PESCARA-CITTADELLA 3-1: I 99 MINUTI CON I … 40MILA!
08/11/2020
Il futuro del calcio a Pescara: Sebastiani su Pavanati
08/11/2020

All’ultima spiaggia, Oddo si salva

Damir CETER VALENCIA

Al settimo tentativo il Pescara centra il primo successo stagionale. La squadra di Massimo ODDO, dopo una partenza di campionato in ripidissima salita, anzi in rapida discesa verticale all’ultimo posto, trova i tre punti ma soprattutto una prestazione degna contro un Cittadella che ha pagato a caro prezzo un primo tempo con due mezzi svarioni difensivi su un comunque ispiratissimo CETER.

Comincia meglio il Cittadella che si fa vedere già al 3′ con la conclusione di Cissè che lascia sul posto un ancora inconstante SCOGNAMIGLIO: FIORILLO non si fa sorprendere. Gli ospiti continuano a tenere il pallino del gioco in mano fino al 15′, proprio un minuto prima che si scateni l’uragano CETER. Il primo gol su grande azione personale, di potenza, conclusa con un delizioso scavetto. Il secondo con una difesa avversaria un po’ “persa”: un gol, quello dell’attaccante colombiano, che ha ricordato l’altro simile dell’accoppiata VERRATTI-INSIGNE al Torino di Ventura nella prima stagione con ZEMAN.

L’uno-due stordisce il Cittadella, che ci mette dieci minuti per tornare pericoloso con il colpo di testa di Ogunseye: la palla centra la traversa e ricade appena dentro il campo! Sospiro di sollievo per il biancazzurri e CETER, scatenato, al 39′ si guadagna una punizione da appena fuori area avversaria: VOKIC trasforma con un mancino a giro perfetto, che non lascia scampo a Maniero II. E’ il 3 a 0.

Nella ripresa Venturato inserisce Perticone e il Cittadella si rende pericoloso con Iori dalla distanza: FIORILLO mette in angolo. I veneti riescono a tornare parzialmente in gara al 61′, quando Cissè realizza il gol dell’1-3 con un colpo di testa su cross di Donnarumma, complice la perdita di marcatura di JAROSZYNSKY sull’ennesimo gol subito dal Pescara su cross alto in area. Al 64′ gli ospiti hanno la clamorosa occasione per riaprire la gara: rigore dubbio fischiato a FERNANDES su D’Urso. Il Cittadella, però, spreca incredibilemente con il capitano Iori che calcia alto. A questo punto è il Pescara a farsi nuovamente pericoloso con GALANO, per il resto un po’ spento anche oggi, ma Maniero non si fa sorprendere. Parte così la classica girandola dei cambi, che non porta a niente, salvo rivedere un grintoso ASENCIO per una decina di minuti, nonché il riesumato CRECCO. Il Pescara e Massimo ODDO fanno festa: gli abruzzesi non sono più ultimi benché ancora tra i retrocessi. Molto positivi BELLANOVA e MASCIANGELO in fase di spinta. Onesto lavoro di FERNANDES. Non visibile MAISTRO. Altra buona prestazione di VOKIC, non veloce ma di gran tocco. CETER alle stelle!

Prima gioia per il Pescara e Massimo ODDO, salvatosi all’ultima spiaggia. I Pescaresi, complice il KO della Cremonese, lasciano l’ultimo posto in classifica.

40mila.it
INCAPACI D’AVERE UNA PUNTA CHE SEGNI CON CONTINUITA’ DA 345 GIORNI E 9 ORE! [conteggio sospeso dal 14/3/20 al 20/6/20]

 

Lascia un commento