Giudice sportivo: due squalificati, mentre per D’URSI…
09/05/2022
Info biglietti Feralpisalò-Pescara
10/05/2022

Riceviamo e pubblichiamo –  

Tre pareggi a suon di reti e rimonte per il Delfino, nei primi match di questi lunghi e difficili play off. Fin qui sono bastati, ma giovedì prossimo a Salò bisognerà necessariamente compiere un’impresa per andare avanti: solo una vittoria al termine dei novanta minuti consentirebbe il passaggio del turno. Il Feralpi visto ieri all’Adriatico è parso per lunghi tratti tecnicamente superiore ai biancazzurri, come d’altronde già si sapeva, ma in queste circostanze sono soprattutto la grinta e la convinzione, oltre naturalmente alla tenuta fisica, le vere armi vincenti. Consapevoli che solo realizzando una rete più degli avversari, quest’avventura avrà un seguito, gli uomini di Luciano ZAURIdovrebbero scendere in campo con il coltello fra i denti, non avendo più nulla da perdere o difendere. Nel calcio, si sa, tutto è possibile, staremo a vedere.

Negli altri quattro scontri di questi ottavi di finale, segnaliamo le vittorie esterne di Palermo e Cesena, ai danni rispettivamente di Triestina e Monopoli. Rosanero ed emiliani ad un passo dai quarti, quindi. Juventus under 23 e Renate hanno pareggiato: per i bianconeri, pertanto, medesimo discorso fatto con il Pescara. Infine, prosegue il sogno del Foggia di ZEMAN, che grazie ad una rete a tempo ormai scaduto, andrà a giocarsi le sue carte in quel di Chiavari, potendo contare su due risultati a disposizione: vittoria o pareggio.

Apriamo ora una doverosa parentesi che non riguarda direttamente il Delfino, ma il calcio italiano. Venerdì sera si è disputata una gara, fra Genoa e Juventus, in serie A, che (non) sta facendo discutere. Perché il “non” fra parentesi? Perché stranamente a differenza dei social, i quali hanno commentato l’inguardabile biscotto che ha permesso ai rossoblù genoani di continuare a coltivare il difficile sogno della permanenza nella Massima Serie, i principali media nazionali hanno vergognosamente fatto finta di nulla, evitando ogni commento, ma sottolineando solo il “cuore” dei liguri. Forse e finalmente gli italiani stanno iniziando a comprendere i motivi del loro 58° posto (diciassette in meno rispetto al 2021) nella classifica mondiale per la libertà di stampa. Se neppure il calcio sfugge al controllo di un potere tanto occulto quanto cieco, chissà cosa dobbiamo pensare rispetto ad argomenti ben più seri, quali politica ed economia, ad esempio? A Pescara abbiamo da tanti anni un esempio ben circostanziato di cosa significhi consegnare ad un unico canale giornalistico i principali commenti che riguardano il calcio locale, eppure sono ancora in tanti i tifosi che continuano ad abbeverarsi con acqua inquinata. Una soluzione c’è ed è sotto gli occhi di tutti, ovvero provare a seguire esclusivamente le voci libere, i freelance orgogliosamente non iscritti all’Ordine dei giornalisti. Gli italiani debbono prendere una decisione: cambiare rotta e isolare definitivamente le voci stipendiate, in quanto tali quindi impossibilitate a dire e scrivere la verità, oppure proseguire a vivere nella menzogna, in una sorta di Matrix dove la realtà non è sicuramente quella che ci viene raccontata.

In attesa di un cambiamento epocale che forse non avverrà mai, accontentiamoci delle ormai sempre più scarne soddisfazioni che il Delfino è in grado di fornirci, augurandoci un seguito a questa stagione, dopo il fischio finale di giovedì sera.

Fabio Ros

P.S.: nel ringraziare Fabio Ros per il suo contributo, precisiamo che il contenuto rappresenta sempre e solo un’espressione dell’autore e non impegna il punto di vista del sito 40mila.it. Cogliamo inoltre l’occasione per ricordare a tutti i tifosi biancazzurri che questo sito “appartiene” ai tifosi stessi della Pescara Calcio: sono pertanto benvenute proposte di ulteriori contributi. A tal fine, è possibile utilizzare la mail di contatto info@40mila.it.

§

A tutti i tifosi biancazzurri ricordiamo che per commentare su questo sito è sufficiente:

  • accedere con il proprio account Facebook, oppure
  • utilizzare il form di registrazione a questo link 

 

40mila.it

Condividi su:

Lascia un commento

50 Comments

  1. draculone ha detto:

    Pincione

  2. draculone ha detto:

    Paterna sta facendo sfracelli anche in Eccellenza rofl

  3. alex74 ha detto:

    Se arriv li mmirrican l’ unica nota positiva e’ che invece della birra dell’ eurospin all’ intervallo ci putem spara’ nu bel big mac e patatine di plastica. La ristorazione in quel dell’ adriatico è sempre stato il fiore all’occhiello

  4. vitabiancazzurra ha detto:

    Sono arrivati gli americani con le camice a fiori che colorano le nostre vie nei giorni primavera?

  5. UK_Dolphin ha detto:

    Alex concordo. Perdita di tempo e soldi. Scazzo totale ed una rottura di cog… infinita. Ahua’ famm’ sta zitt’.

  6. alex74 ha detto:

    Ndi pers nind

  7. draculone ha detto:

    Io riformato per sovrannumero laugh

  8. alex74 ha detto:

    Scusate se non concordo sul militare. Io ho fatto il servizio civile, ammetto non perché ci credessi ma per motivi di lavoro, eppure non mi sembra di essere cresciuto rimbambito. Secondo me è una gran perdita di tempo e denaro per il contribuente. Poteva avere senso se fossimo un paese belligerante ma a nu dacc lu magna’, lu pallon e na chiandell na vot ogni tanto e stem tranquill

  9. nico956 ha detto:

    Fa fa ..il militare fa eccome..io ho fatto 18 mesi in Marina..1 mese di car Taranto..cazzo se fa .poi 6 mesi a Manfredonia .ero sergente..e li te la dv vede da solo .nn puoi ricorrere a papino..o mammina….con gente di tutti i generi..se nn ti sai gestire so cazzi .

  10. Milton Tita ha detto:

    Biancazzurri…. A te il servizio di leva ti ha rotto le scatole per 12 mesi oppure no? Giusto che Li cujune stanno ovunque anche tra chi l’ha fatto….ma questo nn significa che in qualche modo non abbia inciso su di loro .. anche il solo dover dare conto a qualcuno e avere orari e doveri

  11. Milton Tita ha detto:

    Nemicissimo….mi sono congedato nel 1994…comunque li sottrai per 12 mesi da chi li ha educati in quel modo…. Credimi quando trovi qualcuno che ti dice no ,fa la differenza … Come anche aver delle regole da rispettare….A me ha dato abbastanza dal punto di vista caratteriale….anche ai miei tempi c’erano i menefreghisti e irrispettosi…..a molti sono costati anche mesi in più… Il semplice dover fare per forza qualcosa,non poter fare tutto ciò che ti pare, rispettare degli orari o obblighi, incidere sulle loro libertà credimi che avrebbero il loro effetto su chi non ha alcuna regola da seguire oppure obbligo da rispettare….

  12. nemicissim0 ha detto:

    Milton, lascia perdere. Sono stato ufficiale di complemento nel 1993/94 e ti assicuro che già da allora chi entrava “storto” usciva “storto” lo stesso. Il militare è servito forse a quello che dici tu fino agli anni 70, quando la maggior parte dei ragazzi di quell’età non aveva mai messo il naso fuori del suo paese e il mondo militare era il loro primo contatto con l’esterno e veniva in qualche modo temuto. Oggi i ragazzi si confrontano col mondo già da bambini (viaggi, attività extrascolastiche, internet, socialità ecc.) e quindi un eventuale servizio militare non gli insegna proprio nulla. Mettici anche che ormai non esistono più punizioni, nonnismo ecc (così come a scuola non esistono sanzioni e voti meno del cinque…) e ti fai un quadro completo del perchè un ragazzo non ha nessuna figura di rispetto e nessun timore di nulla. Non rispettano le maestre a scuola, figuriamoci che se ne fregano di un tenente, sapendo che non gli può fare nulla e che anzi se ci prova viene denunciato…

  13. biancazzurri ha detto:

    Sci mapperò sta piene piene di cujùne pure se s’ànne fatt lu militare

  14. Milton Tita ha detto:

    Rimpiango il servizio di leva…. Oggi farebbe bene a molti,sia per formare il carattere che dal punto di vista dell’insegnamento dell’educazione e rispetto…. Ovviamente nn voglio generalizzare ma guardandomi intorno, lo potrei 18 mesi. laugh

  15. tusciabruzzese ha detto:

    Ho portato mio figlio in parecchi stadi, per puro apprezzamento dello spettacolo sia sugli spalti che in campo. Però, questo senza prima trasmettergli l’idea che intanto non si salta neanche una partita del Pescara. Ha capito. Solo per dire che una cosa non ha motivo di escludere l’altra

  16. Max1967 ha detto:

    nemicissim0 ha detto:
    10/05/2022 alle 15:30
    Nico, Questo si, ma solo perché oggi c’è più disponibilità a spendere soldi per queste cazzate e i padri sono più bimbominkia dei figli, che accontentano in tutto e per tutto perché è l’unico modo per farsi rispettare e benvolere, in difetto di carisma ed autorevolezza. Ottenendo comunque l’effetto contrario, dato che agli occhi dei figli il loro valore si misura col portafogli. Quindi, ogni scusa è buona per cazzeggiare. A li temb’a nustr, mio padre mi pigliava a sardelle per un intero weekend se avessi provato a chiedere una cosa del genere. E il mio rispetto per lui perdura a distanza di vent’anni da quando è morto.

    Cortesemente fate una news con questo post.
    Grazie.

  17. caps ha detto:

    Giovedì Sera c’è la giocheremo . Sinceramente c’è poco da essere ottimisti..infondo 11 sono loro e 11 siamo Noi . Un po’ di Adrenalina Agonistica li ho Visti negli Occhi di Cernigoi che si è portato dietro tutta la Squadra .Nzita è Impresentabile meglio un Primavera e a Centrocampo Vedrei bene il centrale della primavera . Tolto il Venditore sono bastati 15 minuti Tosti x Sentire il Tifo e Non solo dalla Curva Anzi!! Basterebbe poco x Riaccendere lo Stadio.. ma davvero poco..A Giovedì

  18. galassiapescara ha detto:

    nemicissim0 ha detto:
    10/05/2022 alle 15:15
    Nico, non sono d’accordo. Io ricordo che quando eravamo ragazzi, io, tutti i miei amici e qualunque altro con cui avevi modo di confrontarti era doppiofedista. TUTTI facevano il tifo per una strisciata (qualcuno addirittura per Torino, Fiorentina ecc) e tutti seguivano la serie A. Non è nulla di strano e nulla di nuovo. Solo che poi, la domenica, si andava tutti allo stadio e tutti o quasi in trasferta appress a lu pescar, e non appresso alle strisciate. Fate mente locale e cercate di ricordare: era proprio così.
    <<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

    La vedo come nemicissim0 . Signori sono il primo a voler evidenziare la deriva della ex curva nord, ma guardiamo anche l'altra angolazione e non è una cavolata dire che anche ai "bei tempi" tanti avevano come seconda squadra una strisciata (fidatevi anche ultras storici che nulla ji si pu dic sul contributo che hanno dato alla curva) . Quando si trattava di tifare Pescara (ma questo vale pure per Vicenza, Cesena , Lecce) invece non hanno alcun dubbio da che parte stare . Voi pensate che siano tutti doppiofedisti perchè si mettono più in evidenza, a causa di cullù prevalentemente . Alex74 dice che molti fanno carte false per andare a Torino a vedè la Juve, ma è soprattutto perchè fa figo farsi i selfie nel nuovo stadio. Siamo onesti .
    La dico in altre parole , non sono aumentati i doppiofedisti, ci siamo assopiti (non morti, nè disaffezionati) noi. Cambia assai .

  19. galassiapescara ha detto:

    @Antateavanti : i dovuti distinguo sono da fare , per come la vedo io . Quello che dici tu vale per buona parte del foggiano, ma Bari non è più così “arretrata” da tempo, e non solo quella provincia . Non so che intendi coi modi pallonari , se dici l’essere fanfaroni è vero , ma non è che nel nordovest vivono meglio solo perchè tenn più lavoro…anzi per certi versi fanno veramente una vita di merda che nemmeno sotto pagamento sperimenterei.

  20. alex74 ha detto:

    Proprio mo so rpiat mia figlia a scuola e un signore fa ad un ragazzo che è uscito “sei andato ieri a roma?” Ti sei fatto fare l’ autografo da immobile? È verissimo che i genitori di oggi, forse me compreso, sono una manica di rincoglioniti. Gente che parte per andare a vede’ la juve a torino. MA IERVN AFFANGUL

  21. nemicissim0 ha detto:

    PADRI APPECORATI VATTENE

  22. nemicissim0 ha detto:

    Nico, Questo si, ma solo perché oggi c’è più disponibilità a spendere soldi per queste cazzate e i padri sono più bimbominkia dei figli, che accontentano in tutto e per tutto perché è l’unico modo per farsi rispettare e benvolere, in difetto di carisma ed autorevolezza. Ottenendo comunque l’effetto contrario, dato che agli occhi dei figli il loro valore si misura col portafogli. Quindi, ogni scusa è buona per cazzeggiare. A li temb’a nustr, mio padre mi pigliava a sardelle per un intero weekend se avessi provato a chiedere una cosa del genere. E il mio rispetto per lui perdura a distanza di vent’anni da quando è morto.

  23. draculone ha detto:

    Ma se da davanti casa mia partono per Torino ogni domenica, JUVE MERDA, SEBASTIANI VATTENE

  24. nico956 ha detto:

    Nemicissimo..si e vero ..ai tempi era più una simpatia per le strisciate..ora invece partono padre e figlio spendono trecento euro per andare a Torino.a vede la Juve ..l altro ieri sera me la ha proposto un mio amico che portava la figlia..e mi ha detto dai vieni pure tu..al che gli ho risposto ..se dv spendere trecento euro li spendo per il Pescara nn certo per la Juve .

  25. nemicissim0 ha detto:

    Nico, non sono d’accordo. Io ricordo che quando eravamo ragazzi, io, tutti i miei amici e qualunque altro con cui avevi modo di confrontarti era doppiofedista. TUTTI facevano il tifo per una strisciata (qualcuno addirittura per Torino, Fiorentina ecc) e tutti seguivano la serie A. Non è nulla di strano e nulla di nuovo. Solo che poi, la domenica, si andava tutti allo stadio e tutti o quasi in trasferta appress a lu pescar, e non appresso alle strisciate. Fate mente locale e cercate di ricordare: era proprio così.

  26. nico956 ha detto:

    Per quel che riguarda la partita di giovedì…allora che loro sn più forti nn si discute..sn messi bn tatticamente buoni tecnicamente e ottimi fisicamente..allora che ci andiamo a fare diamogliela vinta e ciriaparmiamo pure una sofferenza..ma per fortuna il calcio nn e una equazione matematica ..come sappiamo tutti..c e la tattica e poi c e la componente emotiva…ed io penso che se scegli gli uomini giusti ed una tattica giusta..la sorpresa e dietro l angolo..ma in più aggiungo che già nella partita di andata questi del feralpi sanno di essere bravi ..ed hanno un po’ di puzza sotto il naso…cioè mi sn sembrati un po’ presuntuosi..tante che si sn fatti rimontare due gol..con noi che andavamo tutti allo sbaglio..e questo mi fa pensare che un po’ di margine c e l ho abbiamo..come tutti sanno..la presunzione va a cavallo e torna a piedi…..quindi…!!

  27. nico956 ha detto:

    Purtroppo qui a a Pescara si sta perdendo il senso di appartenenza grazie a questa essere indegno..se tu prendi 100 ragazzini ..90 ti dicono che sn tifosi di Juve Inter Milan..se ne trovi dieci che tifano Pescara sei fortunato..e chiaro che i risultati fanno molto ma anche la politica societaria..sicuramente l anno di Zeman..ne trovavi di più..molti volevano assomigliare ai vari insigne Verratti immobile..andai a vedere tre o quattro allenamenti al Poggio ed era pieno di ragazzini che facevano foto con questi ragazzi che sognavano di diventare come loro….ora a chi vorrebbe assomigliare un ragazzino….bhoo

  28. antateavanti ha detto:

    Condivido quasi tutto quello che scrivete sui pugliesi…Per lavoro e non solo ne conosco tanti di tutte le provincie Il tratto distintivo che li accomuna dal Gargano a Taranto è il comportamento alla Pio e Amedeo o alla Cassano, c’è poco da fare Millantano Non hanno i modi minimamente di sapersi approcciare quando sono in gruppo sono sboccati e pallonari parlano spesso a sproposito Detto ciò prima che mi date del razzista territoriale non si può generalizzare al 100% ma l’impronta e’ quella e non è gradevole tranne le eccezioni Pescara per i foggiani è Las Vegas ma per dove stavano prima non per la destinazione .Gente onesta e lavoratrice deve essere sempre la benvenuta di ogni provenienza e razza su questo non ci piove….anche noi pescaresi abbiamo la nomea di fare i brillanti e di apparire anche se sotto il vestito niente …di essere viveur vivendo al di sopra delle proprie possibilità o ancora : siete tutti zingari ! Fatti i doverosi distinguo c’è del vero…..

  29. galassiapescara ha detto:

    Qui mi attirerò critiche , ma non sono d’accordo che a Pescara la maggioranza è tifosa delle strisciate , questa è una percezione che abbiamo noi accentuata dal disastro che cullù ha causato . E’ vero che molti sono fan delle 3 big , come ogni città provinciale , ma che sia la maggioranza no .
    Ho ragione di credere ciò per due motivi :
    1) l’ambiente umorale
    2) le presenze di domenica e di altri eventi passati recenti fra cui i playoff di B contro il Trapani (e chi è che pensava di salire di nuovo con cullù nel 2017 ? Eppure la gente c’ha venut).

    Che invece l’ambiente sia pieno di occasionali più di altri pari ( come Vicenza, Lecce, Cesena etc.) questo è verissimo. Ma non c’entra con le strisciate.

  30. draculone ha detto:

    Un elogio va fatto, i foggiarelli laugh a differenza dei ragazzini pescaresi, portano le maglie del Foggia e non delle strisciate

  31. galassiapescara ha detto:

    Va detto che foggia , e ancora di più San Severo, sono la pecora nera della puglia e sono parecchio disagiate. Bari rispetto ai primi anni 90 ha fatto passi da gigante ed è una città che ha un buon potenziale. Fidatevi di chi gira parecchio 😉

  32. Max1967 ha detto:

    A Pescara il setto immobiliare è retto dai pugliesi che comprano la casa ai figli.

  33. pier66 ha detto:

    Comunque il fatto che da noi sia pieno di foggiani non è certo una novità….a Francavilla è pieno con dalla fine degli anni ’70 inizio anni ’80…… Le case nella zona Asterope sono quasi tutte dei foggiani. Alcuni miei amici di Miglianico si sono divertiti parecchio con le foggiane e tramite una di loro ho conosciuto Walter Magnifico un famoso giocatore di basket di serie A e della nazionale che guarda caso è foggiano, a quei tempi giocava nella Scavolini Pesaro

  34. Max1967 ha detto:

    Più che altro c’è cosa ci sarà da brindare…

  35. draculone ha detto:

    Noi abbiamo sete di Pescara

  36. alex74 ha detto:

    I l’ utima birr che so bevut ha stat l’ anno scorso ma solo pecche’ facev nu call della madonn. Non riesco minimamente a capire come cazzo fate a bere una birra di merda, pagata 3 euro, dopo mezzora di fila in un tugurio, d’ inverno. Solo sbruffoneria.

  37. alex74 ha detto:

    Gionni è pieno di foggiani. Stanno scappando dalla loro terra, specialmente il gargano, e do vann? Ovviamente dove c’è un po di civiltà a pochi km di distanza. Ne conosco una ventina buoni che sono venuti a vivere a pescara e dintorni negli ultimi 2 anni. Per loro qui è un’ oasi felice. Poi però dobbiamo far conto e convivere con la loro mentalità.

  38. draculone ha detto:

    La birra è na vita che sta a 3€. Si vede che avete perso le coordinate dell’Adriatico. Ci sta Google maps

  39. johnny blade ha detto:

    Vero aleggs
    L’altro giorno mia cugina di san silvestro ha detto “ókkéii”.
    Le so dett ” ma che è? Parli pugliese!?” E mi ha risposto “eehhh dove lavoro io so’ tutti pugliesi…”

  40. nemicissim0 ha detto:

    Alex, tutte tristi verità, quelle che hai detto. Cullù dice che va a dama, ma ancora non si muove dalla prima casella e non mi pare che abbia alcuna fretta. Forse spera ancora di essere promosso. fool

  41. tusciabruzzese ha detto:

    Che mi tocca fare … Quotare ogni parola di alex74. Sarebbe da riderci. E invece è da piangerci

  42. draculone ha detto:

    L’OSTAGGIO è stato liberato. Conferenza stampa a mezzogiorno

  43. alex74 ha detto:

    L’ anno prossimo sarà la solita merda. Cullu’ che rimane dicendo che a breve farà tombola, la curva semivuota, quelli del settore in 50 sempre nel settore. Sempre i soliti giornalai ad incolpare l’ allenatore di turno. La birra dell’ eurspin a 2.5€ e chi è felice di bersela. Lo stadio con 1000 persone contate e una squadra di mercenari che a gennaio ha già tirato i remi in barca. A cosa è servito tapparsi lu nas? A niente. Ma pescara ormai ha divendat la provincia di foggia e non mi ci rivedo più

  44. johnny blade ha detto:

    Genoa juventus è stato un biscotto?
    Boh..

  45. alex74 ha detto:

    Quando ci sta li sold di mezz si scannano pure i fratelli figuremc li tifus. La nuova generazione è abituata a vivere in un mondo di finzione fatta di trash e finte realtà. Per loro è normale andare allo stadio e fare quello che gli dicono di fare. Non mi meravigliano i ragazzi e nemmeno chi li muove come burattini perché assoldati da qualcuno per farlo. Mieravigliano i cosiddetti anziani liberi. Quelli che dovrebbero vigilare ed invece non lo fanno in nome di non so cosa. Forse di una birra con gli amici…come se in settimana nzi li po’ fa e aspetta una partita avvelenata per farlo. Si parla di maglia ma la maglia andrebbe difesa da chi la sporca di merda e non inneggiarla chiudendo naso e occhi.

  46. tusciabruzzese ha detto:

    L’idea che il freelance sia a priori “buono” e che l’editoria costituita sia comunque “cattiva”, come qualunque generalizzazione, può errare. Vero che però, a Pescara Calcio City, è al 95% giusta

  47. tusciabruzzese ha detto:

    Prendo spunto dalle foto di questo articolo per dire che è bastato un ottavo di finale, cioè avere un obiettivo come RISULTATO CALCISTICO per riscaldare il tifo. Cosa voglio dire? Che gli scorsi anni del “NON PER IL RISULTATO” dei Rangers sono stati autolesionistici e pro-Sebastiani. È solo il risultato, come dico da sempre, che ricrea entusiasmo nel tifo. È per questo che un incapace a darci risultati sportivi deve solo essere contestato fino a che non se ne va

  48. antateavanti ha detto:

    Ma voi criticoni che ne volete sapere Il gol del 2-1 del feralpi è andato a finire su striscia la notizia …
    Dai che la prossima faranno vedere un gollazzo della sebastianese del campionato serie S

  49. Max1967 ha detto:

    Qui è successo qualcosa di più grave.
    Anche la cosiddetta “tifoseria organizzata” si è piegata al volere del padrone.

  50. draculone ha detto:

    Bravo Fabio ROS, come a livello nazionale si offusca tutto parlando di errori individuali ma non di chi da 10 anni a questa parte sceglie questi individui