LA LEVA DI QUESTI “4 SCEMI”
03/02/2022
MANIERO, BALZANO e le promesse di SEBASTIANI
05/02/2022

La conferenza stampa del tecnico biancazzurro Gaetano AUTERI nel pre-partita Pescara-Gubbio:

  • Indisponibili DE RISIO, ancora positivo, e MEMUSHAJ, che ha rimediato un colpo alla caviglia.
  • Fisicamente non stiamo male, la differenza tra condizione fisica e quanto si produce è data dal fattore mentale.
  • La partita con la Carrarese non mi è piaciuta, sono mancati cattiveria, voglia di vincere, attenzione. Qualche elogio ha fatto pensare a chissà cosa. Sono deluso.
  • Le partite sono tutte difficili, ne eravamo venuti a capo e non esiste farcela pareggiare così, per colpa dell’atteggiamento e di scelte di gioco sbagliate.
  • Sul gol (della Carrarese n.d.r.) avevamo recuperato la palla, eravamo in superiorità numerica e abbiamo scelto una soluzione personale non corretta. Ma, peggio, poi ci siamo fermati con cinque giocatori a dare le spalle alla palla.
  • Occorre più consapevolezza: se basta così poco per avere un rendimento inferiore a quanto possiamo dare, non va bene.
  • Adesso è tutto resettato: le scelte le farò all’ultimo momento. Quello che conta è l’aspetto mentale, perchè  quello che dobbiamo fare, i concetti, li sanno.
  • Il Gubbio è una squadra fisica, gioca a calcio ma basa molto su quell’aspetto. Dovremo rispondere su questo punto di vista, con l’agonismo, e far prevalere le nostre caratteristiche migliori.
  • Ho sia DRUDI che IERARDI, qualcosina cambieremo visto che ci sono diverse partite ravvicinate.
  • Voglio un Pescara affamato: con la Carrarese non è che sia stata una brutta partita, ma abbiamo commesso errori tecnici anche su cose banali. La differenza, visto che le squadre si equivalgono, la fanno i particolari. Eravamo partiti sui binari giusti ma poi è mancata la cattiveria, non c’è stata sufficiente disponibilità al sacrificio e attenzione.
  • Arena del Gubbio è un giocatore forte, ma come lui ce ne sono tanti: all’andata ci ha messo in difficoltà perchè abbiamo sbagliato noi.
  • Non possiamo dedicare le nostre energie a fare conti o a guardare i risultati altrui: è questione di intensità, se ce l’hai, fai bene, altrimenti sei una squadra qualunque.
  • La Carrarese ha avuto più disponibilità al sacrificio, noi meno: dovevamo fare meglio nell’atteggiamento, perchè l’errore tecnico può capitare.
  • Al mercato abbiamo preso chi ci ha scelto, chi ci voleva: non sempre puoi prendere quello che vuoi. CERNIGOI ci ha scelto ed ha le caratteristiche giuste.
  • CHIARELLA non è pronto, necessita di altri 10 giorni. CANCELLOTTI ha lavorato anche da casa col Covid e ci conto.
  • Il nostro modulo non prevede attaccanti di fascia, le fasce devono essere lasciate libere per gli inserimenti degli esterni.
  • Date le assenze di DE RISIO e MEMUSHAJ, giocheranno due dei tre che restano disponibili.
  • La colpa della disaffezione del pubblico non è di nessuno, si è reduci da una retrocessione, due stagioni negative, è normale che la passione resti latente e prevalga la delusione. Tocca a noi fa tornare la voglia. Se mercoledì avessimo fatto meglio, l’avessimo condotta in porto, già parleremmo di numeri diversi. Occorre continuità e perseveranza.
  • E’ bene che i giocatori perseguano anche obbiettivi personali, ma sempre dando priorità a quelli di squadra.

40mila.it
1077 GIORNI di SERIE C, 4525 di PRESIDENZA SEBASTIANI

 

Condividi su:

Lascia un commento

7 Comments

  1. draculone ha detto:

    L’unica volta che sono pienamente d’accordo con gli scafisti giocatori della Snai baresi. AUTERI FILO SOCIETARIO PSEUDO ALLENATORE SOLO PER LA PAGNOTTA, VATTENE

  2. ilfigliodel36 ha detto:

    De Marchi al 92′.gol decisivo Renate-Sudtirol 0 a 1 (:dash2:)

  3. vitabiancazzurra ha detto:

    Aute’ se hai gli attributi domani se non vinci ma sopratutto ripeti la partita contro i marmisti ti devi dimettere Allora avresti la stima che stai perdendo…lo so che non lo puoi dire apertamente ma si denota anche dalle cose che dici …sei frustrato nel vedere la squadra passiva deconcentrata sotto ritmo scazzata e ti senti impotente Allora faresti un figurone ad andarti a godere la tua bella sicilia tutta la settimana

  4. nemicissim0 ha detto:

    Bla bla bla… l’atteggiamento, la concentrazione, la determinazione, la voglia di vincere… bla bla bla… Mister, se questi, oltre a stare chiusi, mancano anche delle cose basilari per giocare a pallone (la voglia di vincere ce l’hanno pure scapoli e ammogliati al calcetto del giovedì), fatti una domanda e datti una risposta. E poi dimettiti.

  5. tusciabruzzese ha detto:

    “Se mercoledì avessimo fatto meglio, l’avessimo condotta in porto, già parleremmo di numeri diversi. Occorre continuità e perseveranza”.
    Da una dozzina d’anni siamo entrati in un’epoca in cui il numero di spettatori dipende solo dai risultati. Lo ripeto da anni. Sebastiani ha ucciso i risultati calcistici, quindi ha ucciso il pubblico biancazzurro

  6. caps ha detto:

    Concordo Con Max , questo non entra nel merito dei problemi di gioco della squadra . Ha ragione di lasciare libere le fasce laterali ma x Gli Avversari che ci Fanno puntualmente Gol e Non dice come Risolvere il Problema del resto stiamo andando verso la Fine del Campionato è i problemi restano tutti la . X il resto esprime delle Ovvietà

  7. Max1967 ha detto:

    Come sempre zero riferimenti a schemi.
    Oltre alla sovrapposizione sulle fasce non riesce ad andare anche a parole.
    Per il resto solito piagnisteo di critica alla squadra. Ma è lui l’allenatore o no?
    Nota di colore: adesso siamo arrivati al calciomercato “dei calciotori che ci vogliono”.
    Nel senso che avremmo potuto prendere anche 4 portieri, se ci avessero scelto (:crazy:)