Colpo Salernitana a Pescara
19/01/2020
I BIANCAZZURRI PRENDONO I VOTI
20/01/2020

LE INTERVISTE DEL DOPO PESCARA-SALERNITANA

MANIERO:
“Abbiamo sbagliato l’approccio in entrambi i tempi. In casa si creano i punti per la classifica, questo deve essere l’obbiettivo primario. Sicuramente con l’ingresso di BOCIC abbiamo avuto una spinta in più e li abbiamo messi in difficoltà. Certamente, non vincere in casa da 3 mesi non è certo incoraggiante e non aiuta. Dobbiamo trovare il prima possibile una via di uscita. La Salernitana ama giocare partendo da dietro, noi abbiamo cercato in tutti i modi di andare in avanti ma non lo abbiamo fatto come ci ha chiesto il Mister; lo abbiamo fatto in modo confusionario. Purtroppo non siamo stati bravi ad aiutare il centrocampo. Dobbiamo lavorare e guardarci in faccia per l’ennesima volta. Ci aspetta una partita molto difficile a Pordenone; in questa maniera non si va assolutamente da nessuna parte. Adesso dobbiamo fare punti a Pordenone”.

ZAURI:
“Con il presidente ci siamo detti le stesse identiche cose che ci siamo detti nelle precedenti sconfitte. Come sempre i nostri confronti sono costruttivi e si analizza tutto, dalle cose belle alle meno belle. Cosa non ha funzionato nella partita di oggi? Sembra veramente tutto assurdo, non avevamo preparato una partita del genere, purtroppo il campo ha sentenziato questo. Tanto merito alla Salernitana, noi dovevamo fare di più, ma non siamo stati bravi in questo. L’avversario è stato più bravo di noi, loro hanno fatto bene e noi no. BOCIC è un giocatore del Pescara; oggi è entrato in campo molto bene, ma di certo non possiamo trascurare gli altri che in altre partite sono stati bravi. Io a rischio? Me lo chiedete sempre, io sono tranquillo e sereno, faccio sempre il mio lavoro con passione e serietà. I risultati sono fondamentali nel dare più o meno le giuste forze. Oggi abbiamo perso, quindi sono a rischio. Di mercato con il presidente non ne abbiamo parlato e tantomeno di Melchiorri che gentilmente non ne desidero parlare. La ricetta per uscire da questo momento è una sola: dobbiamo cambiare l’atteggiamento in campo ed io devo essere il primo in ciò! Se pensiamo di essere più bravi degli altri non andiamo da nessuna parte”.

BOCIC:
“Sono entrato con il principale obiettivo di aiutare i miei compagni, speravo di fare qualcosa in più, minimo a pareggiare ma anche a vincere. Purtroppo non è andata cosi, adesso concentriamoci alla prossima partita e cerchiamo di fare meglio. Il mio utilizzo in campo? Non decido io, ma il mio allenatore; io cerco sempre di allenarmi al 100% e mettermi a disposizione della squadra. Sicuramente il Mister ha visto che devo ancora migliorare, mi fido di lui ciecamente e sicuramente mi aiuterà a crescere. La mia posizione in campo? Io non scelgo mi adatto al volere del Mister, ma se proprio lo dovessi fare prediligo giocare con il 433; ma anche con il 4321 va bene lo stesso”.

FIORILLO:
“Dispiace parecchio perdere. Oggi era un’occasione importante per fare bene; la vittoria poteva essere un modo per ricordare Marco Bubù. Purtroppo questa sconfitta è un doppio dispiacere. Nonostante il duplice svantaggio siamo rimasti in gara. Al rientro in campo, di sicuro non siamo ritornati con il giusto approccio e nei primi 10 minuti sono stati bravi a punirci. Questo non deve più accadere da qui in avanti. Con BOCIC siamo andati meglio, ma parlare con il senno del poi è molto facile. Anche con il modulo iniziale abbiamo raccolto belle soddisfazioni. Prima di parlare di moduli, dobbiamo analizzare i motivi o le cause di questi comportamenti. L’atteggiamento è la vera causa di questa sconfitta. Più andiamo avanti e più dobbiamo imparare a difendere anche lo 0-0: da qui in avanti le partite diminuiranno. Loro sono stati bravi a lasciare sempre 2 attaccanti lì in avanti; noi non siamo stati bravi a fare le giuste pressioni e con l’uno contro uno siamo andati in grande difficoltà. Le cause di questa sconfitta non sono stati gli errori tattici ma la mentalità e la cattiveria agonistica. Il gruppo è unitissimo e si è visto in questi 15 giorni che siamo stati insieme; chi ha avuto modo di vedere può confermarlo. Chiediamo scusa ai tifosi della partita persa. Melchiorri? Con lui ho bellissimi ricordi, chiunque venga per darci una mano è ben accetto nel gruppo. Sicuramente Federico ha quel pizzico in più di attaccamento rispetto ad un altro. Sfortunatamente questi cali di atteggiamento non riusciamo a capire da dove provengono. Ripeto dobbiamo essere bravi noi a trovare la soluzione parlandoci in faccia in modo chiaro”.

VENTURA (allenatore della Salernitana):
“Noi abbiamo fatto certamente una buona partita ed abbiamo preparato tutto nei minimi dettagli. Abbiamo creato tante palle gol e per di più fuori casa contro una squadra come il Pescara che ha il terzo attacco del campionato. La nostra è stata una prestazione importante, ed è figlia di concetti come l’umiltà ed il sacrificio: queste componenti si sono evidenziate. Avevo detto ai miei ragazzi che oggi doveva iniziare il nostro campionato e se non avessimo preso punti potevamo andarcene a casa. Adesso mi aspetto un’altra risposta sabato prossimo e vediamo se riusciamo a dare continuità. Il nostro gruppo sta lavorando per ampliare le proprie conoscenze tattiche e quindi non è importante il tipo di disposizione in campo o altro: il fatto che abbiamo fatto 4 gol al Pordenone giocando a 3 in difesa e vinto a Pescara giocando a 4 ne è la riprova. La mia squadra è la seconda più giovane del campionato; sono contento che i ragazzi stanno crescendo e anche bene, anche se a volte commettono errori che ci possono anche stare. Sabato la risposta per me sarà importantissima. Con i se ed i ma le partite non si discutono: certo che se GALANO fa gol la partita finiva in parità; ma non dimentichiamo che noi abbiamo creato prima 3/4 palle gol: quindi, per me, questo tipo di discorso non ha nessun tipo di valenza. Oggi abbiamo vinto meritatamente”.

40mila.it

Lascia un commento

18 Comments

  1. Admin Supremo ha detto:

    Online le pagelle di Pescara-Salernitana

  2. draculone ha detto:

    OLIVIERI SALVACI TU

  3. alex74 ha detto:

    Io ieri ho visto una salernitana(che non vinceva fuori casa dal 1978) che cia’ piat a pallate per buona parte della partita. E non è la prima volta che capita. quando le signorine decidono di giocare mettono sotto l’avversario. Oltre ad un problema di manico(evidente) ci sono anche problemi mentali. Daltronde con un presidente che allontana la gente dallo stadio anche alcuni giocatori si sentono in dovere di entrare in campo scazzati per poi ricordarsi di giocare sullo 0-2. qua’ l’allenatore c’entra ben poco. Ci servono un centrale difensivo, un sostituto di palmiero(anzi con il palmiero visto ieri uno che gli prende il posto) e un attaccante. E questo ci serve ormai da na freca di tempo. E cuss che fa? aspetta il 32 Gennaio per comprare qualche scarto qua e la.

  4. AppressAluPscar ha detto:

    A onor del vero, i due gol presi sono frutto del caso e di rimpalli stile flipper. Ma questa non è una attenuante: come hanno detto sopra altri utenti, possesso palla sterile e orizzontale, idee zero, e questo a prescindere dalla qualità degli interpreti, alcuni imbarazzanti. Si attende il colpo isolato di machin o di Galano. Non si ha mai l’impressione di essere pericolosi per effetto di giocate collettive. Zauri fuori. E Sebastiani che ce l’ha messo, fuori a ruota.

  5. pescara ha detto:

    Il problema? Certi giocatori prendono lo stipendio ma poi non ci mettono l’atteggiamento giusto, s’impegnano in maniera inconstante. Ci vuole un allenatore che li fustighi.

  6. Max1967 ha detto:

    Qualcuno da tempo parla di spogliatoio spaccato e di mezza squadra contro il mister…se qualcuno aveva dubbi credo che ieri se ne è avuta una riprova definitiva.

  7. draculone ha detto:

    Ma infatti, ci puoi mettere tutti gli allenatori chee vuoi, e’ una squadra monca con limiti evidenti. Se poi metti Legrottaglie, e’ retrocessione certa

  8. tusciabruzzese ha detto:

    Quoto Alex in toto declare

  9. alex74 ha detto:

    Zauri mi sembra che aveva fatto notare prima della gara che invece di rinforzarci ci siamo indeboliti. Non vorrei sbagliarw. Con tutti i limiti che ha questo allenatore, lo avrei tolto dopo crotone, qualche attenuante glie la voglio dare. La squadra scesa in campo ieri a tratti era imbarazzante e non per colpa dell allenatore. I famosi senatori che tanto si sciacquano la bocca con questa parola si dessero una vergognata.

  10. esiliatofc ha detto:

    Mo ci li frik a cullù, prima della chiusura del mercato non cambia allenatore… A meno della solita soluzione interna…

  11. Quanda mi piacess che tutti gli allenatori gli dicessero NO …

  12. draculone ha detto:

    Non è Zauri il problema, ma chi ce lo ha messo togliendo un signore allenatore come Pillon. SEBASTIANI VATTENE

  13. lapa ha detto:

    Zauri viene esonerato se nn adesso dopo Pordenone…ma di quelli a spasso io nn vedo tecnici all’altezza nostra …si parla di Stellone a me nn dice nulla. Un altro prospetto per risparmiare.?Solo un elemento come il nostro immenso presidente poteva cacciare un signore del calcio come Pillon che prima lo ha salvato dalla Lega Pro e poi lo stava portando in A anche se era stato sabotato….VERGOGNA, come si devono vergognare quelli che nn urlano una mezza parola di contestazione verso questa società senza scopo sportivo ma solo di lucro

  14. Max1967 ha detto:

    Dopo una sconfitta del genere non hanno parlato di mercato? rofl

  15. draculone ha detto:

    Maniero:”adesso andiamo a fare punti a Pordenone” rofl

  16. esiliatofc ha detto:

    In altri tempi, perdere in casa contro una rivale storica, avrebbe portato ben altre conseguenze… Vedevate se uscivano dallo stadio…

  17. antateavanti ha detto:

    Fracicarsi di pioggia e freddo per vedere uno spettacolo indegno (e non è il primo specie in casa)…ma davvero dico io chi me lo fa fare. Comprendo sempre di più chi ha abbandonato lo stadio pur avendo fatto l’abbonamento . Se poi guardo e sento quella che era una volta una Curva tra le più belle d’Italia ridotta a fare coretti innocui mi sento disgustato . Se volevano onorare Bubu (E lui avrebbe approvato anzi guidato a testa alta la contestazione) questa era la migliore occasione per urlare tutta la nostra enorme delusione verso l’unico vero colpevole di questo andazzo . Mai vista una cosa del genere . In altre piazze per un decimo di problemi contestano di brutto è ovvio che il capostazione continua a fare i comodi suoi con questo ambiente passivo e con tutta la pletora di cortigiani servili e poi finisce con una mangiata di rustell e tante pacche sulle spalle tutti insieme dopo passeggiate in bici e partite a calcetto …lo dico da anni le cose che si notano qui sono da regime bulgaro comunista anni 50

  18. vitabiancazzurra ha detto:

    Una partita come quella di oggi ti fa odiare il calcio. Anche se gli interpreti indossano pur sempre i colori del cuore . Zauri inadeguato ora nn gli do neanche più le attenuanti, pur essendo un telecomandato a libro paga, questo qui nn ha nessun influenza sulla squadra che anche oggi rispecchia forse il carattere del suo allenatore che l’unica cosa che fa è rimanere compassato neanche fosse Liedholm….fraseggi a ritroso lentissimi ed estenuanti,movimenti senza palla = zero .Salernitana sempre primissima sulla palla vogliosa aggressiva veloce e dura nei contrasti, sembrava ci fossero due categorie di differenza che vergogna . Palmiero a 1 all’ora …perde decine di palloni nn vince un contrasto . E poi senti il Guardiola di Pescina nelle conferenze pre partita e capisci perché siamo a questo punto