ODO ODDO! IL LEADER MASSIMO PRE PESCARA-EMPOLI
16/10/2020
PESCARA-EMPOLI 1-2: I 99 MINUTI CON I … 40MILA!
17/10/2020

PESCARA vs EMPOLI: LA PAROLA ALLA DIFESA[?]

Cominciamo con il dare in primo luogo, come si dice in giudizio, la “parola alla difesa”. Parola “difesa” che, nel titolo, è non a caso seguita da un bel punto interrogativo … sulla sua qualità:

Rodrigo GUTH (difensore Pescara Calcio):

“Sono arrivato all’ultimo giorno di mercato, ma è andato tutto bene. Sono contento di essere qua e voglio aiutare la squadra il massimo possibile. L’impatto è stato molto buono: tutti mi hanno accolto molto bene. Per me non solo è il primo anno fuori dalle giovanili, ma anche il primo anno in Italia e in un’altra squadra. Giocare coi grandi è un calcio diverso, ma mi sento pronto e preparato: voglio iniziare nel più breve tempo possibile. Siamo all’inizio del campionato e dobbiamo fare un po’ di strada per capire i nostri obbiettivi, ma le aspettative sono sempre le migliori possibili, anche nei miei obbiettivi personali. Le aspettative sono alte e vogliamo fare una grande stagione. Pescara è tradizionalmente un trampolino di lancio per i giovani e mi auguro di aiutare i compagni a raggiungere buoni risultati. È vero, c’è una forte concorrenza, non solo in difesa, però ci aiutiamo tutti e pensiamo al bene della squadra. Mi piace andare in attacco e provare a segnare: l’anno scorso ho realizzato 4 reti in Primavera e spero di farne altre con il Pescara. Siamo una buonissima squadra, abbiamo un ottimo allenatore e possiamo toglierci delle belle soddisfazioni” (fonte).

Paweł JAROSZYNSKY (difensore Pescara Calcio):

“Ci siamo preparati intensamente e a lungo per la partita contro l’Empoli, anche grazie a questa lunga sosta che ci ha permesso di avere più tempo a disposizione. Abbiamo lavorato bene, dunque mi aspetto un risultato positivo. Ci siamo impegnati al massimo, tecnicamente siamo preparati, dobbiamo dimostrare quello che valiamo, cioé che siamo una squadra forte e determinata: non dico che la prima vittoria è d’obbligo, ma la desideriamo fortemente. Pescara è davvero una città stupenda; inoltre, per noi, c’è anche un ottimo centro sportivo. La Società è molto organizzata, la squadra meritevole. Anche se sono qui da pochissimo tempo e a causa del virus ci troviamo in un periodo storico difficilissimo, che ci costringe a stare attenti sui distanziamenti anche negli spogliatoi, qui mi trovo benissimo e mi sono sentito subito parte di tutto questo. E’ vero, non ancora abbiamo fatto vedere a tutti di cosa siamo capaci, ma sono certo che contro l’Empoli lo faremo. Mi trovo a mio agio sia come terzino sinistro sia come centrale difensivo sinistro: non ho una preferenza. Staremo a vedere dove mi posizionerà il mister”.

Alberto Bergossi (procuratore di Mirko DRUDI, difensore Pescara Calcio):

“DRUDI già dallo scorso anno è stato un giocatore considerato. Poi è arrivato ODDO, che ha espresso un parere positivo per la sua permanenza. Mirko è un giocatore che piace sia all’allenatore che ai direttori e, anche se c’è stata qualche richiesta, mi è stata formulata la proposta di rinnovo. La Ternana non è mai stata presa in considerazione: il mio assistito sarebbe sceso di categoria solo per il Cesena, coniugando oltretutto esigenze logistiche. Il club romagnolo ci ha provato fino all’ultimo ma il Pescara ha deciso di far rimanere Mirko in rosa. Adesso è finito il mercato; detto questo, qualche giocatore c’è sempre. Tuttavia non credo che il club di SEBASTIANI ora voglia fare movimenti: hanno una rosa completa e ben assortita. Il Pescara ha una buona squadra, ma memore dell’esperienza della scorsa stagione in cui ha sfiorato la Lega Pro, la dirigenza non vuole fare – giustamente – proclami. Devono solo pensare a disputare un campionato tranquillo almeno fino a gennaio e poi vedere in quale posizione sono. Chiarito ciò, ci sono giocatori importanti come BOCCHETTI e GALANO per esempio, che hanno tanta qualità e possono permettere alla squadra di disputare un buon campionato. Il torneo cadetto è lungo, imprevedibile. Può succedere sempre di tutto” (fonte).

Infine, parola anche all'”accusa”…

Alessio Dionisi (tecnico dell’Empoli):

“Giochiamo cinque gare in due settimane. Col Pescara è la più importante, la prima gara di un filotto di livello. Pensiamo solo a questo match: siamo vogliosi di riprendere il nostro cammino. Il Pescara viene da un campionato negativo e difficile, ma ha giocatori importanti e con voglia di riscatto. Sono forti: non sarà facile perché il valore della squadra è alto. Cercheremo di contenere il loro attacco da squadra. Sappiamo che abbiamo individualità importanti, ma ci prepariamo da collettivo. Non dobbiamo sbagliare e non vogliamo sbagliare. Sappiamo che l’anno scorso ci sono stati alti e bassi: questo non lo vogliamo. Sottovalutare un avversario vuol dire aver perso”.

Ryder Matos (neo-calciatore dell’Empoli):

“Sono molto contento di essere in una piazza importante come l’Empoli. Quando ho saputo di questo interessamento ho detto subito di sì, nonostante stessi parlando con altri club, anche perché la mia famiglia è felice di tornare in Toscana. Voglio fare bene qui, sono motivato e ho tanta voglia. In passato sono stato vicino a questa maglia, ma non se ne fece nulla: ora invece è andata diversamente. Sono una seconda punta, ma posso giocare anche sulla trequarti a seconda di dove il mister ritiene di avere maggior bisogno”.

40mila.it

 

Lascia un commento

22 Comments

  1. draculone ha detto:

    Hann fatt li cund? Hann fatt a la ruman o a pagat lu vocalist?

  2. draculone ha detto:

    Biancazzu’, tu sti fulminat laugh

  3. Cmq si sono fatti vivi con uno striscione…la nostra assenza non vi deve fermare, forza ragazzi bisogna lottare.
    Quindi per il resto tutto regolare, tutt appost

  4. biancazzurro86 ha detto:

    AHAHAHAHAH sto ridendo da mezz’ora…

    Hitler si trova sulla torre piu’ alta di Berlino con un nutrito gruppo di Ebrei. Ne chiama uno e gli ordina: “Tu fenire qui ! Tu mettere in questen posizionen” (un braccio ed una gamba alzata). L’ebreo obbedisce e Hitler lo prende e lo scaraventa di sotto. Poi chiama un altro ebreo: “Tu fenire qui ! Tu mettere in quest’ altren posizionen” (entrambe le braccia levate). L’ebreo obbedisce e Hitler lo prende e lo scaraventa di sotto. Poi Hitler chiama un altro ebreo: “Tu fenire qui ! Tu mettere in guesten posizionen” (un braccio attorno al collo, l ‘alluce nel naso). Hitler lo prende e lo scaraventa di sotto. La storia va avanti per un po’ finche’ un soldato tedesco arriva trafelato e gli comunica: “Mein Fhurer. Dofete azolutamente scapare, le forzen nemichen sono alle porte di Berlino”. E Hitler: “Mai! Prima finiren mein partiten di Tetris”.

  5. alex74 ha detto:

    Ieri a brescia c’ erano 1000 spettatori che tifavano brescia con qualche coro durante la partita..da noi i 1000 biglietti li danno agli sponsor e giornalai. Trova le differenze

  6. alex74 ha detto:

    Oggi speriamo di fare un punto sennò s’ appenn

  7. draculone ha detto:

    È inutile tornarci sopra, prima c’era una tifoseria cazzuta che non si sarebbe venduta per nulla al mondo, figurati per una cenetta o na vacanzuccia e soprattutto a nessuno sarebbe passato im mente neanche vagamente di fare da intermediario solo perché prima avevi rapporti con la tifoseria ed eri “nu sfatton” e mo vu fa lu bell giovn. Chi vo’ capi’, capisce

  8. alex74 ha detto:

    Con quella gente sembrava di stare in serie A anche giocando in B.
    Con questi di oggi sembra di stare in serie C anche giocando in B.
    Warhua hai detto una cosa stravera

  9. warhua ha detto:

    la cazziata di Carnevale, per dire uno che ha giocato a fianco di Maradona e Zico come ha sentito sua (ma da subito) la maglia del Pescara

  10. warhua ha detto:

    Totò Nobile rimaneva anche mezz’ora in più dopo l’allenamento per provare i calci di punizione.
    E ci vogliamo scordare la cazziata di Carnevale a Savorani, se non sbaglio contro la Fiorentina.
    Con quella gente sembrava di stare in serie A anche giocando in B.
    Con questi di oggi sembra di stare in serie C anche giocando in B.

  11. Max1967 ha detto:

    Il Pescara è come un autogrill

  12. draculone ha detto:

    Warhua è quello che stavo dicendo prima,, oggi siamo una squadra di passaggio, bella città, belle ragazze, bella vita, un mix ideale per fare esperienza e scappare, una società “mordi e fuggi”. GRAZIE PRESIDENTE

  13. warhua ha detto:

    tra l’altro non giocano nè Asencio nè Ceter…
    boh, con Scibilia arrivavano Carnevale e Dunga e giocavano subito e sempre.

  14. alex74 ha detto:

    Si 433 è cosi. Cullu’ ogni anno si fa prestare le migliori promesse senza un minimo criterio di squadra. Ti può andare anche a culo ma è più probabile che ti vada male. Ma questo non è neanche il problema principale se non fosse che questo schifo di progetto viene spacciato per altro da lui e gli zerbinisti che gli stanno appresso

  15. Max1967 ha detto:

    Avere buoni giocatori non vuol dire niente non sono assortiti nei ruoli.
    Una squadra di 11 Messi lotterebbe solo per non retrocedere.

  16. warhua ha detto:

    vediamo cosa succede oggi. Se neanche oggi si profila un giocatore che riesce a imporsi in attacco, la questione rischia di diventare…la solita.

  17. tusciabruzzese ha detto:

    Speriamo che la partita rimanga un giallo senza scoprire l’assassino, perché temo invece che ridiventi un horror stile Reggina …

  18. caps ha detto:

    FORZA PESCARA…. gamer4

  19. 433offensivo ha detto:

    Io Co tinio ad avere l’impressione che questa squadra sia dotata di buoni giocatori singolarmente, ma che continui ad essere poco squadra. Se prendi una imbarcazione con degli ottimi vogatori, ma non riescono ad essere sincronizzati nei movimenti, non riuscirebbe a competere con un altra imbarcazione meno forte singolarmente, ma perfettamente sincronizzata.

  20. draculone ha detto:

    Oramai siamo un trampolino di lancio e non una società a cui ambire. SEBASTIANI VATTENE, ROVINA DI PESCARA

  21. Difensori di cullù…………. VIA DAL PESCARA !!!!!

  22. tusciabruzzese ha detto:

    Pure a Guth gli piace andare in attacco e segnare! Ma un difensore che faccia solo il difensore … e bene, noo?
    dash