fuori dai c….

  18. Fafinho ha detto:

    Hanno ragione le ciammariche…. diamo al mischter un’altra trentina di partite….poi FAREMO I CONdI…..w il Presidentissimo e il fido mister il nuovo Van Gaal Perfetto ! Evviva!

  19. soloilpescara ha detto:

    La partita di ieri non fa testo, Oddo forse ha commesso qualche errore (la sua comunicazione è da rivedere…). La squadra negli elementi non è mancante secondo il mio punto di vista, qualche correzione deve essere fatta. Siamo solo alla 4^ di campionato e già non riuscite ad avere pace? Per molti le sconfitte del Pescara Calcio sono come panacee per i loro mali.

  20. alex74 ha detto:

    Brutti gufi che non siete altro. 8 in pagella a tutti. Sabato vinciamo 4 0 contro il frosinone. W SEBBASTIANI

  21. UK_Dolphin ha detto:

    Mix di vecchi scazzati e fuori forma e giovani immaturi in mano ad un pluriesonerato cascettaro e presuntuoso. Solo la sospensione Covid con un pesante intervento nel mercato invernale ( da rifare TUTTA la difesa e da prendere una punta SANA di categoria) puo’ darci qualche possibilita’, affidando il prima possibile la squadra ad un manovale esperto di categoria ( altro che palla a terra, gioco spumeggiante etc.). Senno’ prepariamoci a rivivere un anno simile a quello di Malatrasi, Tiddia, Chiappella, che i piu’ anziani fra noi ricordano bene.

  22. PRENDI I VOTI IN CONVENTO……………………. MA VATTENE VIA DAL PESCARA !!!!!

  23. warhua ha detto:

    Avrei messo 5 a Fiorillo.
    Dov’era sul primo gol quando Aramu ha calciato tutto solo al centro della porta?
    Sul secondo gol, il pallone gli passa vicino ma lui non lo prende.
    Sul quarto gol , è lì davanti a Karlsson ma non riesce a fare nulla se non guardarlo tirare.
    Le sue parate sono quasi sempre su tiri centrali.

  24. johnny blade ha detto:

    Il voto all’uomo solo al comando è sempre lo stesso da anni e non c’è bisogno di scriverlo.
    Anzi nessun voto o si sentirebbe considerato.

  25. Max1967 ha detto:

    Il commento sul voto dell’allenatore è la fotografia perfetta della situazione attuale

  26. draculone ha detto:

    I Bocchetti fuori da Pescara