Salernitana in formato trasferta, Benali ex “amaro” per il Pescara
02/10/2019
Ah!…m’arcord biancazzurro: Ascoli-Pescara, un “derby”? E Chieti-Pescara allora?
03/10/2019

PESCARA RANGERS: SQUADRA!… A RAPPORTO!

27 Settembre 2019, Pescara-Crotone: pochi minuti alla fine del recupero concesso e si intuisce che qualcosa sta per accadere.

I Rangers, con il supporto di una parte della curva Nord, come sempre hanno giustamente sostenuto la squadra per l’intero arco della partita, mentre il resto della Nord e i Distinti (pizzicati in settimana da Fiorillo) hanno fatto sentire tutto il loro dissenso a Presidente, allenatore e giocatori. Peccato perché, per il bene dei nostri colori, si dovrebbe avere una linea di condotta uguale per tutti i tifosi ma, come sappiamo, è purtroppo impossibile.

Torniamo al racconto: “i Capi” scendono dal secondo anello e si posizionano sul vetro divisorio tra spalti e campo di gioco. Triplice fischio, la squadra viene chiamata a raccolta sotto la curva, mentre i Distinti continuano a fischiare e protestare.

I giocatori, con aria rassegnata e frustrata, vi si recano; e i gruppi organizzati, per voce dei loro “leader”  dicono che:

“NOI CI SIAMO SEMPRE IMPEGNATI E NON VI ABBIAMO MAI FATTO MANCARE IL NOSTRO APPORTO IN CASA ED IN TRASFERTA. ABBIAMO PERSO DELLE PARTITE, COMPRESA QUESTA, ED È GIUNTO IL MOMENTO DI INVERTIRE LA ROTTA. ADESSO DOVETE ESSERE VOI A DARE UNA MANO A NOI, GIÀ DALLA PARTITA, PER NOI SENTITISSIMA, DI ASCOLI”.

Molto “pittoresco”, ma soprattutto verace e pescarese fino all’anima, quel tifoso che intanto, da sotto, continuava a dire incessantemente al tramite tra squadra e tifosi:

“I DA’ DIC CA DANNA TENE’ GLI OCCHI DE LA TIGR’. E A LI CUNTRAST DANNA PIJIA’  PALL O PETE”.

Mentre tutto ciò avveniva, i Distinti e parte della curva Nord stessa continuavano a manifestare tutto il loro disappunto fischiando incessantemente. Come hanno detto giustamente i Rangers, ora vediamo d’iniziare un nuovo campionato:

TUTTI AD ASCOLI!

draculone 

P.S.: nel ringraziare l’utente draculone per il suo contributo, cogliamo l’occasione per ricordare a tutti gli altri utenti che sono benvenute proposte di articoli da parte loro. A tal fine, è possibile utilizzare la mail di contatto info@40mila.it (anche raggiungibile dal link nel menù principale in alto).

Lascia un commento

46 Comments

  1. tusciabruzzese ha detto:

    jack87, non ho detto che c’entri tra “le cause della disaffezione nei confronti del delfino” il fatto che si segua o meno la nazionale del calcio. Ho inteso dire che un certo individualismo italico si esprime spesso (non per tutti) in entrambe le cose: ci se ne frega del Pescara COSI’ COME ci se ne frega della Nazionale

  2. 1936 ha detto:

    In curva ci vado a tifare

  3. Jack87 ha detto:

    Tusciabruzzese io tengo molto alla mia città e ci sono molto legato. Sono molto legato al pescara e non tifo nessun’altra squadra di “serie A”, eppure della nazionale italiana non me ne frega una cippa. Non nel senso che spero perda, ma mi considero un occasionale: se fa cacare manco me la guardo, se mi piace il “progetto” (come questo di mancini) e mi capita di essere a casa, la vedo volentieri. Credo che ricercare le cause della disaffezione nei confronti del delfino, in quanto si segua la nazionale del calcio, sia sbagliato. O meglio, credo che sia un’altra generalizzazione: forse puo valere per qualcuno, ma non per tutti.

  4. tusciabruzzese ha detto:

    Totalmente d’accordo con UK.
    Un altro modo per dire la stessa cosa è che il nostro senso civico, cioè della “cosa comune”, è spesso inferiore a quello di altri Paesi sviluppati. E’ chiaro che sono generalizzazioni e ci sono innumerevoli ed ottime eccezioni, però NELLA MEDIA è purtroppo vero che sentiamo meno, anche per motivi storici ed ideologici, il senso di appartenenza a una comunità e a come questa si presenta nel complesso agli occhi degli altri. Siamo enormement più concentrati su come appariamo come individui. Addirittura, c’è chi davvero contrappone il tifo per il Pescara come alternativa a quello per la Nazionale italiana! Capisco che la maglia azzurra è solo la metà di quella biancazzurra laugh , però una cosa è scherzare e altra è pensarlo sul serio. E non mi venite a dire che il problema è che la FIGC è marcia, perché a marciume allora, “scagli la prima pietra” chi …

  5. UK_Dolphin ha detto:

    @Max. “Il disinteresse verso il calcio, in quanto a presenze negli stadi, è un fenomeno italiano e non solo della nostra città. All’estero, almeno nei campionati più importanti, gli stadi sono sempre pieni.
    Ma anche li ci stà internet, gli smartphone, la pay tv e tutto il resto…… ” Impianti migliori e piu’ accoglienti, doppiofedismo irrilevante al contrario dell’Italia, e senso della comunita’ piu’ sentito che si traduce nel seguire/sentirsi parte del team locale, delle nazionali in vari sport e anche nel pagare le dovute imposte senza troppi drammi. L’Italiano medio molto piu’ individualista, nel senso negativo del termine.

  6. draculone ha detto:

    Ma ” fdc ” sta per “fuori di coccia” o per ” fuori capa”? dash

  7. johnny blade ha detto:

    fdcpescara grazie e buona giornata.

  8. draculone ha detto:

    AURELIANO , designato per arbitrare Ascoli – Pescara. Arbitro di m…a, stadio di m…a, loro in forma , noi nella m…a, MI SA TANTO CHE È LA VOLTA BUONA

  9. fdcpescara ha detto:

    In questi giorni di difficoltà sono emerse due categorie di persone, la prima che si sbizzarrisce nel trovare la formula numerica giusta come disposizione in campo e la seconda gufare le proprie disavventure pur di non vedere più Sebastiani. Mi complimento con questi tifosi. Bravi

  10. johnny blade ha detto:

    antateavanti si.
    Tempo fa comprai un pecorino dalle parti di Campi Dei Giovi. Era un pecorino interrato e stagionato sottoterra per alcuni mesi in mezz a le cacate degli animali. Nin ti dic quant lu su pagat… rofl

  11. draculone ha detto:

    A Pescara, la società prima elargiva accrediti e abbonamenti in tribuna, adesso anche nei distinti. Si capisce perché tanti ” abbonati” soprattutto alla tribuna adriatica non vanno. Secondo voi è normale che uno fa l’abbonamento e non va allo stadio. Io, che sono abbonato, salvo casi eccezionali, sempre presente. Significa che ti è stato OFFERTO, e ci vai quando vuoi. SEBASTIA’ , MA PUOI REGALARE GLI ABBONAMENTI AI TUOI “RACCOGLITORI DI BRICIOLE SOTTO AL TAVOLO” nel settore attualmente più critico? dash

  12. johnny blade ha detto:

    Max1967 l’assurdo è che li li bijett cosct dicchiú.
    Grazie Guerriero ma tu si li ver fregn. Ij nin so nisciun. Credimi:ni ti sting a rifrecá.
    Ho la nostalgia di Pescara e dell Abruzzo che mi fa dire FORZAPESCARA e UN ABBRACCIO A TUTTI VOI. Poi cerco di accattà la robba bon da magná e bev. Attenua le sofferenze. In macchina teng la sciarp…e ogni tanto qui a Mlan cacc nu “..ngula a mammt”.

  13. pescara ha detto:

    Max, penso che c’entri anche il mancato investimento nel rinnovare tanti stadi in Italia.
    Qui c’era un buon progetto: speriamo che un giorno vada avanti

  14. antateavanti ha detto:

    Johnny a proposito di pecorino …molti anni fa feci una figura di M….
    si parlava a tavola di formaggi & c ….io parlando del pecorino di Fossa ero sicuro fosse riferito al piccolo comune provincia di L’Aquila ….e nn i realtà al modo di conservazione….cioè nelle fosse…. boredom ….W il Delfino W la Gonna e il Buon Cibo.. good

  15. Max1967 ha detto:

    Il disinteresse verso il calcio, in quanto a presenze negli stadi, è un fenomeno italiano e non solo della nostra città. All’estero, almeno nei campionati più importanti, gli stadi sono sempre pieni.
    Ma anche li ci stà internet, gli smartphone, la pay tv e tutto il resto…… aggressive

  16. guerriero ha detto:

    JOHNNY DETTO ANCHE GIOVANNI O MEGLIO GIUVA’, NU BELL NGUL A TE CI VA BBON. TU SCI COMBA’ CA SCI NU FREGN

  17. guerriero ha detto:

    TUTTI UNITI PER LA VITTORIA

  18. johnny blade ha detto:

    Uagliú sting a magna lu pecorino di Farindola co lu montepulcian good verigud

  19. nemicissim0 ha detto:

    Quand’anche la società facesse iniziative per favorire l’afflusso allo stadio, non credo che queste avrebbero chissà quale successo. Il punto, come diceva Draculone, è che c’è un generale disinteresse, disaffezione, nei confronti del Pescara. In definitiva, i biglietti non è che costino chissà quale cifra, ed anche riducendo i prezzi si è visto che l’afflusso è sempre quello. Bene, invece, a mio parere, il fatto che si consenta l’ingresso (credo e spero gratis…) ai bambini e ragazzi delle scuole calcio: anche se questi non fanno altro che parlare della juve ( dash ), potrebbero comunque diventare assidui.

  20. pescarese1976 ha detto:

    adesso abbiamo bisogno di una svolta, ma di una svolta epocale che farebbe tremare tutta la curva nord, è un mio sogno

  21. pescarese1976 ha detto:

    perdete ogni speranze nghi cullù

  22. Maiella ha detto:

    L’ultima iniziativa a favore dei tifosi fatta dalla società è avvenuta nell’anno di Di Francesco nella partita persa con il Livorno. In quella circostanza c’era un altro presidente. L’anno degli abbonamenti gratis alla sud, invece, fu voluta dalla provincia di Pescara tanto che l’abbonamento veniva sottoscritto presso i centri per l’impiego della provincia.Da quando è presidente Sebastiani, circa 7 anni, abbiamo avuto solo l’anno scorsoi biglietti a 5 euro a fine stagione quando praticamente allo stadio non andava più nessuno.

  23. johnny blade ha detto:

    Bravo Tuscia. Mi piacerebbe che la curva e la società si adoperassero insieme a far portare la gente allo stadio ma è la stessa società che non dimostra mai niente per venire incontro.

  24. tusciabruzzese ha detto:

    Penso che i tifosi abbiano ancora un ruolo di stimolo importante, sia supportando la squadra e la società e sia criticandole. Entrambi i comportamenti hanno un senso. Entrambi, se isolati l’uno dall’altro, fanno “danni”: sia chi applaude sempre e non critica mai, e sia chi critica soltanto, fa danni, perché si perde la funzione di stimolo da parte dei tifosi. Quello su cui tanti, compreso me, non sono stati d’accordo con la tifoseria organizzata in questi ultimi 5-6 anni è che quasi sempre la critica è mancata, ma c’è stato quasi solo l’applauso o l’indifferenza. Ma spesso l’indifferenza è solo un modo per nascondere il fatto che non si vuole criticare. E che chi non vuole criticare spesso lo faccia per convenience personali, è un fatto sociale noto

  25. Max1967 ha detto:

    Anche i Rangers devono fare un bel esame di coscienza.

  26. Jack87 ha detto:

    draculone ha detto:

    2 Ottobre 2019 alle 20:24

    Ma che dovrebbero fare, andarli a prendere a casa. ====== mi ricordi molto il tuo amico quando parlava di “andare a prendere i tifosi a casa col pulmino” rofl la mia vuole essere solo una battuta ovviamente. Sono concorde col tuo pensiero.

  27. pescarese1976 ha detto:

    Da circa 3 anni viviamo uno dei momenti più bui che la Pescara calcio ha mai vissuto, in nome di chi è cosa? Meglio una B senza infamia e senza lode che il peggio. Questo è stato il messaggi che gli ZERBINISTI hanno fatto passare. Diciamolo chiaramente che gli imprenditori abruzzesi non vogliono avere a che fare con cillu’ ecco perché è rimasto solo. L’esempio reale di ciò che ho scritto? La famosa riunione sul trabocca di Mingenz

  28. pescarese1976 ha detto:

    Spirem che mi sbaj…lu pegg deve ancora venire 😶

  29. antateavanti ha detto:

    I Rangers sono storia non solo per noi pescaresi ma la fama conquistata è a livello nazionale per tutto…..detto ciò mi sono sempre chiesto e nessuno mi ha mai risposto perché a partire dal 2013 con quel campionato di A umiliante “costruito” in un mercato vergognoso…perché la curva nord ha assistito muta e passiva ?? nemmeno mezzo coro di contestazione? anche gli ultras del roccacaramanico avrebbero urlato il loro dissenso di continuo…qualcosa nn mi torna….anzi si

  30. pescarese1976 ha detto:

    Articolo efficace e purtroppo veritiero

  31. draculone ha detto:

    Uno stadio senza tifo e come una donna senza “topa”

  32. guerriero ha detto:

    PREFERISCO NON COMMENTARE

  33. tusciabruzzese ha detto:

    Non m’interessa quanto conti ormai il tifo organizzato a Pescara: sarà pure poco e niente ma io non riesco a immaginarmi una partita del Pescara senza questo “poco e niente”. Lo stadio sarebbe di una tristezza ancora maggiore di quanto già lo è

  34. johnny blade ha detto:

    Eh già. Si tieano i sassi e si nasconde la mano..e ijamm: mo dilla tutta.

  35. draculone ha detto:

    CERTE AFFERMAZIONI

  36. draculone ha detto:

    I rangers hanno rappresentato e rappresentano la nostra città. Poi ognuno è libero di pensarla come vuole, però io ci penserei prima di fare affermazioni

  37. Si, continuate a difendere i rangers, come no. Non avete capito che alcuni pezzi grossi oramai dipendono dalla società? Per questo non la criticano e fanno quello che dice la società. Fanno il richiamo ai giocatori guarda caso la stessa sera che nelle interviste Sebastiani dice che sono i giocatori che devono metterci più impegno. Hanno perso la libertà. Oramai inutile che vi aspettate qualcosa da loro. Tanto non contano e non accusano più

  38. Delfinocurioso74 ha detto:

    Parole sante DRAGULO hai centrato appieno il bersaglio ma mi dispiace che molti hanno ancora il prosciutto agli occhi.

  39. johnny blade ha detto:

    Bravo Draculóooo. Qua vogliono mandare 4 riservisti a fa’ la guerra ai giocatori quando ci sta una città intera che se ne fotte Aaaaaltamente del Pescara. Iet a tirá le bomm pe strad ca è mej.

  40. AppressAluPscar ha detto:

    Questo è verissimo, purtroppo. Ai miei tempi non ci stavano cellulari, internet, apericena, motorino e macchina appena compiuta l’età, ecc. Si pensava alla topa e al pescara. cry

  41. draculone ha detto:

    Ma che dovrebbero fare, andarli a prendere a casa. Il problema è la DISAFFEZZIONE AI NOSTRI COLORI. Ti faccio un esempio, negli anni 90, quando frequentavo la Di Marzio, si pensava solo al Pescara, il lunedì si commentava la partita della domenica, dopodiché dal martedì si pensava solo ed esclusivamente alla prossima, in casa o in trasferta. Poi bisogna vedere a cosa è dovuta questa DISAFFEZIONE

  42. AppressAluPscar ha detto:

    Draculone, Intendo che è un richiamo all’acqua di rose che non credo sortisca alcun effetto. In aggiunta a questo, i ragazzi devono rendersi conto che – come tutti abbiamo modo di vedere – il tifo in curva nord (almeno come afflusso) è ai minimi storici. Spetta a loro adottare le iniziative opportune per fare proseliti. Presso le scuole, presso le squadre di calcio giovanili ecc. E mo non ricacciate “venite in curva a dare una mano”, senza sapere chi lancia questo grido di allarme e quali sono le sue condizioni personali che gli consentono o non gli consentono di venire. Detto questo, onore sempre ai rangers, ma ribadisco: ocche si desser na svijat per il bene loro, del pescara e di pescara. Capito mo?

  43. draculone ha detto:

    Per me i Rangers, hanno fatto benissimo tutto da inizio campionato ad adesso, anche e soprattutto nella scelta del tempo, cioè il momento in cui fare il richiamo alla squadra, e cioè, prima della partita di Ascoli. Appressalupiscar, in che senso si devono svegliare? Loro come sempre hanno incitato la squadra dentro e fuori, dando fiducia a mister e giocatori. Nel momento che il periodo negativo continua, e soprattutto si fa una pessima prestazione, è giusto farsi sentire. Appressalupiscar, io non sono Rangers, è meglio che lo specifico, però il giusto è una bella cosa. Tu vai ad Ascoli? I RANGERS SICURO SI, COME SEMPRE

  44. AppressAluPscar ha detto:

    Noi aiutiamo voi e voi aiutate noi. E che è, una società di mutuo soccorso? Da un orecchio gli entra e dall’altro gli esce. Non serve a niente. Ai miei tempi questi non uscivano dagli spogliatoi prima di mezzanotte, e si giocava di pomeriggio. E insieme a loro, il presidente e l’allenatore di turno. Andate a lavorare. E vedete di non farci fare figure di merda ad Ascoli. E pure i rangers, che ho sempre ammirato, si dessero una svegliata.

  45. Baka ha detto:

    Scusate l’osservazione banale ma…..quando il Pescara gioca e lotta non viene per caso applaudito anche quando non vince? col Crotone i ragazzi in campo non hanno fatto vedere niente niente sul piano caratteriale….la schiusa di recchie è stata giusta bomb

  46. biancazzurri ha detto:

    Ué, mo s’articolo mè piaciuto proprio. Sempre mitici i Rangers pure quando non sto daccordo. Io penso che Sebbastiani sà dà fischià e pure i giocatori, ma dopo la partita. Vediamo che succede a Ascoli: se giocano male alla fine tocca cambià reggistro