18a giornata (“Boxing day”): maglie da collezionisti per solidarietà!
25/12/2019
“CHI VOLETE” CONTRO I “PORTUALI” AMARANTO? – La formazione…
25/12/2019

La Serie BKT illumina Santo Stefano

Sarà un Santo Stefano dedicato alla Serie BKT con la penultima giornata del girone d’andata in programma il 26 dicembre. Ad aprire le danze il match tra Cosenza ed Empoli mentre alle h. 15 altre 7 gare con la capolista Benevento che va al Bentegodi per sfidare il ChievoVerona. Big match anche allo Stirpe con il Frosinone che ospita il Crotone mentre Tramezzani cerca i primi punti alla guida del Livorno al Picchi contro il Pescara. A Cremona arriva la Juve Stabia reduce da due vittorie consecutive, il Pordenone invece se la vedrà con la Salernitana all’Arechi. Per il Perugia trasferta siciliana in casa del Trapani. Spazio anche per il derby veneto tra Venezia e Cittadella ma anche per quello ligure tra Virtus Entella e Spezia che alle 21 chiude il turno. In mezzo, alle 18, Ascoli-Pisa.

Giovedi 26 dicembre 0re 12.30

Cosenza-Empoli (diretta su Dazn e SKY Dazn1)

Sono 8 i confronti ufficiali in Calabria tra le due squadre: in bilancio 2 vittorie rossoblu (ultima 2-0 nella Serie B 1988/89, allenatori Bruno Giorgi per i calabresi, Gigi Simoni per i toscani), 3 pareggi (ultimo 1-1 nella Serie B 2000/01) e 3 successi azzurri (ultimo 3-0 nella Serie B 2001/02, con reti di Maccarone, Di Natale e Rocchi).

Cosenza a segno da 7 partite di fila (13 gol totali, ultimo stop nello 0-1 a Chiavari del 29 ottobre scorso), ma anche a porta aperta da 6 (11 gol al passivo, ultima porta inviolata nel 2-0 interno sulla Cremonese del 4 novembre scorso).

L’Empoli subisce gol da 11 giornate con 19 reti incassate in totale. Ultima gara vinta e senza subire reti il 3-0 casalingo sul Perugia del 28 settembre scorso.

Empoli squadra della Serie BKT che subisce il maggior numero di gol nei 15’ finali di primo tempo: 8 i gol al passivo azzurri dal 31’ al 45’ inclusi recuperi, ma scatenato nei primi 15’ di gara, con 6 segnature.

La squadra di Muzzi non realizza gol in trasferta da 298’: ultima marcatura di Stulac al 62’ del 2-2 a Trapani, lo scorso 26 ottobre: da allora si contano i residui 28’ in Sicilia e le intere gare a casa di Benevento (0-2), Frosinone (0-4) e Virtus Entella (0-2).

Probabili formazioni:

Cosenza (3-4-1-2): Perina; Idda, Monaco, Legittimo; Corsi, Bruccini, Broh, D’Orazio; Machach; Riviere, Baez. All. Braglia.
Empoli (4-3-1-2): Brignoli; Veseli, Romagnoli, Maietta, Nikolau; Frattesi, Stulac, Bandinelli; Dezi; La Gumina, Mancuso. All. Muzzi.

Arbitro: Pezzuto.

Diffidati: Bruccini, Perina (Cosenza); Veseli (Empoli).

Squalificati: Balkovec (Empoli).

 

Ore 15

ChievoVerona-Benevento (diretta su Dazn e Rai Sport)

A Verona un solo precedente ufficiale, datato 20 maggio 2018 in Serie A: vittoria dei padroni di casa per 1-0 con gol decisivo di Inglese al 49’.

ChievoVerona squadra cadetta 2019/20 regina per punti guadagnati nelle riprese rispetto ai propri risultati del 45’: +7.

Benevento a suon di record: squadra che ha vinto di più (12 volte), perde di meno (1 sola partita su 17 giocate), attacco top con 28 reti segnate e difesa bunker (8 sole reti subite).

Sanniti scatenati nei 15’ finali di gara, con 9 reti segnate dal 76’ al 90’ inclusi recuperi, primato stagionale condiviso con la Salernitana.

Porta giallorossa blindata da 512’: ultima rete subita da Calò al 28’ di Juve Stabia-Benevento 1-1 del 9 novembre scorso, cui si sommano i residui 62’ del Menti e le intere gare contro Crotone (2-0 in casa), Venezia (2-0 esterno), Trapani (5-0 in casa), a Livorno (2-0) e in casa contro il Frosinone (1-0).

Il Benevento è una delle 4 squadre cadette che segnano il maggior numero di reti con subentranti dopo 17 giornate: 4 le reti, come per Perugia, Frosinone ed Ascoli.

Probabili formazioni:

ChievoVerona (4-3-1-2): Semper; Dickmann, Vaisanen, Rigione, Cotali; Segre, Esposito, Di Noia; Vignato; Meggiorini, Rodriguez. All. Marcolini.

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Tuia, Caldirola, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Viola; Tello, Improta; Coda. All. Inzaghi.

Arbitro: Sacchi.

Diffidati: Esposito, Meggiorini, Vaisanen (ChievoVerona); Kragl (Benevento).

Squalificati:

 

Cremonese-Juve Stabia (diretta su Dazn)

Primo confronto ufficiale tra le due squadre a Cremona.

Serve un’inversione di rotta in avanti alla Cremonese che finora ha realizzato meno reti di tutti in campionato, 12.

La Juve Stabia è la squadra più distratta nei 15’ finali di gioco con 10 reti subite dal 76’ al 90’ inclusi recuperi.

Quella di Caserta è una delle 5 compagini cadette che hanno sempre fatto i 3 cambi per partita, 51 su 51 dopo 17 turni, come Venezia, Pescara, Ascoli e Pisa.

Probabili formazioni:

Cremonese (3-4-2-1): Agazzi; Bianchetti, Caracciolo, Claiton, Zortea, Arini, Valzania, Migliore, Soddimo, Piccolo, Ceravolo. All. Baroni.

Juve Stabia (4-2-3-1): Russo; Vitiello, Fazio, Troest, Ricci; Addae, Calò; Canotto, Mallamo, Bifulco; Forte. All. Caserta.

Arbitro: Robilotta.

Diffidati: Arini,  Migliore, Valzania (Cremonese); Canotto, Mallamo, Tonucci (Juve Stabia).

Squalificati:

 

Frosinone-Crotone (diretta su Dazn)

Nei 13 precedenti ufficiali tra le due squadre in terra ciociara si registra un bilancio di 5 successi giallazzurri (ultimo 3-1 nella Serie B 2014/15), 5 pareggi (ultimo 1-1 nella Serie B 2009/10) e 3 vittorie calabresi (ultima 3-2 nella Serie B 2010/11). L’ultima sfida a Frosinone è storica per il sodalizio di casa: il 16 maggio 2015 il successo per 3-1 dei ragazzi allora allenati da Roberto Stellone sancì aritmeticamente la prima storica promozione in A dei giallazzurri: le reti di quella partita vennero siglate da Ciofani al 16’, Dionisi al 41’ e 70’ e rete della bandiera firmato da Gigli al 79’.

Il Frosinone è una delle 3 squadre della Serie BKT ancora imbattute in casa, come Benevento e Pordenone. I ciociari sono imbattuti in casa da 11 gare ufficiali, con score di 8 successi e 3 pareggi e ultimo k.o. datato 12 maggio scorso, in A, 1-3 dall’Udinese.

Frosinone una delle 4 squadre cadette 2019/20 che segnano il maggior numero di reti con subentranti dopo 17 giornate: 4 le reti, come per Perugia, Benevento ed Ascoli.

Crotone reduce da 4 sconfitte esterne consecutive, con ultimo risultato utile esterno il 20 ottobre scorso, 1-1 a Pisa.

Probabili formazioni: 

Frosinone (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Krajnc; Paganini, Gori, Maiello, Haas, Beghetto; Novakovich, Dionisi. All. Nesta.

Crotone (3-5-2): Cordaz; Golemic, Marrone, Gigliotti; Mustacchio, Messias, Barberis, Molina, Mazzotta; Vido, Simy. All. Stroppa.

Arbitro: Ghersini.

Diffidati: Ciano, Dionisi (Frosinone).

Squalificati: Crociata (Crotone).

 

Livorno-Pescara (diretta su Dazn)

Sono 8 i confronti ufficiali in Toscana tra le due squadre: 4 le vittorie amaranto (ultima 4-0 nella Serie B 2015/16), 2 i pareggi (ultimo 0-0 nella Serie B 2018/19) e 2 successi abruzzesi (ultimo 2-1 nella Serie B 2014/15).

Pescara squadra più prolifica nei primi 15’ della ripresa con 6 reti segnate dal 46’ al 60’.

Quella abruzzese è una delle 5 squadre cadette 2019/20 che hanno sempre fatto i 3 cambi per partita, 51 su 51 dopo 17 turni, come Juve Stabia, Venezia, Ascoli e Pisa.

Probabili formazioni:

Livorno (3-4-3): Zima; Gonnelli, Bogdan, Boben; Morganella, Agazzi, Luci, Porcino; Marras, Raicevic, Rocca. All. Tramezzani.
Pescara (4-3-2-1): Kastrati; Ciofani, Drudi, Bettella, Masciangelo; Memushaj, Palmiero, Busellato; Machin, Galano; Maniero. All. Zauri.

Arbitro: Amabile.

Diffidati: Agazzi, Boben, Gonnelli, Luci, Marras, Raicevic (Livorno); Machin (Pescara).

Squalificati:

 

Salernitana-Pordenone (diretta su Dazn e SKY Dazn1)

Primo confronto ufficiale a Salerno tra le due squadre.

Salernitana una delle due squadre in gol solo con titolari dopo 17 giornate, come il Pisa.

Granata a porta aperta da 13 partite di fila: 20 gol subiti con ultima porta inviolata nell’1-0 a Trapani lo scorso 22 settembre.

Di contro la squadra campana è scatenata nei 15’ finali di gara, con 9 reti segnate dal 76’ al 90’ inclusi recuperi, primato della Serie BKT 2019/20 condiviso con il Benevento.

Pordenone imbattuto in 8 delle ultime 9 giornate: unico scivolone a Pisa, 0-2, lo scorso 2 dicembre; nel mezzo 6 vittorie e 2 pareggi per i friulani. Neroverdi scatenati prima della pausa: 8 le reti dei ramarri segnate dal 31’ al 45’ inclusi recuperi.

Probabili formazioni:

Salernitana (3-5-2): Micai; Karo, Billong, Jaroszynski; Lombardi, Akpa Akpro, Dziczek, Maistro, Kiyine; Djuric, Jallow. All. Ventura.
Pordenone (4-3-1-2): Di Gregorio; Vogliacco, Barison, Camporese, Bassoli; Zammarini, Burrai, Pobega; Chiaretti; Strizzolo, Ciurria. All. Tesser.

Arbitro: Dionisi.

Diffidati: Di Tacchio, Jallow, Karo, Kiyine, Lopez Gasco (Salernitana), Almici, Pobega (Pordenone).

Squalificati: De Agostini (Pordenone).

 

Trapani-Perugia (diretta su Dazn)

In Sicilia padroni di casa imbattuti nei 3 precedenti ufficiali, per altro tutti in Serie B, contro il Perugia: in bilancio 1 successo granata (3-0 nella B 2016/17) e 2 pareggi (ultimo 0-0 nella Serie B 2015/16). I biancorossi non segnano al Provinciale da 191’, con ultima rete firmata Falcinelli su rigore al 79’ del match pareggiato per 2-2 in data 12 dicembre 2014.

Di fronte le due squadre più distratte nei primi 15’ di gioco con 6 reti subite per parte.

Il Perugia è una delle 4 squadre cadette 2019/20 che segnano il maggior numero di reti con subentranti dopo 17 giornate: 4 le reti, come per Benevento, Frosinone ed Ascoli.

Probabili formazioni:

Trapani (3-5-2): Carnesecchi; Strandberg, Scognamillo, Fornasier; Luperini, Corapi, Taugourdeau, Moscati, Grillo; Biabiany, Pettinari. All. Castori.

Perugia (4-3-1-2): Vicario; Mazzocchi, Gyomber, Sgarbi, Di Chiara; Nicolussi Caviglia, Carraro, Falzerano; Buonaiuto, Capone; Iemmello. All. Oddo.

Arbitro: Marini.

Diffidati: Del Prete, Fornasier, Scognamillo, Taugordeau (Trapani); Di Chiara (Perugia).

Squalificati: Dragomir, Rosi (Perugia).

 

Venezia-Cittadella (diretta su Dazn)

Nei 5 precedenti del derby veneto, padroni di casa imbattuti: in bilancio 2 vittorie arancioneroverdi (ultimo 2-1 nella Serie B 2017/18) e 3 pareggi (ultimo 1-1 nella Serie B 2018/19), con lagunari sempre a segno, per 8 marcature totali.

Il Venezia è una delle 5 squadre cadette che hanno sempre fatto i 3 cambi per partita, 51 su 51 dopo 17 turni, come Juve Stabia, Pescara, Ascoli e Pisa.

Cittadella distratto dopo la pausa: 8 le reti subite dai granata dal 46’ al 60’ di gioco su 19 totali incassate, poco meno del 50%.

Probabili formazioni:

Venezia (4-3-1-2): Lezzerini; Lakicevic, Modolo, Casale, Ceccaroni; Suciu, Fiordilino, Vacca; Aramu; Di Mariano, Bocalon. All. Dionisi.

Cittadella (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli, Perticone, Frare, Benedetti; Vita, Iori, Branca; D’Urso; Diaw, Celar. All. Venturato.

Arbitro: Ros.

Diffidati: Ceccaroni (Venezia).

Squalificati: Adorni (Cittadella).

 

Ore 18

Ascoli-Pisa (diretta su Dazn e SKY Dazn1)

Nei 15 confronti ufficiali tra le due squadre nelle Marche, il bilancio vede 7 successi bianconeri (ultimo 2-1 nella I Divisione Lega Pro 2013/14), 5 pareggi (ultimo 1-1 nella Lega Pro 2014/15) e 3 vittorie nerazzurre (ultima 4-2 nella Serie B 2016/17). Per 4 stagioni questo confronto si è giocato a livelli di Serie A, ultima volta in data 27 novembre 1988, con successo per 1-0 del Pisa di Bolchi sull’Ascoli di Castagner con rete decisiva di Beppe Incocciati.

L’Ascoli è una delle 4 squadre cadette che segnano il maggior numero di reti con subentranti dopo 17 giornate: 4 le reti, come per Perugia, Frosinone e Benevento. Bianconeri a segno da 10 gare di fila, con 14 reti totali ed ultimo stop in Chievo-Ascoli 2-0 – Serie B – lo scorso 20 ottobre.

In Ascoli-Pisa di fronte due delle 5 squadre cadette 2019/20 che hanno sempre fatto i 3 cambi per partita, 51 su 51 dopo 17 turni: come marchigiani e toscani, Juve Stabia, Pescara e Venezia.

Il Pisa è la cooperativa del gol dopo 17 giornate: 13 i marcatori per i nerazzurri toscani.

I nerazzurri però sprecano il maggior numero di punti nelle riprese rispetto ai risultati del 45’: -7 il saldo nerazzurro.

Quella di D’Angelo è una delle due squadre in gol solo con titolari dopo 17 giornate, come la Salernitana.

Probabili formazioni:

Ascoli (4-3-1-2): Leali; Padoin, Gravillon, Brosco, D’Elia; Gerbo, Troiano, Cavion; Brlek; Scamacca, Ardemagni. All. Zanetti.
Pisa (4-3-2-1): Gori; Ingrosso, Aya, Benedetti; Lisi; De Vitis, Siega, Pinato; Minesso, Di Quinzio; Moscaredelli. All. D’Angelo.

Arbitro: Rapuano.

Diffidati: Pucino, Troiano (Ascoli); Benedetti, De Vitis, Lisi, Masucci (Pisa).

Squalificati: Ninkovic (Ascoli); Birindelli, Gucher, Marin (Pisa).

 

Ore 21

Virtus Entella-Spezia (diretta su Dazn e SKY Dazn1)

Nei 13 precedenti del derby ligure a Chiavari, il bilancio vede 5 successi dei padroni di casa (ultimo 2-0 nella Serie B 2014/15), 6 pareggi (ultimo 1-1 nella Serie B 2016/17) e 2 vittorie ospiti (ultima 1-0 nella Serie B 2017/18).

In assoluto Spezia a porta chiusa in campionato, incluse gare interne ed esterne, da 232’: ultima rete subita da Riviere al 38’ del match pareggiato 1-1 a Cosenza lo scorso 29 novembre, da cui si contano i residui 52’ del San Vito-Marulla e le due intere gare contro Livorno (2-0) e Venezia (0-0 al Penzo).

Una sola sconfitta nelle ultime 9 giornate per lo Spezia, 2-3 a Pisa lo scorso 9 novembre; nel mezzo per i liguri 4 successi ed altrettanti pareggi.

Probabili formazioni:

Virtus Entella (4-3-1-2): Contini; Chiosa, Crialese, Pellizzer, Coppolaro; Eramo, Paolucci, Settembrini; Adorjan; Morra, De Luca M. All. Boscaglia.
Spezia (4-3-3): Scuffet; Ferrer, Erlic, Capradossi, Ramos; Mora, Bartolomei, Mastinu; Ragusa, Gudjohnsen, Ricci. All. Italiano.

Arbitro: Abbattista.

Diffidati: Contini (Virtus Entella); Mora (Spezia).

Squalificati: Maggiore (Spezia); De Luca (Virtus Entella).

 

Vai alla notizia originale

 

Lascia un commento