TATTICA: SEBASTIANI PRENDICI IN PRESTITO “CONTINUITA'”… E CON DIRITTO DI RISCATTO
28/06/2020
FORMAZIONE GIORNALISTICAMENTE CERTA, ANZI PROBABILE, ANZI POSSIBILE, ANZI… SPARATA!
29/06/2020

UN 40ENNE TRA ADDIO E RITORNO: HUGO

Hugo CAMPAGNARO

“Peccato per i tanti infortuni di natura muscolare. Fino a 26 anni nessun problema: alla Sampdoria, ad inizio del 2008, la prima lesione al polpaccio; poi mi sono ripreso. A Napoli il meglio della mia carriera, con Walter Mazzarri: il tecnico che non finirò mai di ringraziare. Con lui ho compiuto il salto di qualità: un secondo posto, un terzo posto e la vittoria della Coppa Italia nel 2012 nella finalissima di Roma contro la Juventus di Conte. Tappa decisiva: vice-campione del mondo in Brasile nel 2014! Quindi, non benissimo all’Inter, sempre con Mazzarri, poi con Mancini: i soliti problemi di natura muscolare.

Nell’estate 2015, dopo il biennio nell’Inter, avevo deciso di smettere. La proposta del Presidente SEBASTIANI mi ha fatto tornare la voglia. Cinque anni indimenticabili.

Io e la mia famiglia siamo innamorati di questa città.

Il momento più emozionante la promozione in A nel 2016. ODDO ha le idee chiare, è un allenatore molto preparato, punta molto sul gruppo. Nelle ultime stagioni è stato solo sfortunato. Il futuro è tutto suo. Il rimpianto è non aver conservato la massima serie dopo un inizio molto incoraggiante, in cui abbiamo messo in seria difficoltà squadre come Napoli e Inter. Via via l’entusiasmo è scemato. Si sarebbe potuto aprire un ciclo.

Un altro rimpianto è legato all’epilogo dello scorso campionato. Peccato, ma il giudizio rimane positivo, soprattutto per quanto dimostrato nella prima parte di stagione.

Quest’anno siamo stati troppo discontinui: solo un problema di testa. A volte la leggerezza mentale può fare la differenza.

Io sono pronto: mi sto allenando con continuità e vorrei disputare l’ultima gara in biancazzurro. Se non sarà con l’Empoli, mi candido per una maglia nel match di Cremona: per dare il mio contributo e per salutare idealmente gli impagabili tifosi di Pescara che in questi 5 anni mi hanno trattato come un re.

A mio avviso il calciatore non deve parlare ma dare soprattutto l’esempio. Certo da allenatore sarà diverso: proverò questa nuova avventura. Sto facendo il primo corso: vedremo. Le incognite ci sono”.

 

40mila.it

Lascia un commento

19 Comments

  1. 40mila.it ha detto:

    AGGIORNAMENTO –
    Nel banner scorrevole qui sopra, abbiamo inserito il link alla lista dei convocati.

  2. johnny blade ha detto:

    Campagná se non vuoi bruciarti la carriera vai via da cullú.

  3. tusciabruzzese ha detto:

    Nei primi 2 anni a Pescara, Campagnaro mi ha impressionato per tempistica d’anticipo e d’intervento nel rubare palla dia piedi dell’avversario. Faceva sembrare tutto sempre facile! Ma il fatto è che sapeva in anticipo dove stare: al posto giusto nel momento giusto. Poi, ovvio che con l’età abbia spesso condizionato negativamente l’altezza della linea difensiva della squadra, portandola ad essere troppo conservativa, spesso.
    In ogni caso, tanto di cappello alla carriera e un in bocca al lupo per il futuro da allenatore.
    hi

  4. Max1967 ha detto:

    Ngulo si gioca pure stasera

  5. Fafinho ha detto:

    ..salvo accordi diversi diablo del bollettaro…

  6. Fafinho ha detto:

    Non sono queschte le partite da vingere.

  7. draculone ha detto:

    Stasera POLLO ALLA PARCHEGGIATORA. Errata corrige, POLLO ALLA CACCIATORA laugh

  8. Fafinho ha detto:

    Stasera non so come possiamo mettergli mano …. Tutino Moreo Mancuso…..mah

  9. hugobiancazzurro ha detto:

    Un marziano per la serie B.

  10. johnny blade ha detto:

    Tutto sommato a Pescara ha fatt la bella vita.

  11. alex74 ha detto:

    Tanto di cappello ad un fuoriclasse come lui.

  12. vitabiancazzurra ha detto:

    Un grazie a un gran giocatore e serio professionista.Pero senza offesa tra l’età e lo smalto perso era forse giusto che smettesse di giocare alla fine dello scorso campionato…del tutto deleterio per se stesso e la squadra continuare a trascinarsi dietro problemi cronici di infortuni a raffica.

  13. biancazzurro86 ha detto:

    Draculone… come non essere d’accordo? Purtroppo è così. Rettifico: mi piacerebbe vederlo allenare il Pescara con una nuova società.

  14. chamape66 ha detto:

    vedremo col tempo se ha davvero scelto PESCARA come città ideale x vivere..se è solo un chiacchierone, sarà il tempo a dirlo..nel frattempo gli faccio i complimenti x la BELLISSIMA carriera , iniziata dal nulla, fino a crescere ADDIRITTURA come vice campione del mondo…in bocca al lupo, Hugo

  15. draculone ha detto:

    Torno a ripetere, profonda stima ma con certa gente ci vuole un attimo a rovinare quello che hai fatto in una vita

  16. biancazzurro86 ha detto:

    La promozione del 2016 la si deve anche a lui. Al di là di cullù o non cullù, merita rispetto.
    Hugo Boss… mi piacerebbe vederlo in panchina ad allenare. Da vice-campione del mondo qualcosa avrà pur imparato.

  17. draculone ha detto:

    Grandissimo uomo e calciatore. Se stava bene, torniamo sempre allo stesso discorso, non sarebbe mai approdato in riva all’adriatico

  18. Da calciatore silenzioso a allenatore pappagallo del suo padrone……… il passo è breve …………. HUGO VATTENE VIA DAL PESCARA FINCHÉ SEI IN TEMPO !!!!!

  19. pescarese1976 ha detto:

    Hugo per te ho una stima immensa sei un campione dentro e fuori, ma a vidett sopr la panchina nostr nghi cullu presidente è na scummess pers in partenza dash2