CESENA-PESCARA 1-0: ’99 minuti’ in 40mila!
08/11/2021
Alea iagda esct! – SEBASTIANI XIII (… turno di serie C 2021/22)
09/11/2021

Gaetano AUTERI (allenatore del Pescara):

“Con tutte e tre le prime in classifica abbiamo retto il confronto: sono mancati dei dettagli e abbiamo commesso errori che paghiamo. Oggi non abbiamo a nostra volta sfruttato gli errori altrui: in campo aperto abbiamo sbagliato scelte, andando a sbattere sul muro difensivo.
Siamo andati sotto su un episodio sfortunato, ma frutto di un errore nostro. Dobbiamo capire, in certe occasioni, che non dobbiamo correre rischi nelle giocate.
Non siamo stati inferiori, abbiamo fatto una buona gara: loro si erano spenti, eravamo in controllo, in due o tre situazioni siamo stati anche pericolosi.
NZITA  e CANCELLOTTI devono accompagnare l’azione fino al fondo e l’hanno fatto: gli esterni devono però farlo se hanno l’appoggio in avanti; devono partire a colpo sicuro.
È un delitto aver perso questa partita perché la stavamo controllando: abbiamo dei difetti da migliorare.
In questo momento stanno bene a tre in mezzo al campo, ma in questo modo non riusciamo ad aggredire come prima: in molte situazioni perdiamo anche 20 metri di campo.
Da questa situazione si esce lavorando e migliorando alcuni aspetti che giocando in questo modo abbiamo un po’ perso. Bisogna migliorare anche nelle prestazioni individuali: chi entra, ad esempio, incide poco”.

Luca MATTEASSI (DS del Pescara):

“Sconfitta che dà fastidio: preso il gol nel momento migliore nostro. Abbiamo perso questa palla a metà campo: sono ripartiti e ci hanno fatto gol. Non meritvamamo di perdere.
La realtà è che siamo a meno 11 dalla prima e adesso mancano poche partite al giro di boa: la realtà dice che siamo lontani. Se siamo a meno 11 vuol dire che non siamo perfetti.
Non stiamo ora a guardare se giochiamo ‘a 3’ o ‘a 4’: nel primo tempo abbiamo cercato di giocare ripartendo; nel secondo abbiamo giocato più noi la palla. Non conta parlare di moduli, ma fare punti.
Abbiamo giocato contro un Cesena che ha un progetto da 2-3 anni ormai.
Non dobbiamo demoralizzarci: c’è tanta incazzatura perché non meritavamo di perdere”.

Ledian MEMUSHAJ (giocatore del Pescara):

“Sicuramente i tifosi non sono contenti, ma non lo siamo neanche noi. C’è da abbassare la testa e lavorare.
Era una partita equilibrata: il risultato giusto sarebbe stato il pareggio. Peccato che abbiamo preso gol su una ripartenza.
Ora dobbiamo pensare al Teramo; e partita per partita, a iniziare dalla prossima che è un derby”.

William VIALI (allenatore del Cesena):

“Abbiamo fatto la partita che volevamo. In fase di non possesso li abbiamo fatti correre a vuoto.
Noi ci poniamo mini-obbiettivi: non guardiamo troppo avanti.
Certo, presentarsi a Reggio Emilia la prossima con soli 3 punti di distacco ha un profumo particolare. Daremo il massimo per fare felici i nostri tifosi.
Ora corro sotto la curva a esultare, prima che mi perdo la festa”.

 

40mila.it

 

Condividi su:

Lascia un commento

63 Comments

  1. ilfigliodel36 ha detto:

    “Abbiamo giocato contro un Cesena che ha un progetto da 2-3 anni ormai”. Ha detto tutto e non se ne è accorto! rofl

  2. nico956 ha detto:

    Tuscia perfettamente d’ accordo..io e dall’ iniziocge lo vado dicendo. Squadra tecnicamente scadente e male assortita..e nn sn i moduli a farti aggiustato i piedi..se hai due ferro da stiro..quelli rimangono..aimé..

  3. vitabiancazzurra ha detto:

    Comunque visto gli Amarcord e i paragoni di Cuccureddu mi ricordo impresso un primo tempo a Lanciano poi finito 2-2 dove sembravamo il miglior Pescara di Zeman….credo che quel giorno i giocatori nn hanno ascoltato il mister ma hanno giocato di propria autonomia Peccato perché Micco è Sansovini si mangiarono tre gol fatti a testa …..

  4. vitabiancazzurra ha detto:

    E aggiungo….cade pure la diceria che al girone centro e centro nord che le squadre sono più tecniche e più forti complessivamente.
    Io ho visto squadre ben allenate dove si vede il “buon manico” e alcune individualità di spicco come ad esempio quel Fagioli dell’Ancona (nostro ex) Panniteri della Fermana quel Berti del Cesena di ieri sera ma nellinsieme non si vedono organici e squadre superiori alle altre perché bisogna dire onestamente che anche le prime della classe come Reggiana Modena lo stesso Cesena L’Entella non soci hanno dominato anzi spesso è stato il contrario avendo perso per la nostra inferiorità tecnico tattica ed errori di testa …tutte cose che nascono a monte nella scfetta di pesce impuzzinito e fracico che ci propina petto abbottato e la confusione totale del cow boy senza cavallo e pistola

  5. tusciabruzzese ha detto:

    Realisticamente: il Rauti e il Marilungo di questa stagione non possono giocare per una squadra che abbia ambizioni. De Marchi volenteroso, ma non è una punta da gol ma da sponda (e infatti Auteri lo ha usato benisismo in tale veste, ma gli serve una punta vera affianco). Ferrari non proprio messo bene fisicamente: non regge i 90 minuti. Vogliamo parlare di Galano e D’Ursi? Finora in condizioni pessime, entrambi. E di Clemenza cui qualcuno deve aver detto di non continuare a sprecarsi come stava ben facendo per giusto due partite? DOVE LI VEDETE QUESTI BUONI GIOCATORI IN ATTACCO?
    Passiamo al centrocampo? Ah no, perché a parte Pompetti, IL CENTROCAMPO SEMPLICEMENTE NON C’E’!!
    Difesa? rofl Solo Drudi, e mica sempre – e sempre che ci sia – può giocare per una squadra da play-off di serie C. Gli altri …. rofl
    Ah sì, abbiamo dei portieri validi, questo è vero: possiamo schierarne pure alcuni al posto degli altri ruoli, tanto peggio non possono fare
    good
    Insomma, vero che tante altre squadre non è che abbiamo di meglio, ma di certo non possiamo competere con Reggiana, Modena e Cesena! E infatti, lì stiamo: quarti. Che equivale al primo posto da noi raggiungibile: quindi, a parte le squadre vere, siamo … primi!

  6. Max1967 ha detto:

    pier66 hai ragione.
    Infatti ho precisato che ce la possiamo giocare non che dobbiamo stravincere il campionato.
    Qua invece ci siamo già arresi.
    E comunque non mi sembra di vedere tutte ste scuderie di cavalli nelle altre squadre.

  7. johnny blade ha detto:

    Quoto il Fafinho delle 14:25.
    Bastaaaaaa!!!
    Non me ne frega un cazzo dell’allenatore del centravanti della difesa a 3. 4. 7..bastaaa!!

  8. pier66 ha detto:

    Max scusa l’intromissione ma mi sembra che tu stia confondendo gli asini con i cavalli….. La rosa del Pescara di quell’anno comprendeva: in avanti Ganci Sansovini Zizzari e Inglese, a centrocampo Verratti Tognozzi Dettori Bonanni Gessa Zappacosta, in difesa Romito Olivi Mengoni Zanon……. Ma veramente li stai paragonando a questi scappati di casa?

  9. draculone ha detto:

    Testa al Teramo

  10. Max1967 ha detto:

    Il Pescara di Cuccureddu era inguardabile forse peggio di questo.
    È arrivato Di Francesco e siamo andati in B.
    La serie C non è come gli altri campionati. Ci vogliono coccia e agonismo e questo mister non è capace di infonderli alla squadra. Sono sempre deconcentrati, forse per mettere in pratica schemi di gioco senza senso e forse troppo complicati per la serie C.
    Con questo non voglio dire che siamo da primo posto … ma neanche da ritrovarci ad 11 punti dal primo posto il 9 di novembre.

  11. caps ha detto:

    Ma tutte queste persone ( x non parlare dei Paggi del Califfo) che ora dicono che non Va la Squadra dove erano fin dalle Prime Partite ? La Squadra mostrava segnali di Squilibrio evidenti oltre alle deficienze di difesa e centrocampo.. x non parlare di un attaccante Vero. Ora Siamo Ridotti ad una Accozzaglia di giocatori Inutili con un Allenatore Inutile x questi giocatori e un DS Vergognosamente Incapace. Questi siamo da Agosto e nulla è cambiato.. anzi si peggiora .. Cose dette da Agosto e non certo x partito preso. Ora tutti a tirare le pietre …

  12. Fafinho ha detto:

    Non serve più cacciare il mister. Cullù deve affondare con la sua massa di peracottari fino all’ abisso totale.
    Basta con la solita ridicola girandola di allenatori. Dal 2011 barzelletta d’Italia.

  13. tusciabruzzese ha detto:

    nemicissim0, ma diventano spesso sterili le squadre che giocano troppo indietro. Cosa a cui è stato costretto il mister per proteggere quei carciofi che abbiamo dietro di giocatori da ottima serie D

  14. nemicissim0 ha detto:

    Tuscia, finalmente siamo venuti al punto: siccome le squadre che giocano a 3 NON diventano improvvisamente sterili, mentre la nostra si – come dici tu stesso per le ultime tre gare e come ha detto Auteri – allora abbiamo un problema. E cioè che il mister NON È IN GRADO DI DARE SCHEMI ED IDEE DI GIOCO diverse da quelle a cui è abituato. E non venirmi a dire che non si fa gol perché gli attaccanti sono scarsi: questo puoi dirmelo se creiamo 5 occasioni e le tiriamo alle stelle. Ma siccome non sono neppure in grado di CREARLE, le occasioni, la colpa è del manico, non della scopa.

  15. johnny blade ha detto:

    Tra 20 giorni è dicembre.

  16. alex74 ha detto:

    SPERIAMO CHE NU TIR TI COJE SOTT

  17. Milton Tita ha detto:

    Facciamo una analisi sui fatti:Gli ultimi 3 campionati (2 retrocessioni in C sul campo) e l’attuale campionato di serie C cosa ci hanno insegnato ad oggi? Le retrocessioni non sono stati eventi imprevedibili e la posizione in classifica di quest’anno nemmeno… La riprova l’abbiamo dal fatto che più di qualcuno di noi(tifosi) aveva ampiamente previsto tutto… Immaginiamo gli addetti ai lavori(se nn lo avevano capito allora sono in malafedere oppure dovrebbero cambiare mestiere). .. mi dà enormemente fastidio chi oggi cade dal pero… Per finta però

  18. lacazzima ha detto:

    A seguire questi sono i colpevoli:
    – Giornalai da quartiere, che si vendono per 2 chicchi di uva
    – Il Tecnico, come al solito accetta tutto e più di tutto. Da sue parole, SONO CONTENTO DELLA ROSA
    – DS, un fanfarone di altri tempi. Adesso che ci spiegasse cosa significa FILOTTO che è un aggettivo BIGLIARDESCO
    – Società (che in realtà è solo Cull), un abbottapetto che non si vede da nessuna parte e che abbiamo sono noi in Italia
    – Pubblico, ed in modo specifico la curva (minuscolo voluto)
    – Città, passiva e amorfa a tutto
    Non credo che ci sia altro da dire, adesso parliamo di schemi o cosa? Ma ci rendiamo conto chi abbiamo in campo? dash

  19. Max1967 ha detto:

    La difesa diventa scarsa quando il centrocampo non filtra o un pazzo di allenatore fa arrivare i terzini in area avversaria.
    Anche Bonucci e Chiellini fanno cappellate con il centrocampo che ha oggi la Juve.
    Ribadisco che mancano due esterni di centrocampo capaci di fare le due fasi. Questa è la vera lacuna dell’organico per un allenatore che non sa fare altro che un 3-4-3 suicida.
    Qualcuno forse si è dimenticato che nel Pescara di Zeman i giocatori fondamentali erano Cascione e Nielsen e non i tre bambocci.

  20. tusciabruzzese ha detto:

    nemicissim0, ma nessuno ha detto che le squadre che giocano a 3 a centrocampo diventano sterili! Questo lo stai dicendo tu …
    wink

  21. nemicissim0 ha detto:

    Mi ripeto: ferme le solite annose e reiterate responsabilità del capostazione, l’unico modo per dare una sterzata o almeno provarci è ESONERARE IMMEDIATAMENTE Auteri. Non è possibile considerare già fallito l’obbiettivo di fare almeno secondi o terzi e partire dal turno nazionale dei playoff.

  22. nemicissim0 ha detto:

    Tuscia, e allora torno alla mia prima domanda: è possiìbile che tutte le squadre che giocano con cc a 3 diventino improvvisamente sterili? E sterilità non significa errori individuali degli attaccanti scarsoni, ma INESISTENZA ASSOLUTA di occasioni, anche se poi venissero fallite dai piedi a ferro da stiro degli attaccanti incapaci.

  23. Fafinho ha detto:

    Apoteosi del più grande di tutti i tempi si concluderà con retrocessione sul campo e fallimento! Chapeau.

  24. Fafinho ha detto:

    Il mister deve restare fino a fine stagione. Basta cercare capri espiatori. Sotto la curva ci deve andare solo il Capostazione a fine partita.
    Dai che la D è possibile!

  25. draculone ha detto:

    Squadra senza idee e gioco con un organico fatto a casaccio o per meglio dire, per fare il rendiconto personale dell’unico, vero, grande colpevole di tutto ciò. RESETTARE TUTTO, I UTILE ATTENDERE

  26. tusciabruzzese ha detto:

    nemicissim0 ha detto:
    09/11/2021 alle 11:37
    Perchè, attenzione: possiamo anche dire che dieci attaccanti non valgono per uno, ma questo dovrebbe significare che, create le occasioni, le sbagliano a un metro dalla linea o lisciano il tiro o si fanni sistematicamente anticipare in area o sbagliano i rigori. Ma se queste occasioni non vengono nemmeno create, non è che c’entra poco la capacità individuale ma piuttosto la carenza di idee e di schemi?
    *******
    Le occasioni non vengono create solo da 3 partite in qua: Olbia, Teramo e Cesena, cioè solo da quando Auteri è stato costretto dalla scarsità dei difensori e dalla pochezza dei centrocampisti in fase di contrasto, ad arretrare la squadra di 20 metri e bloccare gli esterni

  27. tusciabruzzese ha detto:

    nemicissim0 ha detto:
    09/11/2021 alle 11:35
    Tuscia, io come è noto non capisco nulla di calcio. Quindi, vuoi dire che tutte le squadre che giocano col centrocampo a tre diventano assolutamente sterili in attacco?
    ****
    Ci mancherebbe altro: e chi lo dice?!
    Io ho detto che si è dovuta “bloccare” la squadra più bassa. E allora sì che puoi diventare sterile in attacco. E, come ha detto ieri Auteri, si è dovuto fermare gli esterni difensivi per dare una mano alla scarsità difensiva degli stessi e dei centrali. Cosicché, è ovvio che non si vedono più le decisive (a nostro favore) sovrapposizioni di inizio campionato, che ci hano dato vari gol e tanti punti

  28. alex74 ha detto:

    E’ inutile che ci facim lu sangue amaro come direbbe pescarese76. Abbiamo tutti ragione tutti torto. La squadra ha lacune pesanti sia d’organico che di qualita’ di alcuni. L’ allenatore non riesce a vedere piu’ avanti del suo palmo della mano. E’ un mix di schifezze che ha un unico COLPEVOLE. SEI CONDANNATO ALL’INFERNO. BRUCIA PER L’ETERNITA’ BRUTTO INFAME CAROGNA

  29. Max1967 ha detto:

    Le ultime due partite dimostrano che la difesa non è scarsa. Con la squadra più coperta abbiamo preso solo un gol (in realtà un autogol sfortunato).
    Forse quello che manca veramente sono due mezze ali che fanno da collante tra i reparti.
    Perché l’attacco, anch’esso, ha dimostrato che se arrivano i palloni la buttano dentro.

  30. nemicissim0 ha detto:

    Perchè, attenzione: possiamo anche dire che dieci attaccanti non valgono per uno, ma questo dovrebbe significare che, create le occasioni, le sbagliano a un metro dalla linea o lisciano il tiro o si fanni sistematicamente anticipare in area o sbagliano i rigori. Ma se queste occasioni non vengono nemmeno create, non è che c’entra poco la capacità individuale ma piuttosto la carenza di idee e di schemi?

  31. UK_Dolphin ha detto:

    La squadra e’ costruita male, cosa che si ripete da anni. Magari con un allenatore esperto e pragmatico potevamo avere qualche punto in piu’, ma la nostra dimensione attuale e’ piu’ o meno questa di oggi.

  32. nemicissim0 ha detto:

    Tuscia, io come è noto non capisco nulla di calcio. Quindi, vuoi dire che tutte le squadre che giocano col centrocampo a tre diventano assolutamente sterili in attacco?

  33. dolphin ha detto:

    Alex74 come al solito quell che se dett non fa una piega…iet affangul tutti quanti ma vergognatevi nessuno è degno di vestire e gestire la nostra gloriosa maglia

  34. guerriero ha detto:

    FUORI TUTTI DAL TEMPIO OSTILITA’ TOTALE

  35. Max1967 ha detto:

    Tuscia non pensi che invece siamo quarti proprio grazie all’organico che ha sopperito alla carenze dell’allenatore?
    Da inizio campionato siamo stati sovrastati tatticamente da tutti (anche dall’ultima in classifica).
    Non credo che le altre squadre abbiano un organico di primo livello.
    Diveramente dovremmo essere ultimi in classica.

  36. tusciabruzzese ha detto:

    Oh, poi, chiariamo: non è che considero certo Auteri un genio. Ha mostrato dei limiti chiari, ma intanto siamo quarti con una massa di scappati di casa. E, soprattutto, additarlo vuole solo dire fare lo stesso gioco dei giornalisti appecorati, e ripetere qeusto errore anno dopo anno non è più umano ma diabolico. Auteri lo ha scelto Sebastiani: che lo paghi fino alle fine del campionato. Chi ne chiede le dimissioni è un complice!

  37. tusciabruzzese ha detto:

    però, alex, la tua sintesi finale in maisucolo ha la capacità di rendere in una sola frase tutto il mio papiro!
    laugh

  38. alex74 ha detto:

    Tuscia non fa una piega, come il cervello di draculone

  39. alex74 ha detto:

    In una azienda normale dopo il 30simo “nostri errori” già ci avrebbero cacciato a zampate in culo ma purtroppo il calcio non è un’ azienda normale. Ci sono presidenti che non creano pil ma solo debiti, ci sono calciatori strapagati con i soldi dei debiti, allenatori rincoglioniti strapagati, sempre con i debiti. Poi ci sono quelli che io chiamo “pesci parassiti” che si attaccano al pesce più grande sperando di raccogliere gli scarti. Quess è il calcio di mo. Fatta questa breve premessa ora eprimo il mio concetto…NGUL A MAMMETE PEZZO DI MERDA

  40. tusciabruzzese ha detto:

    Siccome possiamo tendere ad avere la memoria corta, senza neanche arrivare a coprire un mese, riepiloghiamo i fatti:
    1) La squadra inizia il campionato con un gioco e un’anima chiari: squadra “alta”, in attacco fino al 99esimo smile minuto. Il tutto non riesce strepitosamente, ma è normale perché siamo a inizio campionato. I risultati, di riffa o di raffa, arrivano e siamo a un certo punto in testa al campionato con 10 punti e due di vantaggio su chiunque.
    2) Cosa succede? Viene fuori che Cancellotti, Frascatore, Illanes, Ingrosso, Zappella, Nzita, Rasi non sanno difendere! Roba da bassa serie C o media serie D! E che Drudi fa anche lui una cappellata clamorosa a partita (vedi ieri in occasione del palo del Cesena), anche se rispetto agli altri è un gigante (in un mondo di nani, però). E comunque Drudi s’infortuna (more solito). E malgrado si sia ben in 5 in fase difensiva (il 3-4-3 faceva spesso scendere i 2 esterni di centrocampo sulla 3 linea dei difensori) non c’è verso: fanno tutti lisci individuali patetici!
    3) Quindi? Il centrocampo dovrebbe aiutare di più a coprire. E qui emerge che Memushaj non ce la fa ‘a 2’. OK, inizia il dibattito (che chiamerò della “coperta corta”): aumentare i centrocampisti a 3 e abbassare la squadra.
    4) Ma si rende evidente, in parallelo, un altro problema (che si aggiunge al basso livello dei difensori e alle insufficienze della rosa a centrocampo!): De Marchi, Rauti, Marilungo, Galano, D’Ursi non fanno un solo goleador neanche messi tutti insieme! E Ferrari ha limiti di preparazione e tenuta fisica (se lo metti dal primo minuto, non ce la fa a finire il match)!
    5) Risultato? Con la squadra più protetta, se Ferrari non s’inventa il gol, addio alla eccezionale capacità realizzativa che avevamo.
    6) La coperta è corta: la rosa è mal composta e non da primi 3 posti di sicuro. E non c’entra, sia a centrocampo che in difesa, con il 3-4-3 “alto” di Auteri! Anzi, non c’entra con nessuna squadra che giochi “alta”. Però, se gioca “bassa” non abbiamo contropiedisti (“ripartenti”) capaci: basti dire che il migliore sarebbe Rauti!

  41. Max1967 ha detto:

    Le interviste del DS non sarebbero neanche da pubblicare.
    È più credibile un post di pescarese76.

  42. Fafinho ha detto:

    Forza Capostazione facci sognare un ‘altra retrocessione si può conquistare…

  43. nemicissim0 ha detto:

    Sottoscrivo anche le virgole del commento di vecchiock. Ovviamente, il discorso è doveroso applicarlo anche e prima ancora a Sebastiani. Ma siccome non si può cambiare a breve nè il presidente, nè i giocatori, nè il DS, l’unico da cambiare è l’allenatore. AUTERI SUL PRIMO VOLO IN PARTENZA DA PESCARA. IL LIBERI CI RENDA LIBERI.

  44. biancazzurri ha detto:

    Li Pescara Ranciders n’ànne mai chiamàte a SeBastAni sotto la curva ma mo vuléme dice ca cià da venì Autieri? rofl offreechete ca séte come lu ricciolino e Profeta! bad

  45. Fafinho ha detto:

    Serena e il Grillo Parlante devono restare fino a fine stagione.
    Basta scaricare alibi su mister e giocatori.
    Il Capostazione deve farci affondare fino alla fine e portarsi dietro i suoi lacchè anche in serie D.

  46. draculone ha detto:

    Per me fa bene a non dimettersi. Che lo cacciasse chi lo ha scelto sbagliando e gli continui a pagare lo stipendio

  47. Italo Cicconetti ha detto:

    Secondo me il maggior demerito di Auteri è quello di non essere riuscito a dare alla squadra un’anima capace di imporre il suo gioco agli avversari. Pensavo che Auteri fosse un architetto del pallone invece è una mezza “cucchiara”. Che delusione!!!!

  48. biancazzurro86 ha detto:

    PINOCCHIO E RICCIOLINO OGGI GIOCANO A NASCONDINO!

  49. Milton Tita ha detto:

    Scusate sfruttare le fasce

  50. Milton Tita ha detto:

    Non si può vincere con le figurine.. indipendente dal trainer… Il mister di errori ne fa ma nn vedo quali cambi avrebbe potuto fare ieri… Cambio i laterali per provare a sfruttare le ali? Oppure cambio il centrocampo per cambiare modulo? Oppure mette due attaccanti di categoria per dare cambio a chi fino a quel momento aveva creato poco o niente?

  51. Max1967 ha detto:

    La partita di ieri è la dimostrazione che l’attuale mister di calcio capisce veramente poco.
    O li fa giocare tutti in attacco alla cazzo di cane o tutti in difesa alla cazzo di cane.
    Cussù non conosce uno schema per far giocare la squadra compatta.

  52. alex74 ha detto:

    La verità è che, a parte auteri il quale suo curriculum di esoneri parla da solo, abbiamo una serie di giocatori che farebbero fatica a giocare anche in serie D. Ve ne dico alcuni. Nzita, d’ ursi, ilianes, frascatore, diambo, clemenza, galano. Forse saranno giocatori “normali” fra qualche anno ma a noi interessa oggi. Bisognerebbe contestare PESANTEMENTE cullu’ per far cacciate immediatamente l’ allenatore visto che lui non lascerà mai l’ osso, invece si aspetta addirittura che il mister si dimetta. Ma cosa si vuole dimettere se a ogni intervista cuss sempre più tranquillo di se?

  53. esiliatofc ha detto:

    1) Auteri non è assolutamente per Pescara e da Pescara;
    2) A guardare l’organico ad oggi, servono 1 centrale forte da affiancare a Drudi ed 1 buona riserva (Illanes impresentabile), 1 laterale destro che sappia fare entrambe le fasi (e qua cullù ti rimolla Balzano a gennaio), 1 regista fruibile da alternare a Pompetti ed almeno 1 mezzala di categoria (Rizzo, Memushaj e Diambo sono solo dei rimpiazzi). L’attacco è un rebus, con il non modulo attuale non si capisce chi sia in grado e chi no, a parte galano che lo conosciamo… Qui è tutto da rivoluzionare, 10 partite un buco nell’acqua

  54. alex74 ha detto:

    E intanto anche oggi sebastiani lo contestate domani

  55. biancazzurro86 ha detto:

    Auteri o coma cazz si chiam, Galano… abbiamo toccato il fondo dal 1936.

  56. tusciabruzzese ha detto:

    vecchio ck, ma quando scrivi “quando la nave affonda chi va giù con lei è il capitano. Mentre qui sembra che tutto va bene, è solo la sfortuna a perseguitarci e LUI non sbaglia MAI. Mai nessuna assunzione di colpa.
    Dovrebbe venire lui sotto la curva a prendersi gli applausi se meritati o le giuste critiche invece di mandare una squadra di ragazzini. Invece NON si è mai fatto vedere.
    Troppo facile, troppo comodo” …
    … mica dovresti metterci Sebastiani come nome (e non Auteri)?
    Perché se è vero che giocatori mediocri e certamente non da primi 3 posti non possono fare più delle “ciofeche” che sono, neanche un mister può cavare sangue dalle rape e farli rendere di più del quarto posto (mica quartultimo!) attuale …

  57. vecchiock ha detto:

    Auteri ciuccio e soprattutto presuntuoso.
    Non gli sfiora nemmeno la mente il pensiero di fare un minimo di autocritica.
    Se il gioco ha subito una pesante involuzione (forse gli avversari ci hanno preso le misure), se non si concretizza quel che si crea (sempre di meno), se la fragilità difensiva, l’imprecisione in attacco e la miriade di banali errori tecnici continuano, se il cambio moduli non subisce effetti, se i giocatori sembrano affrontare le partite con molle leziosità, se molte volte girano la palla a vuoto da dx a sx e da sx a dx in fase di costruzione perdendo tempo, diventando lenti e prevedibili, NON SARA’ MICA COLPA SOPRATTUTTO DELL’ALLENATORE incapace di gestire la situazione e mettere riparo agli evidenti difetti della squadra?
    Si sa che il pesce puzza sempre dalla testa e come ogni anno Sebastiani ci ha messo del suo nella costruzione della squadra (Mateassi conta come il due di coppe con la briscola a denari), ma un allenatore d’esperienza come AUTERI se non riesce a modificare e migliorare gioco e squadra dopo 13 giornate, significa che HA FALLITO!!
    Farebbe più bella figura a dimettersi, ma soprattutto dovrebbe avere il coraggio di assumersi le sue responsabilità senza cercare scuse arbitrali, di errori dei giocatori ecc, perché quando la nave affonda chi va giù con lei è il capitano. Mentre qui sembra che tutto va bene, è solo la sfortuna a perseguitarci e LUI non sbaglia MAI. Mai nessuna assunzione di colpa.
    Dovrebbe venire lui sotto la curva a prendersi gli applausi se meritati o le giuste critiche invece di mandare una squadra di ragazzini. Invece NON si è mai fatto vedere.
    Troppo facile, troppo comodo, mister AUTERI.
    Tic toc, tic toc….. DRIIIN. Il tempo è finito.

  58. draculone ha detto:

    GAME OVER ALLA 13 DI CAMPIONATO. Salviamo il salvabile prima che sia troppo tardi

  59. Max1967 ha detto:

    Forse c’è un refuso nella prima frase dell’intervista.
    “ Con tutte e tre le prime in classifica abbiamo perso”

  60. caps ha detto:

    Tutto quello che c’era da dire l’abbiamo detto in tempi non sospetti . Agonia Infinita .

  61. UK_Dolphin ha detto:

    Tanto Cullu’ a Gennaio prende quelli che gli fanno comodo per i suoi intrecci, che siano lungodegenti infortunati, in sovrappeso, ex giocatori, inadeguati alla categoria, basta che ci guadagna qualcosa.
    Non vi preoccupate comunque, come ogni anno arriveranno tre mister: Il primo per vincere il campionato, il secondo per agguantare i play off, il terzo per evitare i play out.

  62. nemicissim0 ha detto:

    Qua abbiamo un grosso problema: 1) dopo 14 partite non si capisce con che modulo si debba giocare. Di conseguenza, 2) non si sa che cacchio di giocatori si debbano eventualmente cambiare o cercare a gennaio. Per me, per avere chiarezza, il primo passo è esonerare AUTERI. Ma non domani, STASERA È GIÀ TARDI.

  63. ilfigliodel36 ha detto:

    Hanno meritato loro più di noi