ODO ODDO! IL LEADER MASSIMO PRE SPAL-PESCARA
20/11/2020
SPAL-PESCARA 2-0: I 99 MINUTI CON I … 40MILA!
21/11/2020

Pescara da primato! … ma in prestito senza diritto di riscatto

In prestito il centrale ANTEI. In prestito il centrale BOCCHETTI. In prestito il centrale GUTH. In prestito il trequartista VOKIC. In prestito il trequartista CAPONE. In prestito l’attaccante ASENCIO. In prestito l’attaccante CETER. In prestito il portiere DEL FAVERO. In prestito il portiere ALASTRA. In prestito il difensore di fascia JAROSZYNSKY. In prestito il difensore di fascia BELLANOVA. In prestito il centrocampista RICCARDI. In prestito il centrocampista FERNANDES. In prestito il centrocampista MAISTRO! Volevamo “fare 13” e invece siamo arrivati a 14. E non stiamo contando il prestito del difensore di fascia NZITA solo perché come sempre, crediamo ciecamente alle parole di SEBASTIANI che dice che abbiamo l’obbligo di riscatto …

E’ così che una squadra di B è diventata una “Squadra B”. La categoria è diventata una ragione sociale. Innumerevoli giovani scommesse e un esercito di attempati esuberi, parcheggiati in prestito dai club di Serie A e dalle loro squadre Under. “In attesa di capire cosa farne o che i contratti in essere scadano. Un flusso continuo di atleti in sovrannumero messi a occupare le caselle in organico”, con l’effetto di inaridire la possibilità che queste Società compiano la più preziosa delle funzioni cui sarebbero chiamate: la formazione e la crescita per anni del proprio vivaio fino ad almeno alcune stagioni in prima squadra. Rimane la formazione per conto terzi, con la paghetta del premio di valorizzazione.

“L’analisi dell’ultima sessione di calciomercato segnala una situazione che qualche allarme alla presidenza della Lega di B dovrebbe suscitarlo: ben 106 calciatori prestati dai club di Serie A a quelli di Serie B. Un numero che, se venisse distribuito su rose da 25 calciatori, formerebbe 4 squadre da iscrivere al campionato (e si avrebbero altri 6 calciatori d’avanzo). Va aggiunto che 106 non è il numero totale dei calciatori prestati alle società di Serie B. Se ne può contare un altro gruppetto, costituito da calciatori prestati fra le stesse società di B o di diversa provenienza. Ciò che rende urgente un punto di riforma dei regolamenti da mettere in agenda: a quando un drastico limite ai prestiti, sia in entrata che in uscita?”.

Esempio eclatante è la bulimica Atalanta: “ma cosa se ne farà l’Atalanta di tutti questi calciatori? Soltanto nel campionato di B ne ha piazzati in prestito 18, che sui 106 totali fanno quasi il 17%”! Alla testa della distribuzione dei calciatori atalantini c’è, manco a dirlo, il Pescara con i 3 Rodrigo GUTH, Raoul BELLANOVA e Christian CAPONE; appaiata è la Reggiana (Nicolò Cambiaghi, Gabriel Lunetta e il mitico Simone Muratore, pagato 7 milioni di euro per prelevarlo dalla Juventus Under 23). Due cadauno per Pisa (Marco Varnier e Luca Vido), Monza (Davide Bettella, pagato 5 milioni di euro all’Inter nell’estate 2018, e Andrea Colpani) e Reggina (Enrico del Prato e Lorenzo Peli); nonché uno a testa per Ascoli (Khadim Ndiaye), Cremonese (Luca Valzania), Frosinone (Marco Carraro, pagato 5 milioni di euro all’Inter, anche lui nell’estate 2018), Pordenone (Alessandro Mallamo), SPAL (Khaleb Memeh Okoli) e Vicenza (Jacopo Da Riva). Escluendo la Lazio con 11 prestiti, poiché ben 9 sono per la Salernitana (che si trova sotto la stessa proprietà), all’Atalanta segue il Sassuolo, che presta 10 calciatori alla B. Poi: Genoa 9, Fiorentina e Juventus 7, Inter 6, Hellas Verona, Napoli e Roma 5, Benevento, Bologna, Milan, Parma e Sampdoria 3, etc..

E il primato a livello di squadre di B con più giocatori presi in prestito? Ma che domanda è?!! Ovvio, ancora il Pescara, seguito da Salernitana con 11 (ma fuori classifica per quanto detto sopra), Ascoli con 9, Empoli con 8, Reggiana con 7, Cremonese Monza, Reggina, Spal e Vicenza con 6, Chievo, Cosenza, Pisa e Virtus Entella con 4, Frosinone e Lecce con 3, Brescia, Cittadella e Pordenone con 2, Venezi cona 1. Fa specie vedere Società che si auto-fregiano dell’etichetta di “formatrici” in realtà attingere abbondantemente e temporaneamente alle eccedenze di altre. “Un atteggiamento che fotografa lo stato di un campionato privo di identità, incapace di trovare una sua missione:

la Serie BOH!”

(fonte per gli estratti e i dati)

40mila.it
INCAPACI D’AVERE UNA PUNTA CHE SEGNI CON CONTINUITA’ DA 345 GIORNI E 7 ORE! [conteggio sospeso dal 14/3/20 al 20/6/20]

 

Lascia un commento

24 Comments

  1. benitino1936 ha detto:

    Nemicissimo, hai ragione. Avevo pensato che è un giornalista

  2. nemicissim0 ha detto:

    Benitino, cosa ci sarebbe di clamoroso?

  3. benitino1936 ha detto:

    Su retebiscOTTO ho visto un intervista a Sebastiani di Profeta. Profeta chiede perchè andò via Di Francesco, l’attaccante adesso della Spal, a zero. Sebastiani si arrampica sugli specchi e risponde fischi per fiaschi. Sicuro che nasconde qualcosa in quella operazione. Succede una cosa clamorosa. Profeta non fa notare a Sebastiani che non ha risposto alla domanda ma va avanti!!

  4. 1936 ha detto:

    Oggi dobbiamo lottare come leoni.
    La maglia va difesa sempre e comunque.
    Dai ragazzi siamo con voi!

  5. nemicissim0 ha detto:

    Quoto i tre post di Alex, in particolare quello su Sebastiani.

  6. tusciabruzzese ha detto:

    Oggi ci vorrebbe una partita zemaniana nel senso di fare un gol in più o almeno gli stessi gol dell’avversario, perché, come dice alex, con questa difesa è quasi obbligatorio prenderne, soprattutto sui cross e palle alte (vedi commento di lapa). Quindi, non resta che dare la possibilità ad Asencio, Maistro e Vokic di farne altrettanti. Se si avanza tutti stretti e compatti (ma qui temo la stanchezza a lungo andare di Scognamiglio e Balzano), non vuole dire scoprirsi …
    victory

  7. vitabiancazzurra ha detto:

    Alex lu sangue agli occhi quiss li fa vini’ a nu’…ma ripeto la mia opinione la colpa dei giocatori è relativa tra infortunati rientri di gente al 50% anziani demotivati e a 1 all’ora e sopratutto tanti giovani pure all’esordio in B e tutti insieme (tra l’altro presi uno ad uno sono anche bravi e qualcuno di questi farà una buona carriera ne sono convinto) chi ti vu inventa’ e Oddo insieme a cullu fa lu fenomeno…un altra volta la farsa continua senza I Centrali e senza Le Punte stavolta al plurale

  8. alex74 ha detto:

    E comunque perdere a ferrara ci sta. Voglio però vedere il sangue agli occhi.

  9. alex74 ha detto:

    La partita di oggi la vedo male per un semplice motivo. Con asencio non puoi fare lanci lunghi cone hai fatto con ceter quindi se vuoi creare qualcosa ti devi un minimo esporre. Con questa difesa vuol dire prenderci almeno due gol.

  10. alex74 ha detto:

    Io l ‘ ho sempre detto e continuerò a farlo all’infinito. Se cullu’ fosse stato un po più umile con i tifosi, che sono coloro che gli pagano la pagnotta, avrebbe potuto fare tutti gli intrallazzi di questo mondo. D’altronde se non hai i soldi ti devi muovere per forza in questo modo. Invece no..ha vulut fa la guerr? Quessi so i risultati. Un buon 80% della piazza che lo schifa. Chi semina tempesta raccoglie vento

  11. draculone ha detto:

    Oggi ci può salvare solo Marino

  12. tusciabruzzese ha detto:

    Lo dimostrano i numeri. La nostra mission è allevare ragazzini altrui. Poi, tappare i buchi mancanti con vecchi svincolati. Una scuola calcio + una casa per anziani
    bad

  13. lapa ha detto:

    colpitori ovviamente non collutori

  14. lapa ha detto:

    Ma li dietro chi salta di testa domani Fiorillo? con scognacamillo che si eleva come una fetta di pan carré e Balzano e Nzita che tutto sono tranne marcatori e collutori di testa uno ormai lento per l’età anche se professionalmente inappuntabile e il colore bravino ma ancoravtroppo inesperto …al cospetto dell’attacco ferrarese riportare punti a casa è un impresa fra il miracoloso e il fortemente culoso ….povero delfino

  15. Presidenti in prestito…………………………………. VIA DAL PESCARA SENZA DIRITTO DI RISCATTO !!!!!

  16. lufijedigin ha detto:

    johnny blade ha detto:
    20/11/2020 alle 21:51
    Pure Pavanati verrà in prestito
    NO . LUI E’ L’UNICO A CUI IL PRESTITO NON LO DANNO…forse x una volta abbiamo avuto culo.

  17. tusciabruzzese ha detto:

    Io prenderei in prestito la società Atalanta big_boss

  18. draculone ha detto:

    È un genio, dieci milioni incassati, zero lire spesi e premio valorizzazione in un periodo nero come questo

  19. pescarese1976 ha detto:

    Picche’ non prendiamo in prestito pur lu magazzinir dell’Atalanta laugh

  20. antateavanti ha detto:

    Se ce uno che si intende di Prestiti quello è proprio il ragioniere …vi siete scordati da quale mondo proviene. A me nn bodede inzegnare brobrio niende Io vi ho invendado e io vi disdruggo Ma domani mi dide gome raggiungere Sbal voi sabudoni ghe sabede duddo ge il gasello audosdradale?

  21. pescarese1976 ha detto:

    Dopo questo articolo ngi sta chiu’ nind da di dash2 anzi na cosa sci: chi è l’amico carissimo di Geppetto? Forse ca forse è uno che steva a Verona e mo sta all’Atalanta? yes nzomma lu cerchji sa chius rofl

  22. johnny blade ha detto:

    Pure Pavanati verrà in prestito

  23. tusciabruzzese ha detto:

    Non ho nulla in contrario alle squadre fatte di prestiti finché questi sono validi. Qui invece li prendiamo solo perché ci dicono che questi prestiti potrebbero, casualmente, forse anche cavarsela in B, ma che comunque possiamo stare sereni perché ci pagano la paghetta
    dash

  24. nemicissim0 ha detto:

    Embè? Invece di essere fieri ed orgogliosi che una società come l’Atalanta ci presti i suoi gioielli, segno che siamo molto apprezzati come ambiente formativo e come blasone, sctate sembre a gondesctare.