JUVE STABIA-PESCARA 2-1: I 99 MINUTI!
29/10/2019
La 10a giornata – Gran colpo per Caserta col Pescara
30/10/2019

LE INTERVISTE DEL DOPO JUVE STABIA-PESCARA

Luciano ZAURI

“Scusare il male significa moltiplicarlo” [G. Le Bon] –

ZAURI:
“L’abbiamo interpretata bene dal punto di vista dell’atteggiamento. Oggi non posso dire niente ai ragazzi che hanno provato fino alla fine a pareggiarla nonostante fossimo in inferiorità numerica. E’ chiaro che abbiamo commessi errori e abbiamo poco da recriminare. Di sicuro abbiamo provato a riaddrizzarla fino alla fine: dispiace. Dispiace perché, comunque sia, è vero che un pareggio avrebbe detto poco [lo stesso] però avrebbe dato almeno un po’ di continuità. Se si alterna troppo risultati positivi e negativi non si riesce mai ad avere un po’ di equilibrio”
Sull’arbitro e il possibile fallo in area su Borrelli: “Dispiace: sono episodi che comunque sia cambiano le partite. A noi i rigori li danno; ma vorremmo che quando poi ci sono ce li ridessero. Ma l’arbitro è l’ultimo dei problemi”.
La partita: “l’abbiamo interpretata provando a giocare; poi, vai sotto in una situazione di ripartenza… Abbiamo subito in due ripartenze, il che la dice lunga sull’interpretazione che hanno dato alla gara mentre oggi il Pescara voleva ‘giocare’: voleva ‘andare di là’. Ci siamo riusciti per lunghi tratti. E’ chiaro che conoscevamo le loro caratteristiche: attaccanti veloci e sguscianti, vedi anche le situazioni dei due gol: non siamo stati bravi a contenerli in quelle situazioni che hanno creato loro. Bravi loro; un po’ meno bravi noi”.
“Abbiamo sofferto su qualche duello e la rapidità degli avversari. I due goal erano evitabili. Il fatto di provare a giocare ci ha portato a fare qualche errore. Sul secondo goal non è il caso di parlare dell’errore del singolo. Mi dispiace perché potevamo strappare almeno un pareggio. Memushaj non stava bene: per questo non ha giocato. Maniero è entrato solo nel finale perché Borrelli stava facendo bene. Soffriamo tutti e nessuno, oggi come sabato abbiamo creato occasioni”.
Per sabato con il Pisa: “adesso pensiamo a sistemare le cose che non sono andate e già da domani pensiamo al Pisa”.

BUSELLATO:
Arrivavamo sempre secondi sulle ‘seconde palle’. Ci sarebbero molte cose da dire ma è inutile. Arrivavamo facilmente al limite dell’area ma sbagliavamo quasi sempre l’ultimo passaggio: loro ripartivano e fare 70 metri dietro è dura, se ci metti pure che loro avevano più gamba. Soffriamo più queste squadre con meno qualità che squadre come il Benevento, con cui non abbiamo mai sofferto nell’arco dei 90 minuti. Oggi abbiamo subito 9-10 ripartenze, ognuna che poteva costarci caro. Bisogna lavorare tanto, guardare gli errori e trovare le soluzioni. Sono deluso perché era una buona occasione per andare avanti e l’importante era non perdere, ma è andata male”.

GALANO:
“Non è mancato niente: penso che abbiamo fatto anche una buona partita. Ci è mancato solo un altro gol. La Juve Stabia c’impensieriva solo su palle inattive. Dobbiamo avere continuità e in questo momento non la stiamo avendo. Dobbiamo fare qualcosa in più. Erano queste, come con lo Spezia, le partite da vincere. Però secondo me oggi c’eravamo. Sabato è assolutamente da vincere. Abbiamo subìto il fatto che loro aspettavano solo i nostri errori lì davanti per ripartire e così ci hanno fatto goal. Non possiamo cercare alibi per il tipo di campo perché come ci giochiamo noi ci giocano anche gli altri”.

PAVONE:
L’esordio? “E’ una grande soddisfazione, soprattutto perché sono qui da 10 anni e diciamo che ho coronato un sogno che aspettavo sin da bambino. Mi dispiace per il risultato finale però sono orgoglioso dell’esordio.

“Sono nato a Pescara, ho sempre visto le partite dalla tribuna ed entrare in quel rettangolo verde è un’emozione indescrivibile.

Ho provato a dare il massimo ma purtroppo nel secondo tempo si è giocato poco: ma erano in vantaggio e quindi era giusto che perdevano tempo. Forse l’impatto del secondo gol è stato devastante sotto il punto di vista psicologico. Primo tempo: partita – secondo il mio punto di vista – dominata. Purtroppo poi è andata così: ci rifaremo. Sicuramente è importante rifarsi già sabato con il Pisa. Secondo me vinceremo”.

CASERTA (allenatore Juve Stabia):
“Ho chiesto ai miei ragazzi di andare ad aggredire alti perché se lo lasci giocare il Pescara ti crea problemi. Abbiamo fatto una grandissima partita in tutti i reparti e sono contento. Sul goal siamo usciti in ritardo e abbiamo perso l’uomo. Il Pescara ha fatto una grande gara ma io dò il merito alla mia formazione”.

Gli highlights del match

W. RED ACTION e Draculone

P.S.: nel ringraziare l’utente Draculone per averci inviato il suo contributo, cogliamo l’occasione per ricordare a tutti gli utenti che sono benvenute proposte di articoli. A tal fine, è possibile utilizzare la mail di contatto info@40mila.it (anche raggiungibile dal link nel menù principale in alto).

Lascia un commento

23 Comments

  1. johnny blade ha detto:

    Che peccato,che rammarico.
    Siamo solo a 5 pt dalla promozione diretta. Con un altro allenatore saremmo più su. niente di personale con Zauri,io ci avevo sperato ma mai convinto. E purtroppo non ce l’ho messo io. Quindi come me,i tifosi non hanno niente d cui pentirsi ma qualcun altro.

  2. Pescara è inutile che ti impegni a fare i conti .
    Ti ricordo che cullù e i suoi seguaci come te ci avete sempre detto male , perchè dovevamo solo pensare a fare il tifo e non a fargli i conti in tasca per quanto e come ha comprato /venduto i giocatori etc. etc.
    Quindi adesso a noi non ci interessa minimamente di quanto vale la rosa o il geranio , di quanto ha risparmiato e di quanto per voi è fregno .
    A noi interessano i fatti , 1) a noi ci da purtà RISPETT e si seve impegnare per il bene della città e della tifoseria , 2) vogliamo vedere una squadra e giocatori che lottano e si impegnano alla morte su ogni campo , ci siamo rotti di vedere il nostro PESCARA a fare le figure di M…a nei campetti di periferia .

  3. draculone ha detto:

    SA SQUADR RISPECCHJI LU PRESIDENT dash

  4. draculone ha detto:

    Palmiero è stato marcato ad uomo, oltre che venire a pressare alto

  5. tusciabruzzese ha detto:

    Zauri ha detto che “abbiamo subito in due ripartenze, il che la dice lunga sull’interpretazione che hanno dato alla gara” lasciando intendere che loro hanno fatto “catenaccio”. Mi sa che a caldo si è scordato la cosa principale: sono sempre venuti a prenderci molto alti, dandoci fastidio già appena quando uscivamo dalla nostra area per impostare. E’ lì che abbiamo sofferto tantissimo, non riuscendo tanto volte a venir fuori dal loro pressing. Insomma, loro hanno sia giocato “alto” tentando di bloccare le nostre azioni sul nascere e sia approfittato di quando riuscivamo ad arrivare alla loro area ma perdevamo palla, ripartendo velocemente in contropiede

  6. Menomale , condivido alex

  7. lapescara ha detto:

    valutata da chi?….dai su ni pazziem…..e poi valutazione reale o valutazione fittizia?…come la storiella dell?inter che spende 10milioni per prendere un giocatore da dare in prestito in B….ste storielle non vogliamo più raccontarle, ma non prendeteci per scemi perchè è più probabile che gli asini volano.

  8. pescara ha detto:

    Ora pretendete anche che vi stia simpatico? A me basta che ci tiene a galla in B, senza problemi ai conti e quando deve pagare l’iscrizione. E poi, avete visto i dati pubblicati qui ieri https://40mila.it/2019/10/29/indovina-i-numeri-di-juve-stabia-pescara-qual-e-la-squadra-con-piu-tiri-fuori-e-con-piu-stranieri/? Abbiamo una rosa valutata 19 milioni di euro, senza aver speso niente l’ultima estate in acquisti di giocatori. Un genio come manager!

  9. draculone ha detto:

    Pescara, ma fai “l’avvocato del diavolo”? Mi sorprendi sempre di più in negativo. Quoto anch’io quanto scritto da Alex74

  10. Baka ha detto:

    giusto Alex74. Il fatto che Sebastiani dica la sua ci può stare, ma il presidente ha il brutto vizio di fare troppe chiacchiere che non servono.

  11. Max1967 ha detto:

    Quoto Alex

  12. alex74 ha detto:

    I GIOCATORI CI STANNO. PECCATO PER TUMMINELLO. È L ALLENATORE CHE MANCA. CULLU’ OGNI INTERVISTA È UNA GUERRA CONTRO I SUOI CLIENTI. SOLO NEL CALCIO UN IMPRENDITORE PO’ ARFA’ FACC AI SUOI CLIENTI. CUSSU’ NON IMPARERA’ MAI CHE FARE IL PRESIDENTE È TUTT ALTRA COSA.

  13. nemicissim0 ha detto:

    Comunque, più rivedo le due assurde uscite di Kastrati sui due gol (specie sul primo), più rimpiango Fiorillo che non esce mai. E che cazz.

  14. vitabiancazzurra ha detto:

    Chi era il reggimicrofono ? Il ricciolino o il senza capelli ? …Telekabul come sembre.

  15. nemicissim0 ha detto:

    Anche a me è sembrato che Busellato non volesse alludere a nulla di particolare. Tenete conto che i calciatori hanno un lessico molto povero e ricorrono spessissimo a frasi fatte e luoghi comuni, che se estrapolati dal discorso e messi per iscritto, assumono sensi che non hanno e che l’interlocutore non intendeva dare. Tant’è vero che lo stesso galano è cascato dalle nuvole quando il geniale intervistatore ha voluto appicciare il fuoco.

  16. johnny blade ha detto:

    Zauri dice che abbiamo giocato in 10 come se l’espulsione fosse avvenuta chissà quanto prima…cmq rimango convinto che abbiamo giocato max fino alla mezz’ora del primo tempo e poi basta. Le loro sono sempre e solo chiacchiere al vento. Sconfitta strameritata. Col benevento è stata solo una illusione. Siamo ritornati al nostro basso livello che ci contraddistingue.

  17. Max1967 ha detto:

    Molto meglio Busellato di Zauri nell’analisi della partita

  18. vitabiancazzurra ha detto:

    A Zauri ma vattn a fa’ nu bagn a Lu mare va….che ti dai una svegliata. Forse

  19. tusciabruzzese ha detto:

    Ho sentito l’audio di Busellato e penso proprio che non volesse dire nulla. Si riferiva secondo me alla lista dei problemi tecnici che poi ha finito per elencare subito dopo

  20. draculone ha detto:

    Quando poi chiesto a Galano di ciò, ” ha fatto una faccia” come per dire ” ma che cazz ha detto, ha sbroccato?”, svincolandosi e dicendo che non ne sapeva niente, ma che poi avrebbe chiesto al compagno

  21. pescara ha detto:

    Draculone, ho sentito che lo ha detto ma si riferiva solo a cose tecniche che non hanno funzionato

  22. draculone ha detto:

    Buongiorno, al di là del risultato, ma COSA VOLEVA DIRE BUSELLATO, quando asseriva CI SAREBBERO TANTE COSE DA DIRE, MA È MEGLIO CHE STO ZITTO?

  23. tusciabruzzese ha detto:

    Bell’analisi di Busellato che ha centrato 3 problemi: arrivavamo sempre secondi sulle ‘seconde palle’; sbagliavamo quasi sempre l’ultimo passaggio; abbiamo subito 9-10 ripartenze.
    Mancavano le marcature preventive, quelle che se perdi palla al limite dell’area avversaria sei ben posizionato per non prendere le ripartenze. Palmiero c’entra molto con i problemi di ieri sera. Anche l’assenza di Memu