Serie B: Frosinone ai playoff, Salernitana no. Trapani e Juve Stabia in C
01/08/2020
Playout, l’andata si gioca lunedì 10 agosto
01/08/2020

I BIANCAZZURRI PRENDONO I VOTI (CHIEVO-PESCARA)

Le pagelle di Chievo-Pescara, di G. D’Intino –  

TOP…ONE! (7 in sù): 

nessuno.

TOP…less (da 6 a 6,5): 

FIORILLO: 6,5
Riesce a tenere a galla il Pescara fino all’ultimo con tante belle parate. Allo scadere si arrende alla conclusione ravvicinata di Garritano.
DRUDI: 6
Partita sufficiente ed attenta, che purtroppo serve a poco visto l’esito dell’incontro.

TOP…pato! (da 5 a 5,5): 

SCOGNAMIGLIO: 5,5
Con il suo ingresso la squadra si schiaccia ancora di più e soffre maggiormente i deboli attacchi gialloblù.
BUSELLATO: 5,5
Buono il lavoro in fase difensiva ma poco lavoro di spinta. Il tipo di atteggiamento della squadra si adattava alle sue caratteristiche.
PALMIERO: 5,5
Finalmente ci mette la cattiveria agonistica giusta, anzi, esagera pure. Rischia più volte di lasciare i suoi in dieci ma finalmente dà ordine al reparto.
ZAPPA: 5
Poca attenzione difensiva e ancora meno fase offensiva. Brutta prova.
BETTELLA: 5
Non comincia male ma finisce malissimo. Regala più palloni all’attacco clivense, rischiando tantissimo.
DEL GROSSO: 5
Ha un cliente scomodo come Ceter sulla sua fascia. È costretto a rimanere bloccato dietro senza spingere.
MEMUSHAJ: 5
Non brilla nell’inusuale posizione di trequartista. Fatica a creare occasioni pericolose e non riesce nemmeno ad aiutare il centrocampo.
MANIERO: 5
Rimane spesso isolato davanti e non viene mai servito dai suoi compagni. Tanto sacrifico ma pochi risultati.
KASTANOS: 5
Non un grande ingresso per il cipriota che non riesce a sostituire al meglio Palmiero.

sTòP…pati! (da 4,5 in giù): 

CRECCO: 4,5
Un fantasma per novanta minuti. Altamente discutibile la sua presenza nell’undici titolare.
GALANO: 4,5
Questa per lui poteva essere considerata la quarta giornata di squalifica. Non si vede mai eccezion fatta per una serpentina nel primo tempo.
SOTTIL (ALLENATORE): 4
Partita rinunciataria nella quale è la paura a vincere. Se i cambi fatti sono contestabili, la formazione di partenza è ancora più discutibile. Lasciare fuori il giocatore più in forma della squadra per far giocare Crecco è una follia. L’allenatore piemontese dovrà rivedere molte cose in vista dei (probabili) playout.

TOP secret (senza voto): 

BRUNO: s.v.
BORRELLI: s.v.
G. D’Intino

P.S.: nel ringraziare l’utente D’Intino per averci inviato il suo contributo, cogliamo l’occasione per ricordare a tutti gli utenti che sono benvenute proposte di contenuti. A tal fine, è possibile utilizzare la mail di contatto info@40mila.it (anche raggiungibile dal link nel menù principale in alto).

Lascia un commento

2 Comments

  1. Max1967 ha detto:

    tutti insufficienti tranne Fiorillo

  2. draculone ha detto:

    Tolto Fiorillo, tre a tutti è pure troppo