Stop Empoli, Benevento in testa
05/10/2019
CHI IN CAMPO? CHI IN PANCHINA? CHI IN TRIBUNA? – La possibile formazione
06/10/2019

LA SETTIMANA DEI BIANCAZZURRI E LE “ULTIME PAROLE FAMOSE” IN VISTA DI ASCOLI

Il tempo passato tra il fischio finale della partita contro il Crotone e la trasferta di Ascoli non è trascorso del tutto tranquillo per i biancazzurri. Già appena dopo il secco 0-3 subito in casa contro il Crotone, i ragazzi di ZAURI erano stati chiamati sotto la Nord dai Rangers e invitati a dare di più.

LE PAROLE DI SEBASTIANI
Il presidente del Pescara ha sottolineato la brutta prova caratteriale degli uomini di ZAURI ma ha comunque rinnovato la fiducia all’allenatore. Però ha avvertito: “perdere si può e fa parte del calcio, ma il modo in cui si perde dice molto. E il Pescara con il Crotone ha perso male, malissimo”.

Sul deferimento: “Ho poco da replicare in quanto sono stato già ascoltato un mese fa. Ho spiegato come sono andate le cose per cui non ho nessuna preoccupazione perché né il Pescara né tanto meno il sottoscritto hanno fatto quello che l’Avvocato DI CAMPLI vuole addebitare. Questo esce fuori da un esposto dell’Avvocato DI CAMPLI che si dichiarava procuratore di MACHIN, quando invece non aveva nulla di firmato da MACHIN. La storia che racconta DI CAMPLI è che il Pescara ha influenzato il ragazzo e lo ha costretto addirittura a non avvalersi più di lui. Gli agenti, quando rappresentano un giocatore, si fanno firmare un mandato: se DI CAMPLI non ce l’aveva, la colpa non è né mia né del giocatore. Io credo che il Club non debba rischiare nulla così come non lo debba rischiare io perché non c’è nessuna situazione che ci vede coinvolti in questo discorso. L’avv. DI CAMPLI si è attaccato al fatto che uno [FALCONIO] che oggi è Responsabile del marketing, quando ancora non lavorava per il Pescara era stato socio di una società di procuratori: ma prontamente, prima di diventare Responsabile del marketing e molto prima che si facesse l’operazione al Parma, ha ceduto le quote. Non so quando ci sarà l’udienza ma porteremo la documentazione che dimostrerà la nostra totale estraneità. D’altronde se MACHIN ha preso all’epoca questa iniziativa aveva i sui buoni motivi: DI CAMPLI, prima di dicembre [2018] aveva dato per fatto il suo passaggio al Genoa e addirittura un giorno prima che passasse al Parma era ancora lì a dire che dovevamo firmare con il Genoa! Certe cose non sono accadute e magari il giocatore ci rimane male e prende le sue decisioni. La verità è che noi siamo in buoni rapporti con tutti gli agenti e non facciamo figli e figliastri: il momento in cui mi verrà in mente di lasciare il calcio e di fare il procuratore non ci sarà DI CAMPLI che tenga!”.

INTERVISTE A CRISTIANO DEL GROSSO E AGLI EX PILLON E GRAVILLON
DEL GROSSO è tornato sull’ultima partita rassicurando che “non succederà più una prova come quella vista contro i calabresi” e che “non si possono accettare quel tipo di prestazione”. Conferma che il gruppo “non attraversa un buon periodo”, ma che si stanno impegnando per “trovare la ricetta che cambierà le cose” e che già da Ascoli non bisogna sbagliare “l’approccio caratteriale alla partita”.

In settimana hanno parlato anche l’ex tecnico PILLON, allenatore dell’Ascoli nel 2009-10, e GRAVILLON, che ha vestito la maglia biancazzurra da gennaio 2018 a gennaio 2019.
Il mister di Preganziol ha sottolineato che il Pescara può uscire dalla brutta situazione, ma ha rimarcato come la partita di Ascoli non sarà per nulla facile.
Andrew GRAVILLON, ceduto dal Pescara all’Inter a quanto pare per dieci milioni di euro, è passato poi dai nerazzurri al Sassuolo, che a sua volta lo ha rimandato in serie B. Il difensore ha dichiarato che la bella esperienza di Pescara appartiene al passato e che ora vuole vincere con l’Ascoli.

CAMPAGNARO SI RITIRA
CAMPAGNARO ha annunciato che a fine stagione si ritira. Quindi, saranno cinque le stagioni disputate dal campione argentino con la maglia del Pescara, con la quale ha disputato anche un campionato in serie A dopo la bella promozione ottenuta agli ordini di ODDO.

SITUAZIONE INFORTUNATI
Un grosso in bocca al lupo a BALZANO che in settimana è stato operato per sistemare il legamento crociato anteriore sinistro. Il pugliese, infatti, si era fatto male a Cittadella e le sue condizioni avevano destato da subito preoccupazioni nello staff sanitario del Pescara. L’intervento, però, è perfettamente riuscito e tra circa sei mesi BALZANO potrà tornare in campo.
In questa settimana diversi biancazzurri hanno svolto lavoro differenziato o terapie. In particolare, segnaliamo KASTANOS, che ha avuto problemi al piede destro e non è stato convocato, e ČOČEV che, reduce ancora dall’infortunio rimediato la scorsa stagione, ha iniziato un programma personalizzato con allenamenti sul campo in erba. Anche PALMIERO, per l’infortunio di Cosenza, continua il suo recupero e dopo la pausa potrebbe tornare a giocare con i compagni.

40mila.it

Lascia un commento

15 Comments

  1. Condivido 100 pi 100 il post di seccia good

  2. Max1967 ha detto:

    Un allenatore impaurito trasmette insicurezza alla squadra.

  3. Seccia Impavida ha detto:

    Grazie ragazzi

  4. Repoman ha detto:

    SECCIAIMPAVIDA, PAROLE SANT, VERO TIFOSO PESCARES friends

  5. biancazzurri ha detto:

    STENDIN OVESCION per Secciaimpavida! hi Altro che quille che vanno a fa finta di fa gli ultrà ma poi sembrano raggionieri per come arraggionano a giustificà a Seba

  6. antateavanti ha detto:

    Secciaimpavida condivido quanto scrivi ….sono risposte di persone che si credono tifosi ma secondo il mio modesto parere non lo sono affatto ….perché se uno ama davvero il Delfino non argomenta in quel modo banale e insignificante

  7. AppressAluPscar ha detto:

    Oggi punti a tutti i costi. Non reggerei una sconfitta, pure se fosse ben giocata. Tanto, anche perdendo, non vi sarebbe cambio di guida tecnica.

  8. Seccia Impavida ha detto:

    Buongiorno
    Io questa cosa di dire proponetevi a sebastiani oppure dire , se siete fregni compratelo voi il pescara, non lo mai sopportata …
    Che vuol dire , allora uno non puó nemmeno criticare il governo che giustamente fa ridere , perchè poi mi sento dire vatti tu a fare il presidente del consiglio ?
    Ma che cazzo vuoldire scusate il termine , quello è il loro mestiere , io ne ho un’altro e lo faccio bene con amore ,sacrifici e rispetto per i clienti che mi fanno campare …
    Chi si assume una responsabilità faccia altrettanto , se sebastiani ha scelto di fare il presidente faccia il presidente di una squadra che si chiama PESCARA , e lo faccia come si deve , con amore , sacrifici e rispetto per la tifoseria…..Se non è in grado si faccia da parte e si trovi un altro mestiere

  9. pescarese1976 ha detto:

    Mittemic pur lu pustal di la sangritana ma oggi non dobbiamo perdere sinno’ li vaffanguuul va sgrizzen

  10. tusciabruzzese ha detto:

    Bravo antateavanti: ATTEGGIAMENTO!
    Zauri ha detto che con il Crotone si erano tutti impegnati al massimo: come no! Li ho visti i centrocampisti passeggiare quando si doveva seguire gli inserimenti avversari! Oggi speriamo si diano una svegliata

  11. antateavanti ha detto:

    Zauri indeciso se difendersi nell’area piccola col pullman della gestione governativa o rischiare di più opponendosi nell’area grande con 2 autoarticolati iveco…..buttiamola sul ridere ….le premesse non sono buone ma chissà magari Galano con qualche giocata solitaria ci fa godere ….ma ad 1 pareggio ad esempio preferirei tanto u. minimo di gioco e sopratutto atteggiamento cazzuto non foglie morte scandalose come col Crotone

  12. pescara ha detto:

    Come volevasi dimostrare, Sebastiani ha chiarito l’inconsistenza delle accuse di DI CAMPLI e che il Pescara non rischia niente

  13. lapescara ha detto:

    Forza Pescara

  14. pescarese1976 ha detto:

    Non perdo tempo a rispondere a stupide provocazioni, detto ciò masser voglio vedere 11 belve in campo. Se ci facet perd la facc nghi sto picurar ietiv ariponn tutt quind. Avast a fa li chiacchiere caccet for li pall…Si ancor li tinet 🤔

  15. fdcpescara ha detto:

    Smettetela di fare i criticoni e tifate il nostro Pescara. Se siete più bravi proponetevi a Sebastiani