Pescara colpevolmente spuntato. Arbitraggio da boxe
14/02/2020
Playoff e playout di Serie B: ecco le date ufficiali
15/02/2020

LE INTERVISTE DEL DOPO PESCARA-CITTADELLA

LEGROTTAGLIE:
“Quanto all’arbitraggio, la partita poteva essere condotta in maniera diversa su alcune situazioni, ma  non devo essere io a giudicare l’operato dell’arbitro: c’è un commissario, sicuramente analizzeranno la loro partita e spero che si possa anche migliorare questo aspetto. Bisogna capire quali sono le regole che determinano un’ammonizione o un lasciare andare il gioco: lui (l’arbitro, n.d.r.) ha parlato di “metodo” e io volevo capire che cos’era il “metodo”, e se dobbiamo vivere il “metodo” dell’arbitro per come lo fa lui oppure se ci sono delle regole. Io voglio capire se un fallo da dietro si lascia andare oppure si fischia, e se questo è un “metodo” o una regola: almeno sappiamo qual è il criterio col quale si dà l’ammonizione ed  evitiamo di lamentarci: sono stato cacciato fuori perché mi sono lamentato di alcune decisioni su cui non ero d’accordo e poi perché mi ha detto che sono stato ingestibile perché mi muovevo troppo dalla panchina e i giocatori si alzavano.

Sono molto molto dispiaciuto perché non era una partita da perdere. Abbiamo fallito in alcuni episodi chiave, sia quando dovevamo fare gol e portarci in vantaggio – abbiamo avuto due-tre occasioni, in una nel secondo tempo il portiere ha fatto un grandissimo intervento – sia in altre situazioni dove dovevamo essere più cinici. Loro invece hanno sfruttato le nostre ingenuità che ancora purtroppo paghiamo a caro prezzo: non dobbiamo concedere quelle occasioni che poi permettono agli altri di ottenere tre rigori in due partite. Perdiamo sei punti con tre rigori e quindi direi che c’è qualche cosa da rivedere: facciamo troppi falli ingenui con l’uomo girato di spalle, non si può concedere un rigore del genere, dobbiamo migliorare in questo. Per il resto abbiamo fatto quello che avevamo preparato: avevamo preparato bene la partita, potevamo fare meglio su alcune situazioni già predefinite sui cambi gioco e sfruttare meglio la superiorità in alcune zone del campo. E’ andata così: le partite sono fatte di episodi, oggi ancora una volta a sfavore.

Non cambio di una virgola quello che ho iniziato un mese fa: la mia conduzione resta uguale. Ho detto ai ragazzi che non è che perché perdi o vinci devi cambiare: no, devi continuare a credere in quello che hai iniziato. I palazzi si fanno nel tempo, non si fanno in un mese; e noi dobbiamo continuare. Siamo sereni, il gruppo lo vedo molto sereno, molto libero da questo punto di vista ma adesso dobbiamo rimboccarci le maniche perché poi si fa dura se continuiamo a perdere questi tipi di partite. Dobbiamo avere più motivazione nel non perdere queste partite perché sennò rischiamo poi di ritrovarci in situazioni, che diventano molto più complicate”.

FIORILLO:
“Mi vorrei soffermare non sull’arbitro ma sulla prestazione: oggi abbiamo preso due gol evitabili, tolto questo, la squadra ha disputato una buona partita, su ritmi alti come quelli del Cittadella. Ci dispiace perché nelle ultime due partite abbiamo buttato via dei punti per episodi a nostro sfavore, per qualche disattenzione, però le basi per continuare ci sono e dobbiamo tornare a vincere prima possibile.

Non è questione di giovani in campo: queste due sconfitte nascono appunto da episodi sporadici; abbiamo preso tre rigori nelle ultime due partite. Non ci ha surclassato nessuno sul piano del gioco, quindi non sono sconfitte che che ti lasciano addosso uno scoramento: sono sconfitte che ti bruciano dentro. Ma io credo che partite come quelle di questa sera tante volte si possono anche vincere.

E’ normale che aver perso un giocatore dell’esperienza di DEL GROSSO è stato difficile, però ELIZALDE, per non avere mai giocato, è entrato in gara subito e al di là dell’episodio io credo abbia disputato una buona partita.

Non posso chiedere niente ai tifosi, perché del clima che c’è tra lo stadio e la società, la squadra deve rimanerne fuori: fino a prova contraria la squadra durante la partita ha sostegno e noi ci dobbiamo estraniare da quelle tensioni che alla squadra non servono a nulla. Anche sabato scorso a Chiavari la tifoseria ci ha dimostrato vicinanza. È normale che queste tensioni con la società non fanno sì che ci sia un clima idilliaco, però tra tra squadra e tifoseria c’è sempre stato un buon feeling e questo ci deve aiutare.

Non è un problema la mancanza di gol dagli attaccanti. Per il nuovo modo di giocare, i gol di ZAPPA sono frutto di schemi provati dal mister: a volte alcuni movimenti degli attaccanti servono a liberare determinati spazi. Se fa 10 gol ZAPPA da qui a fine stagione siamo contenti uguale”.

ZAPPA:
“L’arbitro poteva fare molto meglio con la gestione dei cartellini; sicuramente c’era un’espulsione sul fallo da dietro su PALMIERO e anche nel primo tempo su MELEGONI. Anche il rigore, a noi dal campo non sembrava: l’arbitro era dubbioso, poi alla fine ha preso la sua decisione. Questo però per noi non deve essere un alibi. Sono contento di aver realizzato il gol ed essermi fatto perdonare per il gol che mi sono mangiato: potevo fare sicuramente meglio dopo che mi aveva messo una grande palla Luca [PALMIERO]. Sono amareggiato perché potevamo portare a casa almeno un punto.

Sono contento di aver dato il mio contributo per la squadra con questi 3 goal, ma adesso sicuramente arriveranno anche quelli degli attaccanti. Ho sentito della ‘ricompra ‘da parte dell’Inter ma io non so niente: per adesso sono qua  e darò il massimo per il Pescara”.

MELEGONI:
“Dobbiamo tenere il morale alto perché il campo ha parlato e si è visto di che pasta siamo fatti: gli episodi non sono stati a nostro favore, ma la squadra c’è. Il fallo che mi hanno fatto io l’ho visto sempre sanzionare con il rosso e anche quello su PALMIERO era da cartellino giallo: si parla sempre di aiutare gli arbitri ma gli episodi parlano chiaro. Secondo me il presidente e la società hanno fatto un ottimo lavoro, credono in noi e noi crediamo nel mister e nella società: se stasera avessimo vinto adesso non si starebbe a parlare di questo. Ora ci rimbocchiamo le maniche e con lo spirito giusto andiamo a Crotone e cercheremo di portare più punti possibili”.

BOCCHETTI:
“Ci è sembrata una partita strana, soprattutto nella distribuzione dei cartellini: il Cittadella dal primo minuto ha pensato solo a spezzare le nostre azioni facendo fallo sistematico e se l’arbitro avesse cacciato qualche cartellino in più la partita si tranquillizzava un attimino. Il fallo su MELEGONI doveva essere da espulsione diretta. Al di là di questo, la squadra comunque ha corso e ha giocato contro una squadra forte, che fuori casa ha fatto sempre bene: ricordiamoci che prima del rigore per loro abbiamo mancato un goal con BOCIC. Dobbiamo avere fiducia, è una squadra giovane, la prestazione c’è stata: dopo l’1-1 chiunque poteva fare goal. Potevamo sicuramente fare qualcosa in più sotto porta ma siamo stati sfortunati. Per DEL GROSSO stiamo aspettando cosa ci dice il dottore; BOJINOV si è allenato fino ad una settimana fa e dovrebbe essere pronto contro il Crotone. Per PUCCIARELLI dobbiamo aspettare altre 3 settimane; lo stesso per KASTANOS. CAMPAGNARO invece la settimana prossima è in gruppo con noi”.

40mila.it

Lascia un commento

39 Comments

  1. johnny blade ha detto:

    Ci vo nu pellegrinaggio a Julianov.

  2. pescarese1976 ha detto:

    A scanso di equivoci, LO ZERBINISTA non c’entra nulla con la CURVA NORD questo che sia chiarissimo. In molti che hanno sventolato il loro amore per M. Manzo dovrebbero solo avere vergogna. Questo ragazzo certi comportamenti NON LO AVREBBE mai e dico mai permesso.

  3. pescarese1976 ha detto:

    Derisi, umiliati, perculati, messi alla gogna e chi più ne ha più ne metta, certi ZERBINISTI dovrebbero solo mettere la loro testolina sotto terra anzi sotto lo sterco di asino e poi fare il mea culpa Adesso cosa fanno? Tentano di rialzare la testa continuando a sventolare la loro VERGINITÀ accusando chi ancora cerca di portare avanti il loro amore per questi colori e questa MERAVIGLIOSA maglia biancazzurro. Ma propria non avete per niente vergogna? Ma pensate solo a difendere un qualcosa che di voi è indifendibile? Gnorima’ ti devi solo VERGOGNARE

  4. Repoman ha detto:

    Mo’ dico la mia. AVET ROTT LI SCATOL NGHI LI STRISCIUN E LI CUMUNICAT SI DOP NSI FA CONTESTAZIO SERJI. Picche’?Fors picche’ arret a nu cumunicat e nu striscion ngi si espon in prima person? Fors picche’ si pirson s’hann fatt allatta’ e fann cuntent la piazz nghi sa contestazion di parat?ma ngi mett la faccji picche’ a Piscar tutt sann da tanto temp? Non a cas la curv sa ndibbulit da quand lu grupp fort di Bubu’ sa tirat arret picche’ ha vist lu mal vide’(pi ess chiu’ precis, sott central e soprattutt sott lato mare). Mo’ vinetm a di’ ca so’ nu visionarji cool

  5. pescarese1976 ha detto:

    Lo ZERBINISTA è sempre convinto che LU SPARAGNIN e LU FARMACIST verso cui è ciecamente fedele abbia sempre ragione, anche nel caso in cui la stessa squadra venga improvvisamente smantellata o nel caso in cui vengano spacciati per grandi giocatori simpatici pensionati o adolescenti in via di sviluppo. Non dimenticarlo mai queste parole

  6. antateavanti ha detto:

    Il fine settimana vado a vedermi la pallanuoto….basta con questo schifo

  7. tusciabruzzese ha detto:

    Ho appena bevuto la stessa Ratafia di Bocchetti e mi ha fatto lo stesso effetto: “abbiamo una squadra giovane”. L’altra metà del cervello mi si è disattivata e non so chi siano questi ex calciatori di cui parlate: Campagnaro, Del Grosso, Balzano, Memushaj, Drudi, Scognamiglio, Maniero, Bruno ?!?!? Che fanno ora? Torneo di serie B-Uisp?

  8. UK_Dolphin ha detto:

    Retrocedendo in C ci stava un paracadute di 7-800 mila euro, credo ci sia ancora. Ma tanto in C non ci saremo l’anno prossimo. O ci salviamo prolungando l’agonia, o l’Eccellenza. Poi magari arrivano Pincione e lo sceicco che ripianano i debiti, danno la buonauscita a Cullu’ e ci portano in Champions. Un po di ottimismo ogni tanto ci vuole….

  9. biancazzurri ha detto:

    Bujianov … Zampacorta laugh rofl

  10. pescarese1976 ha detto:

    Siccome so na pirsona seria, mo ci mett la firm e la facc ca ji ni mi venn pi nisciun manc pi na pizzett a lu forn elettrico figurati per un un piccolo “aiuto” o per una info di carattere calcistico/societario laugh1 chisciccis coccia coccia ma li si quanta zampatun a li spizzill ti tiress? si li cuntess pirdess li cund., ma a lu post di la facc ci ti lu cul? mosking

  11. pescarese1976 ha detto:

    Galeon secondo me sta correndo in aiuto di LU FARMACIST, mi ci taje la cocc e vi dico di più lo sta facendo da questa estate.

  12. Sebastiani disse che non siamo usciti indeboliti dal mercato ………… Stai attento ………… le bujienov hanno le Zampe corte ….. A BUON INTENDITOR …….. VATTENE VIA DAL PESCARA……… E PORTATI PURE CHI TI FINANZIA ………

  13. Hanno mandato uno ieri per mandare un messaggio chiaro al nonnetto……………. rimetti in cassa i soldi …….. E VATTENE VIA DAL PESCARA

  14. alex74 ha detto:

    Ci sta lu paracul

  15. johnny blade ha detto:

    Ci sta lu paracadut se calem in C?
    O almeno na materazz? laugh

  16. alex74 ha detto:

    Biancazzurri sti a sbaia’. Negli ultimi anni gli arbitraggi sono stati quantomeno equi. Anche quest anno fino alla schifezz del calcio mercato erano equi. Giarda caso da ddu’ partit a sta parte ha cagnat tutto..GUARDA CASO

  17. johnny blade ha detto:

    Falqui.
    Basta la parola.
    E l’immaginazione.

  18. pescara ha detto:

    Non esageriamo. Siamo sempre lì, vicini all’obiettivo dell’ottavo posto. Basta una vittoria e cambia la classifica.

  19. biancazzurri ha detto:

    A nu gl’arbitr’ nin ciàn mai argalate ninte. Sème sempre pagate tutte focus

  20. Fafinho ha detto:

    Delfino Pescara =Rappresentativa mista Uisp/Primavera. Spero che si schierino Hugo e Bojinov. Almeno una cocciata all’arbitro di rugby l’avrebbero data…
    Che brutta fine grazie al Capostazione e ai suoi reggimicrofono. Pure il Gale s’ha rincugliunit ‘

  21. pescarese1976 ha detto:

    In quel momento girerò su questo fantastico forum di VERI TIFOSI la vostra concussione con: LU SPARAGNIN, LU FARMACIST E BELFAGOR

  22. pescarese1976 ha detto:

    Don Nicola è l’unico innocente di questo SFASCIO sportivo, morale e dignità di una città. Tutti sono colpevoli, ma soprattutto chi ha avallato in modo consapevole e cioè GLI ZERBINISTI che pe ma magnat di pizz e na partita a calcetto hanno messo la polvere sott lu tappett. Siete contenti adesso? A lu varc v’aspett tutt quind e un pi un ndo cazz vulet ji

  23. tusciabruzzese ha detto:

    Grande Germano!
    thank_you
    Anche il Gale oramai compiace gli indigeni dicendo quello che vogliono sentirsi dire invece che la cruda realtà. Ma a schiena diritta, chi c’è rimasto più?
    Unica speranza è che regga la nuova linea PR

  24. germanodacuneo ha detto:

    Legrottaglie ha dichiarato che le partite si possono vincere con l’immaginazione. Beato lui! Può darsi e ieri sera il Cittadella, probabilmente, ne ha avuta di più. Si può vincere anche quando i giocatori viaggiano con il pullman, come ha fatto il Cittadella, perché qualche giocatore del Pescara, la settimana scorsa, si era lamentato per essere giunto stanco a Chiavari dopo il viaggio con il pullman.

  25. Fafinho ha detto:

    Abbiamo un piede in serie C. Ditemi voi come questa rappresentativa mista Uisp / Primavera possa salvarsi. Povero Padre Nicola ma soprattutto poveri noi.

  26. tusciabruzzese ha detto:

    Fiorillo molto prudente sulla questione della contestazione. Finché (pochi) Rangers e società facevano comunella era facile dire che gli altri non erano tifosi Adesso, lui come gli infiltrati (pochi) nei PR, all’improvviso tacciono o glissano. Ma Fiorillo e venduti, sappiatelo: Pescara non dimentica

  27. germanodacuneo ha detto:

    In una recente intervista il “profeta” Giovanni Galeone ha dichiarato che il Pescara può ambire alla promozione diretta in serie A. Da un competente come lui non me lo sarei aspettato! Come può affermare una cosa simile, se anche un profano come me ha detto sempre il contrario?
    Ha fatto l’allenatore per tanti anni o ha svolto qualche altro mestiere? Boh!
    Forse è diventato un mago e vede gli avvenimenti, prima degli altri, con la sua sfera di vetro?
    Certe affermazioni ad effetto questi “personaggi” del ramo calcistico possono anche risparmiarsele, perché servono solo per illudere quei tifosi creduloni, che hanno creduto in lui, giustamente, negli anni belli e… che il Galeone biancazzurro del 1987 detto “l’Invincibile” non aveva rivali sui tanti campi della penisola. Galeone ha fatto la sua improvvida intervista per essere ricordato ed io, con rispetto, l’ho ricordato.

  28. germanodacuneo ha detto:

    Sconfitta immeritata del Pescara non da parte del Cittadella, ma da parte dell’occhio di lince dal “corvo nero” che ha visto benissimo il rigore, confermato solo dal replay, e non ha “voluto” vedere i tanti falli evidenti degli avversari, 27 contro i 7 dei biancazzurri. L’inizio della fine per il Pescara è stato il fallo non fischiato a Ghiringhelli che è costato l’ammonizione per proteste di Bocic. Manca l’espulsione di D’Urso non “voluto” dall’arbitro, dopo aver perdonato un paio di volte Perticone.
    Il rigore a parti invertite l’avrebbe concesso? Ne dubito! I giocatori del Cittadella sono abituati, dentro e fuori casa, a menare come fabbri perché sono tutti occupati nello stabilimento siderurgico del loro datore di lavoro Gabrielli: presidente del Cittadella.

  29. germanodacuneo ha detto:

    Speriamo tutti in un miracolo di Legrottaglie per restare, tranquillamente, in Purgatorio, perché se così non fosse, invece di andare a gioire in Paradiso, si rischia di sprofondare e di bruciare perennemente, nei gironi della serie C, dell’Inferno. Dalla C poi è molto difficile uscire a “rivedere le stelle”

  30. johnny blade ha detto:

    Addirittura ieri Agostinelli ha detto che Memu in B è sprecato.
    Ué abbiamo un top player. Ieri si è visto proprio.

  31. draculone ha detto:

    Il minimo è ricalare a piombo, tolti Melegoni, Zappa, Palmiero, Memushaj e Galano ngi sta niente. Di questi tre non sono nostri, quindi il nulla assoluto. Per una volta sono a favore di Sebastiani. LA GENTE IERI INVECE DI VENIRE A SOSTENERE LA SQUADRA E CONTESTARE, tutti nei ristoranti a fare i piccioncini innamorati. Ma per favore laugh

  32. biancazzurri ha detto:

    Ma chi vulete? Nghi li solde che s’ann’ anguattate pure a gennaio, un iscrizione al torneo UISP sta pagata pure pe l’anno prossimo. FORZA MARINELLESE SEMPRE!!! mosking

  33. alex74 ha detto:

    Sci ma che deve fare legrottaglie se è costretto a schierare la primavera e la uisp come diceva qualcuno? Ormai la situazione è irreparabile. Sa da spera’ di salvarci ma la vedo dura

  34. johnny blade ha detto:

    Scine,un altro allenatore.
    Avanti il prossimo.
    Metterei quello della primavera.

    Ma baaaaastaaaa.
    Sono 8 anni che cambiamo allenatore alla cazzo.
    E quando ne arriva uno buono su
    6 non viene riconfermato

  35. nemicissim0 ha detto:

    Condivido Max. Dopo 4 partite si può iniziare a farsi un’idea sulle capacità dell’allenatore, che non siano solo quelle di motivatore. Purtroppo, non vedo grossi miglioramenti rispetto alla gestione Zauri: si attende la giocata personale, l’episodio, con il problema aggiunto che non c’è più machin. E anche l’aspetto motivazionale mi pare stia venendo meno, dopo la “novità” iniziale. La chance a legrottaglie – che aveva meritato dopo la prima partita – è stata data. Ora urge di nuovo un allenatore esperto, altrimenti si rischia grosso. Andato il baffo, andato stellone, chi rimane in giro? SEBASTIANI, FAI PIÙ DANNI DELLA GRANDINE.

  36. Max1967 ha detto:

    Il Pescara di Legrottaglie inizia ad essere peggio di quello di Zauri…urge un nuovo allenatore che sappia gestire situazioni come questa.
    Altrimenti arcalem’ a piombo!

  37. johnny blade ha detto:

    Se non sappiamo attaccare e mostrare UNO schema di gioco in tutta la partita, chisse ne frega dell’arbitro. Manco mi metto a leggere le solite chiacchiere.
    Ritiratevi.

  38. tusciabruzzese ha detto:

    Certamente abbiamo perso due partite per episodi, come dice bene Legrottaglie. Questo però non toglie il fatto che in entrambe neanche noi meritavamo di vincere. Due partite di pochezza da tutte le squadre coinvolte, salvo il fatto che noi facciamo più ingenuità. E con la pochezza pari agli altri ma più ingenuità, la strada verso il basso è logica
    help

  39. nemicissim0 ha detto:

    Abbiamo fatto bene, sono solo episodi, dobbiamo continuare così (frechetengul), andiamo a crotone a fare punti, la società si è mossa bene…BASTAAAAAAAAAAAA