PESCARA-MONOPOLI 2-1: i 99 MINUTI con i 40mila!
16/04/2023
PESCARA-MONOPOLI 2-1: I BIANCAZZURRI PRENDONO I VOTI
17/04/2023

Daniele SEBASTIANI (Presidente Delfino Pescara 1936 S.p.A.):
Il vento ha condizionato noi nel primo tempo e loro nel secondo; quindi, loro meglio di noi nel primo, noi bene nel secondo, ma non la migliore partita. La vittoria è comunque legittima, potevamo segnare almeno altri due o tre gol, con due belle azioni di DELLE MONACHE e i tiri di LESCANO e MEROLA.
A Picerno avremo due risultati su tre, ma non dobbiamo guardare quello: dovremo fare la nostra gara; sarà una partita tosta perché il Picerno è una bella realtà. Potevamo consolidare il terzo posto: non ce l’abbiamo fatta e adesso abbiamo anche il rischio diffide per i play-off.
RAFIA è fermo a livello precauzionale, ma speriamo sia pronto per martedì al rientro.
Il bilancio finora è positivo: siamo arrivati dietro alle due corazzate. Avremmo potuto fare meglio, ma per un periodo ci siamo addormentati.
Ai playoff avremo bisogno di continuità anche nell’arco della stessa partita, perché affronteremo squadre di livello degli altri gironi. Bisognerà anche stare bene fisicamente e la partita di oggi mi fa ben sperare in questo senso.
Zdeněk ZEMAN (Allenatore in prima del Pescara):
Nel secondo tempo è cambiato il vento: nel primo tempo, controvento, non siamo riusciti a trovare le distanze per poter giocare e ci siamo fatti mettere in difficoltà con quelle palle lunghe.
Questi due gol sono importanti per il prosieguo. Anche lì potevamo continuare a giocare più alti e attaccare ma i ragazzi si sono voluti accontentare. Sono contento per i 3 punti per il gioco no.
A Picerno con il bel tempo bisogna vedere se poi non troviamo altre scuse.
I diffidati li faccio giocare meno ma, per esigenze, qualcuno deve giocare per forza.
Nel secondo tempo, viene più facile con il vento a favore essere aggressivi, anche se ripeto potevano giocare per fare il terzo gol.
Giacomo Ferrari (Allenatore in prima del Monopoli):
Complimenti alla mia squadra. Il primo tempo ha dimostrato che avevamo fatto tutte le scelte azzeccate. Potevamo chiuderla nel primo tempo, anche per quell’episodio dubbio. Nel secondo tempo abbiamo pagato un po’ la stanchezza e la forza della squadra avversaria.
Dispiace per il risultato: credo che qualcosa in più l’avremmo meritato. Abbiamo cercato di chiudere tutte le linee di passaggio: secondo me, nel primo tempo l’abbiamo fatto in modo perfetto. La partita poteva cambiare con l’espulsione su Giannotti lanciato in area.
Facundo LESCANO (attaccante Pescara):
Abbiamo fatto fatica ad andarli a prendere all’inizio e loro erano organizzati. Poi, abbiamo preso questo gol su palla inattiva, che ultimamente stiamo soffrendo. Nel secondo tempo abbiamo tirato fuori quella rabbia e quella pressione che era mancata prima. È inutile nasconderci, ma oggi dovevamo vincere per forza e all’inizio abbiamo sofferto la pressione, ma durante i playoff sarà sempre così e dobbiamo abituarci. Nel secondo tempo anche grazie alla direzione del vento abbiamo capito come prenderli e meritavamo anche il terzo gol.
Oggi ho fatto un bel gol, ma quello che ho fatto a Gelbison forse è ancora più bello perché ho visto il mister alzare le braccia ed è stato un evento. Adesso mi sento meglio perché ho anche il supporto dei compagni e della gente. All’inizio arrivare in una piazza come questa non è stato semplice: ti devi conquistare la fiducia del pubblico con le prestazioni. Adesso mi sento più sciolto e più libero anche di fare la giocata.
Sul loro gol oggi forse eravamo troppo bassi, ma anche il vento ha inciso.
Salvatore ALOI (centrocampista Pescara):
Ho dato il mio supporto alla squadra come sempre e prima di entrare avevo fatto un bel riscaldamento perché Mora aveva un piccolo risentimento, ma poi ha portato a casa tutto il primo tempo.
Mi piace fare la mezzala e ho sempre fatto la mezzala ma se devo mettermi a disposizione della squadra per fare il play non c’è nessun problema: basta che portiamo a casa i tre punti.

Nota bene: cosa succederà nel malaugurato caso in cui, all’ultima giornata, il Pescara dovesse perdere a Picerno e il Cerignola vincere la propria gara, con arrivo quindi delle tre squadre a pari punti? Per la classifica avulsa, il Picerno (10punti negli scontri diretti, frutto di due vittorie col Pescara, una col Cerignola e un pareggio con quest’ultima) sarebbe terzo; il Cerignola (quattro punti, frutto di una vittoria col Pescara e un pareggio col Picerno) sarebbe quarto e il Pescara (tre punti, frutto della sola vittoria col Cerignola) sarebbe solo quinto (40mila.it).

40mila.it

1077 GIORNI di SERIE C, 4525 di PRESIDENZA SEBASTIANI
Condividi su:

Lascia un commento

20 Comments

  1. tusciabruzzese ha detto:

    draculone ha detto:
    17/04/2023 alle 14:39
    CWY e megafono sotto targato “CHEROKEE” e non a caso la curva cambia atteggiamento
    ###
    Bene, draculone, bene ….

  2. draculone ha detto:

    CWY e megafono sotto targato “CHEROKEE” e non a caso la curva cambia atteggiamento (:cool:)

  3. lafestadeicolli ha detto:

    le ammonizioni sono irrilevanti perché si azzerano ma le squalifiche si scontano nei play off

  4. tusciabruzzese ha detto:

    Facundo: “abbiamo preso questo gol su palla inattiva, che ultimamente stiamo soffrendo” … In cui “ultimamente” sta per … “ultimi 4 anni … ”
    (:help:)
    Facundo: chiedere a Sebastiani, unica costante degli ultimi 4 anni, per conferme sui limiti dei suoi organici

  5. johnny blade ha detto:

    Vita
    ha detto solo che le palle lunghe lo ha messo in difficoltà Ma chi avrebbe perculato?

  6. ilfigliodel36 ha detto:

    Ma allora il giornalista di rete8 e del centro e anche Sebastiani non conoscono il regolamento per le diffide a fine campionato? Chiedo per le braccia che mi cadono (:bad:)

  7. nemicissim0 ha detto:

    Art. 19, comma 7, codice di giustizia sportiva. Nei playoff le ammonizioni subite in campionato sono irrilevanti. È però prevista la diffida già dal primo giallo e quindi la squalifica dal secondo.

  8. nemicissim0 ha detto:

    Vita, concordo. Squadra di medio livello ed allenatore pure. Inutile che si metta a fare il fenomeno a chiacchiere, come con eziolino capuano che alla fine gli ha abbottato la coccia. E se dobbiamo stare a fare i conti per raggiungere il terzo posto all’ultima gara, lo dobbiamo in parte pure a lui, non solo a Colombo, a Lescano e a Sebastiani.

  9. ilfigliodel36 ha detto:

    Perché rischio diffide? Ai playoff non si azzerano le ammonizioni? Chiedo per i giornalisti

  10. tusciabruzzese ha detto:

    lapa, se si tiene conto che Immobile venne creato da una costola di Zeman, allora non può che essere che …
    😀

  11. lapa ha detto:

    Ma questa storia della costola fratturata di Zeman ? per solidarietà a Immobile ? O viceversa …..

  12. Max1967 ha detto:

    Tuscia e il suo strano rapporto con i numeri ogni tanto rilasciano perle di inestimabile valore (:laugh1:)

  13. vitabiancazzurra ha detto:

    E pure Zeman la finisse con questa ironia da paraculo poi da le stoccate alle squadre avversarie …il mondo non si ferma alla sua mentalità ci sono altre mille visuali e concezioni di calcio .Adesso sentire che quelli hanno fatto lanci lunghi ma quando mai forse ne hanno fatto un paio ovvi d’altra parte ANCHE il lancio fatto bene è una delle opportunità se unito ad altre soluzioni….come dire l’acqua è bagnata .La verità è che il primo tempo ci hanno nascosto la palla e dato una lezione tecnico tattica sempre primi sul pallone e si presentavano in tanti davanti la nostra area Se avessero avuto un Centravanti di livello ci massacravano di gol .Noi con la scusa del vento siamo entrati solo due volte nella loro area con un tentativo di Lescano e un presunto fallo su Milani Lui riconosce quando la sua squadra gioca male ma mai una volta che dicesse una parola di apprezzamento per gli avversari che ci abbottano la coccia …idem a Taranto Altro discorso di base è dire che noi in serie C dovremmo sbranarci tutti Ma con questa dirigenza è meglio l’eccellenza.

  14. tusciabruzzese ha detto:

    nemicissim0, vero! E un 13° fra le 60 di c, cioè 53esimi in Italia mi rende davvero orgoglioso dei colori della mia Sebastianese!
    Dopotutto siamo la 36esima città italiana, all’incirca 12esima se si considera il comprensorio, come non essere felici?!?
    Stacco e torno a fare i caroselli!!!
    🥳

  15. johnny blade ha detto:

    Spero che il Cerignola possa trovare una juve stabia cocentrata al 100% perchè quest’ultima può entrare ancora nei playoff.

  16. nemicissim0 ha detto:

    Tuscia, ti devo correggere: perché il quinto posto equivale al quindicesimo in generale? Potrebbe essere anche il quattordicesimo o addirittura il tredicesimo: dipende da quanto punti hai fatto rispetto alle altre quinte! Non disprezzerei un dodicesimo posto complessivo.

  17. caps ha detto:

    Mi preoccupa soprattutto come sono state affrontate le ultime 2 partite . Molli , senza aggressività . È chiaro che Mora non riesce a fare ciò che gli chiede il Boemo e Cancellottti è impresentabile . In queste partite non si può giocare con 2 persone in meno in campo e lo si è visto . Il 2 tempo con 2 giocatori aggressivi ma nulla di più la partita si è bilanciata . Ripeto ottimo Lescano e poi andremo a Picerno a giocarci il 3 posto . Grazie ad una dirigenza che non sa gestire nemmeno la serie C .

  18. tusciabruzzese ha detto:

    Nell’almanacco dei record della Sebastianese, un quinto posto, cioè un 15° fra tutte le 60 di serie C, non è roba da buttare.
    Per sempre grato al Presidente!
    💕

  19. johnny blade ha detto:

    Ah cazzo io ero convinto di 2V col cerignola, invece no..

  20. ilfigliodel36 ha detto:

    Ma allora non posso andare a festeggiare lo storico risultato del quarto posto in un girone di serie C?? (:cry:) (:shock:) (:sorry:) (:dash2:)