Gennaro Borrelli – Video esclusivo 40mila.it dell’abbraccio sotto la Nord dopo il suo primo gol!
03/11/2019
PESCARA: OCCORRE PAZIENZA
04/11/2019

TATTICA IN “ANALISI” – 11° ep. [PISA]: IL TIKI-TAKA BIANCAZZURRO!

Pescara = Barcellona è un “motivo” esploso nell’anno di Zeman, Immobile, Verratti, Insigne, Sansovini, Cascione, Balzano, etc. Era, tuttavia, più per lo spettacolo complessivo: non certo per il modulo. Contro il Pisa, invece, mi è tornato alla mente quello stile di gioco ‘blaugrana’ che Josep Guardiola poté adottare grazie a giocatori fisicamente ‘normodotati’ ma molto tecnici come Pedro, Xavi, Iniesta, Fàbregas e Messi.
Giocatori stretti e compatti, sempre in tanti a stare vicini l’uno all’altro:

Non 10 distinti ma un unico “nugolo” che si sposta insieme, standosi quanto più possibile “attaccati”:

uno per tutti e tutti per uno.

Anzi, a un certo punto del match, ZAURI ha proprio ricordato ai suoi di giocare addirittura “a 2, appiccicati l’uno all’altro” (qui nella foto PALMIERO “bacia” air_kiss GALANO)…

… e ogni coppia vicina a un’altra coppia friends :

Insomma,

tra scapoli e ammogliati, gli “ammogliati” eravamo noi! laugh

Certo, il livello della prestazione degli avversari pisani è stata quella di una partita “scapoli contro ammogliati”. Marcature larghissime, nessun contrasto: sembrava stessero a guardare lo spettacolo del “Barca biancazzurro” beach . Uno spettacolo in cui

il Pescara Doctor Jekyll ha fatto dimenticare quello Mr Hyde,

volendo convincerci che la natura vera della squadra è quella del 7 a 0 in 180 minuti a Benevento e Pisa: entrambi ottenuti con quel 4-3-2-1 che ha “aggiunto” un centrocampista al tiki-taka biancazzurro, rinunciando ad “ali” come DI GRAZIA e CISCO, oltre che alla difesa a 3.


Chiudo ammettendo di aver barato su una cosa: il vero tiki-taka blaugrana era un po’ diverso, ERA PEGGIO del nostro! Più lento, più sul possesso palla continuo, più su linee orizzontali: noi no! Noi che abbiamo PALMIERO, MEMUSHAJ, “MAGO” MACHIN, GALANO e BUSELLATO, possiamo permetterci ben altro: triangolazioni veloci, verticalizzazioni appena possibile, inserimenti rapidi in avanti! Non stiamo lì a cincischiare e far girare palla davanti all’area avversaria: ci “distendiamo” all’improvviso e in area avversaria arriviamo con proiezioni multiple e accelerazioni repentine. Quando siamo sulla trequarti avversaria, il tiki-taka lo lasciamo “alle nostre spalle”: a centrocampo. Insomma,

forse Pescara = Barcelona, ma chissà: ZAURI > Guardiola!

… Si scherza, eh! acute

Highlights della partita

Link alla precedente analisi tecnico-tattica

W. RED ACTION

Lascia un commento

16 Comments

  1. draculone ha detto:

    Secondo me invece l’osservazione di Nemicissim0 era ” da fine intenditore” e li ha peccato alla grande D’Angelo. È vero che se una squadra gioca con tre quattro giocatori ravvicinati, quella avversaria deve fare altrettanto, ma mica con tutti e dieci gli elementi in campo

  2. biancazzurri ha detto:

    Ué, uagliù!, sting angor senza fiate pe’ li strill sabato.
    Quel che ho capito è che finalmente Zauri sa fermate a fa li cunt e che ora 10 è sempre dat da 4+3+2+1!
    E pure pe me lu capilommo non ci può giocare centravanti al posto del brasileiro

  3. Max1967 ha detto:

    Dopo l’ultimo post di Tuscia, se nemicissim0 aveva dei dubbi, mo proprio si pò da all’ippica rofl

  4. tusciabruzzese ha detto:

    nemicissim0 ha detto:
    4 Novembre 2019 alle 7:55
    Domanda da ignorante. Ma giocando così ravvicinati, non c’è il rischio che una squadra più efficiente del PISA possa metterci in difficoltà recuperando la palla e aprendo con lanci verso zone lasciate meno presidiate dai nostri?

    Matematicamente, per aprire “con lanci verso zone lasciate meno presidiate l’avversario” devi metterci qualcuno di tuo: ma, quindi, lo devi togliere dalle zone dove l’avversario sta gestendo palla. E questo è pericolosissimo. Quindi, in linea di massima, se io che ho la palal mi “addenso” in una zona, l’avversario è costretto a fare altrettanto e non ha quindi uomini da dislocare in zone vuote
    yes

  5. 433offensivo ha detto:

    Quando analizziamo una partita del Pescara, credo sia impossibile dire che abbiamo giocato bene perchè l’altra squadra ha lasciato spazi. Magari siamo stati bravi noi tatticamente a “crearci” gli spazi, così come è altrettanto vero che se giochi male contro la Juve Stabia perchè ti pressa alto ed è aggressiva, è altrettanto vero, che se sei davvero bravo e forte, riesci a trovare,le contromisure.
    In sintesi: una grande squadra può trovare soluzioni quando l’avversario lá mete in difficoltà.

  6. Repoman ha detto:

    Ma acullu’ quand ji si tir DU SARDILLUN FATT A DOVER? CULLU’ VATTN

  7. draculone ha detto:

    Unico alibi, ma le sardelle sono state date ” a mano piena” o di ” rovescio”? crazy

  8. draculone ha detto:

    Concordo con appresalupiscar, si è visto subito l’effetto delle ” due sane sardelle”

  9. pescarese1976 ha detto:

    Come sempre complimenti a chi scrive questi articoli; veramente bravo. A lu paes a mi ha rondin mi fa primavera. Ancora una volta si chiede alla squadra la conferma. Certo che l’Empoli te mi capron di allenatore e per di più raccomandatissimo. Vediamo cosa accade adesso

  10. Baka ha detto:

    è assolutamente vietato parlare di tiki taka dash bomb dash2

  11. Max1967 ha detto:

    Piano con l’entusiasmo…sia il Pisa che il Benevento ci hanno lasciato il campo libero.
    Aspettiamo conferme da partite con squadre che scendono in campo per giocare al calcio e aggressive.

  12. AppressAluPscar ha detto:

    Sono ancora scettico nei confronti del mister. Attendo ancora qualche partita prima di essere totalmente tranquillo sulla possibilità che ci stia cominciando a capire qualcosa. Per il momento, sospendo la richiesta di esonero immediato e spero vivamente che si continui così: non c’è niente di più bello di una vittoria del pescara, a prescindere dalle idee di chi sta in panchina. Forse a cussù gli abbijan a fa bbon li sardell.

  13. antateavanti ha detto:

    Più che altro mi sembra un modulo “ki ti kaka “ …scherzo,pure io.

  14. nemicissim0 ha detto:

    Domanda da ignorante. Ma giocando così ravvicinati, non c’è il rischio che una squadra più efficiente del PISA possa metterci in difficoltà recuperando la palla e aprendo con lanci verso zone lasciate meno presidiate dai nostri?

  15. ilfigliodel36 ha detto:

    È vero che hanno giocato vicini. Nelle foto ci sono sempre 5-6 dei nostri in un piccolo spazio hi