Coppa Italia: ecco l’avversaria del Pescara per il 30 settembre
25/09/2020
NON C SIAMO… MA C’E’ LA FORMAZIONE PER OGGI
26/09/2020

ODO ODDO! IL LEADER MASSIMO PRE PESCARA-CHIEVO

ODDO in conferenza stampa pre Pescara-ChievoVerona

Massimo ODDO (allenatore Pescara Calcio):

  • “Qualcuno è arrivato già pronto fisicamente perché si allenava con la Società di appartenenza, tipo BELLANOVA. Sicuramente non è pronto CAPONE. JAROSZYNSKI è pronto come condizone fisica. Hanno poi avuto pochi allenamenti per entrare nei meccamismi di gioco di questa squadra. BELLANOVA gioca subito. JAROSZYNSKY va in panchina”.
  • “Abbiamo fatto certamente una buonissima campagna acquisti, prendendo giocatori bravi e soprattutto funzionali. Alcuni di loro hanno addirittura giocato in serie A e sono predisposti dal punto di vista mentale, aspetto secondo me determinante. Uno per il quale ho scoperto che ha anche altre qualità oltre a quelle previste è OMEONGA, di grande costanza, corsa ed equilibrio, ma anche molto intelligente calcisticamente: sa sempre dove mettersi”.
  • “Non si deve commettere l’errore di fare paragoni con storie passate, soprattutto se belle. Di quella storia sono rimasti FIORILLO e MEMUSHAJ. Avemmo la fortuna di giocatori che ebbero una concretezza, come CAPRARI, mai avuta fino a quell’anno. Non ci vogliono solo bravi giocatori, ma l’alchimia giusta tra allenatore, giocatori, Società e tifosi: è un percorso non semplice”.
  • “MEMUSHAJ sicuramente non giocherà all’inizio”.
  • “Abbiamo giocatori giovani e bravi … DIAMBO, BOCIC; ma i giovani non vanno bruciati. Dopo appena 3 partite amichevoli già parliamo di DIAMBO come se fosse il nuovo Pogbà! E’ un giovane interessante e che può ambire nel futuro, ma ci vuole tempo. Deve crescere tantissimo: ma avrà le sue opportunità. Però, non scordiamoci che ci sono altri giocatori con un’esperienza tale da renderli molto affidabili”.
  • “[A Perugia] Ho lasciato che il Perugia era sempre stato nei playoff. Sono tornato e l’ho trovato nei playout. Retrocessione per un calcio di rigore: negli annali del calcio resterà ‘Oddo retrocesso’ ma onestamente non sento mia questa retrocessione”.
  • “Non ho alcun dubbio di formazione, ma non la dico per non dare vantaggi all’avversario, anche se la nostra mentalità dev’essere di guardare poco all’avversario quanto a noi stessi“.
  • “Se giochi un buon calcio hai sempre più possibilità di vincere le gare”.
  • “Siamo coperti già in tutti i ruoli ma manca qualcosa in difesa centralmente. La Società è attenta ad opportunità, per magari prendere un altro attaccante con caratteristiche diverse. Si può anche passare a 2 punte, cambiando modulo, durante l’anno”.
  • “Il Chievo è certamente una buona squadra. Ha perso qualche giocatore importante rispetto all’anno scorso. Ha avuto purtroppo problemi recenti con il Covid, con qualche giocatore colpito. Ha un allenatore bravo che ha sempre dato solidità a questa squadra”.
  • “Mi aspetto, da qui a fine campionato, che i miei ragazzi abbiano sempre la lucidità per giocare con grande spensieratezza, soprattutto divertendosi in campo”.
  • “Una famosa massima latina dice Melius abundare quam deficere: a centrocampo, per un allenatore, è meglio averne di più che di meno. Un allenatore è sempre contento quando c’è abbondanza. Ci sono 8 match infrasettimanali e l’abbondanza genera concorrenza. Ma 3-4 giocatori dovranno uscire”.
  • “In questo momento dobbiamo pensare come se fossimo 20esimi in classifica; ma l’obiettivo vero è dare un’identità precisa alla squadra, divertirsi e avere un gioco propositivo, per far divertire anche la gente che vede la partita.

Bisogna ridare anche entusiasmo

  • facendo vedere che ogni giocatore lotta e suda per questa maglia. Altre ambizioni me le tengo per me: non faccio più gli errori del passato. Sono sincero in questo: tante volte il mio essere sbarazzino e sfrontato è stato visto in maniera sbagliata. Preferisco essere sbarazzino e sfrontato in campo. L’esperienza porta a capire che

tante volte serve una parola in meno ma un fatto in più in campo!

  • Questa è una squadra che deve giocare bene a calcio, poi vedremo. Ci sono squadre inarrivabili, in questo momento, per noi: SPAL, Monza … che hanno speso una marea di soldi. Quindi, piedi ben piantati per terra”.
  • “BUSELLATO e OMEONGA possono giocare contemporaneamente. Tutti i giocatori di centrocampo possono giocare insieme [domani MAISTRO è squalificato – ndr]”.
  • “La riapertura così è inutile: ci saranno polemiche di sicuro. La scelta è difficile. Potresti far entrare  gli abbonati storici, o quelli che vanno in curva, ma bisognerebbe invece valutare le capacità di ogni singolo stadio. Non è normale che entrino lo stesso numero di persone nei diversi stadi: per esempio, occorre valutare non solo la grandezza ma anche quante entrate ci sono in ogni stadio”.

40mila.it

 

Lascia un commento

23 Comments

  1. pescarese1976 ha detto:

    LU MIRCATAR, LI ZERBINISTI e il DE PERFECTIS è come se vedessimo: lu diavul, lu fij e lu spirit sand sarcastic

  2. pescarese1976 ha detto:

    A Città S. Angelo ci stava nu pub Varsavia di notte, Oddo fuss ca fuss li cunusc laugh1

  3. draculone ha detto:

    Sempre forza Pescara e sempre SEBASTIANI VATTENE

  4. johnny blade ha detto:

    Ho solo voglia di dire
    FORZAPESCARA !

  5. draculone ha detto:

    Dasempreconte, si vede che più che un tifoso, sei un addetto ai lavori

  6. vitabiancazzurra ha detto:

    Ma picche’ oggi abbjate lu campionato ? Monza 💩💩💩💩

  7. biancazzurri ha detto:

    A Massimo, ma mo ti sti ‘ffa’ nu prubbléme pecché sì retrocesso? ma se aqquà sti in mezzo a tutta gente retrocessa! n’ti preoccupa’ Massimo friends

  8. draculone ha detto:

    Mercato da “otto”, ha detto che già siamo coperti in tutti i ruoli

  9. tusciabruzzese ha detto:

    Ciao Germano. CI tocca convivere con questo calcio, purtroppo. La parte più bella rimasta è lo stare qui tra noi! Come ad esempio quando scrivi tu …
    friends

  10. germanodacuneo ha detto:

    PER ME IL RIGORE DATO AL MONZA E’ STATO GENEROSO… AL LIMITE IL FALLO ERA A FAVORE DELLA SPAL. IL MONZA SARA’ LA JUVENTUS DELLA SERIE B. IL GIOCO DEL CALCIO NON E’ PIU’ UNO SPORT, MA UNA INDUSTRIA SPORTIVA… CHE SCHIFO!!! UN CARO SALUTO A TUTTI I QUARANTAMILA…

  11. dasempreconte ha detto:

    Parla di un altro attaccante. Secondo me Moncini. Melchiorri ormai è finito…

  12. pescarese1976 ha detto:

    Pi li gust a mi già si partit nghi lu per sbajat l’esperienza del campionato di A non ti è servito a na mazz dash2 comba’ firmit pippiacir

  13. pescarese1976 ha detto:

    Gnorima’ poc chiacchjer qua vogliamo i fatti

  14. johnny blade ha detto:

    L’unico Belladonna che conosco è il cantante degli AnthraX

  15. 1936 ha detto:

    meno di un giorno e torneremo a gioire per la nostra maglia

  16. warhua ha detto:

    Il fatto che il Pescara se la sia vista davvero brutta non deve far sì che ci si senta come dei neopromossi. Le ambizioni di quest’anno devono essere le stesse dell’anno scorso e non vedo il motivo per cui debba essere il contrario.
    Forse, aver giocato lo spareggio contro il Perugia ha fatto scattare una sorta di meccanismo psicologico che ha fatto apparire questi playout come se fossero dei playoff di C per andare in B. Eh già…perché Pescara e Perugia non possono incontrarsi ai playout, ma semmai ai playoff, giusto? Ora, non potevano essere i playoff di B perché il campionato svolto dalle due squadre escludeva questa ipotesi e, allora, rimanevano i playoff di C. E’ come se fossimo usciti dalla B e poi rientrati. Ma…in realtà, questo non è mai successo. Il Pescara non è mai uscito dalla B e la sua posizione è pari pari a quella del Frosinone.
    Quindi, se l’obiettivo dell’anno scorso erano i playoff, anche quest’anno l’obiettivo devono essere i playoff.

  17. tusciabruzzese ha detto:

    Per fare meno parole e più fatti, avrei anche evitato di dire “abbiamo fatto certamente una buonissima campagna acquisti”
    cool

  18. ilfigliodel36 ha detto:

    Mi fa notare mio padre che Oddo legge questo sito perché ha usato la frase latina che c’è da qualche giorno nella news di calciomercato. Io invece sono curioso di vedere Belladonna

  19. Max1967 ha detto:

    Capisco che non voglia fare lo sbarazzino e lo sfrontato ma questa era la prima conferenza pre partita dell’anno.
    A sto punto poteva anche non farla visto che na dett’ nint’. A sti livelli non era sceso neanche don Nicola.

  20. warhua ha detto:

    Caprari risolse varie situazioni difficili anche nell’anno di Cosmi, dove tralaltro segnò 3 gol in 15 partite. Chi si ricorda di Torino-Pescara, partita di Coppa Italia con Marino allenatore, saprà sicuramente che Caprari è stato sempre un giocatore di qualità. Se, poi, gli si mette a fianco Lapadula allora diventa anche concreto.

  21. alex74 ha detto:

    Ddo iamm senza pund?

  22. hugobiancazzurro ha detto:

    E’ rimasto scottato dalle polemiche del passato. Ed ha ragione. Si è esagerato.

  23. draculone ha detto:

    Sono d’accordo con lui solo sull’ultimo punto. Per il resto, parla da “aziendalista”