Arbitri 1a di ritorno: a Pescara il protagonista del “caso Muntari”
16/01/2020
I duelli storici di 40mila.it – 17/01/2020: QUANDO? CHI? QUALE? CHE? COME?
17/01/2020

Riparte la Serie BKT: presentazione di tutti i match della prima di ritorno

Dopo la sosta invernale riparte la Serie BKT con la capolista Benevento impegnata in casa con il Pisa nel match di domenica sera. Si parte con l’anticipo del venerdi tra Frosinone e Pordenone mentre al sabato pomeriggio sono previste 4 gare: Rastelli ritorna ad allenare la Cremonese nel match contro il Venezia mentre Tramezzani cerca la prima vittoria alla guida del Livorno contro la Virtus Entella. La Juve Stabia invece ospita l’Empoli, il Trapani riceve l’Ascoli. Alle 18 esordio in campionato per Cosmi alla guida del Perugia in casa del ChievoVerona. Domenica alle 15 Pescara-Salernitana e Spezia-Cittadella. Chiude il quadro il derby calabrese, Cosenza-Crotone, in programma lunedì sera. –

Venerdì 17 gennaio ore 21: 

Frosinone-Pordenone

Confronto inedito in terra ciociara tra le due squadre.

Frosinone in area playoff, con una differenza di rendimento tra casa e trasferta: 20 i punti ciociari allo Stirpe, 7 quando mettono la testa lontano dalle mura amiche.

Quella giallazzurra è una delle 3 formazioni cadette che fanno meno cambi a fine andata: 53 sui 57 a disposizione, come Salernitana e Cremonese.

Pordenone scatenato nei 15’ finali di primo tempo: 8 le reti friulane firmate dal 31’ al 45’ più recuperi, nessuno meglio in stagione. Sprint  neroverde anche nei primi 15’ assoluti di partita, con 6 reti segnate, record condiviso con l’Empoli.

Probabili formazioni:

Frosinone (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Paganini, Gori, Maiello, Haas, Beghetto; Ciano, Dionisi. All. Nesta.

Pordenone (4-3-1-2): Di Gregorio; Semenzato, Barison, Camporese, De Agostini; Misuraca, Burrai, Pobega; Gavazzi; Strizzolo, Candellone. All. Tesser.

Arbitro: Pezzuto.

Diffidati: Brighenti, Ciano, Dionisi (Frosinone); Pobega (Pordenone).

Squalificati: Almici (Pordenone).

 

Sabato 18 gennaio ore 15

Cremonese-Venezia

A Cremona i precedenti ufficiali tra le due squadre sono 28: 15 i successi grigiorossi (ultimo 5-1 nella B 2017/18), 7 i pareggi (ultimo 1-1 nella I Divisione Lega Pro 2008/09) e 6 affermazioni arancioneroverdi (ultima 1-0 nella B 2018/19). Lagunari in rete allo “Zini” da 6 partite di fila, 9 reti totali, ultimo stop nello 0-0 in I Divisione Lega Pro, 16 dicembre 2007.

Cremonese imbattuta in casa da 6 partite, con ultimo k.o. datato 6 ottobre scorso, 0-2 dal Cittadella. Poi 3 successi grigiorossi e 3 pareggi.

Venezia al top per sostituzioni effettuate a fine andata: 57 fatte su 57 possibili, come Pisa, Pescara, Ascoli e Juve Stabia.

Probabili formazioni:

Cremonese (3-4-2-1): Ravaglia; Terranova, Caracciolo, Claiton, Zortea, Arini, Gustafson, Deli, Migliore, Palombi, Ceravolo. All. Rastelli.

Venezia (4-3-1-2): Lezzerini; Lakicevic, Modolo, Casale, Ceccaroni; Zuculini, Fiordilino, Vacca; Aramu; Capello, Montalto. All. Dionisi.

Arbitro: Dionisi.

Diffidati: Arini,  Migliore (Cremonese); Ceccaroni, Fiordilino (Venezia).

Squalificati:

 

Juve Stabia-Empoli

Sono 6 i precedenti ufficiali tra le due squadre al Menti: in bilancio 1 successo gialloblu (3-1 nella B 2011/12), 2 pareggi (ultimo 1-1 nella Coppa Italia di C 1995/96) e 3 vittorie toscane (ultima 2-0 nella B 2013/14). Empoli sempre in gol in terra campana: 10 reti totali per gli azzurri.

Una Juve Stabia davvero “Forte”, di nome e di fatto, visto che 13 dei 24 punti delle “vespe” sono arrivati grazie ai suoi 8 gol decisivi, in numeri il 54,2% del dato globale, capocannoniere stagionale, finora, dei gialloblu.

Campani al top per sostituzioni effettuate a fine andata: 57 fatte su 57 possibili, come Pisa, Pescara, Ascoli e Venezia.

Empoli regina dei pareggi: 8 in 19 turni, come Cosenza e ChievoVerona.

I toscani subiscono gol da 13 giornate per un totale di 21 reti incassate. Ultima gara vinta e senza subire reti il 3-0 casalingo sul Perugia del 28 settembre scorso.

Un successo nelle ultime 14 giornate per gli azzurri, 2-1 sull’Ascoli lo scorso 7 dicembre; nel mezzo 6 pareggi e 7 sconfitte per i toscani.

Empoli senza reti esterne da 478’: ultima marcatura di Stulac al 62’ del 2-2 a Trapani, lo scorso 26 ottobre: da allora si contano i residui 28’ in Sicilia e le intere gare a casa di Benevento (0-2), Frosinone (0-4), Cremonese (0-1 in Coppa Italia), Virtus Entella (0-2) e Cosenza (0-1).

La squadra di Muzzi è distratta nei 15’ finali di primo tempo, con 8 reti subite dal 31’ al 45’ più extratime, record condiviso con il ChievoVerona, ma scatenato nei primi 15’ assoluti di partita, 6 reti segnate, come il Pordenone.

Probabili formazioni:

Juve Stabia (4-3-3): Russo; Vitiello, Fazio, Troest, Ricci; Addae, Calò, Buchel; Canotto, Forte, Bifulco. All. Caserta.

Empoli (4-3-1-2): Brignoli; Fiamozzi, Romagnoli, Maietta, Balkovec; Ricci, Bandinelli Dezi; Ciciretti; La Gumina, Mancuso. All. Muzzi.

Arbitro: Fourneau.

Diffidati: Canotto, Mallamo, Tonucci (Juve Stabia); Dezi, Veseli (Empoli).

Squalificati:

 

Livorno-Virtus Entella

Sono 2 i precedenti ufficiali in Toscana tra le due squadre: vittoria amaranto per 2-1 nella B 2014/15, pareggio 0-0 nella B 2015/16.

Livorno senza gol in casa da 222’: ultima rete firmata Mazzeo al 48’ del match perduto 1-2 dal Trapani il 23 novembre scorso; poi si contano i restanti 42’ di quella gara e le due intere contro Benevento e Pescara (doppio 0-2).

Amaranto senza successi dal 2 novembre scorso, 2-1 al Picchi sulla Juve Stabia; poi 8 turni di astinenza, con bilancio di 2 pareggi e 6 sconfitte.

Posizione record a un giro di boa in B per la Virtus Entella, mai così in alto e primato di punti – 29 – eguagliato rispetto al torneo 2016/17, quando però i liguri chiusero ottavi la prima metà della stagione, un ritorno da “leoni” tra i cadetti per la formazione di patron Gozzi.

Probabili formazioni:

Livorno (3-4-3): Plizzari; Gonnelli, Bogdan, Boben; Marras, Del Prato, Viviani, Luci, Agazzi; Raicevic, Marsura. All. Tramezzani.

Virtus Entella (4-3-1-2): Contini; Sernicola, Chiosa, Pellizzer, Sala; Eramo, Paolucci, Settembrini; Schenetti; Morra, De Luca G. All. Boscaglia.

Arbitro: Rapuano.

Diffidati: Agazzi, Boben, Luci, Marras, Raicevic (Livorno); Contini, Paolucci, Schenetti (Virtus Entella).

Squalificati: Coppolaro (Virtus Entella).

 

Trapani-Ascoli

Trapani imbattuto in casa nelle 9 partite ufficiali in cui ha ospitato l’Ascoli: in bilancio 4 successi siciliani (ultimo 4-3 nella B 2015/16) e 5 pareggi (ultimo 1-1 nella B 2016/17).

Trapani squadra più distratta nei primi 15’ di gara con 6 reti subite, pari merito al Perugia. Siciliani i più colpiti anche nei 15’ finali di partita, con 11 gol subiti dal 76’ al 90’ più extratime.

Ascoli al top per sostituzioni effettuate a fine andata: 57 fatte su 57 possibili, come Pisa, Pescara, Venezia e Juve Stabia.

Due soli punti nelle ultime 9 trasferte per l’ Ascoli (con 7 sconfitte a corredo del bilancio). Ultima vittoria esterna marchigiana il 21 settembre scorso, 5-1 a casa della Juve Stabia. Sempre fuori casa bianconeri a porta aperta da 19 partite di fila, con 41 gol subiti ed ultima rete inviolata il 23 febbraio 2019, 1-0 a Cremona.

Probabili formazioni:

Trapani (3-5-2): Carnesecchi; Strandberg, Scognamillo, Buongiorno; Moscati, Luperini, Taugourdeau, Colpani, Grillo; Biabiany, Pettinari. All. Castori.

Ascoli (4-3-1-2): Leali; Ferigra, Gravillon, Brosco, Padoin; Piccinocchi, Troiano, Cavion; Brlek; Scamacca, Da Cruz. All. Zanetti.

Arbitro: Camplone.

Diffidati: Del Prete (Trapani); Gerbo, Pucino, Troiano (Ascoli).

Squalificati: Fornasier (Trapani); Andreoni, Ninkovic (Ascoli).

 

Ore 18

ChievoVerona-Perugia

A Verona i confronti ufficiali tra le due squadre sono 7: in bilancio 4 successi scaligeri (ultimo 2-1 nella Coppa Italia 2003/04), 1 pareggio (1-1 nella serie B 1997/98) e 2 vittorie biancorosse (ultima 4-2 nella B 1995/96). Nell’ultima gara finora giocata dalle due squadre al Bentegodi, 4 dicembre 2003, Coppa Italia, anche allora coach umbro era Serse Cosmi.

ChievoVerona distratto nei 15’ finali di primo tempo, con 8 reti subite dal 31’ al 45’ più extratime, record condiviso con l’Empoli.

Perugia squadra più distratta nei primi 15’ di gara con 6 reti subite, pari merito al Trapani. Gli umbri inoltre incassano gol da 10 trasferte ufficiali di fila, con 19 gol subiti in totale e ultima porta inviolata nell’1-0 a Livorno il 31 agosto scorso.

Probabili formazioni:

ChievoVerona (4-3-1-2): Nardi; Frey, Leverbe, Cesar, Cotali; Segre, Esposito, Garritano; Vignato; Meggiorini, Djordjevic. All. Marcolini.

Perugia (3-5-2): Vicario; Mazzocchi, Falasco, Sgarbi; Konate, Carraro, Falzerano, Buonaiuto, Nzita; Falcinelli, Melchiorri. All. Cosmi.

Arbitro: Ros.

Diffidati: Esposito (ChievoVerona); Di Chiara, Iemmello (Perugia).

Squalificati: Dickmann, Vaisanen (ChievoVerona); Gyomber, Iemmello, Rosi (Perugia).

 

Domenica 19 gennaio ore 15

Pescara-Salernitana

Sono 32 i confronti ufficiali a Pescara tra le due squadre: in bilancio 14 vittorie biancazzurre (ultima 2-0 nella B 2018/19), 14 pareggi (ultimo 1-1 nella B 2015/16) e 4 successi granata (ultimo 2-0 nella B 2004/05). Salernitana senza gol all’Adriatico-Cornacchia da 210’: ultima rete firmata Gabionetta al 60’ del match del 22 settembre 2015, 1-1 in B, cui fanno seguito i residui 30’ di quella gara e le due intere seguenti, vinte dai padroni di casa 3-0 nella B 2017/18 e 2-0 nella B dell’anno scorso.

Pescara reduce da 4 pareggi di fila in casa; ultima gara con esito diverso il 2 novembre scorso, successo biancazzurro sul Pisa per 3-0. Ultimo k.o. – invece – 1-2 dallo Spezia del 19 ottobre scorso.

Biancazzurri scatenati nei primi 15’ della ripresa: 6 le reti firmate dai biancazzurri dal 46’ al 60’ di gioco, nessuno meglio nella Serie BKT 2019/20.

Salernitana scatenata nei 15’ finali di gioco con 11 reti segnate dal 76’ al 90’ più recuperi, record alla pari del Benevento.

1 punto nelle ultime 7 trasferte ufficiali per la squadra di Ventura, 1-1 a Empoli il 21 dicembre e in mezzo 6 sconfitte. I granata non vincono fuori casa dal 29 settembre scorso, 3-2 a Livorno.

Probabili formazioni:

Pescara (4-3-2-1): Fiorillo; Zappa, Drudi, Scognamiglio, Masciangelo; Memushaj, Palmiero, Busellato; Machin, Galano; Maniero. All. Zauri.

Salernitana (3-5-2): Micai; Migliorini, Heurtaux, Jaroszynski; Lombardi, Akpa Akpro, Dziczek, Maistro, Cicerelli; Djuric, Gondo. All. Ventura.

Arbitro: Minelli.

Diffidati: Busellato, Machin (Pescara); Jallow, Lombardi, Lopez Gasco (Salernitana).

Squalificati: Di Tacchio, Karo, Kiyine (Salernitana).

 

Spezia-Cittadella

Sono 11 i confronti ufficiali al Picco tra le due squadre: in bilancio 4 vittorie dei padroni di casa (ultima 2-1 nei playoff della Serie BKT 2018/19), 4 pareggi (ultimo 0-0 nella B 2017/18) e 3 successi granata (ultimo 3-0 nella B 2012/13).

Una sola sconfitta nelle ultime 11 giornate per lo Spezia, 2-3 a Pisa lo scorso 9 novembre; nel mezzo per i liguri 5 successi e 5 pareggi.

Granata a porta aperta da 8 partite di fila: 13 le reti al passivo dei veneti, con ultima rete inviolata nel 2-0 di Perugia il 9 novembre scorso.

Cittadella sbadato in avvio di ripresa: 8 le reti subite dai veneti dal 46’ al 60’ di gioco, nessuno peggio nella Serie BKT 2019/20.

Probabili formazioni:

Spezia (4-3-3): Scuffet; Ferrer, Erlic, Capradossi, Ramos; Mora, Bartolomei, Mastinu; Ragusa, Gudjohnsen, Ricci. All. Italiano.

Cittadella (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli, Perticone, Adorni, Benedetti; Vita, Iori, Branca; D’Urso; Diaw, Luppi. All. Venturato.

Arbitro: Marinelli.

Diffidati: Gudjohnsen, Maggiore, Mastinu, Mora (Spezia); Branca, Diaw, Ghiringhelli (Cittadella).

Squalificati:

 

Ore 21

Benevento-Pisa

Nei 6 confronti ufficiali tra le due squadre in terra sannita, padroni di casa imbattuti: 5 i successi giallorossi (ultimo 1-0 nella B 2016/17) e 1 pareggio (1-1 nella I Divisione Lega Pro 2013/14). Benevento sempre in gol nei 540’ presi in esame, 8 reti totali.

Benevento campione d’inverno nella Serie BKT 2019/20 a suon di record: 14 vittorie, 1 sola sconfitta, attacco-record con 34 gol segnati, difesa bunker con sole 9 reti subite, imbattuto in casa (come il Pordenone).

Sanniti in casa reduci da 7 vittorie di fila senza subire reti, con la Virtus Entella ultima squadra a uscire indenne dal Vigorito, 1-1 il 29 settembre scorso. I sanniti non subiscono gol in casa da 638’ con ultima rete firmata Sernicola al 82’ dell’1-1 contro i liguri di Boscaglia.

Benevento scatenato nei 15’ finali di gioco con 11 reti segnate dal 76’ al 90’ più recuperi, record alla pari della Salernitana.

Pisa cooperativa del gol con 13 marcatori diversi dopo il girone di andata, ma unica cadetta di questa stagione finora in gol solo con titolari, mai con subentranti.

Quella nerazzurra è la squadra che getta al vento maggiormente punti nelle riprese rispetto ai risultati al 45’: -8 il deficit nerazzurro.

Pisa a secco da 203’ in B; ultima rete toscana firmata Birindelli al 67’ di Pisa-Cosenza 1-3 del 22 dicembre scorso; poi si contano i residui 23’ contro i calabresi e le intere gare ad Ascoli (0-1) e contro il Frosinone (0-0 in casa).

Probabili formazioni:

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Tuia, Caldirola, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Viola; Kragl, Sau; Coda. All. Inzaghi.

Pisa (4-3-2-1): Gori; Birindelli, Ingrosso, Benedetti; Lisi; De Vitis, Gucher, Marin; Soddimo, Fabbro; Vido. All. D’Angelo.

Arbitro: Robilotta.

Diffidati: Coda, Kragl (Benevento); Lisi (Pisa).

Squalificati: Aya, Masucci (Pisa).

 

Lunedì 20 gennaio ore 21

Cosenza-Crotone

Sono 27 le edizioni del derby calabrese al San Vito-Marulla: in bilancio 17 vittorie dei padroni di casa (ultima 1-0 nella B 2018/19), 6 pareggi (ultimo 0-0 nella C-2 1978/79) e 4 affermazioni crotonesi (ultima 2-0 nella Coppa Italia di C 1975/76). Il Crotone non vince e non segna a Cosenza dal 3 settembre 1975, quando si impose 2-0 in Coppa Italia di Serie C. Da allora 5 vittorie dei padroni di casa e 3 pareggi negli 8 incroci successivi.

Cosenza a segno in casa da 8 partite di fila, con totale di 9 marcature; ultimo stop il 31 agosto scorso, 0-1 contro la Salernitana.

Probabili formazioni:

Cosenza (3-5-2): Perina; Idda, Capela, Legittimo; Baez, Bruccini, Broh, Sciaudone, D’Orazio; Pierini, Riviere. All. Braglia.

Crotone (3-5-2): Cordaz; Golemic, Spolli, Gigliotti; Molina, Benali, Crociata, Barberis, Mazzotta; Messias, Simy. All. Stroppa.

Arbitro: Abbattista.

Diffidati: D’Orazio, Monaco, Perina (Cosenza); Simy (Crotone).

Squalificati:

 

Vai alla notizia originale

 

Lascia un commento