Giudice sportivo, 4 calciatori squalificati
26/09/2019
FIORILLO: “I VERI TIFOSI DEL PESCARA…”
27/09/2019

Ah!…m’arcord biancoazzurro – GLI ANNI DELLA PRIMA SFIDA CON IL CROTONE

Il Rampigna nel dopoguerra

Arriva il Crotone. Lo sapete a quando risale la nostra prima sfida ufficiale contro i Crotonesi? Alla fine degli anni ’50(!), ai tempi del Pescara di Mario Tontodonati, in serie C girone C: vincemmo in casa 5 a 1! Riviviamo insieme l’atmosfera calcistica di quei tempi, pubblicando una testimonianza di prima mano: 

Voglio raccontare un po’ la mia vita di tifoso da quando “sbarbatello” andavo a vedere le partite ed ero un giovane ed entusiasta tifoso del Pescara.
Sono più di sessantacinque anni che seguo il Pescara, le prime partite le ho viste nel 1953 scavalcando il muro di cinta del campo Rampigna, lato ferrovia. Era l’antipasto della partita, oppure cercavo di adottare un “padre della domenica” che mi facesse entrare al campo senza pagare il biglietto. Nel dopoguerra bisognava arrangiarsi, non avevamo la “paghetta settimanale” dai genitori ed era già tanto che ci facessero studiare.
Nel 1956 quando ancora si giocava al vecchio “Rampigna”, incontravo spesso i giocatori del Pescara (Godeas, Monaco, Tontodonati, ecc.) che si stavano allenando.  Era una bella emozione vederli così da vicino!
Facevo parte della squadra ragazzi della Mezzanotte Calcio, allenata prima dai fratelli Di Santo e poi dal più grande centromediano che abbia avuto il Pescara: Alfredo De Angelis detto -“ lu piattare” – perché aveva un negozio di casalinghi in via Cesare Battisti.

D’inverno si giocava alle ore 14.30 e a volte si saltava il pranzo per occupare i posti migliori …

… se si riusciva a eludere la stretta vigilanza degli addetti all’ingresso, davanti alla rete di recinzione del bordo campo.
Una domenica di febbraio del 1954 si giocava Pescara – BPD Colleferro che era una partita di cartello, molto importante per il primato in classifica. Davanti all’ingresso della tribuna c’era tanta gente ed io, che mi trovavo nei pressi, spinto da un signore alle mie spalle, mi son trovato quasi dentro il campo; l’addetto al controllo dei biglietti mi chiese: ”Ragazzo, biglietto!” … Io, che ne ero sprovvisto, prontamente, anche se impaurito, risposi: “Ce l’ha quello davanti“ e indicai un signore che neanche conoscevo. L’addetto al controllo mi disse: “Vai pure!“ ed entrai al campo felice e contento. La partita fu vinta dal BPD Colleferro per 2 a 1. Quell’anno il BPD Colleferro vinse il campionato di IV serie, il Pescara si classificò terzo. Tornai a casa triste e deluso. Mia madre, al mio ritorno a casa, si accorse del mio stato d’animo e mi disse: “Per caso il Pescara ha perso?”. Io annuii con la testa e lei per consolarmi terminò: “Non essere triste perché verranno tempi migliori!”. Fu una brava veggente…. per quello che sarebbe successo anni dopo. 

Qualche tempo dopo, giocando con la Mezzanotte, la domenica potevo andare alle partite del Pescara gratis. Ogni tanto, di giovedì, si disputava la partita di allenamento con la squadra del Pescara, allo stadio Adriatico.

Ricordo che feci un gol a Di Censo su rigore, avevo diciotto anni. Beata, e lontana gioventù!

… (continuerà) …

Al momento, un caro saluto a tutti i tifosi del Delfino Pescara sparsi in tutta l’Italia, dalle Alpi alla Sicilia, e per quelli che si trovano “esiliati” all’estero e …… speriamo bene per le prossime partite.
Termino dicendo che, ogni tanto, i ricordi belli aiutano a vivere meglio.

germanodacuneo

P.S.: nel ringraziare l’utente germanodacuneo per il suo contributo, cogliamo l’occasione per ricordare a tutti gli utenti che sono benvenute proposte di articoli da parte loro. A tal fine, è possibile utilizzare la mail di contatto info@40mila.it (anche raggiungibile dal link nel menù principale in alto).

Lascia un commento

23 Comments

  1. pescarese1976 ha detto:

    Nessuno è portatore di verità se non Gesù Cristo. Qui dobbiamo imparare a capire una volta per tutte che i VERI PESCARESI ne hanno le palle piene di cullu e purtroppo tutto ciò che gli ruota intorno a torto o ragione viene colpito in modo inesorabile. Poi tornando alle dichiarazioni di Fiorillo, se giochi bene ti prendi i meriti e se giochi male t’acchiappi i fischi. Punto

  2. germanodacuneo ha detto:

    x Maiella ha detto:

    27 Settembre 2019 alle 7:42

    Complimenti a GermanodaCuneo smile… Grazie e ben tornato…tutto O.K. Buona giornata e speriamo per questa sera.

  3. Come non dare ragione a jack87, usatelo il cervello

  4. Jack87 ha detto:

    Aternum secondo me bisognerebbe a volte usare un po il cervello e cercare di capire la dichiarazione. È ovvio che NON TUTTI quelli che sono ai distinti fischiano al primo passaggio sbagliato e magari queste persone ci sono anche ai lati della nord. Io credo che lui ha parlato cosi per far capire che gli piacerebbe che tutto lo stadio incitasse la squadra per 90 minuti, come fa il tifo organizzato, e non che li fischiasse al primo errore come magari fa qualcuno (o piu di qualcuno) ai distinti.

  5. 40mila.it ha detto:

    Aggiornamento
    Abbiamo pubblicato un articolo dedicato alle parole di Fiorillo, con virgolettato per non rischiare che vengano diffuse in maniera imprecisa

  6. Aternum ha detto:

    @Jack87 in effetti hai ragione, solo che Fiorillo forse non si è espresso maniera troppo intelligente. Salvando solo le 300-400 persone della curva nord e dando dei gufi al resto dello stadio (quanti? 5000-6000 persone) in realtà si è fatto un po’ un autogol. Anzi ha dato un incentivo in più a chi critica tutto e tutti, da Sebastiani al buffet della tribuna. Io sono per superare certe discussioni ripartendo proprio dall’orgoglio pescarese. Parliamo di noi e della nostra storia e lasciamo stare le critiche inutili.

  7. draculone ha detto:

    Galassia è stata sicuramente dettata. Risentendola più volte, lui parla di ” fischi prevenuti dai distinti”, però parla quasi esclusivamente di presidente e allenatore. E poi , sta a vedere cosa succede sugli spalti, o è concentrato sulla partita?

  8. Jack87 ha detto:

    Quello che non capisco è perché quando la settimana scorsa fiorillo si è “lamentato” delle amichevoli tutti ad osannarlo come portatore unico di verità e di schiettezza ed oggi che critica fondamentalmente i gufi venga spernacchiato e addirittura criticato sul rendimento. Io non mi sono sentito chiamato in causa quando parla di “gente che spera che il pescara perda”. Forse chi lo insulta si. Cosa ne pensate? Può essere un ragionamento valido?

  9. AppressAluPscar ha detto:

    Non so se l’uscita di Fiorillo (mi ve da rid, per uno che non esce mai… laugh ) sia stata imbeccata o meno. Potrebbe anche essere lo sfogo di un giocatore attaccato alla maglia, che trova prevenuti i fischi al primo errore. Ma da qui a fare il discrimine tra tifosi veri e non veri, ce ne passa, caro Fiorillo. Chi sta ai distinti e non è andato a cittadella soffre esattamente come chi ci è andato: chi ci è andato magari soffre solo per la sconfitta, gli altri soffrono anche per il modo in cui la baracca è gestita dal solito noto. I fischi al primo minuto, forse, sono solo una reazione di esasperazione. Forse il concetto di sostenere la squadra e contestarla, eventualmente, solo alla fine, potevi esprimerlo diversamente, senza dare patenti non giuste e non richieste.

  10. pescarese1976 ha detto:

    Galassia hai ragione in tutto e per Tutto, non c’è altro da aggiungere.

  11. pescarese1976 ha detto:

    Bellissimo articolo, complimenti a Germano e alla Redazione che permette a tutti e non ai soliti noti di esprimere l’amore per questi colori. Bravi

  12. pescara ha detto:

    Bravo germanodacuneo. Belle memorie e anche istruttive, almeno per chi non le ha vissute. Dal “continuerà” mi pare di capire che leggeremo altro di tuo: ben venga

  13. galassiapescara ha detto:

    Io ho la sensazione che l’uscita di Fiorillo sia stata “dettata”. Ci siamo capiti. 5000 spettatori in tutto per un venerdì sera fa capire quanto la piazza ne abbia le palle piene. E’ triste .

  14. antateavanti ha detto:

    Caro Draculone….un anticipo volevi dire….

    La nostra memoria vintage Germano ha menzionato il Rampigna ….mitico .
    Teatro delle sfide della nostra famosa Strapaesana prima della costruzione dell’Adriatico….
    Anch’io ho ricordi affettivi di quel campo ma solo per averci fatto personalmente diversi campionati di calcio giovanile ….
    Invito Germano e chiunque altro a narrare altre cose anche per sentito raccontare,episodi aneddoti sconosciuti legati a quel calcio antico e affascinante per certi versi e che avrei voluto vivere di persona …..

  15. draculone ha detto:

    1168 biglietti venduti fino ad adesso di cui 36, per il settore ospiti. In pratica, 5000 scarsi, per un posticipo.

  16. Max1967 ha detto:

    Il Rampigna cuore pulsante della Pescara calcistica purtroppo dimenticato da tutti….

  17. germanodacuneo ha detto:

    Grazie Redazione per la pubblicazione del mio ah!|… m’arcord. Sono rimasto felicemente sorpreso perché non me lo aspettavo…e speriamo che questa sera ci sia veramente una bella sorpresa. Un caro saluto ai tanti utenti di 40mila e buona lettura.

  18. nemicissim0 ha detto:

    Germano memoria storica di Pescara! Attendiamo qualche ah…m’arcord inedito!

  19. draculone ha detto:

    Grande Germano. Vero pescarese

  20. vitabiancazzurra ha detto:

    Favoletta ovviamente non tavoletta…..

  21. vitabiancazzurra ha detto:

    Serve il ricordo del passato per vivere bene il presente…..e il futuro ? Non esiste ….anzi calcisticamente esiste eccome : per qualcuno è un periodo dove mostrare la propria natura : Gennaio

    Vorrei poi dire a Fiorillo che noi rispetto a lui le nostre “uscite” le facciamo dai distinti perché tolta la curva nord e le tribune per noti motivi siamo stanchi di essere presi in giro dal suo datore di lavoro ma malgrado tutto seguiamo la squadra….i semplici fischi ai primi passaggi sbagliati vanno letti molto a monte ….la gente ne ha le palle piene del modo di operare di cullu’ il porsi con incoerenza e speculazione ….ma a te portiere di serie B che te frega ….un bel bonifico sistema tutto vero ? e io alla tavoletta che sei rivoluto restare qui rinunciando a tantissimi soldi per attaccamento alla città non ci credo e se lo dico ….lo so che è così, non è una convinzione

  22. tusciabruzzese ha detto:

    Bei ricordi di un calcio, di un tifoso e di un’adolescenza piena di “Pescaresità”.
    E complimenti per la foto, presa dalla collina della Rex se non sbaglio, sul cui ex campetto in cima tirai tanti calci a una palla e … alcuni pure agli avversari laugh

  23. Maiella ha detto:

    Complimenti a GermanodaCuneo smile