Ah!…m’arcord biancoazzurro – GLI ANNI DELLA PRIMA SFIDA CON IL CROTONE
27/09/2019
CHI IN CAMPO? CHI IN PANCHINA? CHI IN TRIBUNA? – La possibile formazione
27/09/2019

FIORILLO: “I VERI TIFOSI DEL PESCARA…”

Vincenzo Fiorillo

“Col Crotone sicuramente vogliamo fare meglio di quello che abbiamo fatto. Conosciamo quelle che sono le difficoltà di questo campionato. Credo che perdere a Cittadella … non dico che ci può stare, ma non dimentichiamo che siamo andati in casa di una squadra che ha fatto la finale per la serie A.

Quindi, bisogna essere un po’ più lucidi nei giudizi perché si sentono sempre tantissime critiche nei confronti di questa squadra: a volte infondate. A volte sembra non si veda l’ora che il Pescara perda per criticare l’allenatore e il Presidente al primo momento. Credo che quelli che facciano così non siano veri tifosi del Pescara. I veri tifosi del Pescara erano a Cittadella e ci hanno applaudito.

Veniamo da una semifinale dei play-off e si respira sempre un clima negativo qui nei confronti del Presidente e di un allenatore e di uno staff nuovi, che sono bravi e per la maggior parte abruzzesi. Invece, non si vede l’ora di criticare qualsiasi tipo di scelta.

Io credo tanto nella mia squadra. Credo che si sono squadre più forti di noi ma, se lavoriamo in una certa maniera con il supporto di tutti, si può fare magari qualcosa di bello. Se no, ogni domenica siamo a fare il processo per vedere di chi è la colpa. Così, si cresce molto più lentamente.

L’anno scorso, magari giocavamo male e vincevamo, però tutti erano contenti. Quest’anno se vinciamo e giochiamo male non siamo contenti lo stesso. E di questo non capisco il motivo. Allora, lì si va a criticare a prescindere le persone.

Io da capitano questa cosa non la ammetto perché so che ci sono tanti ragazzi arrivati quest’anno e vorrei spiegare a loro il bello di giocare a Pescara e d’indossare questa maglia. Però, a volte faccio fatica perché dopo che fai una vittoria a Cosenza su un campo difficilissimo ma non proponendo nessun tipo di calcio spettacolo – che in serie B ancora faccio fatica a vedere dopo tantissimi anni – veniamo in casa e dopo un quarto d’ora per un passaggio sbagliato sentiamo tutti i distinti fischiare. Allora faccio fatica a trasmettere a tanti ragazzi nuovi che Pescara non è questa.

Ringraziamo invece quelli che sono in curva, quei 4-500 che sanno riconoscere quando la squadra incontra delle difficoltà ed è un gruppo di persone che vuole il bene del Pescara. Quello che noto è che, a volte, alcuni sono contenti quando il Pescara perde per criticare. Secondo questi non sono tifosi del Pescara e farebbero meglio a tifare altre squadre”.

40mila.it

Lascia un commento

40 Comments

  1. Max1967 ha detto:

    Con quel tipo di contestazione se ne sarebbe già andato via da molto tempo….

  2. lapescara ha detto:

    da come reagisce quando viene contestato direi no, anche in considerazione del fatto che “rispondere” ai di Scibilia era peggio…!!! Però il punto è un altro…oggi esiste una nuovo modo di andare allo stadio: quello che succedeva una volta oggi non succede ma anche i tifosi di oggi non possono essere paragonati ai tifosi dei tempi di Scibilia

  3. draculone ha detto:

    Faccio una provocazione. Secondo voi , Sebastiani”, sarebbe resistito ” 7 anni”, ai tempi di Scibilia? Lo so anche io che i tempi non sono paragonabili, ma voi ve lo immaginate tutte le partite interne, uscire dallo stadio nascosto dentro l’ambulanza del 118, cori continui da mezz’ora prima fino a mezz’ora dopo la fine della partita del tipo ” la mamma di Sebastiani puntini, puntini”, non poter girare liberamente per la sua citta. ( questo è quello che ha subito solo in parte il ” comnendatore”.) Torno a ripetere, quanto sarebbe durato, secondo voi, lui che è poco permaloso, poco susciettibile e soprattutto poco pieno di se?

  4. pescara ha detto:

    nemicissim0: i soldi del Benevento ce li metti tu? Lo porti tu il Presidente del Benevento a comprarsi il Pescara?

  5. tusciabruzzese ha detto:

    2 serie A conquistate? Mi pareva fossero: una conquistata e 2 non giocate bye

  6. nemicissim0 ha detto:

    Pescara, si, mi riferisco anche alle due serie A alle quali non abbiamo partecipato per manifesta inferiorità, con record negativi che nemmeno il benevento – dico benevento – è riuscito a strapparci.

  7. pescara ha detto:

    Nemicissim0, mi spieghi per cortesia a quali “prestazioni” del Presidente che “si protraggono dal 2012” ti stai riferendo? Alle 2 serie A conquistate e ai 3 play-off giocati, sempre con bei risultati?

  8. Kimura ha detto:

    Kimura avere avuto ispirazione grazie a meditazione. Kimura essere in contatto con l’essere supremo chiamato sportivodifuturo; solo conoscendo il proprio io interiore puoi incontrare sportivodifuturo. Kimura avere dormito su roccia per rito incubatio e avere avuto visione di sportivodifutro che ha parlato in questo modo: “Venerabile Maestro Kimura, la stella del mattino sia sempre la tua guida. Stammiasentire: in sport di futuro non ci saranno più popoli uniti ma solo omuncoli starnazzanti”.

  9. Baka ha detto:

    Purtroppo i rangers non contano più come una volta. Questa è la verità. Cosa dovrebbero fare lo sanno loro, ma riprendere in mano una situazione che sta andando alla deriva non è facile. C’è chi dice che devono contestare, chi dice che devono incoraggiare e chi dice che dovrebbero fare entrambe le cose. Il punto rimane sempre lo stesso: un gruppo organizzato non dovrebbe farsi dire da nessuno cosa fare, ma se tutti stanno li a dire cosa i rangers dovrebbero fare che segnale passa all’esterno.

  10. nemicissim0 ha detto:

    Biancazzurri, tu – come i “fischiatori dei distinti” – sti a fa confusion…il tifo alla squadra si fa per 90 minuti e alla fine, se hanno fatto cacare o non si sono impegnati, SI CONTESTANO. Coloro a cui non piace il presidente invece HANNO DIRITTO DI FISCHIARLO DAL PRIMO AL NOVANTESIMO, perchè le sue prestazioni si protraggono dal 2012 e quindi ognuno può farsene un’idea.

  11. guerriero ha detto:

    TUTTI ALLO STADIO E UN SOLO GRIDO FORZA PESCARA

  12. draculone ha detto:

    Bravo Johnny, come fai a classificare? Come fai a dire che tutti quelli a Cittadella erano rangers?

  13. Jack87 ha detto:

    Tusciabruzzese io credo che il gruppo organizzato non voglia rispondere a “niente e nessuno” non sia scritto da nessuna parte. Tu stesso nella parte iniziale del tuo post lasci intendere che hai chiesto lumi sui loro “silenzi” (li metto tra virgolette perché tu li hai chiamati cosi, è una tua opinione). Quindi suppongo che la loro porta sia sempre aperta per chi volesse avere chiarimenti o delucidazioni sulla loro posizione. E, ripeto, non lo dico da persona appartentente a un gruppo, ma semplicemente usando la logica e interpretando cio che hai scritto tu. Ovviamente se ho capito male, di nuovo, puoi correggermi.

  14. biancazzurri ha detto:

    uagliù, stasera si fa lu tife per 90 minuti. Il presidente si fischia alla fine

  15. johnny blade ha detto:

    Maiella ha detto:
    27 Settembre 2019 alle 13:29
    Sta sera non si può che attendere un grande applauso per Fiorillo proveniente dalla nord
    @@@@@
    Esselé.
    Iniziano le faide interne.

    Domanda:
    ma quelli che stavano nella gloriosa trasferta di cittadella sono tutti della nord?

    Yrovo che sia così patetico appropriarsi il “nulla”.

  16. nemicissim0 ha detto:

    UKD, mo non è che voglio difendere fiorillo, ma cerco di analizzare quello che ha detto cercando di capire. Se come dici tu ci fossero stati uno 0-3 e una bordata di fischi e insulti, oppure l’attesa del pullman di ritorno da cittadella, non credo che fiorillo avrebbepotuto dire e avrebbe detto nulla. Semplicemente perchè il tifoso ha diritto di contestare DOPO le prestazioni penose. Quello che mi pare di cogliere dalle parole di Fiorillo è che lui è amareggiato dai fischi PRIMA che si stia manifestando la prestazione penosa, cioè fin dal primo passaggio sbagliato. In tutta questa vicenda io ravviso solo due atteggiamenti sbagliati: QUELLO DI FIORILLO di etichettare i tifosi e i non tifosi in base ai fischi o peggio ai settori occupati o alle trasferte fatte, ma anche QUELLO DEI FISCHIATORI, che anzichè prendersela con la squadra dal 15simo minuto, dovrebbe prendersela col presidente dal primo. La società si spernacchia dall’inizio, la squadra, eventualmente, alla fine. Io la vedo così.

  17. tusciabruzzese ha detto:

    Grazie a te Jack87. Solo due punti se permetti: chi ti fa assumere che negli anni passati io non abbia prima sentito il parere di iscritti al gruppo organizzato? Secondo: sono d’accordo con te sul fatto che non bisogna accusare nessuno che, come sappiamo, non risponde sui social come questo. Peraltro, si tratta, ed è sacrosanto, di un gruppo che – correggimi se sbaglio – non è certo tenuto a spiegare “niente e a nessuno”. Però, vediamo poi di non cadere in una contraddizione: o è un gruppo che quando va in giro rappresenta i colori della città E, COERENTEMENTE, ALLORA DEVE RISPONDERE A TUTTA LA CITTA’ DELLE SUE SCELTE (ED ANCHE DEI SUOI SILENZI); oppure è un gruppo rappresentativo di se stesso e non della città, e quindi PIU’ CHE GIUSTAMENTE NON DEVE “RISPONDERE” A NIENTE E A NESSUNO.
    Io penso che sia la seconda che ho detto: cioè “portano in giro i colori della città” (e questo è fantastico!), ma spero che nessuno intenda attribuirgli il ruolo di “rappresentarla” (fra, l’altro, numericamente sarebbe un’idea assurda, dato che manco arrivano al 10% delle presenze casalinghe)

  18. Maiella ha detto:

    Sta sera non si può che attendere un grande applauso per Fiorillo proveniente dalla nord

  19. nemicissim0 ha detto:

    @max1967, ngulo che bomba…non l’hai mandata a dire…

  20. UK_Dolphin ha detto:

    Poi il momento di queste dichiarazioni. Aviss pers 3-0 in casa ci potrebbe scappare, a caldo uscendo dal campo fra fischi e insulti, un cattivo gesto o una parola di troppo verso la tifoseria. No invece nel pre-partita, quando non mi sembra che ci sia un clima di contestazione vs. la squadra ( la societa’ e’ un altro discorso). C’erano forse tifosi ad aspettare il ritorno della squadra da Cittadella per esprimere il proprio disappunto, tra l’altro giustificabile? Non mi sembra. Paura che con due partite difficili e, auguriamoci di no, due possibili sconfitte, la situazione possa precipitare? Con Cullu’ che sbrocca, ( Ze ce qualguno chiu’ bravo,..Dobolino, non devo scdare in baradiso a discbeddo dei sandi…etc, etc,), il rilassato e malleabile Zauri a casa, il clima poi si davvero ostile. Meglio prevenire dividendo la tifoseria in anticipo. Tifosi e gufi. A quale categoria appartenete?

  21. Aternum ha detto:

    OccasionaleOmaggio ha detto:
    27 Settembre 2019 alle 13:21
    Allora, utente Aternum, se ti è indifferente non lo nominare. Porta rispetto per il buffet. Solo chi ne fruisce può eventualmente parlarne.

    rofl dash wacko

  22. lapescara ha detto:

    L’unica critica, ma forse il termine critica fa pensare a cose negative e allora parliamo di appunto, si può rivolgere a Zauri. Dovrebbe scrollarsi di dosso quel senso di paura e lasciare più libera la squadra di giocare. Secondo me il mister fa prevalere troppo la tattica e si vede dalle interviste tipo quando parla di squadra alta o bassa. Esempio a Cittdella hai ripreso la partita ed è giusto cercare di non perdere, ma dopo che vai sotto ti devi buttare all’arrembaggio tanto già stai perdendo…allora tanto vale provarci con un pizzico di coraggio in più.

  23. OccasionaleOmaggio ha detto:

    Allora, utente Aternum, se ti è indifferente non lo nominare. Porta rispetto per il buffet. Solo chi ne fruisce può eventualmente parlarne.

  24. Jack87 ha detto:

    Tusciabruzzese ok grazie del chiarimento non avevo capito, però devi ammettere che il tuo post poteva risultare fraintendibile per un solo motivo: senza andare troppo indietro nel tempo, dalla scorsa stagione ad oggi credo che la squadra abbia sempre reso al massimo (semifinale play off e quest’anno comunque 7 punti in 5 partite) sia come punti fatti sia come impegno, perciò non capivo questo tuo riferimento al gregge belante, visto che OGGETTIVAMENTE c’era ben poco da imputare alla squadra o da “fischiare”. Quindi trovo assolutamente corretto lo sfogo di fiorillo. Capitano e leader di una squadra che l’anno scorso ha sfiorato un sogno e che quest’anno dopo 6 punti in 3 partite viene fischiata al primo errore. Sui “silenzi pluriennali” dei rangers contro la società credo sia sbagliato parlarne qui e sopratutto definirli dannosi per la maglia, senza aver prima magari sentito il parere del gruppo organizzato e senza la possibilità che essi possano rispondere qui (sai benissimo che è cosi). Grazie per lo scambio di opinioni.

  25. Aternum ha detto:

    @OccasionaleOmaggio essedno un atleta professionista (ATTENZIONE:NON UN CALCIATORE) non posso risponderti perché non posso mangiare dolci. Per quanto mi riguarda, quindi, il buffet della Maiella mi è indifferente.

  26. fdcpescara ha detto:

    Bravo Fiorillo che ha difeso a tutta forza i componenti del gruppo e per di più a poche ore di una partita molto importante. Si è comportato da vero capitano cercando anche di compattare l’ambiente. È un vero leader

  27. Max1967 ha detto:

    A quanto pare i fischi dei distinti si sentono più forti dei cori della nord……

  28. Aternum ha detto:

    Premesso che sono d’accordo tendenzialmente con Fiorillo, ribadisco che ha sbagliato a classificare e a distinguere i tifosi. Non solo perché non è una bella cosa ma ha evidenziato che solo 400-500 tifosi sono da apprezzare rispetto agli altri, che presenti all’Adriatico. Quindi se con l’Entella ci stavano 6000 mila spettatori che hanno espresso rumoreggiando del dissenso per la partita mi chiedo come può essere che ad “avere ragione”, secondo Fiorillo sono solo 400-500 persone?

  29. OccasionaleOmaggio ha detto:

    @Aternum, il buffet della tribuna merita critiche esattamente come le merita Sebastiani. I bignè al cioccolato non hanno più la glassa sopra ma solo una banale spolverata di cacao. Se volessi un tiramisù, andrei a pagarlo in pasticceria.
    Fiorillo, quanto a te, non so come fai a fare di tutt’erba un fascio: io, quando decido di andare e il tempo è buono, vado ai distinti e non fischio al primo passaggio sbagliato, ma solo a fine partita se avete fatto cacare. E quindi mi ritengo un tifoso come chi è andato a cittadella.

  30. tusciabruzzese ha detto:

    Jack87, no, non penso quello che hai scritto a riguardo dei Rangers a Cittadella. Anzi, è stato bellissimo vederli lì e vederli incitare la squadra, almeno per me che non sono potuto esserci. Magari se invece di 100 fossero stati 10 volte tanto come numero, anzi … 400 volte tanto (… darebbe 40mila yess ). E in tal senso, pensa chemi farebbe addirittura piacere sapere che la Società contribuisca economicamente.
    Mi riferisco invece a chi “SEMPRE e COMUNQUE” (come ho precisato sotto) fa SOLO il sostenitore, anche quando le cose vanno male o ci sono evidenti danni fatti alla “maglia”. Quando le cose vanno male, una cosa è continuare a tifare, d’accordo: ma CONTEMPORANEAMENTE mi aspetto che si critichi anche. Insomma, si può sia tifare che criticare. Ad esempio, durante la stessa partita, si possono fare cori a sostegno e d’incitamento a chi merita ma anche condannare i colpevoli. In tal senso, certi pluri-annuali silenzi dei Rangers sul peggio fatto da questa Società è molto sospetto e profondamente sbagliato per le sorti della maglia. Una cosa è tifare la squadra, altra è tacere su quel che di sbagliato fa ad esempio la Società. Applaudire solo e sempre, crea alibi a chi se ne frega della maglia.
    Sarà che sono rimasto a quando in curva, e io tra i Rangers, eravamo ANCHE e di fatto una “coscienza critica”. Si tifava tanto, ma si indicavano e fischiavano (e molto peggio) anche i colpevoli (Presidenti, allenatori e giocatori).
    Quindi, in conclusione, per me basta non essere degli anestetizzati, chiamati solo ad applaudire.
    E vale per tutti quelli che eventualmente lo facciano, nessuno escluso, Rangers compresi qualora lo facessero e quando lo hanno fatto

  31. fdcpescara ha detto:

    Il fine godimento di offendere chi non può difendere le opinioni espresse. Cercate di imparare ad essere i veri tifosi del Pescara e questa sera venite allo stadio.

  32. Jack87 ha detto:

    Pescarese1976 non capisco a chi ti stai rivolgendo col tuo post, ma credo che dovresti specificarlo: spero con un giocatore/professionista della pescara calcio e non ad altri tifosi. Siamo iscritti su questo sito proprio perché si differenzia da altri grazie alla possibilità di esprimere il proprio pensiero senza essere attaccati personalmente da chi la pensa diversamente.

  33. Kimura ha detto:

    Fiorillo avere ancora tanto da imparare

  34. pescarese1976 ha detto:

    Il travisatore incorreggibile di pensiero altrui, alcune di portare la discussione su altri binari per proprio tornaconto e ben remunerato da terzi. Il lupo perde il pelo ma non il vizio, finto elegante nei comportamenti😁🤣🤣🤣

  35. draculone ha detto:

    Io Fiorillo lo stimo, ma sta volta ” l’ha fatta fuori dalla tazza” in tutto e per tutto. Cosa più grave, attaccare i distinti, da tutti soprannominata ” reparto geriatria” dove l’Alzaimer la fa da padrona. Quelli mo’ fischiano e contestano e già si sono dimenticati, purtroppo rofl . Ecco perché lo fanno per tutta la partita, ci voleva tanto a capirlo, Fiori’? Caduta di stile e mancanza di rispetto verso le disgrazie altrui. MAX, NON TI PREOCCUPARE, NOI TI CAPIAMO E TI SIAMO VICINI laugh

  36. Jack87 ha detto:

    Tusciabruzzese interessante analisi la tua ma non ho capito la parte finale: i rangers che applaudono la squadra anche dopo le sconfitte a cittadella, sono da considerarsi “gregge belante”?

  37. tusciabruzzese ha detto:

    Fiorillo ha detto diverse cose. Non credo si debba bollarle, bene o male che lo si voglia fare, nel loro insieme, ma distinguere invece ciò che è condivisibile da ciò che non lo è (chiaro, sempre a livello personale e soggettivo).
    In primo luogo, tutte le generalizzazioni sono sbagliate: in curva ci va sia chi la pensa come Fiorillo e sia chi la pensa diversamente, sia chi sostiene Sebastiani e sia chi … “Sebastiani vattene”. Idem, ai distinti. In tal senso, Fiorillo è stato un po’ avventato a non essere un po’ più attento, generalizzando. Non si può banalmente contrapporre i settori dello stadio. Qui ha sbagliato.
    In secondo luogo ha sbagliato la frase “i veri tifosi del Pescara erano a Cittadella”: fermo restando che mi fa enormemente piacere che ci sia chi sostiene la squadra in trasferta, non per questo questi sono in alcun modo migliori di altri. E’ un fatto positivo senza per questo dover dare del “negativo” agli altri. In trasferta si va da sempre per il proprio piacere e non per far un piacere alla squadra, né per “sacrificarsi” nel farlo (affermazione patetica e ridicola). Intanto, cosa ne é dei Rangers che a Cittadella e in altre trasferte non sono potuti né potranno andare? Cosa ne è di tutti quelli che ci sarebbero stati volentieri (senza vantarsi di “sacrificarsi”) ma non possono oggettivamente? Insomma, penosa caduta di stile che divide la tifoserie e dà patenti ed etichette. Non fa altro che confermare che chi si comporta da cliente allora ha ragione, visto che ora ufficialmente non è considerato un “tifoso”.
    Terzo: sono d’accordo con Fiorillo che c’è chi non vede l’ora di criticare con qualunque pretesto. Ma forse si è dimenticato di ricordare che ci sono anche tante critiche motivate: non per altro si è perso a Salerno e Cittadella; e non si è perso a Cosenza più per grazia ricevuta che per meriti.
    Insomma, talora le critiche vogliono suonare come campanelli d’allarme, in tempo. Mentre il “gregge belante” che china la testa e applaude sempre e comunque è molto più pericoloso perché non vede quando si va dritti verso il burrone. Questo per dire che i tifosi hanno entrambi i compiti: tifare e sostenere, vero, ma anche punzecchiare e stimolare. Chi pensa solo al primo rischia di non rendersi conto che forse sta tifando per … una brutta fine.

  38. pescarese1976 ha detto:

    Fiorillo pi favor statt zitt! I fischi ti li prendi se giochi male e gli applausi se giochi bene. Non cercare come siete abituati a dare un colpo al cerchio ed un colpo alla botte. Lo scorso anno di questi tempi giocavate bene e stavate primi in classifica, adesso? Iuchet da SCOLARETTI e state a metà classifica. Dimmi una sola partita dove avete giocato bene. I presenti a Cittadella? Sei anche di cattivo gusto, NON TIRATE PSR LA GIACCA i ragazzi della CURVA chi la giacchett si stracc comba’. Punz a iuca’ non a vince e n’abbutt la gnugnell

  39. johnny blade ha detto:

    Allora io che non sono andato non sono più il tuo tifoso. Mo accattet quelli che ti dicono che sei uno scarso perché non sai uscire dai pali.

    Fiori
    Mannaggia a te
    Non ce la faccio e ti perdono.

    Firza!

  40. Aternum ha detto:

    Salvando solo le 300-400 persone della curva nord e dando dei gufi al resto dello stadio (quanti? 5000-6000 persone) in realtà si è fatto un po’ un autogol. Anzi ha dato un incentivo in più a chi critica tutto e tutti, da Sebastiani al buffet della tribuna. Io sono per superare certe discussioni ripartendo proprio dall’orgoglio pescarese. Parliamo di noi e della nostra storia e lasciamo stare le critiche inutili.